Ma non è che niente e niente ...

nickilista

Siento el Sur...
Registrato
21/12/02
Messaggi
4.371
Punti reazioni
201
... ho la SARS?!

E' un mesetto buono che ho qualche "acciacco": prima un raffreddore, poi la tosse, poi un po' di bronchite (il caldo la "depotenzia"?).

Ditemi qual è la "previsione" del Ministero riguardo alla "possibile ondata epidemica". E' bene tenersi "informati", sapete.
Grazie.
 
Scritto da MissKim
La Sars ti dà il febbrone. Quella che descrivi sembra più un abbassamento delle difese immunitarie. Capita nei periodi di stanchezza o a nche forte stress emotivo.
Rilassati e prendi la vitamina C;)

Miss, sarà! però - devo dirtelo - la tua risposta mi ha molto emozionato!
Come "uscirne"?
 
Scritto da MissKim
Te l'ho detto!!!
Relax e C-vitamin.


Purtroppo non c'è un rimedio vero e proprio (se è quello che dico io).
Due o tre anni fa sono finita al pronto soccorso diverse volte, perché improvvisamente perdevo conoscenza e poi faticavo molto a rinvenire. Mi hanno fatto duemila esami, ipotizzato le peggiori malattie e poi è venuto fuori che ero troppo sotto pressione!
C'era una fenomenale psicologa di supporto nell'ospedale, che mi ha dato la ricetta per guarire:
durata della cura: almeno tre mesi (era giugno se non erro)
1) lasciare il lavoro per tre mesi

2) affidare i miei due bambini a un fantomatico "qualcun altro"

3) dimenticare il mio attuale marito

4) tagliare i ponti con i miei genitori

5) non fare nulla tutto il giorno

6) mangiare se e quando mi va (senza ovviamente dover cucinare)

7) dormire quando e quanto mi va (senza dover rifare il letto)

8) fare tutto ciò che mi va e non avere alcun tipo di doveri.

Mi ha detto che così sarei sicuramente guarita.

Non ti posso dire cosa le ho risposto perché sono una personcina educata. Diciamo che avrei potuto riassumere il mio pensiero così "Ma 'ndo l'ha visto 'sto film?????"

ma questa è la ricetta per la Resurrezione:D
 
Scritto da nickilist@
[B
Ditemi qual è la "previsione" del Ministero riguardo alla "possibile ondata epidemica". E' bene tenersi "informati", sapete.
Grazie. [/B]

Uhm.... meglio non leggere i giornali, a questo proposito. Allarmistici. Che poi non si capisce mai quanto serva a fare scoop e quanto effettivamente ci sia da allarmarsi. Tu, intanto, più che "informato", cura di mantenerti "in forma": è più salutare!
:)
 
Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da Anita
Uhm.... meglio non leggere i giornali, a questo proposito. Allarmistici. Che poi non si capisce mai quanto serva a fare scoop e quanto effettivamente ci sia da allarmarsi. Tu, intanto, più che "informato", cura di mantenerti "in forma": è più salutare!
:)

fai gli auguri di compleanno a giampiero, se ti capita.
 
Scritto da MissKim
Te l'ho detto!!!
Relax e C-vitamin.


Purtroppo non c'è un rimedio vero e proprio (se è quello che dico io).
Due o tre anni fa sono finita al pronto soccorso diverse volte, perché improvvisamente perdevo conoscenza e poi faticavo molto a rinvenire. Mi hanno fatto duemila esami, ipotizzato le peggiori malattie e poi è venuto fuori che ero troppo sotto pressione!
C'era una fenomenale psicologa di supporto nell'ospedale, che mi ha dato la ricetta per guarire:
durata della cura: almeno tre mesi (era giugno se non erro)
1) lasciare il lavoro per tre mesi

2) affidare i miei due bambini a un fantomatico "qualcun altro"

3) dimenticare il mio attuale marito

4) tagliare i ponti con i miei genitori

5) non fare nulla tutto il giorno

6) mangiare se e quando mi va (senza ovviamente dover cucinare)

7) dormire quando e quanto mi va (senza dover rifare il letto)

8) fare tutto ciò che mi va e non avere alcun tipo di doveri.

Mi ha detto che così sarei sicuramente guarita.

