L'abolizione dell'art.18 aumenterebbe

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Freedom

Carità e umiltà
Registrato
7/3/00
Messaggi
9.067
Punti reazioni
486
davvero l'occupazione?

E nel resto d'Europa c'è?
 
ma sopratutto quale banca concederà più un mutuo?
ad un operaio/ impiegato con questo contratto e nessun altra garanzia?
ahaha ci sarà da ridere
il mercato immobiliare colerà a picco
 
il barile è ormai vuoto a raschiar troppo ci si fa male.
vedremo il tempo è sovrano
 
ma sopratutto quale banca concederà più un mutuo?
ad un operaio/ impiegato con questo contratto e nessun altra garanzia?
ahaha ci sarà da ridere
il mercato immobiliare colerà a picco
Il mercato immobiliare è già colato a picco, visto che le banche non erogano più prestiti ad aziende e mutui , neanche a chi ha già un contratto indeterminato.
Aspettiamo solo che la bolla dell'immobiliare scoppi.
 
Cmq l'art.18 è un falso problema ed è solo l'amo a cui hanno abboccato i sindacati e una parte della sinistra.Probabilmente perchè devono giustificare le loro funzioni.
Tenendo conto che: la maggior parte dei contratti sono cococo, pro,apprendistato, partite iva, etc..le aziende sotto i 15 (mi sembra) dipendenti possono licenziare quando vogliono, e in Italia l'85% sono aziende piccole.Chi resta? , la Fiat no , perchè le regole se le fà lei, rimangono pochissime industrie.E saranno queste a rilanciare l'occupazione .
Ma facciamo i seri , per piacere.:o
 
davvero l'occupazione?

E nel resto d'Europa c'è?

L'articolo 18 non c'è in nessuna parte del mondo. Infatti non è il divieto di licenziamento, ma l'obbligo di reintegro.

Per intenderci. La legge può presentare un divieto, ad esempio: "divieto di sosta". Quello che importa è quale sia la pena per chi infrange il divieto. Si può dare una multa, si può prevedere la rimozione forzata oppure... ti possono far saltare in aria la macchina.

Perfetto l'articolo 18 prevede che se non rispetti il divieto non hai una multa (un indennizzo) per il lavoratore licenziato, così come è in tutto il mondo. Ma un giudice ti obbliga a riassumerlo e a tenertelo.

E' come se in caso di divorzio tu vuoi lasciare tua moglie e il giudice non stabilisce che gli devi dare gli alimenti. Stabilisce: NO te la devi tenere per tutta la vita. Tu la cacci di casa e un giudice ti obbliga a riprendertela :D

Ora se questo non scoraggia le assunzioni non so proprio cosa lo dovrebbe fare ;)

I sindacati fanno il loro lavoro ripetendo che "non è questo il problema", ma chiunque faccia impresa sa che E' questo il problema. E' questa la causa dell'uso di contratti atipici in massa. E' questa la ragione per cui uno prima di assumere nuovo personale ci pensa 10 volte. E' questa la ragione per le aziende italiane restano piccole e non superano la quota sopra cui si può licenziare senza obbligo di reintegro

L'articolo 18 è un grande problema e va eliminato. Non è questo che risolve tutto ovviamente, ma è un GROSSO problema in meno.
 
L'articolo 18 non c'è in nessuna parte del mondo. Infatti non è il divieto di licenziamento, ma l'obbligo di reintegro.

Per intenderci. La legge può presentare un divieto, ad esempio: "divieto di sosta". Quello che importa è quale sia la pena per chi infrange il divieto. Si può dare una multa, si può prevedere la rimozione forzata oppure... ti possono far saltare in aria la macchina.

Perfetto l'articolo 18 prevede che se non rispetti il divieto non hai una multa (un indennizzo) per il lavoratore licenziato, così come è in tutto il mondo. Ma un giudice ti obbliga a riassumerlo e a tenertelo.

