Loro nelle zone verdi e i bambini in casa che non possono più giocare al parchetto.

  • ANNUNCIO: 46° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana tutto sommato positiva per le principali piazze internazionali che proseguono così il rimbalzo dai minimi di ottobre. Novembre sarà ricordato come uno dei mesi migliori nella storia più o meno recente dei mercati finanziari. Il calo dei rendimenti, con un ulteriore irripidimento delle curve, ha portato gli indici obbligazionari globali a registrare le migliori performance mensili dalla Grande Crisi Finanziaria, ovvero da dicembre 2008. Per l’azionario globale, invece, è stato il miglior rally mensile dal 2020. L’impulso è stato fornito anche dai dati sull’inflazione nell’area euro, che hanno rafforzato la tendenza ad anticipare la tempistica di un primo taglio dei tassi da parte della Bce già a partire dal 2024. Per continuare a leggere visita il link

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

Balabiott78

Kimismo
Registrato
24/3/12
Messaggi
56.417
Punti reazioni
2.123
W il pd, ancora di più ne vogliamo ancora di più:clap::clap::clap:
E vai con Facebook:clap::clap:
Ovviamente in Senegal c'è la guerra:o

Profughi nei giardini di viale Suzzani: "Stiamo qui per il wi-fi gratuito..." - Cronaca


Milano, 13 luglio 2016 - Sul cellulare è aperta la chat di Facebook. "Parlo coi miei familiari, sono in Senegal", spiega un ragazzo appena maggiorenne. È uno degli ospiti dell’hub di Bresso, che accoglie i profughi. Il giovane si esprime un po’ in inglese e un po’ in francese per farsi capire da chi non conosce la sua lingua madre. Racconta di essere a Milano da circa un mese. Alle 13.30 di ieri stava seduto su un muretto, dentro un giardino pubblico in fondo a viale Suzzani, davanti a un asilo comunale a pochi passi dal parco Nord. Non da solo ma circondato da altri giovani profughi: chi arriva dal Mali, chi dal Burkina Faso, chi dal Gambia. Ne abbiamo incontrati una decina, sparpagliati in mezzo al verde, tra i 18 e i 24 anni. Tutti col telefono in mano, impegnati a scrivere o a parlare. Così tutti i giorni.

Come mai, da Bresso si spostano a Milano, proprio in quel punto? "Qui c’è il wi-fi gratuito", dice uno di loro. Non è un mistero, nel quartiere. Tanto che numerosi cittadini, da settimane, si lamentano della situazione "fuori controllo". C’è chi chiede addirittura di togliere il servizio wi-fi. "Il problema è che queste persone stanno monopolizzando le nostre aree verdi, stazionando tutti i giorni e a tutte le ore sulle panchine. Mamme e bambini non frequentano più i parchetti a causa di questa presenza", sottolineano alcuni commercianti del quartiere, interpellati. Altri residenti incrociati allargano le braccia. Ma c’è chi chiede "almeno qualche pattugliamento, perché i problemi di sicurezza non mancano". Una residente racconta che "in zona Bignami, uno dei profughi si è avvicinato alla mia macchina e ha cercato di aprire la portiera urlando che voleva soldi. Ho chiamato aiuto". E "molte donne e ragazze hanno cambiato abitudini, evitando di passare dalle aree verdi".

L'assessore alla Sicurezza del Municipio 9 Andrea Pellegrini (Lega) ha scritto al prefetto, chiedendo un intervento "prima che il disagio generi conseguenze peggiori". Secondo Pellegrini "la convivenza forzata crea disagio ai cittadini. È necessario controllare i quartieri in cui i migranti vengono lasciati a se stessi. I centri in cui sono ospitati potrebbero coinvolgerli in attività varie, per evitare che i profughi si riversino nei parchi e nei quartieri".
 
Ogni tanto mi capita di beccare questi.
Fanno una vita talmente bella e rilassata, da fare invidia 100 volte allo schiavo salariato:yes:
Oggi al parco è fantastico con 25 gradi arietta frizzantina e lo schiavo salariato in ufficio:clap::clap::clap:
Chi se la passa meglio?:clap::clap:
 
Ogni tanto mi capita di beccare questi.
Fanno una vita talmente bella e rilassata, da fare invidia 100 volte allo schiavo salariato:yes:
Oggi al parco è fantastico con 25 gradi arietta frizzantina e lo schiavo salariato in ufficio:clap::clap::clap:
Chi se la passa meglio?:clap::clap:

Per invidiare i profughi dovete essere messi male, ma male proprio:D
 
Abito a 700/800mt in linea d'aria da lì.

Stasera vado a guardare com'è veramente la situazione.
 
in guerra c'era il wi-fi
 
Ogni tanto mi capita di beccare questi.
Fanno una vita talmente bella e rilassata, da fare invidia 100 volte allo schiavo salariato:yes:
Oggi al parco è fantastico con 25 gradi arietta frizzantina e lo schiavo salariato in ufficio:clap::clap::clap:



Tasi_Imu.jpg
 
Lo ripeto per la millesima volta, chiedete di rivedere le procedure e di assumere + persone per quel che riguarda le pratiche di richiesta d'asilo, per portare i tempi ai valori dei paesi civilizzati (qualche settimana).

E poi di rivedere le procedure d'espulsione.

Il problema è risolvibile forse almeno un pò in quel modo, di certo non dando la colpa a chi gestisce l'ospitalità o agli scuri di pelle dei RITARDI legati alla INEFFICIENZA italica.
 
accogliere è un conto, noi facciamo BUSINESS dell'Immigrato, una macchina da soldi che distrugge il tessuto sociale e favorisce le Mafio-COOP legate agli ambienti di potere della sinistra...
 
"gli immigrati rendono più della droga" frase memorabile che andrebbe incisa sulla fronte dei terzomondisti Italici.
 
Per invidiare i profughi dovete essere messi male, ma male proprio:D

oltre ad essere messo male sono ignorante.

mi spieghi quale drammatica guerra civile esiste in senegal ?

nessuna.
 
Indietro