Le borse crollano

frias

Nuovo Utente
Registrato
10/2/04
Messaggi
147
Punti reazioni
4
In un periodo in cui i tassi di interesse salgono tutti consigliano di uscire dagli obbligazionari e riposizionarsi sull'azionario.
Ma se la Borsa perde tanto quanto sta perdendo in questo periodo cosa fare?

Io personalmente ho sottoscritto delle obbligazioni a brevissimo periodo così almeno porto a casa qualche cosa anzichè quello a lungo termine.
Per il resto, della posizione azionario non saprei che "pesci" prendere in questo periodo e quindi resto fermo. Anche perchè ho delle azioni sul mercato francesce che non mi sembra vada benissimo.

Infine ma perchè le borse stanno andando così male? Forse non è un calo dovuto alla crescita continua e costante degli ultimi tre anni? Non è un calo fisiologico, del resto non si può crescere sempre.?
 
dal 1950 ad oggi il Dow Jones :
maggio-ottobre +0,3%
novembre-aprile +7,9%

che voglia dire qualcosa?
 
frias ha scritto:
In un periodo in cui i tassi di interesse salgono tutti consigliano di uscire dagli obbligazionari e riposizionarsi sull'azionario.
Ma se la Borsa perde tanto quanto sta perdendo in questo periodo cosa fare?

Io personalmente ho sottoscritto delle obbligazioni a brevissimo periodo così almeno porto a casa qualche cosa anzichè quello a lungo termine.
Per il resto, della posizione azionario non saprei che "pesci" prendere in questo periodo e quindi resto fermo. Anche perchè ho delle azioni sul mercato francesce che non mi sembra vada benissimo.

Infine ma perchè le borse stanno andando così male? Forse non è un calo dovuto alla crescita continua e costante degli ultimi tre anni? Non è un calo fisiologico, del resto non si può crescere sempre.?

Ma chi ti ha raccontato che le borse salgono quando crescono i tassi d'interesse??? Teoria vuole che a tassi crescenti anche il mercato azionario cala, proprio a causa del rincaro del denaro, etc.etc., affidati a qualche testo serio...
poi ovviamente ci sono scenari e situazioni particolari, ma prima approfondisci la parte generale...
le borse sono andate benissimo per più di 3 anni, se ti sei preso tutto il rialzo, o in parte, potresti anche vendere tranquillamente ed aspettare un pò, ...

gioia23
 
gioia23 ha scritto:
Ma chi ti ha raccontato che le borse salgono quando crescono i tassi d'interesse??? Teoria vuole che a tassi crescenti anche il mercato azionario cala, proprio a causa del rincaro del denaro, etc.etc., affidati a qualche testo serio...
poi ovviamente ci sono scenari e situazioni particolari, ma prima approfondisci la parte generale...
le borse sono andate benissimo per più di 3 anni, se ti sei preso tutto il rialzo, o in parte, potresti anche vendere tranquillamente ed aspettare un pò, ...

gioia23

Forse voleva dire che con tassi crescenti è sconveniente restare nell'obbligazionario ma piuttosto cercare altri lidi dove mettere la liquidità, fra cui la borsa. Non che ci sia correlazione positiva fra tassi e borsa.
 
gioia23 ha scritto:
Ma chi ti ha raccontato che le borse salgono quando crescono i tassi d'interesse??? Teoria vuole che a tassi crescenti anche il mercato azionario cala, proprio a causa del rincaro del denaro, etc.etc., affidati a qualche testo serio...
poi ovviamente ci sono scenari e situazioni particolari, ma prima approfondisci la parte generale...
le borse sono andate benissimo per più di 3 anni, se ti sei preso tutto il rialzo, o in parte, potresti anche vendere tranquillamente ed aspettare un pò, ...

gioia23


Effettivamente dire che le borse salgono con tassi crescenti non corrisponde completamente al vero, ma in genere i tassi salgono per evitare una crescita inflazionistica che puó essere dovuto ad un consumo crescente.

A sua volta un consumo crescente comporta un potere di acquisto percepito dalla gente superiore a periodi di consumo decrescente. Il potere di acuisto percepito a sua volta aumenta all´aumentare della "sicurezza" percepita dal consumatore. Tale sicurezza é piú facile da trovare in un periodo di economia percepita positiva, ovvero nel momento in cui le societá hanno utili crescenti giá da qualche anno. Ecco perché sembra che all´aumentare dei tassi le borse salgano, in realtá peró le borse salgono da un bel pezzo ma molti non se ne sono accorti. Proprio all´aumentare dei tassi, aumenta il nervosismo in borsa, nervosismo che non comporta peró subito un trend al ribasso, ma piú volatilitá. Qualche tempo dopo, in genere 2 anni, quando i tassi hanno raggiunto il livello voluto dalle banche centrali, ció che si sente é la mancanza degli investimenti che comporta le societá a produrre meno->gli utili non sono piú cosí positivi come prima->la borsa scende (in genere anche prima dei risultati annunciati al ribasso).
Quando le banche centrali percepiscono che il ciclo economico deve ricominciare, abbassano i tassi, ma in quel momento la tendenza della borsa al ribasso é ai massimi livelli perché le societá ottengono i risultati peggiori proprio in quel periodo.

Non vuole essere un trattato e spero sia comprensibile quello che intendo, ma questo é quanto la mia esperienza mi ha insegnato.
 
nuovomanontroppo ha scritto:
Effettivamente dire che le borse salgono con tassi crescenti non corrisponde completamente al vero, ma in genere i tassi salgono per evitare una crescita inflazionistica che puó essere dovuto ad un consumo crescente.

A sua volta un consumo crescente comporta un potere di acquisto percepito dalla gente superiore a periodi di consumo decrescente. Il potere di acuisto percepito a sua volta aumenta all´aumentare della "sicurezza" percepita dal consumatore. Tale sicurezza é piú facile da trovare in un periodo di economia percepita positiva, ovvero nel momento in cui le societá hanno utili crescenti giá da qualche anno. Ecco perché sembra che all´aumentare dei tassi le borse salgano, in realtá peró le borse salgono da un bel pezzo ma molti non se ne sono accorti. Proprio all´aumentare dei tassi, aumenta il nervosismo in borsa, nervosismo che non comporta peró subito un trend al ribasso, ma piú volatilitá. Qualche tempo dopo, in genere 2 anni, quando i tassi hanno raggiunto il livello voluto dalle banche centrali, ció che si sente é la mancanza degli investimenti che comporta le societá a produrre meno->gli utili non sono piú cosí positivi come prima->la borsa scende (in genere anche prima dei risultati annunciati al ribasso).
Quando le banche centrali percepiscono che il ciclo economico deve ricominciare, abbassano i tassi, ma in quel momento la tendenza della borsa al ribasso é ai massimi livelli perché le societá ottengono i risultati peggiori proprio in quel periodo.

Non vuole essere un trattato e spero sia comprensibile quello che intendo, ma questo é quanto la mia esperienza mi ha insegnato.

In teoria dovrebbe essere cosi'....
 
Indietro