La moneta elettronica deve essere gratuita

Galerkin

Nuovo Utente
Registrato
23/1/13
Messaggi
27.798
Punti reazioni
1.497
Volete eliminare il contante?
Volete pagare solo con le carte?
Bene, e allora TUTTA L'INFRASTRUTTURA deve essere GRATUITA e sotto il controllo dello stato.
Questo significa che lo stato deve offrire ai suoi cittadini una banca in cui poter depositare i propri soldi A ZERO SPESE e un circuito POS SENZA commissioni di alcun tipo almeno per i pagamenti col bancomat. Poi, se uno vuole depositare i soldi in una banca di affari, aprire un dossier titoli e vuole la carta di credito fatti suoi, MA NON DEVE ESSERE OBBLIGATO.
Solo i gonzi possono pensare che il denaro elettronico serva a combattere l'evasione.
Il denaro elettronico serve alle banche per diventare SERVIZIO ESSENZIALE e IRRINUNCIABILE e farsi pagare profumatamente per offrire questo servizio.
Sono abbastanza vecchio da ricordarmi i tempi quando un sacco di gente viveva tranquillamente senza aver mai visto una banca dall'interno, e quando, se decidevi di dare i TUOI SOLDI alla banca, questa ti ringraziava e te li remunerava sul conto corrente.
Adesso invece, dato che sei praticamente obbligato ad avere un conto, ti fanno pagare profumatamente per dare loro i tuoi soldi, prima con le spese di conto e poi con le commissioni sulle transazioni...e ringrazia!
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.761
Punti reazioni
587
Aspetta che controllo...
Le banche sono già un servizio essenziale e irrinunciabile, servizio che già si paga.
Detto questo, per quanto mi riguarda si può mettere la commissione nel contratto tra banca e cliente purché io cittadino che mi pago le commissioni possa pagare qualsiasi cifra in qualsiasi situazione, dato che le commissioni me le pago io :D
E aggiungo, non sono favorevole all'abolizione del contante in quanto espressione della libertà di spesa discrezionale.
 

Natural-lux

Nuovo Utente
Registrato
19/9/17
Messaggi
132
Punti reazioni
51
Volete eliminare il contante?
Volete pagare solo con le carte?
Bene, e allora TUTTA L'INFRASTRUTTURA deve essere GRATUITA e sotto il controllo dello stato.
Questo significa che lo stato deve offrire ai suoi cittadini una banca in cui poter depositare i propri soldi A ZERO SPESE e un circuito POS SENZA commissioni di alcun tipo almeno per i pagamenti col bancomat. Poi, se uno vuole depositare i soldi in una banca di affari, aprire un dossier titoli e vuole la carta di credito fatti suoi, MA NON DEVE ESSERE OBBLIGATO.
Solo i gonzi possono pensare che il denaro elettronico serva a combattere l'evasione.
Il denaro elettronico serve alle banche per diventare SERVIZIO ESSENZIALE e IRRINUNCIABILE e farsi pagare profumatamente per offrire questo servizio.
Sono abbastanza vecchio da ricordarmi i tempi quando un sacco di gente viveva tranquillamente senza aver mai visto una banca dall'interno, e quando, se decidevi di dare i TUOI SOLDI alla banca, questa ti ringraziava e te li remunerava sul conto corrente.
Adesso invece, dato che sei praticamente obbligato ad avere un conto, ti fanno pagare profumatamente per dare loro i tuoi soldi, prima con le spese di conto e poi con le commissioni sulle transazioni...e ringrazia!
Torniamo al baratto?
 

Galerkin

Nuovo Utente
Registrato
23/1/13
Messaggi
27.798
Punti reazioni
1.497
Aspetta che controllo...
Le banche sono già un servizio essenziale e irrinunciabile, servizio che già si paga.
Detto questo, per quanto mi riguarda si può mettere la commissione nel contratto tra banca e cliente purché io cittadino che mi pago le commissioni possa pagare qualsiasi cifra in qualsiasi situazione, dato che le commissioni me le pago io :D
E aggiungo, non sono favorevole all'abolizione del contante in quanto espressione della libertà di spesa discrezionale.
No, le banche d'affari sono diventate servizio praticamente essenziale e irrinunciabile dagli anni 2000 in poi. Fino agli anni 90 e all'abolizione del glass steagall act, la stragrande maggioranza dei cittadini o non teneva i soldi in banca o li depositava sul CC in banche commerciali che usavano quei soldi per finanziare le attività produttive del territorio e remuneravano chi dava loro i soldi direttamente sul CC.
 

