Lampedusa: immigrati clandestini verranno sparsi in tutta italia

roberto_001

tortuga
Registrato
30/8/11
Messaggi
7.990
Punti reazioni
574
Lampedusa: i clandestini hanno protestato,
e l'hanno avuta vinta

Lampedusa, vincono gli eritrei No alle impronte digitali - Repubblica.it

quindi NON verranno identificati

Saranno trasferiti tutti, in piccoli gruppi, verso altre località italiane
(e senza prendere le impronte digitali come vuole la legge)

in pratica anzichè fare rispettare le leggi,
si spargono i clandestini su tutto il territorio italiano

gente senza arte nè parte pronta a darsi alla latitanza

ma la strage del picconatore kobobo non ha insegnato proprio niente ? :wall:
 
Ci si fa mettere i piedi in testa anche dagli extra clandestini appena sbarcati. Ma chi prende le decisioni di sottostare a queste proteste?
 
La nuova regola di PD e PDL è che si fa solo ciò che ci fa entrare soldi in tasca, anche deportazioni di bambini ecc. Quindi visto che i clandestini sono quasi tutti destinati a fare
casini, allora deportiamoli. Anzi, metterei direttamente in funzione dei lager stile anni 40.
Tanto che ci frega? Abbiamo già il gas a meno prezzo.
 
Lo schifo non ha più limiti
 
e perchè non si possono prendere almeno le impronte??? in america le prendono a tutti...siamo ormai arrivati all'ENTRATE TUTTI
 
Se proprio non si possono rispedire da dove sono arrivati, li si confini nello stato del Francesco terzomondista.
 
Dai sono "risorse", facciamoli venire tanto "loro" hanno una decina di agenti di scorta che gli frega!!!
 
Australia, stop ai barconi di immigrati - Mondo - Tgcom24

Kevin Rudd e Peter O'Neil, rispettivamente premier di Australia e Papua Nuova Guinea, hanno raggiunto un accordo definitivo in merito alla questione degli immigrati: il documento firmato a Brisbane consentirà il reinsediamento dei richiedenti asilo nel vicino stato-arcipelago, il quale è stato recentemente etichettato come uno dei luoghi più violenti del mondo.

Il primo ministro australiano ha dichiarato che "D'ora in poi i richiedenti asilo che arrivano in Australia via mare non avranno alcuna possibilità di stabilirsi nel nostro Paese come profughi, se saranno riconosciuti come profughi genuini, saranno reinsediati in Papua Nuova Guinea". Questo accordo, valido per i prossimi dodici mesi e soggetto a revisione annuale, è frutto di una lunga lotta politica per contrastare il fenomeno dell'immigrazione che ha colpito il Paese negli ultimi anni.

La decisione ha fatto scalpore perché lo stato che ospiterà i nuovi profughi è travolto da una spirale di violenza: secondo l'Unicef i figli della Papua Nuova Guinea sono tra i più vulnerabili del pianeta, a causa dei tassi estremamente elevati di sfruttamento, brutalità della polizia e detenzione di giovani delinquenti nelle carceri per adulti. Il Paese consente cinque forme di pena di morte, mentre sono ancora illegale l'omosessualità e l'adulterio.

Solo nell'ultimo anno, oltre 14 mila richiedenti asilo, in maggioranza iraniani, iracheni, afghani, hanno raggiunto l'Australia su barconi provenienti perlopiù dall'Indonesia. Circa 240 persone sono annegate durante i naufragi. Rudd ha descritto la decisione come molto dura, ma "la nostra responsabilità come governo - ha concluso - è di assicurare un sistema di sicurezza sui confini".
 
Australia, stop ai barconi di immigrati - Mondo - Tgcom24

Kevin Rudd e Peter O'Neil, rispettivamente premier di Australia e Papua Nuova Guinea, hanno raggiunto un accordo definitivo in merito alla questione degli immigrati: il documento firmato a Brisbane consentirà il reinsediamento dei richiedenti asilo nel vicino stato-arcipelago, il quale è stato recentemente etichettato come uno dei luoghi più violenti del mondo.

Il primo ministro australiano ha dichiarato che "D'ora in poi i richiedenti asilo che arrivano in Australia via mare non avranno alcuna possibilità di stabilirsi nel nostro Paese come profughi, se saranno riconosciuti come profughi genuini, saranno reinsediati in Papua Nuova Guinea". Questo accordo, valido per i prossimi dodici mesi e soggetto a revisione annuale, è frutto di una lunga lotta politica per contrastare il fenomeno dell'immigrazione che ha colpito il Paese negli ultimi anni.

La decisione ha fatto scalpore perché lo stato che ospiterà i nuovi profughi è travolto da una spirale di violenza: secondo l'Unicef i figli della Papua Nuova Guinea sono tra i più vulnerabili del pianeta, a causa dei tassi estremamente elevati di sfruttamento, brutalità della polizia e detenzione di giovani delinquenti nelle carceri per adulti. Il Paese consente cinque forme di pena di morte, mentre sono ancora illegale l'omosessualità e l'adulterio.

