Libri Analisi Fondamentale

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Faccio una premessa: effettuare una vera analisi fondamentale di un'azienda è un'operazione molto più complessa di quanto possa trasparire dai testi indirizzati ad un pubblico ampio (vedi The intelligent investor, che pure è un buon testo). Questo perchè sono necessarie delle solide basi di contabilità generale e poi un ulteriore massiccio approfondimento di analisi di bilancio. Se ti interessa un testo molto approfondito sull'analisi fondamentale ti posso suggerire L'analisi del bilancio di Francesco Giunta e Michele Pisani. E' il mio testo universitario e seppur non sia specificamente tarato per l'investimento, il punto di approdo è la determinazione del famoso valore intrinseco di cui parla anche Graham. Il valore intrinseco è poi da raffrontare con il prezzo di mercato dell'azione per verificare se essa sia sottovalutata o meno. Qual è il problema? Il calcolo del valore intrinseco è un'operazione molto complessa e soggetta ad ampio margine di errore (dato che richiede di effettuare delle previsioni sui flussi di cassa futuri in relazione alle prospettive di crescita del settore e dell'azienda); inoltre, tale analisi non credo sia appannaggio di investitori individuali dal momento che serve una mole di informazioni notevole. D'altro canto potresti pensare di risolvere il tutto calcolando quei quattro indici fondamentali per avere un quadro della situazione soddisfacente (ROE, ROI operativo, ecc.) e tuttavia non sarebbe sufficiente perchè i numeri in sè non vogliono dire nulla se non raffrontati nel tempo (vecchi bilanci della stessa azienda) e soprattutto nello spazio (con imprese del medesimo settore), il che richiederebbe ulteriore lavoro. Per ultimo, ma non meno importante, si fa sempre pochissimo riferimento all'analisi di contesto (di mercato) e strategica che pure sono parte integrante e assolutamente imprescindibile dell'analisi fondamentale (precede addirittura il calcolo degli indici di bilancio); invero Graham ne accenna in un paragrafo intitolato "Industry analysis" ma è chiaramente una semplice invito ad effettuare questa analisi, dal momento che ci vorrebbe un libro solo per questa. Anche Warren Buffett in fin dei conti si concentra fortemente su aspetti qualitativi andando a ricercare ciò che lui chiama "moat", cioè "fossato" cioè in gergo tecnico: vantaggio competitivo durevole nel tempo.

In definitiva, se può interessarti, il libro che ti ho consigliato è una lettura lunghissima (870 pagine) e professionale, ma piacevole se interessati alla disciplina. Tuttavia dubito (e ne dubiteresti anche tu se lo leggessi) che sia possibile fare una buona analisi fondamentale senza un enorme dispendio di tempo. E anche se si facesse questo, l'analisi fondamentale non garantirebbe la selezione delle migliori azioni, ma questo apre un altro grande capitolo.

Scusa la lunghezza ma volevo un po' far presente come stanno veramente le cose e certamente non è un invito a non leggere nulla, più che altro è un invito ad approcciarsi alla materia per semplice curiosità intellettuale, senza grandi pretese di investimento.
Sono aperto al confronto con tutti :)

Saluti
 
Ultima modifica:
Faccio una premessa: effettuare una vera analisi fondamentale di un'azienda è un'operazione molto più complessa di quanto possa trasparire dai testi indirizzati ad un pubblico ampio (vedi The intelligent investor, che pure è un buon testo). Questo perchè sono necessarie delle solide basi di contabilità generale e poi un ulteriore massiccio approfondimento di analisi di bilancio. Se ti interessa un testo molto approfondito sull'analisi fondamentale ti posso suggerire L'analisi del bilancio di Francesco Giunta e Michele Pisani. E' il mio testo universitario e seppur non sia specificamente tarato per l'investimento, il punto di approdo è la determinazione del famoso valore intrinseco di cui parla anche Graham. Il valore intrinseco è poi da raffrontare con il prezzo di mercato dell'azione per verificare se essa sia sottovalutata o meno. Qual è il problema? Il calcolo del valore intrinseco è un'operazione molto complessa e soggetta ad ampio margine di errore (dato che richiede di effettuare delle previsioni sui flussi di cassa futuri in relazione alle prospettive di crescita del settore e dell'azienda); inoltre, tale analisi non credo sia appannaggio di investitori individuali dal momento che serve una mole di informazioni notevole. D'altro canto potresti pensare di risolvere il tutto calcolando quei quattro indici fondamentali per avere un quadro della situazione soddisfacente (ROE, ROI operativo, ecc.) e tuttavia non sarebbe sufficiente perchè i numeri in sè non vogliono dire nulla se non raffrontati nel tempo (vecchi bilanci della stessa azienda) e soprattutto nello spazio (con imprese del medesimo settore), il che richiederebbe ulteriore lavoro. Per ultimo, ma non meno importante, si fa sempre pochissimo riferimento all'analisi di contesto (di mercato) e strategica che pure sono parte integrante e assolutamente imprescindibile dell'analisi fondamentale (precede addirittura il calcolo degli indici di bilancio); invero Graham ne accenna in un paragrafo intitolato "Industry analysis" ma è chiaramente una semplice invito ad effettuare questa analisi, dal momento che ci vorrebbe un libro solo per questa. Anche Warren Buffett in fin dei conti si concentra fortemente su aspetti qualitativi andando a ricercare ciò che lui chiama "moat", cioè "fossato" cioè in gergo tecnico: vantaggio competitivo durevole nel tempo.

