"Manipolazione" di un Certificato?

tamerlano

Mi illumino d'immenso!
Registrato
2/2/00
Messaggi
14.172
Punti reazioni
373
Mesi fa, mi sono comprato un certificato. A Settembre, dopo le vacanze, ho notato che il book era piuttosto strano.
Per giorni e giorni non vi era alcun prezzo sul book e non vi erano scambi. Altre volte figuravano delle compravendite a 300, ma alla fine della giornata il prezzo di chiusura era anche del 30% più basso, che faceva si che il giorno dopo, al primo prezzo chiuso, il certificato mostrasse un gain di più del 30% :confused:
Inoltre è capitato anche che un giorno il prezzo di chiusura fosse 298, ma il giorno seguente, con una salita dei sottostanti dell'11%, ci fosse nel book solo un prezzo in acquisto di 285 :eekk:
Allora ho scritto all'emittente per avere chiarimenti.
Mi hanno scritto che da Luglio, AVENDO VENDUTO TUTTI i titoli emessi, hanno chiesto ed ottenuto da Borsa Italiana di esporre il bid only. Comodo :rolleyes:
Per quanto riguarda il prezzo di chiusura completamente slegato dalla realtà, mi hanno rimandato a Borsa Italiana:
""
Nel mercato SeDeX il prezzo di riferimento è dato dal prezzo di asta di chiusura. Qualora non risulti possibile determinare tale prezzo, il prezzo di riferimento viene posto pari alla media ponderata dell'ultimo 10% delle quantità negoziate al netto delle quantità scambiate mediante la funzione cross-order. Qualora non siano stati conclusi contratti nel corso della seduta, il prezzo di riferimento è determinato da Borsa Italiana sulla base di un numero significativo di migliori proposte in acquisto e in vendita presenti sul book di negoziazione nel corso della seduta, tenendo in maggior conto le più recenti.
""
Secondo me questo non spiega del tutto quanto ho osservato.

Oggi, volendo vendere il certificato, apro il book che è vuoto per un po' e poi si riempie.
Immetto un prezzo un po' inferiore alla migliore lettera presente e, instantaneamente, quando appare il mio ordine di 5 unità, ne appare un altro per 6 pezzi, di 5 centesimi inferiore. :eekk: Vedo succedere questa cosa un'altra volta per qualcun altro e poi cancello il mio ordine e lo ri-immetto più basso, per vedere accadere nuovamente lo stesso: istantanea apparizione di un ordine di 5 centesimi più basso. E così via.
Insomma un modo implicito per dirti che se vuoi vendere lo devi fare a loro ed al prezzo che vogliono loro, il famoso bid only, che scritto di seguito, in Italiano suona BIDONly :D :cry:
A me, tutto ciò, appare piuttosto strano e non mi tranquillizza minimamente.
Questi piazzano tutto, poi chiedono ed ottengono da Borsa Italiana di astenersi dall'esporre prezzi in lettera ma, in realtà, lo fanno liberamente senza vincoli di spread, a loro scelta e convenienza, attraverso software appositi, per "guidare" e "condizionare" quello che a me appare tutto, tranne che un libero mercato.
Mi piacerebbe avere dei pareri al riguardo e sapere se faccio dei ragionamenti sbagliati.
Grazie
:bye:
 

Edoardo_91

Penso Solo Al Mio Orto
Registrato
18/11/11
Messaggi
6.691
Punti reazioni
181
Senza conoscere l'isin è difficile capire totalmente se le tue perplessità sono fondate o meno.

Quel che dici in riferimento agli scostamenti di prezzo è assolutamente possibile soprattutto se parli di Marzo/Aprile/Maggio, mesi in cui i prezzi di molti certificati hanno avuto grossissime variazioni anche a causa dell'enorme volatilità.

Per quanto riguarda il fatto che sia in Bid Only c'è poco da fare; esiste qualche possibilità che il Market Maker torni a contribuire in ask, ma solo se ci sono vendite sul bid che consentirebbero al Market Maker di "riacquistare" quote, che in caso contrario non ne avrebbe materialmente per esporre anche in lettera.

Invece in riferimento alla lettera che ti sorpassa in ask non si tratta del Market Maker, bensì di fastidiosissime macchinette (quotatori automatici) che ti sorpassano all'istante senza che si possa fare alcunchè, se non posizionarsi abbastanza in basso tanto da escluderle. O, in alternativa, vendere al prezzo in bid. (che però a quanto dici sembra che sia parecchio penalizzante).
Se vuoi scriverlo ti posso dare qualche ulteriore info.
 

tamerlano

Mi illumino d'immenso!
Registrato
2/2/00
Messaggi
14.172
Punti reazioni
373
Non hai letto bene. Parlo di Settembre ed ora. Inviato l'Isin
Ma queste macchinette, che scopo avrebbero? E sei sicuro che non c'entri il MM?
Grazie
 

Blacksmith.

AoK Heaven
Registrato
26/4/16
Messaggi
6.690
Punti reazioni
482
Mesi fa, mi sono comprato un certificato. A Settembre, dopo le vacanze, ho notato che il book era piuttosto strano. [...]
Mi hanno scritto che da Luglio, AVENDO VENDUTO TUTTI i titoli emessi, hanno chiesto ed ottenuto da Borsa Italiana di esporre il bid only.

I certificati vengono emessi per un ammontare massimo. Finché il massimo non viene raggiunto, il MM è presente sia in vendita che in riacquisto. Quando viene raggiunto il massimo, il MM passa al solo riacquisto, al valore teorico del certificato.

Ma il certificato continua a quotare regolarmente, con la possibilità di libere offerte sia in bid che in ask; se c'è pressione in acquisto i prezzi possono arrivare ad essere anche di molto superiori al valore teorico del certificato. Quando la pressione in acquisto finisce, non c'è più nessuno in bid fino al valore teorico, dove sta il MM. E si fa a gara ad inserire un prezzo più basso, nella speranza che qualcuno voglia ancora comprare a prezzi lontani dal valore teorico del certificato.

Sui certificati in leva questo "difetto" ha portato ad inattesi e apparentemente incomprensibili crolli repentini nelle quotazioni di certificati che erano finiti per essere sopravvalutati a causa della pressione in acquisto.

Questo "difetto" nella struttura del mercato SeDeX ha portato l'anno scorso all'introduzione del mercato quote-driven in cui, in pratica, i certificati vengono pre-delistati e possono essere venduti solo ai MM.
Borsa Italiana: pubblicate le modifiche al Regolamento del mercato SeDeX | Diritto Bancario