Le frasi che non vogliamo più sentire in TV.......

Jac12

e adesso???
Registrato
25/2/00
Messaggi
1.923
Punti reazioni
102
Avete fatto caso anche voi alla povertà di linguaggio dei giornalisti TV?
Qui mi riferisco solo ai telegiornali, ed all'uso stantio che viene fatto di formule trite e ritrite.
Allora, comincio io e prometto che, se riusciamo a metterne insieme almeno 150 di vere ed originali (e brutte) mi impegno a trascriverle su di un bel documento in word che metterò a disposizione per inviarglielo a tutti i partecipanti e a tutti quelli che lo chiederanno.



La pioggia è (sempre) battente
 
Il caldo è torrido (il caldo torrido è quello secco dei deserti, il nostro è sempre afoso).
 
grazie, Montague, eccone un'altra:

I vertici intervengono (sempre) pesantemente
 
sono cose che fan male al calcio
 
Grazie Sex e grazie a QuickSilver, eccone un'altra:

Hai il bilancio aggiornato delle vittime?

:censored:
 
non è una frase, solo un vocabolo, ma non lo sopporto più:


"quantaltro"


lo scrivo senza apostrofo veramente non so se ci va....

: :mmmm: :mmmm: :mmmm:

Civ.
 
Grazie Civetta, ci andrebbe, ma stai tranquilla che non lo mettono:

Eccone un'altra:

Gli interrogativi rimangono (sempre) senza risposta

:)
 
la trasmissione la fate voi da casa
 
Grazie nickilista, grazie sex, siamo a 10, eccone un'altra:

Il giudizio viene (sempre) sospeso

:)
 
Massimo riserbo
(quando lo sento mi sembra sempre un nome e cognome :mmmm: )
 
E ... ancora maltempo!
(perche'? non e' nella natura delle cose?)
 
Grazie Quick, eccone un'altra:

Parole che pesano come macigni

:wall:
 
Per la moda:

A Milano evento Top dell'anno

(lo dicono per ogni sfilata di ogni sartino esaltato)


E' la top model più pagata del momento

(lo dicono contemporaneamente x 6-7 modelle anoressiche)
 
Per commentare le vicende di paesi 'esotici' in cui sono in corso guerre civili tra varie fazioni, la locuzione

SIGNORI DELLA GUERRA

mi sembra davvero abusata.

Segnalo, a margine di questo interessante thread, un libro che mi è capitato di leggere un po di tempo fa :

'Non c'è problema' di Filippo La Porta

che ho trovato molto acuto ed interessante, anche se riguarda il linguaggio orale quotidiano (dunque non quello dei giornalisti)

E' edito da Feltrinelli.
 
Grazie Maccherone, e grazie MissKim. Eccone un'altra:

Si esprimono sconcerto ed amarezza

:'(
 
da un po' di anni ( aveva iniziato Jovanotti, se non sbaglio ) c' è un' invasione di "mitico"..totalmente fuori luogo..
 
"mitico"..

si, fa parte del linguaggio televisivo complessivo, come assolutamente, cioè, consigli per gli acquisti, etc.

E per questi cercherò di fare un nuovo thread, il guaio è che riesco a vedere poco la televisione, perciò non ne conosco tanti.

:rolleyes:
 
Indietro