In definitiva, se può interessarti, il libro che ti ho consigliato è una lettura lunghissima (870 pagine) e professionale, ma piacevole se interessati alla disciplina. Tuttavia dubito (e ne dubiteresti anche tu se lo leggessi) che sia possibile fare una buona analisi fondamentale senza un enorme dispendio di tempo. E anche se si facesse questo, l'analisi fondamentale non garantirebbe la selezione delle migliori azioni, ma questo apre un altro grande capitolo.

Scusa la lunghezza ma volevo un po' far presente come stanno veramente le cose e certamente non è un invito a non leggere nulla, più che altro è un invito ad approcciarsi alla materia per semplice curiosità intellettuale, senza grandi pretese di investimento.
Sono aperto al confronto con tutti :)

Saluti

Ciao Alfio.. dici questo? Libro Analisi di bilancio di F. Giunta | LaFeltrinelli

perche' dello/gli stesso/i autore/i ci sono questi due:

Libro Il bilancio di F. Giunta | LaFeltrinelli

Libro La contabilita generale di F. Giunta | LaFeltrinelli
 
Sì, il primo che hai scritto è quello attinente l'analisi fondamentale.

In realtà sarebbero da studiare in quest'ordine:

- la contabilità generale
- il bilancio
- l'analisi del bilancio

Sottolineo ancora che il libro non è improntato all'investimento ma è accademico, per cui propone ogni minimo aspetto dell'analisi fondamentale senza però fornire alcun elemento utile per investire.
 
Sì, il primo che hai scritto è quello attinente l'analisi fondamentale.

In realtà sarebbero da studiare in quest'ordine:

- la contabilità generale
- il bilancio
- l'analisi del bilancio

Sottolineo ancora che il libro non è improntato all'investimento ma è accademico, per cui propone ogni minimo aspetto dell'analisi fondamentale senza però fornire alcun elemento utile per investire.

Grazie ALfio.. io ho gia' affrontato studi universitari (sono laureato in ingegneria) quindi l'impronta accademica del libro non mi spaventa.. volevo solo chiederti se e' scritto o meno in un linguaggio troppo "aulico".
Tempo fa comprai un libro di finanza, che si rivelo' avere carattere prettamente giurisprundeziale... ne lessi solo meta' del primo capitolo: troppi termini da avvocati....
 
Grazie ALfio.. io ho gia' affrontato studi universitari (sono laureato in ingegneria) quindi l'impronta accademica del libro non mi spaventa.. volevo solo chiederti se e' scritto o meno in un linguaggio troppo "aulico".
Tempo fa comprai un libro di finanza, che si rivelo' avere carattere prettamente giurisprundeziale... ne lessi solo meta' del primo capitolo: troppi termini da avvocati....

Il linguaggio è tecnico ma più che comprensibile, nessun giro di parole. Probabilmente dà per assodato dei concetti (i due libri precedenti) ma le spiegazioni in sé sono chiare. Le 4 recensioni Amazon ne convengono
 
Il linguaggio è tecnico ma più che comprensibile, nessun giro di parole. Probabilmente dà per assodato dei concetti (i due libri precedenti) ma le spiegazioni in sé sono chiare. Le 4 recensioni Amazon ne convengono

Se iniziassi da "la contabilita' generale" avrei problemi? non penso...
 
Se iniziassi da "la contabilita' generale" avrei problemi? non penso...

No figurati, chiunque può imparare qualsiasi cosa volendolo. Ti dico che leggere quei 3 libri è come fare due anni di economia aziendale... Se ne hai voglia! :D
 
No figurati, chiunque può imparare qualsiasi cosa volendolo. Ti dico che leggere quei 3 libri è come fare due anni di economia aziendale... Se ne hai voglia! :D

Allora, mi baso sull'ordine in cui hai messo i tre titoli e compro il primo: "la contabilita' generale".....
 
Allora, mi baso sull'ordine in cui hai messo i tre titoli e compro il primo: "la contabilita' generale".....

