La Svolta

lupolupo4

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
26/4/03
Messaggi
645
Punti reazioni
120
Nella giornata di ieri si è ottenuta la prova inconfutabile delle operazioni occulte che si stavano ponendo in essere su ART'E'. Nella riunione del 12 luglio u.s. il CDA si avvaleva, PER LA PRIMA VOLTA DALLA QUOTAZIONE, della facoltà di esonero dalla pubblicazione della seconda trimestrale, rimandando il tutto al 12 settembre data in cui il passaggio azionario delle azioni di tonino PERNA sarà completato. Questo perchè l'incremento del fatturato e della raccolta ordini e l'evidente produzione di utili susseguente avrebbe portato lo scambio azionario a livelli troppo elevati. Ma questa immane incertezza che perdurava ormai da tempo, sullo scambio azionario di PERNA, aveva portato ormai ART'E' a quotare al di sotto dei mezzi propri. RASBANK nel lontano mese di GENNAIO 2005 comunicava un target pari a 20 euro ed una raccomandazione BUY, ma allora l'incremento al di là di ogni stima, di fatturato ed ordini, riferibile soprattutto al settore SPAGNA (che ha portato alla imminente apertura di una nuova sede a BILBAO oltre a quella di BARCELLONA), era ancora lontano. Il passaggio di mano delle azioni di PERNA si può considerare la svolta dallo stallo esistente dal momento della quotazione.
 
lupolupo4 ha scritto:
. Questo perchè l'incremento del fatturato e della raccolta ordini e l'evidente produzione di utili susseguente avrebbe portato lo scambio azionario a livelli troppo elevati.[/SIZE] Ma questa immane incertezza che perdurava ormai da tempo, sullo scambio azionario di PERNA, aveva portato ormai ART'E' a quotare al di sotto dei mezzi propri. .



Salve....bene l'analisi mi sembra corretta, non riesco ha capire una cosa.....cosa intendi per "scambio azionari a livelli elevati"?!!

Non sarebbe stato meglio liberarsi della partecipazioni a livelli di prezzo più alti?

ciao OK! OK! :yes: :clap:
 
X Teofolo

Gent. Sig. TEOFOLO, lo scambio azionario, con un flottante inferiore al 30%, sarebbe stato impossibile ad un livello più elevato in quanto i prezzi sarebbero schizzati alle stelle rendendo i prezzi di contrattazione insostenibili per l'acquirente. Invece, monitorando attentamente il book giornaliero, ad una congrua proposta in lettera corrispondeva subito l'esatto equivalente in acquisto. Mancava solo la firma sotto l'ordine di contrattazione. Ma questa la rileveremo presto.
 
lupolupo4 ha scritto:
Gent. Sig. TEOFOLO, lo scambio azionario, con un flottante inferiore al 30%, sarebbe stato impossibile ad un livello più elevato in quanto i prezzi sarebbero schizzati alle stelle rendendo i prezzi di contrattazione insostenibili per l'acquirente. Invece, monitorando attentamente il book giornaliero, ad una congrua proposta in lettera corrispondeva subito l'esatto equivalente in acquisto. Mancava solo la firma sotto l'ordine di contrattazione. Ma questa la rileveremo presto.

Scusami (ti do del tu) ma lo capisco poco, se comuqnue anche a livellli più alti di prezzo ci sarebe stato comunque un compratore (in quanto come tu hai detto:"ad una congrua proposta in lettera corrispondeva subito l'esatto equivalente in acquisto")....il vantaggio di vendere a prezzi inferiori qual'è?

Forse il compratore MISTERIOSO ha acquisito il pacchetto solo per un prezzo tra 14 e 15,2......AH.....orami è più chiara la cosa.... :yes: :yes: :yes:

E questo compratore non dovrebbe comunicare l'ingresso come è stato già fatto dalla CONSOB per la vendita?

Inoltre non potrebbe averle acquistate la stessa ARTE' in quanto mi sembra che ci sia un autorizzazione in corso per un BUY-BACK azionario?

grazie
OK!
 
lupolupo4 ha scritto:
Gent. Sig. TEOFOLO, lo scambio azionario, con un flottante inferiore al 30%, sarebbe stato impossibile ad un livello più elevato in quanto i prezzi sarebbero schizzati alle stelle rendendo i prezzi di contrattazione insostenibili per l'acquirente. Invece, monitorando attentamente il book giornaliero, ad una congrua proposta in lettera corrispondeva subito l'esatto equivalente in acquisto. Mancava solo la firma sotto l'ordine di contrattazione. Ma questa la rileveremo presto.


