Legge risparmio e pagliacci italiani

skymap

God bless America
Registrato
7/7/03
Messaggi
15.411
Punti reazioni
1.104
Ho fatto un giro nel forum iwbank e ho scoperto che la nuova normativa sul risparmio considera il titolo Schatz un'obbligazione pericolosa, in quanto la banca ne consente la negoziazione solo dopo 1 anno dall'emissione.
Si era parlato appunto in questa sezione degli obblighi delle banche per i collocamenti sul secondario delle obbligazioni e loro responsabilità...

:o :o :o

Presumendo che iw abbia applicato la normativa alla lettera (non credo che questa banca possa pensare al default dei tedeschi) penso si tratti della nsima conferma di pressapochismo del ns sistema legislativo.

Vi risulta che altre banche siano sulla stessa strada ?

Se i tedeschi sono a rischio solvibilità che dovremmo dire della ns cartaccia di debito pubblico in circolazione ?

:D :D
 
skymap ha scritto:
Ho fatto un giro nel forum iwbank e ho scoperto che la nuova normativa sul risparmio considera il titolo Schatz un'obbligazione pericolosa, in quanto la banca ne consente la negoziazione solo dopo 1 anno dall'emissione.
Si era parlato appunto in questa sezione degli obblighi delle banche per i collocamenti sul secondario delle obbligazioni e loro responsabilità...

:o :o :o

Presumendo che iw abbia applicato la normativa alla lettera (non credo che questa banca possa pensare al default dei tedeschi) penso si tratti della nsima conferma di pressapochismo del ns sistema legislativo.

Vi risulta che altre banche siano sulla stessa strada ?

Se i tedeschi sono a rischio solvibilità che dovremmo dire della ns cartaccia di debito pubblico in circolazione ?

:D :D

Da ieri è entrata in vigore la Legge 262 del 28/12/2005 “Disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari”.

La legge prevede che le banche , in caso di emissioni obbligazionarie riservate sul mercato primario ad operatori professionali/istituzionali (quali Banche, Sim, etc.) e successivamente negoziate con clientela retail, rispondano della solvenza dell’emittente per la durata di un anno dall’emissione (tale disposizione non sarebbe applicata qualora la Banca fosse in grado di consegnare un documento informativo redatto secondo specifiche ad oggi non ancora disponibili – in attesa di regolamento Consob).

Praticamente agli italiani viene interdetto l'accesso ad un mercato, con grande soddisfazione delle banche che restano libere di collocare le loro obbligazioni-truffa.

Inutile specificare che fra le eccezioni ci sono:

- strumenti finanziari emessi o garantiti dallo Stato italiano, da uno Stato membro dell'Unione Europea o emessi da organismi internazionali a carattere pubblico di cui facciano parte uno o più Stati membri dell'Unione Europea

- strumenti finanziari emessi dalla Banca Centrale Europea o dalle banche centrali nazionali degli Stati membri dell'Unione Europea

- strumenti finanziari emessi da banche italiane con rating almeno pari ad A- :rolleyes:
 
negusneg ha scritto:
Inutile specificare che fra le eccezioni ci sono:

- strumenti finanziari emessi o garantiti dallo Stato italiano, da uno Stato membro dell'Unione Europea o emessi da organismi internazionali a carattere pubblico di cui facciano parte uno o più Stati membri dell'Unione Europea

- strumenti finanziari emessi dalla Banca Centrale Europea o dalle banche centrali nazionali degli Stati membri dell'Unione Europea

......

I titoli di stato tedeschi non rientrano fra questi ? :o
 
dovrebbero rientrare....

Sempre in merito all'interpretazione della nuova legge del risparmio....esiste una duplice visione: l'ABI ritiene che l'art. 100 del TUF inerente la clausola di garanzia di 1 anno x la banca entri in vigore in contemporaea con il comma 2 dello stesso articolo che riguarda l'emissione di prospetti da parte della Consob e quindi bisognerebbe attendere che la consob si organizzi in questo senso predisponendo i necessari prospetti (entro 12 mesi).
Al contrario ci sarebbe un'altra interpretazione che propende x l'entrata in vigore della norma in 2 tempi dal 17 maggio nella parte in cui prescrive la garanzia di solvenza; dall'emanazione delle norme regolamentari Consob nella parte in cui prevede l'alternativa del documento informativo.
Chi ha notizie o documenti da consultare in merito???
 
mille grazie per le informazioni.
 
Io so solo che circa un mese fa, volendo acquistare sul secondario una recente emissione (non ricordo più i dettagli, l'emittente mi pare fosse morgan stanley) mi sono sentito rispondere che per la nuova normativa la banca non poteva vendermele. (Trattavasi di BancaIntesa).
Alla richiesta di conoscere gli estremi di questa nuova disposizione di legge l'impiegato mi ha risposto che non sapeva,, che doveva cercare la circolare, che forse era una cosa interna, ma per applicazione di una legge...la richiamo. Chi l'ha più risentito ?

Il problema è che siccome un mare di italiani capiscono una fava di economia allora cosa si fa ? Li si etichetta come parco buoi e si chiude il recinto... Facendo però di tutte le erbe un fascio... Poveri italiani...

