ma voi mangiate farina bianca?

  • Trading Day 19 aprile Torino - Corso Gratuito sull'investimento

    Migliora la tua strategia di trading con le preziose intuizioni dei nostri esperti su oro, materie prime, analisi tecnica, criptovalute e molto altro ancora. Iscriviti subito per partecipare gratuitamente allo Swissquote Trading Day.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

rational

Nuovo Utente
Registrato
29/1/12
Messaggi
11.958
Punti reazioni
303
ROMA – La farina bianca come una colla che si attacca alle pareti del nostro intestino, rallenta il flusso del cibo, fa fermentare gli zuccheri e putrefa le proteine, aumentando le tossine che provocano stanchezza, nervosismo e non permettono di assorbire le sostanze nutrienti. E’ la tesi di alcuni medici e scienziati, come il dottor Franco Berrino, medico, patologo ed epidemiologo che per molti anni ha lavorato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano, dove ha coordinato il progetto DIANA, sulla relazione tra alimentazione e tumori (in particolare al ****).

I tumori, infatti, dipendono anche dall’alimentazione. E se ci sono medici ed esperti come il professor Umberto Veronesi che sostengono che siano le proteine animali, ed in particolare la carne rossa, a stimolare l’insorgere di tumori, altri medici pensano che siano le farine bianche a fare male.

Del resto nella colla che si forma con la farina bianca proliferano alcuni parassiti e la candida, un fungo nocivo soprattutto per la salute delle donne. E una dieta ricca di carboidrati e zuccheri come quelli di pane e pasta aumenta le possibilità di prendere la candida.

Contro la farina bianca gioca anche il fatto che si tratta di una “invenzione” relativamente nuova. Sì, avete letto bene: invenzione. Perché prima di sessant’anni fa circa la farina bianca non esisteva. Si mangiava quella integrale, che non era privata della crusca e del germe di grano e aveva molte più sostanze nutritive, che vengono a mancare invece dopo il processo di raffinazione che si fa per ottenere la farina bianca, schiarita grazie a degli sbiancanti chimici. Tutti elementi che fanno propendere sempre più scienziati, ma anche semplicemente cittadini informati, a scegliere farine integrali.
Farina bianca come colla: si attacca all’intestino e… | Blitz quotidiano
 
Guarda che non si dovrebbe mangiare la meta' di quello che mangiamo.....
 
Io preferisco la farina gialla, in forma di torta di mais con pesce veloce del baltico ;)
 
ROMA – La farina bianca come una colla che si attacca alle pareti del nostro intestino, rallenta il flusso del cibo, fa fermentare gli zuccheri e putrefa le proteine, aumentando le tossine che provocano stanchezza, nervosismo e non permettono di assorbire le sostanze nutrienti.

forse parlano della farina bianca mangiata cruda :rolleyes:

Altrimenti mi sembra il solito articolo del qazzo.
 
ROMA – La farina bianca come una colla che si attacca alle pareti del nostro intestino, rallenta il flusso del cibo, fa fermentare gli zuccheri e putrefa le proteine, aumentando le tossine che provocano stanchezza, nervosismo e non permettono di assorbire le sostanze nutrienti. E’ la tesi di alcuni medici e scienziati, come il dottor Franco Berrino, medico, patologo ed epidemiologo che per molti anni ha lavorato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano, dove ha coordinato il progetto DIANA, sulla relazione tra alimentazione e tumori (in particolare al ****).

I tumori, infatti, dipendono anche dall’alimentazione. E se ci sono medici ed esperti come il professor Umberto Veronesi che sostengono che siano le proteine animali, ed in particolare la carne rossa, a stimolare l’insorgere di tumori, altri medici pensano che siano le farine bianche a fare male.

Del resto nella colla che si forma con la farina bianca proliferano alcuni parassiti e la candida, un fungo nocivo soprattutto per la salute delle donne. E una dieta ricca di carboidrati e zuccheri come quelli di pane e pasta aumenta le possibilità di prendere la candida.