Sei il lupolupo delle trevi a 0,7? :D ;)
 
X Teofolo

La comunicazione non deve avvenire immediatamente ma trascorreranno in media dai 10 ai 15 giorni per venirne a conoscenza tramite Consob (vedi Flavio PONTI dopo ADC di ALGOL del 30/12/04), a meno di comunicazioni ufficiali da parte dei soggetti interessati. Fermo restando ciò, per chiarire meglio il mio post precedente faccio un esempio: Mettiamo di voler vendere a 22 euro (target medio dei vari analisti su ART'E'), l'aumento dai minimi sarebbe stato del 60 % con subentro della componente speculativa che con poche azioni contendibili avrebbe fatto sospendere il titolo per parecchi giorni, procurando un effetto "INFERENTIA FULLSIX" che è passata, con basso flottante, da 2 euro a 7,60. Per poter accedere ad una percentuale così elevata di azioni, chi ha rilevato la quota di tonino PERNA avrà fatto ACCORDI ESTERNI di alto livello in quanto il bilancio 2004 ha chiuso con un fatturato consolidato pari a 45,9 milioni di Euro. EBITDA ed EBIT sono positivi, attestandosi rispettivamente a 6,9 e 0,3 milioni di Euro ed in più gli oneri straordinari relativi alla riorganizzazione sono stati pari a 8,9 milioni di Euro, le rettifiche finanziarie pari a 2,8 milioni di Euro, tutti interamente spesati nell’esercizio 2004, con positive ripercussioni sulla marginalità nel 2005. Con un incremento di fatturato ben oltre il 20% nell'esercizio 2005, il titolo non può mantenersi giocoforza sui livelli del 2004 in quanto vengono a generarsi utili che si riflettono sul patrimonio netto, di per sè già elevato. Sinceramente, dopo il chiarimento sul riassetto della compagine azionaria di questi giorni, siamo solo agli inizi di una equa perfomance positiva del titolo.
 
il vitaminico ha scritto:
Sei il lupolupo delle trevi a 0,7? :D ;)
credo di :yes:

mitiche le trevi, peccato le abbandonai a 1,17
 
X Licatese

Mi dispiace per Lei, ci si potevano fare molti più soldi. Comunque le opportunità di guadagno non terminano mai, basta sapere anticipare il mercato.
 
lupolupo4 ha scritto:
Mi dispiace per Lei, ci si potevano fare molti più soldi. Comunque le opportunità di guadagno non terminano mai, basta sapere anticipare il mercato.

OK....comuqnue se mi posso permettere "MAI anticipare il mercato!! sembre on trend!!" questa è una regola fondamentale.
(è solo un commento sulla tua affermazione)

Tienimi aggiornato in merito a qualche news sul pacchetto acquistato.
L'scita non è ancora totale mi sembra che sia stato venduto 8% manca altrettanto, vorrà dire che vedremo ancora giornate ricche di VOlumi.

a presto
 
:D
lupolupo4 ha scritto:
Mi dispiace per Lei, ci si potevano fare molti più soldi. Comunque le opportunità di guadagno non terminano mai, basta sapere anticipare il mercato.
:D

anticipare il mercato :eek:

hai scoperto l'acqua calda :D :p
 
X Equilibrium

Gent. mo Sig. Equilibrium, il mio ultimo post era diretto al Sig. Licatese, in quanto qualche anno fa su Trevi abbiamo avuto diversi scambi di opinioni, nelle quali in diversi sostenevano l'inconsistenza del titolo. Un tanto per Sua maggiore informazione.
 
lupolupo4 ha scritto:
Gent. mo Sig. Equilibrium, il mio ultimo post era diretto al Sig. Licatese, in quanto qualche anno fa su Trevi abbiamo avuto diversi scambi di opinioni, nelle quali in diversi sostenevano l'inconsistenza del titolo. Un tanto per Sua maggiore informazione.

scusa ma così pensi di fare la figura di quello che sa?!?!
parla come mangi, è un forum!
 
tornando a noi chi è così gentile da spiegarmi come diavolo hanno fatto l'anno scorso a perdere 10 mln e perchè non dovrebbe ripetersi in futuro la situazione?
 
