Loro e noi

  • Callable Equity Protection 100 di Societe Generale – capitale protetto a scadenza e premio lordo di richiamo dell’1% mensile (12% su base annua)

    Da Société Générale un tris di Callable Equity Protection 100 con premio di richiamo dell’1% mensile e protezione del 100% a scadenza. Per questa emissione SG ha deciso di puntare su un meccanismo detto “Callable”, innovativo per il mondo dei certificati, che prevede che il possibile richiamo anticipato non sia legato ad una determinata barriera, ma possa avvenire in un qualsiasi mese a discrezione dell’emittente. I possibili sottostanti sono Enel (ISIN certificato XS2395029114), ENI (ISIN certificato XS2395029205) e Intesa Sanpaolo (ISIN certificato XS2395029387)
    Per continuare a leggere visita il link

Birbun

Con l'Olanda!
Registrato
31/1/04
Messaggi
20.647
Punti reazioni
1.279
Loro:

gloria_stalin%5B1%5D.jpg


gulag.jpg






Noi:

Kirkcaldy_High_Street_Adam_Smith_Plaque.png


33253969.jpg







:bye:
 
Napo...
Per non dimenticare da dove vengono...

:D

Per i più giovani che non sanno chi è l'altro:

Nicolae Ceau
 

Allegati

  • ceausescu-napolitano.jpg
    ceausescu-napolitano.jpg
    35,3 KB · Visite: 137
già imbriaco?

addio
 
Napo...
Per non dimenticare da dove vengono...

:D

Per i più giovani che non sanno chi è l'altro:

Nicolae Ceau

Su Wikipedia, nella pagina che ospita la biografia del nostro Presidente della Repubblica, è possibile trovare una foto storica di quell’incontro, che ritrae proprio Napolitano e Ceausescu seduti attorno a un tavolo. Ma oltre quello nulla. Nessuna informazione su quali furono i temi trattati durante quel colloquio, nessun resoconto su quello che si dissero i due. E nemmeno il web, a esser sinceri, offre informazioni utili per ripercorrere le tappe di quello storico summit.

Ma, come dice quel vecchio e saggio proverbio, “chi cerca, trova”. E sull’archivio storico del quotidiano comunista, L’Unità, è possibile scoprire che quella foto rispolverata da Wikipedia è solo uno dei momenti che raccontano il viaggio di quattro giorni a Bucarest di una delegazione del Partito Comunista italiano. Insieme a Napolitano, infatti, c’erano anche Renato Guttuso e Marino Raicich allora deputato del Parlamento italiano. “Su invito del Comitato centrale del Partito comunista romeno – si legge sull’edizione dell’Unità del 4 luglio 1974 – i compagni Giorgio Napolitano, Renato Guttuso e Marino Raicich, sono partiti ieri mattina per Bucarest, dove avranno incontri e colloqui sui problemi della politica culturale e della scuola”.

Cinque giorni dopo, il corrispondente a Bucarest dell’Unità, Silvano Goruppi, raccontò con enfasi l’incontro tra i due. “Durante il colloquio – scrisse il giornalista - ha avuto luogo uno scambio di opinioni e di informazioni circa l’attività e 1 problemi attuali del PCR e del PCI, circa alcuni problemi della politica europea e internazionale, e si è discusso sullo sviluppo delle relazioni fra i due partiti”. Non solo, Napolitano e Ceausescu espressero il desiderio comune “di operare per la estensione e il rafforzamento continui dei buoni rapporti di amicizia, collaborazione e solidarietà fra il PCR e il PCI, dell’unità del movimento comunista e operaio e di tutte le forze antimperialiste”.

Il tutto, ovviamente, secondo quanto raccontato da Goruppi, si svolse “in un’atmosfera di calorosa amicizia”.


Quando Napolitano andava a braccetto con il compagno Ceausescu « Finestra Politica
 
c'è da chiedersi seriamente come si possa affidare il paese a gente che per anni è stata propugnatrice di una ideologia tanto mostruosa come il comunismo. Ideologia che dovunque sia stata applicata ha portato miseria e sofferenza con indicibili privazioni delle libertà individuali.

In europa solo noi e la grecia abbiamo ancora così tanti rigurgiti sinistri
 
E' curioso vedere abbracciati come fratelli, i grillini con i peggiori berluschini della rete!

:D
 
ce ne stiamo liberando! (forse) KO!

Guarda che Adam Smith si gira nella tomba ogni volta che sente "eja eja alalà" o Berlusconi apre bocca.
La ricchezza delle nazioni è un gran bel tomo, pure un po' impressionate da maneggiare, ma me lo son letto anni addietro.
Quello è un gigante; cerchiamo di rispettare la memoria del grande Adam senza coinvolgerlo in una bega di cortile tra Gasparri, La Russa, Vendola, Casini vari e altra fauna nostrana.
 
c'è da chiedersi seriamente come si possa affidare il paese a gente che per anni è stata propugnatrice di una ideologia tanto mostruosa come il comunismo. Ideologia che dovunque sia stata applicata ha portato miseria e sofferenza con indicibili privazioni delle libertà individuali.

In europa solo noi e la grecia abbiamo ancora così tanti rigurgiti sinistri

l'amico del tuo padrone era uno 007 hai tempi del comunismo...l'uomo piu' pericoloso del pianeta...
 
Guarda che Adam Smith si gira nella tomba ogni volta che sente "eja eja alalà" o Berlusconi apre bocca.
La ricchezza delle nazioni è un gran bel tomo, pure un po' impressionate da maneggiare, ma me lo son letto anni addietro.
Quello è un gigante; cerchiamo di rispettare la memoria del grande Adam senza coinvolgerlo in una bega di cortile tra Gasparri, La Russa, Vendola, Casini vari e altra fauna nostrana.

MA CHE STAI A 'DDI??? :p:p:p
 
Indietro