«Merrill Lynch consigliava titoli spazzatura»

percefal

Utente Old Style
Registrato
24/1/00
Messaggi
1.688
Punti reazioni
793
Il Corriere della Sera, «Merrill Lynch consigliava titoli spazzatura» (SoldiOnline.it)
10/04/2002 - 09:52
A sentire Eliot Spitzer, alcuni analisti di Wall Street, in particolare alla Merrill Lynch, sono dei magliari, cioè non brillano per onestà. Spesso inducono i risparmiatori a comprare azioni spazzatura perchè emesse da società con cui le loro banche d'investimenti hanno grossi giri d'affari: li truffano «gonfiando» titoli destinati a scendere. Lo afferma Ennio Caretto nell'articolo pubblicato a pagina 23 de Il Corriere della Sera riferendosi ad un nuovo scandalo, forse il più grave della Borsa, la cui fiducia nel sistema finanziario privato è sempre più scossa dalla questione morale. I giganti della finanza Usa, ha scritto il Washington Post , «per aumentare i profitti talvolta spingono i clienti a pessime speculazioni» senza curarsi delle conseguenze.
Se Eliot Spitzer non fosse il procuratore di New York, e la Merrill Lynch non fosse la più grande banca d'investimenti americana, le accuse non desterebbero clamore. Ma non è così. Al termine di un'indagine di dieci mesi, Spitzer ha trascinato la Merrill Lynch in tribunale, portando come prove i documenti riservati e la posta elettronica interna dei suoi analisti. Roba che lascia scarsi dubbi: una società pubblicamente definita «il top» viene chiamata in privato «una porcheria»; un titolo consigliato agli investitori viene giudicato «cartaccia»; e un analista con rimorsi di coscienza si lamenta: «Faremo perdere i risparmi alla gente.



http://news.soldionline.it/popnews.asp?news=83548
 
Una domanda: quanti anni sono che i piccoli investitori sono chiamati " parco buoi " ?

Se non vado errato è dagli anni 60.

E senza report di analisti del tipo descritto e di giornalisti ed editori della stessa specie sarebbe potuto esistere un "parco animali da macello " ?

Bye
 
Indietro