L'ovvio chiamato tragedia

milegio

Nuovo Utente
Registrato
28/8/04
Messaggi
589
Punti reazioni
150
Almeno un paio di volte l'anno, ogni anno, solite immagini, numero di morti variabile e solite parole al vento.

L'Italia é un paese prevalentemente stretto e montuoso (80% del territorio tra montagne e colline) con una dorsale appenninica costellata di torrenti, fiumi e innumerevoli piccole valli strette che degradano poi nelle pianure delle coste, spesso a ridosso delle alture (vedasi Liguria ad esempio).

Lo insegnano dalle elementari.
É un dato di fatto che tutti conoscono (o dovrebbero conoscere).

Quindi?

Quindi, sapendo che nei decenni si é costruito ovunque e in ogni modo, si sa anche a che pericolo sono esposti territorio e popolazione.

Rischi che potrebbero essere mitigati da una costante cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e rimboschimento di pendii.

Un lavoro enorme e costosissimo che nessuno fa in modo organico e sistematico.

Quindi?

Quindi almeno si potrebbe smettere di dare le notizie incolpando la pioggia, i torrenti, il destino, i condoni e chi più ne ha più ne metta.

La conformazione del territorio quella é.
Si é costruito ovunque.
Le pioggia intense ci sono sempre state e sempre ci saranno.

Gli effetti sempre quelli saranno.

Dispiace per i morti e per chi perde tutto ma non si può ogni volta urlare alla luna cercando colpevoli.

Semplicemente i colpevoli siamo tutti noi.
 

ForexNick

Sospeso sullo staph
Registrato
10/9/04
Messaggi
61.456
Punti reazioni
1.573
io non sono colpevole proprio per un catso, vogliate prendere buona nota di cio'
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.283
Punti reazioni
505
L'ovvio chiamato tragedia

Almeno un paio di volte l'anno, ogni anno, solite immagini, numero di morti variabile e solite parole al vento.

L'Italia é un paese prevalentemente stretto e montuoso (80% del territorio tra montagne e colline) con una dorsale appenninica costellata di torrenti, fiumi e innumerevoli piccole valli strette che degradano poi nelle pianure delle coste, spesso a ridosso delle alture (vedasi Liguria ad esempio).

Lo insegnano dalle elementari.
É un dato di fatto che tutti conoscono (o dovrebbero conoscere).

Quindi?

Quindi, sapendo che nei decenni si é costruito ovunque e in ogni modo, si sa anche a che pericolo sono esposti territorio e popolazione.

Rischi che potrebbero essere mitigati da una costante cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e rimboschimento di pendii.

Un lavoro enorme e costosissimo che nessuno fa in modo organico e sistematico.

Quindi?

Quindi almeno si potrebbe smettere di dare le notizie incolpando la pioggia, i torrenti, il destino, i condoni e chi più ne ha più ne metta.

La conformazione del territorio quella é.
Si é costruito ovunque.
Le pioggia intense ci sono sempre state e sempre ci saranno.

Gli effetti sempre quelli saranno.

Dispiace per i morti e per chi perde tutto ma non si può ogni volta urlare alla luna cercando colpevoli.

Semplicemente i colpevoli siamo tutti noi.


Concordo sostanzialmente.

Aggiungo che ritengo che, per mitigare i rischi, potrebbero essere utilizzati i percettori del rdc abili al lavoro per eseguire, capillarmente sui vari loro luoghi, una costante cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e imboschimento di pendii.

Con 700.000 persone occupate in tali lavori ritengo potrebbero essere migliorate molte situazioni di degrado ambientale e idrogeologico.
 

milegio

Nuovo Utente
Registrato
28/8/04
Messaggi
589
Punti reazioni
150
Concordo sostanzialmente.

Aggiungo che ritengo che, per mitigare i rischi, potrebbero essere utilizzati i percettori del rdc abili al lavoro per eseguire, capillarmente sui vari loro luoghi, una costante cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e imboschimento di pendii.