L'ordine è quello. Il primo tratta le rilevazioni contabili (ragioneria), il secondo le voci del bilancio (una per una) e l'ultimo l'analisi. Forse potresti risparmiarti il primo, la cosa importante è sapere cos'è e come è fatto un bilancio, come funzionano le voci. Te li ho messi in ordine in base alla propedeuticità ma ho studiato solo quello di analisi fondamentale. Rispetto agli argomenti precedenti ho usato altri testi per cui non so darti opinioni sulla validità dei primi due, anche se l'autore è il medesimo e non dovrebbero esserci problemi.
 
Ah ho dimenticato di dirti che i primi due avranno sicuramente molta impronta giuridica rispetto al terzo dal momento che la redazione del bilancio di esercizio è in gran parte disciplinata dalla legge.
 
Ah ho dimenticato di dirti che i primi due avranno sicuramente molta impronta giuridica rispetto al terzo dal momento che la redazione del bilancio di esercizio è in gran parte disciplinata dalla legge.

:( :(

me ne diresti altri di ragioneria piu' "masticabili"?
 
:( :(

me ne diresti altri di ragioneria piu' "masticabili"?

Nella ragioneria e nel bilancio, trattati in modo accademico, le norme di legge sono imprescindibili nel senso che è proprio la legge (codice civile) a stabilire come valutare le voci di bilancio. Immagino che un tale livello di approfondimento non ti interessi e probabilmente non ti sarebbe utile. Io purtroppo ho studiato testi accademici e gli altri che ho letto sono in inglese. In italiano c'è abbastanza apprezzabile Warren Buffett e l'interpretazione dei bilanci. Ti consiglio comunque di farti prima un'idea di stato patrimoniale e conto economico (anche su internet).
 
Nella ragioneria e nel bilancio, trattati in modo accademico, le norme di legge sono imprescindibili nel senso che è proprio la legge (codice civile) a stabilire come valutare le voci di bilancio. Immagino che un tale livello di approfondimento non ti interessi e probabilmente non ti sarebbe utile. Io purtroppo ho studiato testi accademici e gli altri che ho letto sono in inglese. In italiano c'è abbastanza apprezzabile Warren Buffett e l'interpretazione dei bilanci. Ti consiglio comunque di farti prima un'idea di stato patrimoniale e conto economico (anche su internet).

sono argomenti del primo libro giusto? "bilancio"....
 
Ne ho letto soltanto una parte perché per me è poco approfondito, però per farsi un'idea mi sembra ok. Si concentra su cosa cerca Buffett in un bilancio, ovvero aziende "quasi monopoliste" e ampio vantaggio competitivo. Con i libri che ti avevo detto prima scendi proprio nel dettaglio. Non credo sia granché utile per investire dal momento che migliaia di analisti ben attrezzati fanno la stessa cosa, tuttavia se ti piace e vuoi investire con stock picking, quantomeno dovresti poter evitare le ciofeche. Chiaramente non è detto, dovresti monitorare spesso le aziende che scegli e il loro business, ma soprattutto cercare di prevedere (impossibile) quale business sarà profittevole nei prossimi anni. Graham infatti dice: "la crescita ovvia di un business non si traduce necessariamente in ovvi profitti per gli investitori".

Buona serata
 
grazie Alfio!!! PS. sei Catanese vero?
 
Grazie Alfio per i suggerimenti.
Se mi è concesso suggerire un testo di introduzione alla lettura del bilancio che personalmente ho trovato molto utile per il suo taglio pratico e il linguaggio semplice è "Come leggere il bilancio per investire in borsa"
Affari di Borsa - Come leggere il bilancio per investire in borsa.

Sullo stesso sito si trova una lista di libri di investimento molto accurata, da cui sto attingendo idee per le letture estive
Affari di Borsa - Libri e formazione

Attualmente sto leggendo "The Essays of Warren Buffett: Lessons for Investors and Managers" che sto trovando veramente molto molto interessante; trattasi delle lettere agli azionisti di Buffett ordinate per tematiche.
 
Grazie Alfio per i suggerimenti.
Se mi è concesso suggerire un testo di introduzione alla lettura del bilancio che personalmente ho trovato molto utile per il suo taglio pratico e il linguaggio semplice è "Come leggere il bilancio per investire in borsa"
Affari di Borsa - Come leggere il bilancio per investire in borsa.

Sullo stesso sito si trova una lista di libri di investimento molto accurata, da cui sto attingendo idee per le letture estive
Affari di Borsa - Libri e formazione

Attualmente sto leggendo "The Essays of Warren Buffett: Lessons for Investors and Managers" che sto trovando veramente molto molto interessante; trattasi delle lettere agli azionisti di Buffett ordinate per tematiche.

esiste solo la versione kindle??
eventualmente si è abilititati alla stampa?
 
Indietro