Solo nell'ultimo anno, oltre 14 mila richiedenti asilo, in maggioranza iraniani, iracheni, afghani, hanno raggiunto l'Australia su barconi provenienti perlopiù dall'Indonesia. Circa 240 persone sono annegate durante i naufragi. Rudd ha descritto la decisione come molto dura, ma "la nostra responsabilità come governo - ha concluso - è di assicurare un sistema di sicurezza sui confini".

Razzisti!!! :o:o
 
Ma li spargono anche in vaticano?:mmmm:
 
In pratica agli immigrati regolari si prendono le impronte per il permesso di soggiorno, e invece a chi arriva come clandestino no.

Ah, mandiamo un bel messaggio di rispettare le regole, non c'è che dire.
 
premesso che non ne sono affatto sicura, ma credo che la ragione del rifiuto in apparenza strana e inaccettabile abbia una spiegazione invece molto razionale e compresibile.
mi par di ricordare che sei obbligato a chiedere asilo dove ti identificano
siccome loro non ci vogliono stare in italia, non vogliono perdere mesi qua e altri mesi di scartoffie per emigrare con ps asilo, vogliono usare l'italia solo come ponte, di nascosto, per arrivare altrove e chiedere asilo altrove

nn è corretto, ma se avessi ragione, come dargli torto?
 
premesso che non ne sono affatto sicura, ma credo che la ragione del rifiuto in apparenza strana e inaccettabile abbia una spiegazione invece molto razionale e compresibile.
mi par di ricordare che sei obbligato a chiedere asilo dove ti identificano
siccome loro non ci vogliono stare in italia, non vogliono perdere mesi qua e altri mesi di scartoffie per emigrare con ps asilo, vogliono usare l'italia solo come ponte, di nascosto, per arrivare altrove e chiedere asilo altrove

nn è corretto, ma se avessi ragione, come dargli torto?

DNA obbligatorio per tutti gli italiani, nessuno escluso
poi a tutti i comunitari che mettono piede in italia
a ruota gli extracomunitari con permesso di soggiorno

ed infine, tutti quelli che mettono piede in questo fòttùtìssìmò paese

con la storia della privacy, e delle libertà, e delle solidarietà, e dei diritti umani, tutti si sentono autorizzati di fare quello che vogliono quando mettono piede in italia

parenti emigranti in altri continenti ne ho anche io, ma tutte queste moine li non si fanno
e, senza ma e senza però, anche per cose che a noi sembrano ridicole ti rispediscono a casa in 24 ore
e se non hai una casa, stai in galera, oppure, tipo l'australia, ti mandanda a nauru
 
premesso che non ne sono affatto sicura, ma credo che la ragione del rifiuto in apparenza strana e inaccettabile abbia una spiegazione invece molto razionale e compresibile.
mi par di ricordare che sei obbligato a chiedere asilo dove ti identificano
siccome loro non ci vogliono stare in italia, non vogliono perdere mesi qua e altri mesi di scartoffie per emigrare con ps asilo, vogliono usare l'italia solo come ponte, di nascosto, per arrivare altrove e chiedere asilo altrove

nn è corretto, ma se avessi ragione, come dargli torto?

premesso che da anni gli altri paesi europei legano, impacchettano e rispediscono immediatamente in italia tutti gli irregolari che si azzardino a valicare le frontiere, premesso questo, uno stato buffonesco come l'italia è mai esistito in qualsiasi altra parte del mondo?
 
premesso che non ne sono affatto sicura, ma credo che la ragione del rifiuto in apparenza strana e inaccettabile abbia una spiegazione invece molto razionale e compresibile.
mi par di ricordare che sei obbligato a chiedere asilo dove ti identificano
siccome loro non ci vogliono stare in italia, non vogliono perdere mesi qua e altri mesi di scartoffie per emigrare con ps asilo, vogliono usare l'italia solo come ponte, di nascosto, per arrivare altrove e chiedere asilo altrove

nn è corretto, ma se avessi ragione, come dargli torto?

Un conto la comprensione umana, un altro è la legge.
Ormai pare che chi si comporta secondo le regole sia un fesso, con tanto di bollo statale.
Con che faccia chiedono i 200 euro agli immigrati regolari per rinnovare il permesso di soggiorno? Che succede, se fanno una bella manifestazioni di protesta tolgono anche quello? Si potrebbe provare anche noi: manifestazione contro l'obbligo di dichiarare i redditi col 730.
 
ma che mi frega della boldrini, ma quando c'era ministro degli interni maroni era diverso forse? col bossi fini era diverso?

saluti

con tutto il rispetto sì, non è che le cose andassero bene neppure allora, ma a questi livelli di sbraco non si era arrivati
 
Povera Italia
facepalmi.gif
 
Indietro