La rivalutazione dei contributi previdenziali si fa in base al PIL e non all'Istat

andrea65trader

4 INTERCONTINENTALI
Registrato
27/1/00
Messaggi
13.513
Punti reazioni
1.167
Non so se tutti lo sanno, ma:

"I contributi annui si rivalutano in base alla media mobile quinquennale del tasso di crescita nominale del PIL"

Quindi niente Istat, ma media mobile quinquennale del Pil.

Quest'anno il Pil sarà -2,7%. Se ci mettiamo dentro il 2011, 2010, 2009 2008, facciamo la somma e dividiamo per 5 la media risulta essere NEGATIVA.
Quindi i contributi versati NON PRENDERANNO RIVALUTAZIONE.

Questo è un altro modo SUBDOLO E SCHIFOSO per abbassare la pensione a chi già ci andrà col sistema retributivo e non col contributivo.
E ci tocca vedere i baby pensionati che se la ridono.


Andrea
 
come dissi nel 2007................io col ca.... che ci arrivo a prendere la pensione contributiva............................e se la prendo ci compro un pacchetto di sigarette....
 
mentre per i pensionati retributivi tutto ciò non vale.
 
Non so se tutti lo sanno, ma:

"I contributi annui si rivalutano in base alla media mobile quinquennale del tasso di crescita nominale del PIL"

Quindi niente Istat, ma media mobile quinquennale del Pil.

Quest'anno il Pil sarà -2,7%. Se ci mettiamo dentro il 2011, 2010, 2009 2008, facciamo la somma e dividiamo per 5 la media risulta essere NEGATIVA.
Quindi i contributi versati NON PRENDERANNO RIVALUTAZIONE.

Questo è un altro modo SUBDOLO E SCHIFOSO per abbassare la pensione a chi già ci andrà col sistema retributivo e non col contributivo.
E ci tocca vedere i baby pensionati che se la ridono.


Andrea

e ringrazia che la rivalutazione è zero.
a lasciarla fare la fornero avrebbe anche messo un tasso di rivalutazione, in presenza dela media pil negativa, NEGATIVO.
 
mentre per i pensionati retributivi tutto ciò non vale.

I pensionati retributivi oltre a percepire una pensione particamente regalata, praticamente a sbafo sulle spalle dei contributi che i lavoratori attivi sono costretti a versare ogni mese (32,5% della retribuzione "lordissima" :eek:.... una vera e propria estorsione per vedersi poi, dopo anche 45 anni di lavoro, assegnare una pensione contributiva che se tutto va bene sarà del 40-50% dell'ultima retribuzione!) hanno anche gli adeguamenti all'inflazione entro il limite di 3 volte la pensione integrata al minimo.

Io mi chiedo come i giovani ed i lavoratori attivi possano accettare una simile aberrazione senza coalizzarsi, indipendentemente dalle proprie idee politiche, e cercare di rendere più equo un sistema scandaloso, iniziando come prima cosa a negare il proprio voto a tutte quelle forze politiche che hanno votato in parlamento una simile indegna manovra pensionistica!

http://www.finanzaonline.com/forum/...-questione-di-tempo-forse-neppure-troppo.html
 
Ricordo che in Italia ci sono oltre 500.000 (dico CINQUECENTOMILA) baby pensionati ed oltre 900.000 (NOVECENTOMILA !!!) persone che sono andate in pensione con meno di 20 anni di contributi.


Andrea
 
Per le pensioni contributive, il nostro metodo di rivalutazione pensionistica è il peggiore del mondo occidentale.
Le prime vittime fummo noi lavoratori autonomi della gestione separata.
Ricordo benissimo che all'epoca i dirigenti sindacali e del centrosinistra dicevano che dovevamo ringraziarli.
Secondo loro, con l'euro, l'Italia sarebbe cresciuta sopra il 6%.
Strano che, pur essendo così sicuri che fosse un affare, non hanno reso la contribuzione volontaria, come chiedevamo...
Con le tipiche parole castaiole, insistevano che il popolino non sa fare il proprio interesse. Spettava a loro farlo anche contro la nostra volontà...
 
Io mi chiedo come i giovani ed i lavoratori attivi possano accettare una simile aberrazione senza coalizzarsi, indipendentemente dalle proprie idee politiche

A giovani e lavoratori attivi questo mica viene detto. Tu basta che dici che è tutta colpa di Berlusconi e li trovi a sfilare in corteo non per cambiare queste cose, ma per perpetuarle.
 
Conosco personalmente,persone che dopo 25 anni in divisa,di cui gli iltimi 10 in malattia per. causa di servizi,sono pensionati a 2000 euro al mese.**Affamare la bestia.
 