Contro la farina bianca gioca anche il fatto che si tratta di una “invenzione” relativamente nuova. Sì, avete letto bene: invenzione. Perché prima di sessant’anni fa circa la farina bianca non esisteva. Si mangiava quella integrale, che non era privata della crusca e del germe di grano e aveva molte più sostanze nutritive, che vengono a mancare invece dopo il processo di raffinazione che si fa per ottenere la farina bianca, schiarita grazie a degli sbiancanti chimici. Tutti elementi che fanno propendere sempre più scienziati, ma anche semplicemente cittadini informati, a scegliere farine integrali.
Farina bianca come colla: si attacca all’intestino e… | Blitz quotidiano

In quest'articolo c'è tanta di quella verità che noi nemmeno immaginiamo.
Provato sulla mia pelle. Fidatevi...
 
Si ma se togliamo il pane e la pasta...

La carne e i salumi fanno male...

Con la frutta non bisogna esagerare...

ci resta... l'erba. :'( Poca anca de quela!
 
yess OK!

3_lapo-elkann_gr_tn.jpg
 
Nulla che riguardasse direttamente i tumori. Ma,...
4 anni fa vado dall'otorino per dei problemi alla gola, ho sempre la tosse, e perdo spesso la voce.
Mi dice che per lui è tutto ok, e che sicuramente si tratta di reflusso esofageo.
Decido quindi di consultare un nutrizionista per fare il punto della situazione. Mi dice che ho il reflusso a causa dello stress del lavoro, e il regime alimentare dettato dal fatto che mangio ogni giorno per ristoranti da 22 anni.
Facciamo una lunga chiacchierata, alla fine della quale sentenzia: "Comunque ogni suo problema è una diretta conseguenza del glutine contenuto nelle farine". Mi fa fare gli esami per le intolleranze alimentari (per me inutili), e risulto leggermente intollerante a farine, miele, banane.
Scettico dei risultati, il medico mi propone un regime, non dieta alimentare. Mi invita a scommettere con lui. Devo mangiare 2 mesi come un celiaco, e se alla visita di controllo non avessi visto miglioramenti, non avrei pagato più nulla per le future visite.
Mi da i fogli con le indicazioni. Porzioni libere, cibi vietati: farinacei glutinosi, vino rosso, cioccolato e agrumi (mai eliminati, troppo dipendente). Mi lascia la birra, controvoglia, come rimborso per gli sforzi.
Non mi ha vietato la pasta, mi ha solo chiesto di sostituirla con pasta di farro, grano saraceno, mais, riso. E assolutamente evitare latticini freschi, solo formaggi molto stagionati.
Morale della storia:
torno da lui dopo 2 mesi di dieta glutine free così messo:
- persi 11 kg di peso (senza fitness, solo qualche passeggiata alla sera con bimbe e cane
- asma allergico SPARITO, la bomboletta del Ventolin non sapevo più dov'era
- naso chiuso solo un ricordo, visto che prima non respiravo bene, mi era sembrato di rinascere
- mente logica in una forma smagliante mai provata da anni. Ho scoperto successivamente che il glutine è la causa della cosiddetta foggy mind (provate a cercare su google e vedrete), mente nebbiosa, confusionaria. Il mio cervello era diventato un computer, elaboravo i problemi al lavoro con una semplicità e velocità mai provata
- energia fisica da vendere. Alla sera sembrava fosse mattina da quanto ero pimpante
- energia sessuale: incredibile la sensazione che si prova a certi livelli. Mia moglie ha subito (piacevolmente) notato il cambiamento. Ad un certo punto sembravo un quindicenne con gli ormoni fuori controllo
- dolori articolari spariti, non attenuati, ma proprio spariti. Una spalla dolorante da anni è diventata un ricordo.

Inutile dire che diedi un bacio in fronte al dottore, e pagai più che volentieri la visita.
Io lo dico a tutti, ma non convinco nessuno. Provate per 3 mesi a mangiare come un celiaco, evitando glutine, farine e zuccheri. Per il resto carta bianca con moderazione.
Vi si aprirà un mondo che non immaginate nemmeno esistere.

PS : la farina bianca a noi maschietti non fa mica tanto bene alla prostata, dicono che tenda ad infiammarla con tutte le conseguenze del caso...