E' come se in caso di divorzio tu vuoi lasciare tua moglie e il giudice non stabilisce che gli devi dare gli alimenti. Stabilisce: NO te la devi tenere per tutta la vita. Tu la cacci di casa e un giudice ti obbliga a riprendertela :D

Ora se questo non scoraggia le assunzioni non so proprio cosa lo dovrebbe fare ;)

I sindacati fanno il loro lavoro ripetendo che "non è questo il problema", ma chiunque faccia impresa sa che E' questo il problema. E' questa la causa dell'uso di contratti atipici in massa. E' questa la ragione per cui uno prima di assumere nuovo personale ci pensa 10 volte. E' questa la ragione per le aziende italiane restano piccole e non superano la quota sopra cui si può licenziare senza obbligo di reintegro

L'articolo 18 è un grande problema e va eliminato. Non è questo che risolve tutto ovviamente, ma è un GROSSO problema in meno.

il reintegro viene chiesto solo in una minoranza di casi, e sanzioni per licenziamenti senza giusta causa esistono in tutta europa.
 
In effetti non si capisce perché sulle farmacie, avvocati, notai, taxisti si è fatta marcia indietro, mentre su questo fantomatico articolo 18, che riguarda milioni di persone e che è solo una garanzia contro gli abusi, si vuole forzare la mano. Forse perché è solo una battaglia edeologica?
 
In effetti non si capisce perché sulle farmacie, avvocati, notai, taxisti si è fatta marcia indietro, mentre su questo fantomatico articolo 18, che riguarda milioni di persone e che è solo una garanzia contro gli abusi, si vuole forzare la mano. Forse perché è solo una battaglia edeologica?

...penso che sia la pietra di volta...ci si accaniscono da tempo...è il santo graal del padronato evasore che ambisce al 16° dipendente per fregiarsi da industriale al night...ma senza rischi e solo guadagni...spediti off-shore con l'off-shore...
 
il reintegro viene chiesto solo in una minoranza di casi, e sanzioni per licenziamenti senza giusta causa esistono in tutta europa.


Ed infatti si vuole applicare l'indennizzo (come c'è in tutta euroapa) e togliere l'obbligo di reintegro (che non c'è in nessuna parte del mondo).

Non è complicata la cosa

La battaglia ideologica è quella dei sindacati. Che tra l'altro danneggia tutti quelli che un contratto a tempo indeterminato con articolo 18 non ce l'hanno. (ma di questo i sindacati se ne fottono, dato che è noto che i precari non pagano la quota sindacale) ;)
 
In effetti non si capisce perché sulle farmacie, avvocati, notai, taxisti si è fatta marcia indietro, mentre su questo fantomatico articolo 18, che riguarda milioni di persone e che è solo una garanzia contro gli abusi, si vuole forzare la mano. Forse perché è solo una battaglia edeologica?

Dipende dai punti di vista.
Secondo me l'art. 18 è un abuso in quanto permette ad un 'lavoratore' di non lavorare in modo adeguato alle aspettative contrattuali e di continuare a percepire lo stipendio. Inoltre la forza lavoro dovrebbe essere considerata una variabile 'dipendente' (dalle esigenze di mercato) e non una variabile indipendente. Idem per il compenso/ salario.
Sarà un rapporto più equo quando come un'impresa vede nella impresa similare un concorrente anche il 'lavoratore' vedrà nel suo simile un concorrente e non un sodale.
 
...penso che sia la pietra di volta...ci si accaniscono da tempo...è il santo graal del padronato evasore che ambisce al 16° dipendente per fregiarsi da industriale al night...ma senza rischi e solo guadagni...spediti off-shore con l'off-shore...

Ma cos'è queste il forum di macro-economia o un forum di un centro sociale? Ma cosa sono queste vaccate? ;)

"Il padronato evasore che vuole fregiarsi del 16° dipendente al night?" Ma si può arrivare a questo livello? :D
 
Ed infatti si vuole applicare l'indennizzo (come c'è in tutta euroapa) e togliere l'obbligo di reintegro (che non c'è in nessuna parte del mondo).

