ma montiani e centristi non la contano giusta

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

Ma cosa c'entra. Una cosa è aspettare che la legislatura vada al suo termine, ed una è fare cadere il governo in questo modo.

non è da persone serie attaccarsi a un formalismo, a due settimane in più o in meno

se mai si può sottolineare la sprovvedutezza del berlusconi, che ha servito su un piatto d'argento il pretesto ai suoi avversari
 
per la cronaca, le parole con cui Dav.c.G. liquida monti, sono le stesse con cui occhetto liquidò mariotto segni
 
non è da persone serie attaccarsi a un formalismo, a due settimane in più o in meno

se mai si può sottolineare la sprovvedutezza del berlusconi, che ha servito su un piatto d'argento il pretesto ai suoi avversari

Non è un formalismo. Far cadere il governo vuol dire che una parte politica importante, il PDL, che lo ha sostenuto, ne disconosce la politica che invece è stata apprezzata a livello europeo. E che quindi, se tornerà al governo, ricomincerà a fare quello che faceva prima.
 
Non è un formalismo. Far cadere il governo vuol dire che una parte politica importante, il PDL, che lo ha sostenuto, ne disconosce la politica che invece è stata apprezzata a livello europeo. E che quindi, se tornerà al governo, ricomincerà a fare quello che faceva prima.

allora,

la coalizione che sosteneva monti politicamente è stata archiviata quando il PD, del tutto legittimamente, ha stretto un patto di coalizione con SEL, un partito che, del tutto legittimamente, non ha mai fatto mistero della sua opposizione al governo monti; né bersani, del tutto legittimamente, ha mai nascosto che dopo monti ci sarebbe stato qualcosa di altro e di diverso, che monti sarebbe rimasto una risorsa, ma non ci sarebbe stato né un altro governo monti né la continuazione dell'agenda monti

quindi, la differenza tra berlusconi e bersani sono 2 settimane
 
ancora:

anche numericamente ogni possibilità della continuazione del montismo si è avuta quando Bersani, rinnegando anni di dalemismo ma anche moltissime sue dichiarazioni al riguardo, si è detto assolutamente indisponibile all'adozione di qualsiasi sistema neoproporzionale; quel sistema neoproporzionale, inizialmente nella versione del modello tedesco che D'Alema aveva proposto come propedeutico a una alleanza col centro moderato e nella fattispecie con l'UDC
 
ci sarebbe anche da aggiungere il continuo stillicidio, da parte di Monti medesimo e dei suoi ministri, di critiche, ironie, motteggi, rilasciate in Italia, ma, cosa infinitamente più grave, anche all'estero, all'indirizzo del suo predecessore
 
però Monti e i centristi montiani accusano della fine del montismo esclusivamente berlusconi

perché, visto che questa narrazione non corrisponde palesemente al vero?
 
allora,

la coalizione che sosteneva monti politicamente è stata archiviata quando il PD, del tutto legittimamente, ha stretto un patto di coalizione con SEL, un partito che, del tutto legittimamente, non ha mai fatto mistero della sua opposizione al governo monti; né bersani, del tutto legittimamente, ha mai nascosto che dopo monti ci sarebbe stato qualcosa di altro e di diverso, che monti sarebbe rimasto una risorsa, ma non ci sarebbe stato né un altro governo monti né la continuazione dell'agenda monti

quindi, la differenza tra berlusconi e bersani sono 2 settimane

Ma che stai a dì? Ma quella che sosteneva il governo mica era una coalizione :D
E' una posizione più che legittima dire chiaramente che finita questa fase di emergenza il PD dopo le elezioni farà senza Monti. Diverso è farlo cadere disconoscendo quanto è stato fatto.
 
Non è un formalismo. Far cadere il governo vuol dire che una parte politica importante, il PDL, che lo ha sostenuto, ne disconosce la politica che invece è stata apprezzata a livello europeo. E che quindi, se tornerà al governo, ricomincerà a fare quello che faceva prima.

"Apprezzata a livello europeo." :D:D Ettecredo, monti non è altro che il maggiordomo della merkel. :D:D
 
Ma che stai a dì? Ma quella che sosteneva il governo mica era una coalizione :D
E' una posizione più che legittima dire chiaramente che finita questa fase di emergenza il PD dopo le elezioni farà senza Monti. Diverso è farlo cadere disconoscendo quanto è stato fatto.

ma se non era una coalizione, perché menare scandalo che sia finita?

cioè, tutto il casino perché berlusconi, con mesi di ritardo su bersani, ha detto che il montismo finiva con questa legislatura; ed addirittura mentre berlusconi diceva che avrebbe comunque votato la finanziaria

bersani era mesi che lo stava dicendo (ripeto: legittimamente), però nessuno si era scandalizzato

come può una persona seria negare che siamo di fronte a una sceneggiata?
 
insomma, centristi e montiani raccontano, ad essere generosi, un quarto della verità; nascondendone gli altri 3/4

a che scopo?

hanno solo un obiettivo di medio-lungo periodo: assumere il controllo del cdx, dando per scontata la vittoria di bersani e la loro irrilevanza nella prossima legislatura

oppure pensano di poter giocare ancora una partita nel dopoelezioni, a partire dalla posta più grossa, che è ovviamente il Quirinale?
 
Indietro