La Russia nell'UE, potrebbe fermare il declino a cui pare siamo destinati?

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

ungiornoxcaso

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
2.632
Punti reazioni
100
La butto lì, senza nessuna pretesa di analisi, un ingresso o una proposta di ingresso della Russia nell' UE, perchè non viene mai ipotizzata da nessuno?
Intendo, visto il rischio di trovarsi schiacciati e comprati da cinesi o americani, non sarebbe ipotizzabile in un ipotetico domani, l'entrata della Russia nell'UE, invece di parlare di Turchia?
 
Perché la Turchia vuole entrare nell'EU, la Russia no.
 
La butto lì, senza nessuna pretesa di analisi, un ingresso o una proposta di ingresso della Russia nell' UE, perchè non viene mai ipotizzata da nessuno?
Intendo, visto il rischio di trovarsi schiacciati e comprati da cinesi o americani, non sarebbe ipotizzabile in un ipotetico domani, l'entrata della Russia nell'UE, invece di parlare di Turchia?


io la ipotizzo da anni....

Poter Fare tutta 1 tirata da Gibilterra fino al Mar Giallo ....


MA sono anche uno di quelli che avrebbe Esplorate Alternative alla Vendita di Hai l'italia alla francia...... in primis Alla Cina.....
o a qualche ricco paese del medio oriente... che cosi' si sarebbe tovato 1 Compagnia di livello Europeo "Chiavi in Mano".... da utilizzare per il Trasporto di merci e passeggeri di cui l'italia -per forza di cose- sarebbe stato il Polo Principale.... con 1 guadagno di MILIARDI per il ns Paese.... invece sappiamo tutti come e' finita....
 
E' chiaro che sarebbe un percorso lungo,tortuoso e graduale, di 10 o 15 anni, non si parla di trattare con uno staterello.
 
Far entrare la Turchia nell'UE sarebbe da pazzi. L'entroterra è al livello del nostro medioevo.
 
E' chiaro che sarebbe un percorso lungo,tortuoso e graduale, di 10 o 15 anni, non si parla di trattare con uno staterello.


Unire il potenziale Umano ed ecomomico della Russia alle capacita' Tecniche europeee.....

1 unica Nazione dall'Atlantico al Pacifico .....

l'antico sogno Sogno di Napoleone e Hadolf...... finalmente Realizzato.. !!!

Me Cojons !!!!!
 
Unire il potenziale Umano ed ecomomico della Russia alle capacita' Tecniche europeee.....

1 unica Nazione dall'Atlantico al Pacifico .....

l'antico sogno Sogno di Napoleone e Hadolf...... finalmente Realizzato.. !!!

Me Cojons !!!!!

:mmmm:
 
Unire il potenziale Umano ed ecomomico della Russia alle capacita' Tecniche europeee.....

1 unica Nazione dall'Atlantico al Pacifico .....

l'antico sogno Sogno di Napoleone e Hadolf...... finalmente Realizzato.. !!!

Me Cojons !!!!!

A questo punto facciamo entrare anche la Cina e perchè no, anche l'India.

E vogliamo lasciar fuori il Giappone? Certo che no! Ma se prendi il giappone e la Cina non puoi certo lasciare fuori i paesi che sono in mezzo. E allora via con la Tailandia, la Corea, Singapore. Non male.

Ora però visto che ci siamo presi tutta l'Asia vogliamo lasciar fuori l'Australia?

E dopo aver preso l'asia, l'europa e l'australia beh... facciamola finita e inglobiamo anche il nord america ;)

Lasciamo fuori solo sud america e africa.

Anche se... il brasile sta tirando parecchio in questo periodo. E allora dentro anche il Brasile. Però se prendi il brasile non è che puoi lascia fuori l'Argentina no? Dentro anche l'Argentina.

E va bene dai. Con Brasile e Argentina ci siamo presi due terzi del sud america. A questo punto prendiamocelo pure tutto.

Manca solo l'Africa a questo punto e come Risiko abbiamo unificato il mondo. Ma io l'Africa la lascerei fuori ;)
 
non credo. l'ingresso di uno stato dovrebbe favorire un libero scambio ma sembra che da quello russo non si possa pretendere più di quel che già avviene: il gas arriva a pioggia e i ricconi già spendono. il popolo è abbastanza avulso da queste manovre.
in caso di estensione all'area euro, potrebbe dare un po' più di stabilità alla moneta e poco altro. è evidente che il problema europeo è tutto degli stati, in quanto ognuno gestisce il proprio debito.

viceversa, l'ingresso della turchia è enormente positivo dal punto di vista del libero scambio. hanno una popolazione molto giovane e molto acculturata, in pratica "materia prima" per il mercato del lavoro.
 