Con 700.000 persone occupate in tali lavori ritengo potrebbero essere migliorate molte situazioni di degrado ambientale e idrogeologico.

In teoria sarebbe cosa buona e giusta.

In pratica non fattibile.

Andrebbero organizzati, assicurati, formati, attrezzati, coordinati, indirizzati, assistiti logisticamente.

Un delirio, con la magistratura pronta a partire al primo che scivola in un torrente o si taglia con un ramo.
 

vileggo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/03
Messaggi
11.838
Punti reazioni
471
Wow..non dare idee checql si orga Nizza per il bisnessss
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.705
Punti reazioni
643
Paghiamo l'approssimazione e il menefreghismo della generazione boomer e quelle precedenti.
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.283
Punti reazioni
505
In teoria sarebbe cosa buona e giusta.

In pratica non fattibile.

Andrebbero organizzati, assicurati, formati, attrezzati, coordinati, indirizzati, assistiti logisticamente.

Un delirio, con la magistratura pronta a partire al primo che scivola in un torrente o si taglia con un ramo.


Con ciò invece non concordo.

Ritengo che sarebbe semplice occupare persone con rdc nella cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e imboschimento di pendii e che siano semplici i lavori che dovrebbero eseguire e ben controllabili i risultati.
 

milegio

Nuovo Utente
Registrato
28/8/04
Messaggi
589
Punti reazioni
150
Con ciò invece non concordo.

Ritengo che sarebbe semplice occupare persone con rdc nella cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e imboschimento di pendii e che siano semplici i lavori che dovrebbero eseguire e ben controllabili i risultati.

Semplice?
In Italia?

Sotto la responsabilità di chi?
Comuni?
Province?
Protezione civile?

Coordinati a quale livello?

Chi li convoca e chi assegna i compiti?

Con quale materiale e fornito da chi?

Chi ne controlla l'operato e, soprattutto, ne risponde?

Con quali coperture assicurative e a fronte di quale contratto giuridico?

Non é semplice per niente anzi...é proprio impossibile, soprattutto in assenza di un quadro normativo di riferimento.
 

alexpivi

mai pd mai islam mai festival
Registrato
25/11/09
Messaggi
18.272
Punti reazioni
685
io non sono colpevole proprio per un catso, vogliate prendere buona nota di cio'

e nemmeno io ….
qui a Tricesimo provincia Udine se solo decidessi di aggiungere un piano oppure un terrazzo al mio appartamento arriverebbero i vigili municipali con cani anticondono al seguito …
vergognosi i condoni da qualsiasi parte politica provengano ma quelli che DEVONO andare in galera e rispondere di tutti questi disastri sono le amministrazioni comunali locali che non muovono un dito per contrastare tutte queste irregolarità e sicuramente intascano mazzette sottobanco per mettere a tacere il tutto !!!
qui in Friuli queste cose non succedono ed allora facciamoci delle domande .
spiace per quelli che si trovano nella disgrazia , ma non vedo per quale motivo il governo , e cioè noi tutti italiani , dovrebbe risarcire danni causati dall’incuria e dalla non osservanza di leggi elementari da parte di questi cittadini che altro non hanno fatto se non costruire in zone pericolose e proibite …
chi è causa del suo mal pianga se stesso !!!
 

alexpivi

mai pd mai islam mai festival
Registrato
25/11/09
Messaggi
18.272
Punti reazioni
685
Concordo sostanzialmente.

Aggiungo che ritengo che, per mitigare i rischi, potrebbero essere utilizzati i percettori del rdc abili al lavoro per eseguire, capillarmente sui vari loro luoghi, una costante cura del territorio con pulizia dell'alveo di torrenti e fiumi e imboschimento di pendii.