PPSS : non sono celiaco, ho fatto tutte le visite e hanno esito negativo, per cui la biopsia intestinale non me la vogliono fare. Io soffro della tanto discussa Gluten Sensitivity. Stessi sintomi della celiachia, ma diversa pericolosità. Si stima che ci siano forse milioni di cittadini che ne soffrano a vari stadi senza saperlo ...
 
Ma non è che sia tutta una battaglia commercial-industriale e che ogni gruppo di potere si doti dei propri "scienziati" di parte ,tutti pronti a sparar c.zzate
per chi paga di più e il cittadino in mezzo che non sa più cosa fare?:angry:
 
Viva la polenta.....:d:d:d:d:d
 
Nulla che riguardasse direttamente i tumori. Ma,...
4 anni fa vado dall'otorino per dei problemi alla gola, ho sempre la tosse, e perdo spesso la voce.
Mi dice che per lui è tutto ok, e che sicuramente si tratta di reflusso esofageo.
Decido quindi di consultare un nutrizionista per fare il punto della situazione. Mi dice che ho il reflusso a causa dello stress del lavoro, e il regime alimentare dettato dal fatto che mangio ogni giorno per ristoranti da 22 anni.
Facciamo una lunga chiacchierata, alla fine della quale sentenzia: "Comunque ogni suo problema è una diretta conseguenza del glutine contenuto nelle farine". Mi fa fare gli esami per le intolleranze alimentari (per me inutili), e risulto leggermente intollerante a farine, miele, banane.
Scettico dei risultati, il medico mi propone un regime, non dieta alimentare. Mi invita a scommettere con lui. Devo mangiare 2 mesi come un celiaco, e se alla visita di controllo non avessi visto miglioramenti, non avrei pagato più nulla per le future visite.
Mi da i fogli con le indicazioni. Porzioni libere, cibi vietati: farinacei glutinosi, vino rosso, cioccolato e agrumi (mai eliminati, troppo dipendente). Mi lascia la birra, controvoglia, come rimborso per gli sforzi.
Non mi ha vietato la pasta, mi ha solo chiesto di sostituirla con pasta di farro, grano saraceno, mais, riso. E assolutamente evitare latticini freschi, solo formaggi molto stagionati.
Morale della storia:
torno da lui dopo 2 mesi di dieta glutine free così messo:
- persi 11 kg di peso (senza fitness, solo qualche passeggiata alla sera con bimbe e cane
- asma allergico SPARITO, la bomboletta del Ventolin non sapevo più dov'era
- naso chiuso solo un ricordo, visto che prima non respiravo bene, mi era sembrato di rinascere
- mente logica in una forma smagliante mai provata da anni. Ho scoperto successivamente che il glutine è la causa della cosiddetta foggy mind (provate a cercare su google e vedrete), mente nebbiosa, confusionaria. Il mio cervello era diventato un computer, elaboravo i problemi al lavoro con una semplicità e velocità mai provata
- energia fisica da vendere. Alla sera sembrava fosse mattina da quanto ero pimpante
- energia sessuale: incredibile la sensazione che si prova a certi livelli. Mia moglie ha subito (piacevolmente) notato il cambiamento. Ad un certo punto sembravo un quindicenne con gli ormoni fuori controllo
- dolori articolari spariti, non attenuati, ma proprio spariti. Una spalla dolorante da anni è diventata un ricordo.

Inutile dire che diedi un bacio in fronte al dottore, e pagai più che volentieri la visita.
Io lo dico a tutti, ma non convinco nessuno. Provate per 3 mesi a mangiare come un celiaco, evitando glutine, farine e zuccheri. Per il resto carta bianca con moderazione.
Vi si aprirà un mondo che non immaginate nemmeno esistere.

PS : la farina bianca a noi maschietti non fa mica tanto bene alla prostata, dicono che tenda ad infiammarla con tutte le conseguenze del caso...

PPSS : non sono celiaco, ho fatto tutte le visite e hanno esito negativo, per cui la biopsia intestinale non me la vogliono fare. Io soffro della tanto discussa Gluten Sensitivity. Stessi sintomi della celiachia, ma diversa pericolosità. Si stima che ci siano forse milioni di cittadini che ne soffrano a vari stadi senza saperlo ...

La farina kamut va bene?
 
Indietro