beh, si potrebbe iniziare a creare un unico popolo italo-russo mischiando un po' di sangue...visto pure che stanghe sono le russe, penso che si possa fare senza pb...:yes:
 
beh, si potrebbe iniziare a creare un unico popolo italo-russo mischiando un po' di sangue...visto pure che stanghe sono le russe, penso che si possa fare senza pb...:yes:

Ma certo! Perchè aspettare i lenti e stupidi burocrati europei. Facciamo direttamente noi:
-mandiamo in russia il 50% delle donne italiane . E portiamo in italia l'equivalente di donne russe .
E via diventeremo un unico popolo coeso :D

(anche se dubito che i russi sarebbero felici di beccarsi milioni di cessi italiani in cambio dei loro figoni ;) )
 
Ma certo! Perchè aspettare i lenti e stupidi burocrati europei. Facciamo direttamente noi:
-mandiamo in russia il 50% delle donne italiane . E portiamo in italia l'equivalente di donne russe .
E via diventeremo un unico popolo coeso :D

---> per millenni e' stato l'unico modo veramente efficace per unire i popoli, pensa solo agli inciuci matrimoniali degli asburgo


(anche se dubito che i russi sarebbero felici di beccarsi milioni di cessi italiani in cambio dei loro figoni ;) )

---> da buon paraculi quali siamo, mandiamo assieme alle italiane buone scorte di vodka...dopo un paio di bottiglie non si accorgeranno della differenza ! OK!

intermezzo storico: quando nixon andò da mao per i primi trattati sino-americani, mao volle offrire a kissinger -quale tangibile volontà di unione tra i due popoli- una decina di milioni di ragazze cinesi in eta' matrimoniale...il marpione ebreo capì al volo il rischio che correva l'occidente con tutta quella passera in libera circolazione e ripiegò su un paio di involtini primavera...
 
Ultima modifica:
1° non confondiamo il declino italico con quello europeo.
L'europa è e resta il più ricco mercato e più ricco produttore del mondo.
Le forze disaggreganti , per interesse geopolitico ( USA ) o per semplice idiozia politica, religiosa o nazionalista interna, si muovono con effetti "antieconomici".

2° il grande vantaggio dell'ingresso anticipato della turchia è che sono mussulmani .
Il suo ingresso in europa sarebbe di enorme beneficio .
il grande svantaggio è che sono una democrazia immatura e limitata, ma d'altra parte anche noi non siamo messi così bene .

3° l'ingresso della russia nella UE comporterebbe una rivoluzione nelle relazioni con gli usa...non credo proprio che lo permetterebbero.
Poi il problema delle democrazie immature e limitate in russia è ancora più evidente.
Questa è una europa essenzialmente di mercato dove però la politica e la democrazia hanno un peso enorme.
 
---> per millenni e' stato l'unico modo veramente efficace per unire i popoli, pensa solo agli inciuci matrimoniali degli asburgo




---> da buon paraculi quali siamo, mandiamo assieme alle italiane buone scorte di vodka...dopo un paio di bottiglie non si accorgeranno della differenza ! OK!

intermezzo storico: quando nixon andò da mao per i primi trattati sino-americani, mao volle offrire a kissinger -quale tangibile volontà di unione tra i due popoli- una trentina di milioni di ragazze cinese in eta' matrimoniale...il marpione ebreo capì al volo il rischio che correva l'occidente con tutta quella passera in libera circolazione e ripiegò su un paio di involtini primavera...

Nota storica interessante. Non la conoscevo ma rispettichia la politica millenaria della cina chiamata "cinesizzazione".
Sostanzialmente quando conquistavano uno stato vicino ci mandavano milioni di donne cinesi e nel giro di un paio di generazioni quella zona diventava parte della cina.

E' evidente che mao non stava facendo una battuta voleva realmente applicare la cinesizzazione anche agli usa. ;)

Peccato che questa politica non sia adottata storicamente anche dalla russia. Io una decina milioni di figone russe non le rifiuterei ;)
 
...cut...
Peccato che questa politica non sia adottata storicamente anche dalla russia. Io una decina milioni di figone russe non le rifiuterei ;)

---> insisto che dobbiamo cercare di italianizzare il mondo, mandando via le rompi@@...poi -in una italia ormai deserta di donne- importiamo passera col "cherry-picking" (ossia col metodo boncompagni: si scelgono solo le piu' fiche)...:clap:
 
---> insisto che dobbiamo cercare di italianizzare il mondo, mandando via le rompi@@...poi -in una italia ormai deserta di donne- importiamo passera col "cherry-picking" (ossia col metodo boncompagni: si scelgono solo le piu' fiche)...:clap:

Si, è anche vero che una figona russa che viene in italia un marito lo trova subito. Mentre credo che un cesso italiano che va in russia e si trova in competizione con Inga e Svetlana un pisello non lo vede nemmeno in 20 anni. Quindi la missione di italianizzazione credo avrebbe poco successo ;)
 
1° non confondiamo il declino italico con quello europeo.
L'europa è e resta il più ricco mercato e più ricco produttore del mondo.
Le forze disaggreganti , per interesse geopolitico ( USA ) o per semplice idiozia politica, religiosa o nazionalista interna, si muovono con effetti "antieconomici".