Con 700.000 persone occupate in tali lavori ritengo potrebbero essere migliorate molte situazioni di degrado ambientale e idrogeologico.

elementare watson !!
 

alexpivi

mai pd mai islam mai festival
Registrato
25/11/09
Messaggi
18.272
Punti reazioni
685
Paghiamo l'approssimazione e il menefreghismo della generazione boomer e quelle precedenti.

tu prima di parlare della generazione boomer dovresti sciacquarti la bocca dove hai sicuramente ancora il gusto del tanto caro ciuccio o tettarella che dir si voglia …
i boomer hanno lavorato partendo dalla gavetta , cosa che voi nuove generazione non avete nemmeno l’idea di cosa significhi …
una volta che i genitori o zii o parenti finiranno di foraggiarvi con le loro ( quasi tutte .. ) sudate pensioni ..
beh , allora sì che ci sarà la resa dei conti !!
 

Newnick

Claim your due
Registrato
19/8/07
Messaggi
9.251
Punti reazioni
618
tu prima di parlare della generazione boomer dovresti sciacquarti la bocca dove hai sicuramente ancora il gusto del tanto caro ciuccio o tettarella che dir si voglia …
i boomer hanno lavorato partendo dalla gavetta , cosa che voi nuove generazione non avete nemmeno l’idea di cosa significhi …
una volta che i genitori o zii o parenti finiranno di foraggiarvi con le loro ( quasi tutte .. ) sudate pensioni ..
beh , allora sì che ci sarà la resa dei conti !!

:bow:

Signore perdonali perche' non sanno quello che dicono!
 

el_figus

Nuovo Utente
Registrato
30/6/07
Messaggi
4.521
Punti reazioni
201
Semplice?
In Italia?

Sotto la responsabilità di chi?
Comuni?
Province?
Protezione civile?

Coordinati a quale livello?

Chi li convoca e chi assegna i compiti?

Con quale materiale e fornito da chi?

Chi ne controlla l'operato e, soprattutto, ne risponde?

Con quali coperture assicurative e a fronte di quale contratto giuridico?

Non é semplice per niente anzi...é proprio impossibile, soprattutto in assenza di un quadro normativo di riferimento.

non sanno di cosa parlano purtroppo, c'è una ignoranza in materia che io mi sono anche stufato di ripeterlo, è proprio impossibile sia per la qualità delle persone che prendono il rdc, di cui il grosso è ovviamente disagiato a livello psicologico / sociale / istruzione, sia per la burocrazia/assicurazione/logistica/personale dei Comuni/Regioni che dovrebbe gestire questa cosa

fra l'altro, la cosa che fa ridere è che anche quando chiamano i cosiddetti professionisti vengono compiuti degli abominii incredibili, figurarsi con persone disagiate senza alcuna esperienza ^^
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.705
Punti reazioni
643
tu prima di parlare della generazione boomer dovresti sciacquarti la bocca dove hai sicuramente ancora il gusto del tanto caro ciuccio o tettarella che dir si voglia …
i boomer hanno lavorato partendo dalla gavetta , cosa che voi nuove generazione non avete nemmeno l’idea di cosa significhi …
una volta che i genitori o zii o parenti finiranno di foraggiarvi con le loro ( quasi tutte .. ) sudate pensioni ..
beh , allora sì che ci sarà la resa dei conti !!

A me nessuno mi foraggia, io lavoro, da sempre. Non sono uno di quelli che vedi a giro con la Mercedes mantenuti dai genitori.

Siete una generazione che ha creato solo disastri, intascandovi però piu' soldi possibili pagando le tasse a piacere e state lasciando un paese finito, alla deriva, il primo paese che dal primo mondo sta tornando nel terzo. Non si può dare la colpa di questo ai ventenni. Assumetevi le vostre responsabilità

Mai visto tanto egoismo e tanto menefreghismo in un popolo.

E i risultati poi sono quelli che vediamo.


Oggi pagano i giovani e in particolare questa volta è toccato a quei bambini e alla ragazza che sono morti inutilmente.
 

Aldebaran72

Nuovo Utente
Registrato
24/8/21
Messaggi
619
Punti reazioni
67
In teoria sarebbe cosa buona e giusta.