Dark
 
caro darkghost.... la fava tientela per te. chissa' tu come sei arrivato dove sei e a quel che sai.
per piacere....che oggi siamo 'girati' contro le banche ..... CHE, MULTATE PER SCORRETTE VENDITE, HANNO ANCHE IL CORAGGIO DI FARE LE GNORRI.
saluti.


n.b.: ... ti posso dire cosa fanno certe banche.... prestano i soldi, tipo € 75.000, in 48h.......... bisognerebbe provare a non restituirli come usano fare loro quando vendono obbligazioni senza alcun controllo....
 
Ultima modifica:
Tranquillo Pluffy...che di economia me ne intendo parecchio di più di quanti mettono il 60% del loro capitale o più in un bond corporate....e poi piangere se va in default.
Quando investi, rischi. Il surplus di remunerazione si chiama premio al rischio. Se voglio un punto in più so che corro un rischio maggiore (in termini di obbligazioni, la classe di rating oltre che come "scala di durezza" assoluta può essere usata anche per valutare l'incidenza di possibilità di default storica sulla classe medesima...)


E per la banche sono incavolato anche io...più che altro con i legislatori...
Quanto ai 75000 in due giorni lo ritengo pure io un errore. Se non si sa esattamente a quali costi si va incontro, se non si ha un'idea precisa dell'evoluzione possibile dei tassi, un quadro sufficientemente chiaro delle proprie possibilità di generare income è meglio lasciarli perdere quei 75000 per la barca d'epoca o per la motocicletta...
 
skymap ha scritto:
Ho fatto un giro nel forum iwbank e ho scoperto che la nuova normativa sul risparmio considera il titolo Schatz un'obbligazione pericolosa, in quanto la banca ne consente la negoziazione solo dopo 1 anno dall'emissione.
Si era parlato appunto in questa sezione degli obblighi delle banche per i collocamenti sul secondario delle obbligazioni e loro responsabilità...

:o :o :o

Presumendo che iw abbia applicato la normativa alla lettera (non credo che questa banca possa pensare al default dei tedeschi) penso si tratti della nsima conferma di pressapochismo del ns sistema legislativo.

Vi risulta che altre banche siano sulla stessa strada ?

Se i tedeschi sono a rischio solvibilità che dovremmo dire della ns cartaccia di debito pubblico in circolazione ?

:D :D

si, a causa delle nuove normative, credo che sia dovuto al fatto che l'emissione e' estera e non c'e' prospetto depositato in consob, da qui in base
alla legge se il cliente compra il titolo la banca e' responsabile di un eventuale default, ovvio quindi che nessuna banca si accolla questo rischio anche se remoto........
non so' se c'entra la legge sul risparmio, credo che sia dovuto alla legge fisica
"ad ogni azione corrisponde una reazione"
vogliamo evitare nuovi cirio e parmalat?
bene ti inibisco a comprare qualsiasi cosa extra patti chiari e siamo a posto........
facendo di tutta un 'erba un fascio..............
 
vogliamo evitare nuovi cirio e parmalat?
bene ti inibisco a comprare qualsiasi cosa extra patti chiari e siamo a posto........
facendo di tutta un 'erba un fascio..............

Esattamente quanto contesto.
 
in effetti è una follia...
ok che il livello culturale italiano in materia finanziaria è pressochè vicino allo zero (grave colpa delle persone stesse...per prima regola bisogna informarsi di quello che si fa...non sperare che altri ci pensino per noi...) ma questo non vuol dire che ci siano persone preparate in grado di comoprendere perfettamente quello che fanno e rischiano...
la soluzione sarebbe aprirsi conti esteri dove tutte ste le leggi assurde spesso non esistono...il contro è che la gestione fiscale diventa un casino...
 
under00 ha scritto:
la soluzione sarebbe aprirsi conti esteri dove tutte ste le leggi assurde spesso non esistono...il contro è che la gestione fiscale diventa un casino...

Difatti il solo reperire i moduli per la compensazione fiscale (mi si abbuoni quanto già pagato oltreconfine) è un problema....capirli poi....
 
Cmq sia andata la storia dei crack parmalat/cirio/argentina ecc. è solo ridicolo assimilare la solvibilità di una qualsiasi obbligazione ciofeca con un titolo di stato emesso dal governo tedesco.

:D :D :D :D

Siamo veramente di peracottari da 4 soldi.
 
Scusa, non ho compreso bene, paragonano come livello di rischio junk e bund ? :eek: :eek: :eek: :eek: :eek: :eek:
 
Se hai letto il 1° msg, l'ho visto sul forum di iwbank. Così pare sia la legge...
 
Avevo letto ma mi pareva strano forte...Anche perchè io bund li compero tranquillamente dal sito Banca Intesa mettendo le tre solite spuntatine nelle caselle in legalese !

Se fanno così sono veramente dei peracottari da quattro soldi, per giunta o ignoranti o "furbetti" (propendo per la seconda visto che siamo in Italia).
 
Il bund ha scadenze più lunghe dello schatz e quelli che si trovano su iwbank sono trattabili, lo schatz è breve e bisogna aspettare 1 anno dall'emissione.
Probabilmente la prox emissione di bund seguirà la stessa sorte se non cambiano qualcosa nella normativa.
 
:cool:
 

Allegati

  • consultazione_TUF_12052006.pdf
    58,8 KB · Visite: 65
Da quanto ho capito stanno ancora discutendo con la consob circa cosa scrivere nel documento informativo per non professionisti che scarichi le responsabilità , giusto ?
 
Indietro