Non è complicata la cosa

La battaglia ideologica è quella dei sindacati. Che tra l'altro danneggia tutti quelli che un contratto a tempo indeterminato con articolo 18 non ce l'hanno. (ma di questo i sindacati se ne fottono, dato che è noto che i precari non pagano la quota sindacale) ;)



Sono d'accordo.
 
Ma cos'è queste il forum di macro-economia o un forum di un centro sociale? Ma cosa sono queste vaccate? ;)

"Il padronato evasore che vuole fregiarsi del 16° dipendente al night?" Ma si può arrivare a questo livello? :D

....lo sò lo sò fà ridere ma....che c'azzecco???...:cool:
 
I sindacati fanno il loro lavoro ripetendo che "non è questo il problema", ma chiunque faccia impresa sa che E' questo il problema. E' questa la causa dell'uso di contratti atipici in massa. E' questa la ragione per cui uno prima di assumere nuovo personale ci pensa 10 volte. E' questa la ragione per le aziende italiane restano piccole e non superano la quota sopra cui si può licenziare senza obbligo di reintegro
Assumere gente=assumere rischi => contratti atipici. (nota: maggiore liquidità) ... non è certo l'art 18 il problema. inoltre bisogna considerare che i lavoratori subirebbero pressioni proprio a causa della paura di essere licenziati e produrrebbero di meno e peggio (tu mi dirai, se questo obbligo non c'è, si fregano e lavorano poco ma qui scatta la giusta causa)
 
Ovviamente da abolire nella sua forma attuale. Vengo licenziato, ok, che problema c'è? O la ditta andava male (e allora è giusto), oppure io ero scazzato perché il lavoro mi faceva schifo (e allora è giusto).

In tutti gli altri casi la ditta ci perde. E' vero sto parlando di un "mondo ideale", ma davvero, nessuna ditta per cui ho lavorato ama perdere soldi licenziando un lavoratore molto produttivo per doverne assumere un altro che dovrà prima formare, poi inserire, poi non si sa se sarà egualmente produttivo, etc.

A me sta bene avere i contratti atipici, finora ho lavorato solo con tale tipo di contratto, però hanno alcuni problemi, ad esempio conducono ad una propensione al risparmio eccessiva (data incertezza verso il futuro), che in tempi di stagnazione economica fa fuggire i (piccoli) capitali risparmiati verso investimenti esteri, dunque crea una specie di "costo opportunità" nel PIL pari alla propensione al risparmio media di un lavoratore giovane atipico.
 
In effetti non si capisce perché sulle farmacie, avvocati, notai, taxisti si è fatta marcia indietro, mentre su questo fantomatico articolo 18, che riguarda milioni di persone e che è solo una garanzia contro gli abusi, si vuole forzare la mano. Forse perché è solo una battaglia edeologica?
Perche' lo scopo ultimo di questo Governo e' una deflazione controllata, per cui devono diminuire la stickyness di salari, quindi devono liberalizzare il mercato del lavoro.

In realta l'effetto finale, se gli riesce bene, dovrebbe essere simile a quello delle "svalutazioni competitive" dei tempi andati.
 
Ultima modifica:
Perche' lo scopo ultimo di questo Governo e' una deflazione controllata, per cui devono diminuire la stickyness di salari, quindi devono liberalizzare il mercato del lavoro.

In realta l'effetto finale, se gli riesce bene, dovrebbe essere simile a quello delle "svalutazioni competitive" dei tempi andati.

Ma figuriamoci. Con la deflazione salariale vera si ha default sui mutui, rate non pagate, blocco dei consumi, banche che devono ricapitalizzare per far fronte alle perdite causate dai default. Altro che svalutazione competitiva. Lo scenario è compleamente diverso, le imprese con basso cash flow non producono più niente, non possono neanche pagare gli stipendi.
 
Indietro