Messa a norma impianto a gas e passaggio tubature su spazi condominiali

Kadath Dragon

London calling
Registrato
12/5/05
Messaggi
2.263
Punti reazioni
115
Ho richiesto ad un tecnico una dichiarazione di rispondenza dell'impianto gas del mio appartamento, ma, dopo il sopralluogo, mi ha detto che non la può rilasciare perché le tubature sono interrate e quindi non può sapere come sono state eseguite. L'unica alternativa proposta è la messa a norma dell'impianto, con posa di una nuova tubatura esterna (come da normativa vigente) dal contatore al mio appartamento.
Il tubo in questione passerebbe in corridoi esterni condominiali (ma non in facciata per intenderci).
A mia richiesta l'amministratore ha prima detto che ci vuole un'assemblea straordinaria, e poi che per velocizzare i tempi si dovrebbe fare una raccolta firme con successiva ratifica alla prima assemblea.
Detto che sono ancora in attesa di chiarimenti su questa fantomatica "raccolta firme", ma è veramente necessaria l'autorizzazione del condominio, visto che si tratta di messa a norma di un impianto e non ho chiaramente alternative alla tubatura esterna?
Anche perché avrei una certa urgenza di fare i lavori (servono per il rilascio dell'idoneità alloggiativa al mio inquilino)
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.883
Punti reazioni
554
Secondo me tutto il condominio va sottoposto a questo lavoro, non siete in sicurezza. Altroche raccolta firme.