A giovani e lavoratori attivi questo mica viene detto. Tu basta che dici che è tutta colpa di Berlusconi e li trovi a sfilare in corteo non per cambiare queste cose, ma per perpetuarle.


Questioni di straordinaria importanza per il futuro di tutti i lavoratori (dipendenti, autonomi, liberi professionisti, ecc.) come quelle relative ai sistemi pensionistici in vigore, non servirebbe neppure dirle poichè siamo nell'era dell'informazione ed a mio parere "nell'epoca dell'informazione l'ignoranza è una libera scelta" ;) cioè tutti possono, se vogliono, informarsi tramite canali alternativi alla propaganda ufficiale

(esempio:

Barnard: pensioni private, ecco a chi obbedisce la Fornero | LIBRE)

Se invece la gente vuole continuare ad essere ignorante, evitare lo sforzo di informarsi adeguatamente e perseverare a credere alle buffonate che gli raccontano una parte (purtroppo fortemente maggioritaria! :'() dei politici, sono liberi di farlo ma poi non possono lamentarsi quando si accorgeranno, troppo tardi, che gli hanno letteralmente scippato il futuro per continuare a garantire gli scandalosi privilegi dei pensionati d'oro esistenti, dei pre-pensionati retributivi esistenti, dei baby-pensionati esistenti e di tutti i pensionati retributuivi esistenti!
 
La Fornero ha inkiappettato la marmaglia italica (i giovani soprattutto) come nessuno dal dopoguerra......e addirittura molti ciòvani la ringraziano (letto da me più volte nel forum!)

Una operazione di anestesia delle coscienze, avvenuta con il contributo di Confindustria, banche e assicurazioni.

Spettacolo!

PS: I tedeschi, riferimento di austerità, pagano poco più della metà dei contributi, vanno in pensione prima (grazie a vari sconti, tra cui la cura dei figli) e prendono una % dello stipendio medio in pensione molto più alto della marmaglia italica (65% contro 50%). La Fornero's nel frattempo, vi saluta con la sua futura pensione d'oro retributiva..bye bye Italians! :bye:
 
Devo dedurne che viaggeremo a PIL negativo per un decennio almeno.
 
La Fornero ha inkiappettato la marmaglia italica (i giovani soprattutto) come nessuno dal dopoguerra......e addirittura molti ciòvani la ringraziano (letto da me più volte nel forum!)

Una operazione di anestesia delle coscienze, avvenuta con il contributo di Confindustria, banche e assicurazioni.

Spettacolo!

PS: I tedeschi, riferimento di austerità, pagano poco più della metà dei contributi, vanno in pensione prima (grazie a vari sconti, tra cui la cura dei figli) e prendono una % dello stipendio medio in pensione molto più alto della marmaglia italica (65% contro 50%). La Fornero's nel frattempo, vi saluta con la sua futura pensione d'oro retributiva..bye bye Italians! :bye:


Se fossero davvero giovani sarebbe veramente impressionante! :eek:

Io so per certo che il FOL è frequentato da una notevole percentuale di pensionati...... che magari si spacciano per giovani..... perchè in ambiente virtuale tutto è possibile :D
 
Ricordo che in Italia ci sono oltre 500.000 (dico CINQUECENTOMILA) baby pensionati ed oltre 900.000 (NOVECENTOMILA !!!) persone che sono andate in pensione con meno di 20 anni di contributi.


Andrea

Bravo, e tutti quelli che secondo la deroga alla vecchia legge Dini avrebbero potuto andare in pensione a 65 anni se avessero avuto almeno 15 anni di contributi nel 1992 e che adesso si trovano senza pensione e non riceveranno indietro nemmeno i contributi versati? Lo sai chi c'è in mezzo a queste centinaia di migliaia di persone? Tutte le donne che hanno abbandonato il lavoro per curare i figli con la certezza di prender una pensioncina in vecchiaia e che adesso si rendono conto di averlo preso nel lisca grazie a Monti e alla Frignero!
Vogliamo anche parlare del fatto che quelli nati il 31 dicembre 1946 la pensione l’hanno presa e quelli nati il 1 gennaio 1947 no?
 
