la (quasi) bufala della contrazione dei consumi.

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

ramirez

Nuovo Utente
Registrato
6/11/05
Messaggi
26.172
Punti reazioni
522
Per l'Italia paese importatore di tutto (il grano per la nostra beneamata
pasta ed i pomodori per farci il sugo, i maiali per i famosi prosciutti ed il latte
per farci molti formaggi, tanto per capirci)
diminuire il consumo di ciò che importiamo E' UN BENE..
senza se e senza ma.
Il problema è, semmai, di riuscire a vendere più produzione
italiana. Ma non è una cosa che può fare il Governo visto che siamo
in un libero mercato. Lo devono capire i consumatori.
 
Azz...
Seguendo il tuo pensiero, che cul0 allora la Corea del Nord che consuma pochissimo, saranno felicissimi di questa tua considerazione :angry:
Nero
 
Quando il PIL farà -10% e i consumi -20% stapperemo lo champagne.
 
Per l'Italia paese importatore di tutto (il grano per la nostra beneamata
pasta ed i pomodori per farci il sugo, i maiali per i famosi prosciutti ed il latte
per farci molti formaggi, tanto per capirci)
diminuire il consumo di ciò che importiamo E' UN BENE..
senza se e senza ma.
Il problema è, semmai, di riuscire a vendere più produzione
italiana. Ma non è una cosa che può fare il Governo visto che siamo
in un libero mercato. Lo devono capire i consumatori.

Ma che stà a di'.....in Italia ci sono più maiali che cristiani (va in Padania se non ci credi) e produciamo e esportiamo pomodori e altri prodotti della terra.

L'ortofrutta guida l'export della Puglia È boom per pomodori e uva da tavola - Corriere del Mezzogiorno

Ovviamente importiamo anche (p.es. pelati dalla cina per i prodotti di più bassa qualità). Tra l'altro le importazioni aumentano proprio quando da noi sia ha una diminuzione dei prezzi per i produttori.
 
Ma che stà a di'.....in Italia ci sono più maiali che cristiani (va in Padania se non ci credi) e produciamo e esportiamo pomodori e altri prodotti della terra.

Beh in italia di maiali ne abbiamo 10 milioni, in Spagna ne hanno 24 MILIONI,...tanto per parlare di pigs......:D:D
 
è un bene? E perché? Perché importiamo meno pomodori?
 
Per l'Italia paese importatore di tutto (il grano per la nostra beneamata
pasta ed i pomodori per farci il sugo, i maiali per i famosi prosciutti ed il latte
per farci molti formaggi, tanto per capirci)
diminuire il consumo di ciò che importiamo E' UN BENE..
senza se e senza ma.
Il problema è, semmai, di riuscire a vendere più produzione
italiana. Ma non è una cosa che può fare il Governo visto che siamo
in un libero mercato. Lo devono capire i consumatori.

L'unica cosa che hai finalmente capito è che all'Italia serve, tra le altre cose, una bilancia commerciale positiva.
Ma non certo a costo di ridurre la domanda interna ad esempio del 10% ed un PIL del 4%; con esportazioni magari in aumento dello 0,5%.
 
Ma che stà a di'.....in Italia ci sono più maiali che cristiani (va in Padania se non ci credi) e produciamo e esportiamo pomodori e altri prodotti della terra.

L'ortofrutta guida l'export della Puglia È boom per pomodori e uva da tavola - Corriere del Mezzogiorno

Ovviamente importiamo anche (p.es. pelati dalla cina per i prodotti di più bassa qualità). Tra l'altro le importazioni aumentano proprio quando da noi sia ha una diminuzione dei prezzi per i produttori.

siccome non posso scrivere che sei ignorante ..chiedo al moderatore
come posso dire che Logan ignora CHE IMPORTIAMO MAIALI O CMQ PROSCIUTTI O CMQ COSCE DI MAIALE CHE POI PROVVEDIAMO A
VENDERE COME PROSCIUTTO DI PARMA O SAN DANIELE..
 
.risposta ad alcuni che ignorano alcuni fatti economici.
IL 60% delle auto nuove è d'importazione.
Ne acquistiamo circa 1.500.000 l'anno (almeno mi pare)
cioò vuol dire che ne importiamo circa 900.000.
Se riduciamo queste importazioni del 10% ne risparmiamo 90.000
ora 90000 x 15000 (valore medio) uguale a 1.350.000.000 euro
che possiamo spendere in prodotti italiani. Volendo, ovvio..
 
.


Se riduciamo queste importazioni del 10% ne risparmiamo 90.000
ora 90000 x 15000 (valore medio) uguale a 1.350.000.000 euro
che possiamo spendere in prodotti italiani. Volendo, ovvio..