Ultima modifica:
lupolupo4 ha scritto:
Gent. mo Sig. Equilibrium, il mio ultimo post era diretto al Sig. Licatese, in quanto qualche anno fa su Trevi abbiamo avuto diversi scambi di opinioni, nelle quali in diversi sostenevano l'inconsistenza del titolo. Un tanto per Sua maggiore informazione.


a lupolupo4 falla finita di darmi del lei a me :D

e pensa sempre alle lazio :D
 
equilibrium ha scritto:
a lupolupo4 falla finita di darmi del lei a me :D

e pensa sempre alle lazio :D

perchè che diceva il sig lupo della lazio??
son curioso
 
roann ha scritto:
perchè che diceva il sig lupo della lazio??
son curioso


fattelo spegare da lui :D :p
 
X Roann

Gent. mo Sig. Roann, salvo espressa richiesta contraria mi è sembrato oltremodo doveroso dare del Lei a persone gentili ed educate presenti nel forum, e spero che questo non faccia del male ad alcuno. Riprendendo quanto detto dal Sig. Equilibrium circa la Lazio, i miei post sono stati sempre limpidi circa l'intervento di Lotito che si è poi puntualmente verificato. Dunque chi voleva poteva trarre degli utili gain. Acquistai azioni SS LAZIO in data 17/07/2003 al prezzo di 0,053 Euro per az. e furono da me rivendute il 08/10/2003 a 0.063 Euro per az. Penso che sia comunque importante dare spazio nei post ad ART'E. In ogni caso resto a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
 
lupolupo4 ha scritto:
....... Penso che sia comunque importante dare spazio nei post ad ART'E. In ogni caso resto a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento.


Ottima risposta.... :D :D :D :D

Buon weekend a tutti!
 
Chi ha comprato le azioni di Tonino PERNA? Mi si permetta di azzardare un'ipotesi con elevate probabilità di successo. In data 22/07/2004 veniva nominato consigliere del CDA il Dott. Guido DE VIVO AD di MITTEL società di partecipazioni finanziarie che è partecipata a sua volta dall'Istituto Atesino di Sviluppo con una quota del 10%. L'IAS possiede una quota pari al 6% di Art'è mentre MITTEL con il comunicato stampa del 21/07/2005 affermava di un possibile anticipo nei tempi di realizzo di plusvalenze dei titoli immobilizzati soprattutto in relazione alla partecipazione di pocomeno del 2% di RCS che notoriamente è passata da 3,3 euro a 6,5 euro per azione nel luglio di quest'anno in seguito alla vicenda RICUCCI. Orbene vendendo il 2% di RCS MITTEL ha potuto ricavare più di 90 milioni di euro con una plusvalenza eccezionale da utilizzare MOLTO OPPORTUNAMENTE. Ma Guido DE VIVO è anche Vice Presidente del gruppo M. BURANI, il quale con il prossimo aumento di capitale di IT Holding di Tonino PERNA potrebbe fornire liquidità entrando come azionista di minoranza e fornendo a quest'ultimo ossigeno per il risanamento dell'azienda ormai declassata con gli ultimi report da importanti istituti di rating come S & P. Troppe circostanze concomitanti, a voi le considerazioni su questo panorama fin troppo prevedibile.
 
lupolupo4 ha scritto:
Chi ha comprato le azioni di Tonino PERNA? Mi si permetta di azzardare un'ipotesi con elevate probabilità di successo. In data 22/07/2004 veniva nominato consigliere del CDA il Dott. Guido DE VIVO AD di MITTEL società di partecipazioni finanziarie che è partecipata a sua volta dall'Istituto Atesino di Sviluppo con una quota del 10%. L'IAS possiede una quota pari al 6% di Art'è mentre MITTEL con il comunicato stampa del 21/07/2005 affermava di un possibile anticipo nei tempi di realizzo di plusvalenze dei titoli immobilizzati soprattutto in relazione alla partecipazione di pocomeno del 2% di RCS che notoriamente è passata da 3,3 euro a 6,5 euro per azione nel luglio di quest'anno in seguito alla vicenda RICUCCI. Orbene vendendo il 2% di RCS MITTEL ha potuto ricavare più di 90 milioni di euro con una plusvalenza eccezionale da utilizzare MOLTO OPPORTUNAMENTE. Ma Guido DE VIVO è anche Vice Presidente del gruppo M. BURANI, il quale con il prossimo aumento di capitale di IT Holding di Tonino PERNA potrebbe fornire liquidità entrando come azionista di minoranza e fornendo a quest'ultimo ossigeno per il risanamento dell'azienda ormai declassata con gli ultimi report da importanti istituti di rating come S & P. Troppe circostanze concomitanti, a voi le considerazioni su questo panorama fin troppo prevedibile.


Le ipotesi sono assolutamente lecite e La ringraziamo per avercene fatto partecipi, ma mi permetta di ribattereLe che di prevedibile in borsa non c'è nulla.......!
Un saluto.
 
Indietro