Matrimonio vs separazione casa vs ponte

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

broken brick

Utente Registrato
Registrato
18/11/10
Messaggi
27.928
Punti reazioni
873
Abbiamo qualcosa da dire su questo tema? Noto che le coppie consolidate (matrimonio inteso in senso lato) con due stipendi riescono ad affrontatre l'acquisto e il mutuo per la casa. Per un/una giovane single è praticamente impossibile. Se poi la coppia scoppia... ahi ahi ahi:specchio::specchio:
 
Sicuro? :mmmm:

Anche i single comprano casa. Oltre un terzo di chi sottoscrive un mutuo non ha un partner

25 gennaio 2011

Oltre un terzo di chi sottoscrive un mutuo per acquistare la prima casa sceglie di farlo da solo, senza aspettare di avere un partner con cui dividere spese e scelte di vita. È questo uno dei dati che emerge dalle analisi del broker online Mutui.it. Dalla rilevazione affiora un universo composto di celibi e nubili, ma anche di separati e divorziati, che sceglie di affrontare l'ardua impresa dell'acquisto di un appartamento senza contare sulla propria dolce metà.

L'identikit del single che stipula un mutuo
Il single che vuole sottoscrivere un mutuo ha mediamente 35 anni, richiede un finanziamento pari a 134.000 euro (il 67% del valore dell'immobile), è disposto ad impegnarsi per 25 anni con l'Istituto finanziatore, nel 78% dei casi richiede il mutuo per acquistare la prima casa e preferisce il tasso variabile (54% del campione) rispetto al fisso (35%).

Differenze geografiche
Dall'indagine è emerso anche che gli importi più alti per l'acquisto della casa vengono richiesti dai single del Lazio (oltre 150mila euro in media) e, a seguire, del Trentino-Alto Adige (145mila) e della Toscana (quasi 140mila). Decisamente più contenuti i finanziamenti per gli acquisti di immobili in Calabria, Umbria e Basilicata: in queste Regioni i single che sottoscrivono un mutuo richiedono, in media, rispettivamente 108.500 euro, 111mila e 118mila euro.

E le coppie?
Nel caso delle coppie il mutuo medio per la prima casa sale a 160mila euro, segno che per acquistare immobili più grandi e costosi occorre essere in due. Inferiore anche il valore dell'immobile che si intende acquistare; per i single 186mila euro contro i 200mila per chi è sposato o convive.

Il single hanno più liquidità e preferiscono il variabile
Evidentemente quando si è da soli la propensione al rischio aumenta. Il 54% dei single opta per il tasso variabile, mentre tra le famiglie si arriva appena al 31%. Va sottolineato, inoltre, come la percentuale del valore dell'immobile finanziata col mutuo scenda notevolmente se si è single: 66,6% contro il 75%. Questo dato implica una maggiore disponibilità economica del contraente: i single che comprano casa, cioè, sono quelli con maggiore liquidità. Emblematica la situazione di città come Roma o Napoli, dove la percentuale finanziata per i single scende rispettivamente al 61% e al 59,5%, prova che la possibilità di acquistare casa arriva grazie ad un aiuto esterno, magari della famiglia d'origine, o di un reddito mediamente inferiore per i single di quella città. Va un po' meglio a Milano, dove la percentuale del finanziata sale al 67,6 per cento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 
Mamma che velocità, non si può più dire una cazzxxxta senza venir subito smentiti! Un terzo non è poco!:confused:
 
Abbiamo qualcosa da dire su questo tema? Noto che le coppie consolidate (matrimonio inteso in senso lato) con due stipendi riescono ad affrontatre l'acquisto e il mutuo per la casa. Per un/una giovane single è praticamente impossibile. Se poi la coppia scoppia... ahi ahi ahi:specchio::specchio:

Due containers... giorno e notte... si ritagliano delle finestrelle... si coibenta tutto... pannelli solari... e via...!!! OK!
 
1111281629.jpg
 
Poi fa figo... quando direte... io vivo in un containers...!!! :clap: OK!
 
Quasi quasi una villetta a schiera...poi hanno anche un pezzo di giardino!!!
 
Indietro