Non ti posso dire cosa le ho risposto perché sono una personcina educata. Diciamo che avrei potuto riassumere il mio pensiero così "Ma 'ndo l'ha visto 'sto film?????"


Miss, innanzitutto mi gratto un po' (sai com'è, al pronto soccorso non ci sono ancora finito)

Quanto alla "cura" della psicologa di turno (nell'ospedale), credo di poter dire che, per me, proporrebbe una "ricetta" diversa per non dire totalmente opposta, dal momento che "mi gratto" (in questo caso la pancia, beninteso) tutto il santo giorno (a dire il vero, sto aspettando un finanziamento da "Sviluppo Italia", ma forse costoro credono che io, con le mie capacità imprenditoriali, potrei piuttosto "sottosviluppare" il nostro beneamato Paese, e pertanto non mi si fi....nanziano).
 
Ultima modifica:
Re: Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da Bonny
fai gli auguri di compleanno a giampiero, se ti capita.

Ciao, Bonny!
Per gli auguri a Giampissss, provvederò al più presto, ma intanto cominciamo a farglieli qui!
AUGURI, GIAMPIEROOOOOO!!!
(E' bene ricordargli " i " suoi compleanni, tende a dimenticarli..... sarà l'effetto dell'età cui è giunto con tutte queste ricorrenze?)
:)
 
Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da Anita
Uhm.... meglio non leggere i giornali, a questo proposito. Allarmistici. Che poi non si capisce mai quanto serva a fare scoop e quanto effettivamente ci sia da allarmarsi. Tu, intanto, più che "informato", cura di mantenerti "in forma": è più salutare!
:)
Anita, tu sai bene che l'allarme, in una recente "versione" telematica, mi ha visto protagonista (al tuo cospetto, battagliera Anita, ovviamente, il mio ruolo era di deuteragonista)
 
Re: Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da nickilist@
Anita, tu sai bene che l'allarme, in una recente "versione" telematica, mi ha visto protagonista (al tuo cospetto, battagliera Anita, ovviamente, il mio ruolo era di deuteragonista)

Ehm.... devo far finta di avere capito?
NOOOO!!! Non ho capito!!!
:(
 
Re: Re: Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da Anita
Ehm.... devo far finta di avere capito?
NOOOO!!! Non ho capito!!!
:(

"Polemos, che nick .... battagliero", fu così, Anita, in ragione di questo allarme, che deposi le armi.
 
beh, hai voluto fa' il figo, andando in palestra con 40 gradi...ed ecco i risultati!! Certe cose lasciale agli iron-men...:o :rolleyes: ;)
 
Scritto da MissKim
Ma fa male al cuore!!!!:p



a me l'inddor fa schifo, ma che faccia male al cuore, poi...cos'è, c'è il pericolo che ci s'innamori degli istruttori e si soffra..:confused: :rolleyes: ;)
 
Re: Re: Re: Re: Ma non è che niente e niente ...

Scritto da Anita
Ciao, Bonny!
Per gli auguri a Giampissss, provvederò al più presto, ma intanto cominciamo a farglieli qui!
AUGURI, GIAMPIEROOOOOO!!!
(E' bene ricordargli " i " suoi compleanni, tende a dimenticarli..... sarà l'effetto dell'età cui è giunto con tutte queste ricorrenze?)
:)

Giampierooooo sarà mica Giampiero5?
Ricordo sempre volentieri i suoi vecchi post nella sezione finanza.
:)

:D ;)
 
:eek:

Primo caso di polmonite atipica dopo mesi di tregua
L'Oms: "Rafforzare i sistemi di sicurezza della sanità pubblica"
Torna l'incubo della Sars
un uomo colpito a Singapore


Riunione dell'Organizzazione
Mondiale della Salute (Who)

SINGAPORE - Torna l'incubo Sars, la polmonite killer partita dalla Cina nei mesi scorsi che ha provocato la morte di 800 persone complessivamente e il contagio di circa 8.500. A Singapore un uomo di origine cinese è stato ricoverato nel General Hospital e sottoposto ad accertamenti. Poi il ministero della Sanità ha confermato che i primi test hanno dato esito positivo e il paziente è stato messo in isolamento. L'uomo, secondo quanto riferito da un portavoce del Ministero, "è positivo al virus della Sars", anche se verrà sottoposto a ulteriori accertamenti per avere la conferma definitiva.