In pratica non fattibile.

Andrebbero organizzati, assicurati, formati, attrezzati, coordinati, indirizzati, assistiti logisticamente.

Un delirio, con la magistratura pronta a partire al primo che scivola in un torrente o si taglia con un ramo.

Praticamente quelli che intascano il reddito di divananza sono abili solo a incassare la mensilità :D
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.283
Punti reazioni
505
Semplice?
In Italia?

Sotto la responsabilità di chi?
Comuni?
Province?
Protezione civile?

Coordinati a quale livello?

Chi li convoca e chi assegna i compiti?

Con quale materiale e fornito da chi?

Chi ne controlla l'operato e, soprattutto, ne risponde?

Con quali coperture assicurative e a fronte di quale contratto giuridico?

Non é semplice per niente anzi...é proprio impossibile, soprattutto in assenza di un quadro normativo di riferimento.


:confused:

Cioè ritieni che per i 7.904 Comuni italiani sia impossibile assumere con una qualche forma di contratto regolare 700.000 persone titolari di rdc abili al lavoro e farli lavorare per un numero di ore parametrato all'assegno di rdc?

:mmmm:


Assenza di un quadro normativo di riferimento?

Ritengo che, se vogliono, lo potrebbero creare in 5 minuti ma secondo me se non c'è allora c'è già qualcosa di adattabile allo scopo.
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.283
Punti reazioni
505
non sanno di cosa parlano purtroppo, c'è una ignoranza in materia che io mi sono anche stufato di ripeterlo, è proprio impossibile sia per la qualità delle persone che prendono il rdc, di cui il grosso è ovviamente disagiato a livello psicologico / sociale / istruzione, sia per la burocrazia/assicurazione/logistica/personale dei Comuni/Regioni che dovrebbe gestire questa cosa

fra l'altro, la cosa che fa ridere è che anche quando chiamano i cosiddetti professionisti vengono compiuti degli abominii incredibili, figurarsi con persone disagiate senza alcuna esperienza ^^


Avevo scritto 700.000 percettori di rdc abili al lavoro non tutti i più di 4 milioni percettori di rdc la maggior parte dei quali in effetti non è abile al lavoro.

Ritengo che non occorra alcuna esperienza per, ad esempio, pulire l'alveo di un fiume da tronchi di alberi, sterpaglie, sassi, rifiuti, eccetera.
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.283
Punti reazioni
505
A me nessuno mi foraggia, io lavoro, da sempre. Non sono uno di quelli che vedi a giro con la Mercedes mantenuti dai genitori.

Siete una generazione che ha creato solo disastri, intascandovi però piu' soldi possibili pagando le tasse a piacere e state lasciando un paese finito, alla deriva, il primo paese che dal primo mondo sta tornando nel terzo. Non si può dare la colpa di questo ai ventenni. Assumetevi le vostre responsabilità

Mai visto tanto egoismo e tanto menefreghismo in un popolo.

E i risultati poi sono quelli che vediamo.


Oggi pagano i giovani e in particolare questa volta è toccato a quei bambini e alla ragazza che sono morti inutilmente.


Ritengo che sia sbagliato generalizzare sui boomers solo per data di nascita perché molti boomers hanno lavorato onestamente, molto e bene.

Ritengo inoltre che non pochi giovani di oggi siano a zero come lavoratori, come voglia di lavorare, come onestà (direi mediamente peggio dei boomers).
 

Funditus

Towanda
Registrato
25/12/08
Messaggi
38.473
Punti reazioni
1.094
paghiamo validi amministratori:D ma a quanto pare si ndi futtunu ed i risultati ora qui ora li si vedono
ma ora le nuove leve di cciovani faranno piazza pulita di questi amministratori e si piazzeranno loro alla guida di comuni regioni e paese intero. sopravviverò per poter vedere l'opera di questo nuovo che avanza e la costruzione del ponte di misina:D:p?