Ultima modifica:
Bravo, e tutti quelli che secondo la deroga alla vecchia legge Dini avrebbero potuto andare in pensione a 65 anni se avessero avuto almeno 15 anni di contributi nel 1992 e che adesso si trovano senza pensione e non riceveranno indietro nemmeno i contributi versati? Lo sai chi c'è in mezzo a queste centinaia di migliaia di persone? Tutte le donne che hanno abbandonato il lavoro per curare i figli con la certezza di prender una pensioncina in vecchiaia e che adesso si rendono conto di averlo preso nel lisca grazie a Monti e alla Frignero!
Vogliamo anche parlare del fatto che quelli nati il 31 dicembre 1946 la pensione l’hanno presa e quelli nati il 1 gennaio 1947 no?

davvero incredibile...ci tocchera' scegliere a 67 anni se lavorare ancora o morire di fame...
 
davvero incredibile...ci tocchera' scegliere a 67 anni se lavorare ancora o morire di fame...

ricordo degli studi 30 anni fa che dicevano che i sarebbe stata la grande emigrazione dal'africa verso l'europa.
Non capisco perchè non scrivano ora che l'europa emigrera' in massa a breve:wall:
 
Facciamo due conti:

Una persona che lavora ha nel suo montante previdenziale tutti i contributi che ha versato nel corso della sua vita lavorativa, aumentati degli interessi percepiti anno per anno. Facciamo un esempio di impiegato con stipendio medio che lavora da 20 anni. E' logico supporre che abbia maturato una cifra di circa 120.000 euro tra contributi e rivalutazioni.
Ebbene, quest'anno il Pil calerà del 2,7% per cui renderà la media mobile quinquennale pari a ZERO.
L'inflazione invece si attesta sul 3%.
Il che vuol dire che a quel lavoratore quest'anno vengono RUBATI 3.600 Euro SOTTO FORMA DI MANCATA RIVALUTAZIONE, e questo accadrà anche per i prossimi anni, visto che nella media mobile ci porteremo il terribile -2,7% del 2012.
Quindi in 5 anni ruberanno a quel lavoratore la bellezza di 18.000 Euro dandogli una pensione più bassa.
Dov'è la sinistra??? Dove sono i partiti che dovrebbero avere a cuore le sorti dei più deboli??? E i sindacati ? Secondo voi non lo sanno o lo sanno benissimo e se ne stanno zitti zitti e buoni buoni a godersi tutti i loro privilegi???


Andrea
 
Facciamo due conti:

Una persona che lavora ha nel suo montante previdenziale tutti i contributi che ha versato nel corso della sua vita lavorativa, aumentati degli interessi percepiti anno per anno. Facciamo un esempio di impiegato con stipendio medio che lavora da 20 anni. E' logico supporre che abbia maturato una cifra di circa 120.000 euro tra contributi e rivalutazioni.
Ebbene, quest'anno il Pil calerà del 2,7% per cui renderà la media mobile quinquennale pari a ZERO.
L'inflazione invece si attesta sul 3%.
Il che vuol dire che a quel lavoratore quest'anno vengono RUBATI 3.600 Euro SOTTO FORMA DI MANCATA RIVALUTAZIONE, e questo accadrà anche per i prossimi anni, visto che nella media mobile ci porteremo il terribile -2,7% del 2012.
Quindi in 5 anni ruberanno a quel lavoratore la bellezza di 18.000 Euro dandogli una pensione più bassa.
Dov'è la sinistra??? Dove sono i partiti che dovrebbero avere a cuore le sorti dei più deboli??? E i sindacati ? Secondo voi non lo sanno o lo sanno benissimo e se ne stanno zitti zitti e buoni buoni a godersi tutti i loro privilegi???


Andrea


Per la verità la sinistra "vera" è già partita con iniziative concrete nei confronti delle aberranti manovre del "trilateralista" come puoi vedere qui (è in corso la raccolta di firme per 4 referendum):

http://www.finanzaonline.com/forum/...dellart-18-e-diritti-contratto-nazionale.html

Post n.1 - link ai referendum sull'abolizione delle modifiche allo Statuto dei Lavoratori;

post n.2 - link ai referendum sull'abolizione della riforma pensionistica Monti-Fornero
;)
 
Facciamo due conti:

Il che vuol dire che a quel lavoratore quest'anno vengono RUBATI 3.600 Euro SOTTO FORMA DI MANCATA RIVALUTAZIONE, e questo accadrà anche per i prossimi anni, visto che nella media mobile ci porteremo il terribile -2,7% del 2012.
Quindi in 5 anni ruberanno a quel lavoratore la bellezza di 18.000 Euro dandogli una pensione più bassa.

E questo nel'anno dove gli investimenti (specialmente obbligazionari, ma anche azionari worldwide) hanno fatto molto bene :D

Una vera presa per i fondelli, soldi per il proprio futuro usati per foraggiare caste di pensionati d'oro dello stato, sindacalisti, parakiuli vari :D
 
Indietro