Forse non hai ancora ben capito.
Se L'Italia importa ed importerà molto di meno non è tanto per una improvvisa migliore competitività (credo peraltro che la competitività aumenterà un pò dal 2102 in poi). Lo deve invece al crollo della domanda interna conseguente alla drastica riduzione del potere di acquisto delle famiglie negli ultimi 10 anni; potere di acquisto che si ridurrà ancor più nel prossimo biennio grazie alle 5 manovre (non tanto buone) fatte da Giugno ad oggi per conseguire il pareggio di bilancio entro il 2013.

p.s.
Il crollo della domanda interna dipende anche da fattori psicologici. I media stanno un pò esagerando per deprimere la gente e vendere di più.
 
. uguale a 1.350.000.000 euro
che possiamo spendere in prodotti italiani. Volendo, ovvio..

avendoli si, ma se la contrazione dei consumi e' data da una diminuzione del potere di acquisto quei 1.350 mln da spendere non ci sono e semplicemente non si spendono in prodotti italiani

inoltre le esportazioni, e' vero che rappresentano la vera immissione di ricchezza, ma sono in mano di pochi, mentre il mercato interno tende a redistribuire la ricchezza in modo piu' vasto tra i cittadini

ora: l'avere un 5% di superricchi che farebbe anche bene alle casse dello stato (se poi non potesse cosi' facilmente giocherellare con sedi estere) ed il resto della popolazione che fa la fame, potrebbe fare anche paradossalmente bene al pil ma ridurre in miseria la nazione intesa come unione di individui
 
Per l'Italia paese importatore di tutto (il grano per la nostra beneamata
pasta ed i pomodori per farci il sugo, i maiali per i famosi prosciutti ed il latte
per farci molti formaggi, tanto per capirci)
diminuire il consumo di ciò che importiamo E' UN BENE..
senza se e senza ma.
Il problema è, semmai, di riuscire a vendere più produzione
italiana. Ma non è una cosa che può fare il Governo visto che siamo
in un libero mercato. Lo devono capire i consumatori.

il made in italy e' ormai morto e defunto...al limite esiste qualcosa a livello locale e/o di nicchia.
Volenti o nolenti, siamo globalizzati
 
aumentare le esportazioni ? l'unica cosa che aumenta in questo paese ,ormai rassegnato è la disoccupazione ,le fabbriche che chiudono e in ultima istanza la miseria,,,,,
I have no dream
 
si, si con l'aumentato carico fiscale di certo aumentera' nel 2012 :D

Parlavo della competitività delle imprese che aumenterà un pò dal 2012 in poi e soprattutto dal 2013 in poi. Grazie al decreto di fine anno ed ai provvedimenti che saranno presi nei prossimi mesi.
Non delle tasse che colpiranno soprattutto il ceto medio, le famiglie e la domanda interna. Hai dato un'occhiata alla manovra prima di parlare a vanvera?
 
.risposta ad alcuni che ignorano alcuni fatti economici.
IL 60% delle auto nuove è d'importazione.
Ne acquistiamo circa 1.500.000 l'anno (almeno mi pare)
cioò vuol dire che ne importiamo circa 900.000.
Se riduciamo queste importazioni del 10% ne risparmiamo 90.000
ora 90000 x 15000 (valore medio) uguale a 1.350.000.000 euro
che possiamo spendere in prodotti italiani. Volendo, ovvio..

Gli stabilimenti per la produzione di auto stanno via via chiudendo in Italia.
Quindi l'unico modo per ridurre l'import del 10% è che proprio non si comprino le macchine. PErchè tendenzialmente non è che basti comprare FIAT invece di Volkswagen, perchè se le FIAT vengono da Polonia o Brasile non cambia nulla.

Quindi festeggiamo perchè diventiamo più poveri. Che va bene, per carità, ma diciamo le cose come stanno.
 
Gli stabilimenti per la produzione di auto stanno via via chiudendo in Italia.
Quindi l'unico modo per ridurre l'import del 10% è che proprio non si comprino le macchine. PErchè tendenzialmente non è che basti comprare FIAT invece di Volkswagen, perchè se le FIAT vengono da Polonia o Brasile non cambia nulla.

Quindi festeggiamo perchè diventiamo più poveri. Che va bene, per carità, ma diciamo le cose come stanno.

La produzione della nuova Panda si farà a Pomigliano.
Quella attuale si produce in Polonia.
Mi pare abbiano già iniziato.
 
Parlavo della competitività delle imprese che aumenterà un pò dal 2012 in poi e soprattutto dal 2013 in poi. Grazie al decreto di fine anno ed ai provvedimenti che saranno presi nei prossimi mesi.
Non delle tasse che colpiranno soprattutto il ceto medio, le famiglie e la domanda interna. Hai dato un'occhiata alla manovra prima di parlare a vanvera?

OK!

La manovra al momento non mi sembra abbia toccato direttamente le imprese, anzi forse ha ridotto molto leggermente l'imposizione almeno in alcuni casi
Irap e Ires 2012: deduzioni per imprese come da manovra finanziaria Monti - BusinessOnLine.it
Sono stati invece tassati i consumi (iva e carburanti) ed il patrimonio.
Certo che per aumentare sensibilmente la competitività ci vorranno ben altri provvedimenti.
 
Indietro