Vincent Vеga

Mind if I shoot it up here? Hey, mi casa su casa.
Registrato
25/1/12
Messaggi
38.496
Punti reazioni
1.812
la moneta elettronica vale meno dei contanti
senza un cashback 10% o uno sconto corposo non esiste agevolare la dittatura dilagante
 

mgzr160

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
15.570
Punti reazioni
1.305
Volete eliminare il contante?
Volete pagare solo con le carte?
Bene, e allora TUTTA L'INFRASTRUTTURA deve essere GRATUITA e sotto il controllo dello stato.
Questo significa che lo stato deve offrire ai suoi cittadini una banca in cui poter depositare i propri soldi A ZERO SPESE e un circuito POS SENZA commissioni di alcun tipo almeno per i pagamenti col bancomat. Poi, se uno vuole depositare i soldi in una banca di affari, aprire un dossier titoli e vuole la carta di credito fatti suoi, MA NON DEVE ESSERE OBBLIGATO.
Solo i gonzi possono pensare che il denaro elettronico serva a combattere l'evasione.
Il denaro elettronico serve alle banche per diventare SERVIZIO ESSENZIALE e IRRINUNCIABILE e farsi pagare profumatamente per offrire questo servizio.
Sono abbastanza vecchio da ricordarmi i tempi quando un sacco di gente viveva tranquillamente senza aver mai visto una banca dall'interno, e quando, se decidevi di dare i TUOI SOLDI alla banca, questa ti ringraziava e te li remunerava sul conto corrente.
Adesso invece, dato che sei praticamente obbligato ad avere un conto, ti fanno pagare profumatamente per dare loro i tuoi soldi, prima con le spese di conto e poi con le commissioni sulle transazioni...e ringrazia!
in realtà il MEF una banca ce l'ha (e tra un po' la deve pure ricapitalizzare) però in tutti questi anni non ha mai operato per fare politiche commerciali pro-cittadini (se è per questo neanche con le partecipate energetiche)

concordo, vuoi mettere degli obblighi, allora offri la possibilità di azzerare i disagi...oppure molto più banalmente basterebbe consentire che la commissione per la trasanzione POS possa essere addebitata al pagatore (come avviene per bonifici, bollettini postali e pagopa)...1 minuto dopo nessuno userebbe più le carte.

sul costo dei conti correnti e sulle care vecchie pratiche di una volta, però è anche colpa dei correntisti, un banca che ancora lo fa c'è Conto Corrente per i Consumatori | Banca Sistema S.p.A. se tutti aprissero il conto da loro, vedi che le altre si adeguano, invece trovi gente che rimane con la sua filiale storica pmu dopo pmu...e poi si lamenta.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.761
Punti reazioni
587
No, le banche d'affari sono diventate servizio praticamente essenziale e irrinunciabile dagli anni 2000 in poi. Fino agli anni 90 e all'abolizione del glass steagall act, la stragrande maggioranza dei cittadini o non teneva i soldi in banca o li depositava sul CC in banche commerciali che usavano quei soldi per finanziare le attività produttive del territorio e remuneravano chi dava loro i soldi direttamente sul CC.
Se tu scrivi che il denaro serve a giustificare le banche (generico) ti faccio presente che nella società attuale lo sono "de facto" per consuetudine d'uso.
La dicitura "d'affari" arriva solo ora.
 

BlackM

Rock and Roll
Registrato
30/3/00
Messaggi
170.767
Punti reazioni
3.319
Si può anche stare, ma:

- perchè un servizio deve essere gratuito?
- il gratuito non esiste

Chiedo.
 

karl1

si vis, potes
Registrato
18/4/06
Messaggi
35.160
Punti reazioni
1.798
Si può anche stare, ma:

- perchè un servizio deve essere gratuito?
- il gratuito non esiste

Chiedo.
Il conto bancario è un deposito fatto presso la banca che usa il denaro per fare profitto prestandolo quindi non è semplicemente un servizio; un tempo la banca riconosceva un interesse sui depositi come fa ancora sui vincolati.
Le transazioni elettroniche possono avere spese assorbite dagli scostamenti di valuta, dategli un paio di giorni di valuta in più.
 

pulviscolo

InterStellar Medium
Registrato
4/9/02
Messaggi
15.694
Punti reazioni
624
Si può anche stare, ma:

- perchè un servizio deve essere gratuito?
- il gratuito non esiste

Chiedo.

ma poi decliniamolo questo cattivissimo sistema elettronico che ha reso ricchi commercianti e settore turismo (non proprio marginale in italia)

le cattivissime Visa & Mastercard, sono quelle che hanno dato la possibilità al cliente di spendere prima e pagare poi, ma il commerciante incassava subito al netto delle commissioni, orrore!!
che dramma in confturismo sapere che magari il turista USA, si è allargato troppo e poi a casetta sua pagare le rate per le bizzarie in italia, tutto per colpa dell'orrido capitalismo!!!

bancomat vs 'gruzzolo mensile' nella zuccheriera, quello che ha permesso al consumatore di evadere dal budget predefinito mensile, orrore!!! quale torto al commerciante, ristoratore e albergatore che mal parata andavano di libretto mensile, cambiali e pagherò, che ci hanno lasciato "perle" ancora in bella vista nelle taverne tipo: 'per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno"...
 