In seguito il malato è stato trasferito al Tan Tock Seng, la struttura dove sono stati isolate e curate le persone affette dalla sindrome respiratoria. Il 31 maggio scorso l'Organizzazione mondiale della sanità aveva cancellato Singapore dalla lista dei Paesi a rischio Sars. Nella città-Stato sono stati accertati 238 casi di cui 33 mortali. L'ultimo risaliva al 5 maggio.

Ma la notizia del ritorno del virus non arriva inaspettata. Proprio oggi l'Oms ha lanciato un appello a rafforzare i sistemi di sanità pubblica per riuscire a far fronte a possibili epidemie come la Sars. Il direttore generale dell'Oms, Lee Jong-Wook, intervenuto a un congresso in corso a Manila, nelle Filippine, non ha usato giri di parole: "I Paesi asiatici si devono preparare perché la Sars potrebbe tornare a colpire".

"Nessuno - ha spiegato il direttore generale - può prevedere cosa succederà alla fine del 2003. Ma dobbiamo prepararci al possibile ritorno della Sars. La sfida ora - ha aggiunto - è quella di migliorare i sistemi di sorveglianza per identificare gli eventuali primissimi segnali dell'epidemia". Shigeru Omi, direttore regionale dell'Oms per il Pacifico occidentale, ha rincarato la dose: "Nelle città maggiormente colpite dalla Sars la scorsa primavera - ha ricordato - gli ospedali erano diventati centri di diffusione della malattia e non luoghi dove curarsi. E questo certo non ha tranquillizzato nè i cittadini nè i medici o il personale sanitario".


Con l'occasione l'Oms sollecita una più pronta sorveglianza anche contro le malattie più pericolose, tra cui Aids, tubercolosi e malaria. Secondo i dati dell'Agenzia delle Nazioni Unite, infatti, nel 2005 nella regione asiatica si conteranno 120 mila nuovi malati di Aids.

Le autorità di Hong Kong, e quelle della provincia cinese del Guangdong, da dove si era inizialmente diffusa l'epidemia, sono in preallarme da mesi. E' stata messa in cantiere una maxi-esercitazione per testare la capacità di risposta delle strutture sanitarie al ritorno della Sars. Alla simulazione parteciperà anche Macao. La data esatta non è stata ancora fissata ma "avverrà molto presto", ha assicurato oggi il segretario alla Sanità della ex colonia britannica Yeong Eng-Kiong. "Il virus della Sars, infatti - hanno detto gli esperti - potrebbe arrivare insieme alla brutta stagione, seguendo il flusso abituale delle malattie stagionali come l'influenza e i raffreddori".

Il responsabile dell'Oms per la Cina, Henk Bedekam, ha detto che il sistema potrebbe segnalare dei falsi allarmi, "facendo nascere la paura che la Sars è ritornata" ma ha avvertito che "abbiamo bisogno di questa copertura di sicurezza per garantire che non si ricrei una minaccia alla salute pubblica".

L'Oms ritiene che la "catena umana di trasmissione" della malattia sia stata rotta, ma questo non significa che non ci sia la necessità di "un'attenta vigilanza". L'Oms è convinta che nei prossimi mesi ci saranno probabilmente dei falsi allarmi sul ritorno del Sars. "Ma invece di creare panico, questi allarmi dovrebbero essere interpretati come conferme del buon funzionamento del sistema di vigilanza", affermano funzionari dell'organizzazione.


(8 settembre 2003)





:eek:
 
piuttosto che fa' l'ipocondriaco, basterebbe che leggessi su un pacchetto di quelle cicche che hai sempre in bocca. Forse è lì la risposta...:rolleyes:
 
a proposito di cicche. Per la prima volta ieri sera ho visto i pacchetti col "mortorio" stampato... beh è inquietante devo dire.

Io non le fumerei più... oppure adotterei il vecchio portasigarette d'oro.
 
Scritto da Bonny


Io non le fumerei più... oppure adotterei il vecchio portasigarette d'oro.


a parte che preferisco l'argento, ma t'immagini poi, a Napoli, quanto resisterebbe un coso del genere...:rolleyes: :D
 
Indietro