2° il grande vantaggio dell'ingresso anticipato della turchia è che sono mussulmani .
Il suo ingresso in europa sarebbe di enorme beneficio .
il grande svantaggio è che sono una democrazia immatura e limitata, ma d'altra parte anche noi non siamo messi così bene .

L'euro e l'Europa unita sono ottime idee, però per ora ci sono troppi problemi, alcuni dei quali causati o favoriti proprio da uno spirito antieuropeo diffuso.
Credo che prima di pensare ad allargare questo tipo di europa vadano risolti molti problemi, in questo istante non vedrei di buon occhio l'allargamento dell'area euro. La Turchia, invece di portare ad idee compatte e di rilievo nella politica estera europea rendendo l'europa più efficace nel proporre soluzioni a varie questioni, rischierebbe di spaccare, frammentare e rendere ancor più egoistiche, nazionaliste ed inefficaci le posizioni di questa europa "unita".
 
La butto lì, senza nessuna pretesa di analisi, un ingresso o una proposta di ingresso della Russia nell' UE, perchè non viene mai ipotizzata da nessuno?
Intendo, visto il rischio di trovarsi schiacciati e comprati da cinesi o americani, non sarebbe ipotizzabile in un ipotetico domani, l'entrata della Russia nell'UE, invece di parlare di Turchia?


sono d'accordo, vista l'altissima percentuale di gnocche....:D
 
L'euro e l'Europa unita sono ottime idee, però per ora ci sono troppi problemi, alcuni dei quali causati o favoriti proprio da uno spirito antieuropeo diffuso.
Credo che prima di pensare ad allargare questo tipo di europa vadano risolti molti problemi, in questo istante non vedrei di buon occhio l'allargamento dell'area euro. La Turchia, invece di portare ad idee compatte e di rilievo nella politica estera europea rendendo l'europa più efficace nel proporre soluzioni a varie questioni, rischierebbe di spaccare, frammentare e rendere ancor più egoistiche, nazionaliste ed inefficaci le posizioni di questa europa "unita".

ti capisco sinceramente, ma senza cercare l'originalità ed il pensiero contrarian a tutti i costi , ti spiego come sono arrivato ad assumere sull'ingresso della turchia una posizione controintuitiva sostanzialmente diversa da quella che avevo tempo fa.

alla base del processo di integrazione europea c'è stata la felice intuizione che il mercato comune e l'integrazione economica poteva guidare l'integrazione di paesi che nel secolo scorso si sono letteralmente massacrati a forza di sanguinosissime guerre.
Molti criticano questa fase dell'europa economica prima che politica , ma io non ho una alta considerazione della intelligenza politica della gente e mi domando se un processo diverso sarebbe mai stato possibile.
Se non per crudi e spietati interessi economici facciamo fatica a tenere assieme il veneto e la sicilia e l'autodistruttivo ed antieconomico istinto alla balcanizzazione non è un fenomeno solo italiano.
Capisco la diffidenza , lo storico antagonismo religioso ... ma la pace si fa con i nemici , ed un paese con una economia emergente che faccia da ponte verso il mondo islamico sarebbe per l'europa economica una vera e propria manna.
Concordo che l'ingresso di un partner a democrazia molto traballante è prematuro , sono trasporti dove è meglio non mescolare vasi di coccio e vasi di ferro , ma l'evoluzione recente della turchia spinta proprio dalla voglia di avvicinarsi all'europa sulla strada della democrazia è stata notevole e se continuerà così bisognerà riconoscere che gli ultimi ostacoli saranno rimossi.
Gli argomenti antiturchi retaggio di una storica ostilità religiosa sono sintomo di una barbarica inciviltà che non ci fa onore e che neanche considero,.
Rimosse queste argomentazioni non restano molte ragioni per tenere la turchia fuori, e non puoi immaginare quanto mi viene difficile accettare che su questo io e quel xxxxxxxxxx di berlusconi la pensiamo apparentemente uguale.
L'unica consolazione che ho è che almeno la penso diversamente da quegli xxxxxx della lega.
 
Indietro