Galerkin

Nuovo Utente
Registrato
23/1/13
Messaggi
27.798
Punti reazioni
1.497
Si può anche stare, ma:

- perchè un servizio deve essere gratuito?
- il gratuito non esiste

Chiedo.
perché va a sostituire un sistema sostanzialmente gratuito: se ti pagano in contanti e poi te a tua volta paghi in contanti, paghi il bene ma la transazione è a costo zero.
Vogliamo sostituire questo vecchio metodo di pagamento con un altro più figo, moderno ed efficace? Benissimo, ma perché dover pagare a un ente terzo una commissione? Perché per inserire i miei soldi in questo sistema moderno, bello ed efficiente il consumatore deve per forza sostenere delle spese fisse se vuole usare il sistema solo per effettuare dei pagamenti? Poi, ovviamente, se uno vuole usufruire dei servizi in più che le banche offrono è giusto che li paghi ma oggi viene imposta una tassa implicita da parte di un ente terzo a tutti...
 

Galerkin

Nuovo Utente
Registrato
23/1/13
Messaggi
27.798
Punti reazioni
1.497
ma poi decliniamolo questo cattivissimo sistema elettronico che ha reso ricchi commercianti e settore turismo (non proprio marginale in italia)

le cattivissime Visa & Mastercard, sono quelle che hanno dato la possibilità al cliente di spendere prima e pagare poi, ma il commerciante incassava subito al netto delle commissioni, orrore!!
che dramma in confturismo sapere che magari il turista USA, si è allargato troppo e poi a casetta sua pagare le rate per le bizzarie in italia, tutto per colpa dell'orrido capitalismo!!!

bancomat vs 'gruzzolo mensile' nella zuccheriera, quello che ha permesso al consumatore di evadere dal budget predefinito mensile, orrore!!! quale torto al commerciante, ristoratore e albergatore che mal parata andavano di libretto mensile, cambiali e pagherò, che ci hanno lasciato "perle" ancora in bella vista nelle taverne tipo: 'per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno"...
Ma cosa c'entra?! Chi vuole la carta di credito è giusto che paghi il servizio. ma oggi paga anche chi non è interessato a tutto il contorno di strumenti finanziari che il mercato bancario offre
 

BlackM

Rock and Roll
Registrato
30/3/00
Messaggi
170.767
Punti reazioni
3.319
perché va a sostituire un sistema sostanzialmente gratuito: se ti pagano in contanti e poi te a tua volta paghi in contanti, paghi il bene ma la transazione è a costo zero.
Vogliamo sostituire questo vecchio metodo di pagamento con un altro più figo, moderno ed efficace? Benissimo, ma perché dover pagare a un ente terzo una commissione? Perché per inserire i miei soldi in questo sistema moderno, bello ed efficiente il consumatore deve per forza sostenere delle spese fisse se vuole usare il sistema solo per effettuare dei pagamenti? Poi, ovviamente, se uno vuole usufruire dei servizi in più che le banche offrono è giusto che li paghi ma oggi viene imposta una tassa implicita da parte di un ente terzo a tutti...
Anche i files digitali costano meno della carta ma il Cloud lo paghi. Se mi dici che paga lo Stato va bene eh. Sempre non gratis è.
 

jo_iello

Nuovo Utente
Registrato
6/10/00
Messaggi
1.875
Punti reazioni
63
penso si faccia un po di confusione:
-lato consumatore : co sono carte di tutti i prezzi da zero (es fineco) a carte oro dal costo rilevante ; costo per utilizzo sostanzialmente zero con addebito in cc una volta al mese il 15 del mese successivo; non vedo problemi, anzi in caso emergenze posso "spendere" senz provvista// prelevare contante mi costa "tempo" e strisciata di conto se in banca e commissioni se al bancomat
-lato commerciate: uso moneta elettronica elettronica mi costa uno 0,4% medio (8 centesimi per 20 eur transato) ma drastica riduzione rischi rapina; impossibile che qualche barista"metta le mani nel cassetto", amplio alla mia clientela possibilita' di pagare anche se non ha contante; elimino rischio di prendere false banconote; fino a 10 eur di operazione non pago nulla......
Nessun problema con clientela estera , la carta e' universale
Anche qui vi sono sistemi che non hanno costi fissi, basta cercarli.....viene davvero il dubbio che sia stata scelta la soglia dei 60 eur perche' corrisponde alla tariffa media dei tassisti da Fiumicino a Roma, ma se inneschiamo tutta questa polemica per i soliti tassisti, francamente......
 

ventvert

Nuovo Utente
Registrato
22/1/02
Messaggi
4.683
Punti reazioni
285
Ridatemi la busta paga con dentro i contanti e il cedolino.
I pagamenti con moneta elettronica rafforzano, sì, la protezione antifrode e dal furto.
Poi ti capita un capriccio anche doloso della tecnologia e ti salta tutto.
 

BlackM

Rock and Roll
Registrato
30/3/00
Messaggi
170.767
Punti reazioni
3.319
Ridatemi la busta paga con dentro i contanti e il cedolino.
I pagamenti con moneta elettronica rafforzano, sì, la protezione antifrode e dal furto.
Poi ti capita un capriccio anche doloso della tecnologia e ti salta tutto.
Allora ripristiniamo la corrente elettrica gestita da bottoni meccanici, i database di carta a schedario...