Mi hanno aumentato l'assicurazione auto del 14% !

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Riminese

Finanza Dispersiva
Registrato
29/4/00
Messaggi
3.111
Punti reazioni
173
Posso disdire senza preavviso?

Grazie.
 
meglio preavvisare sempre :D
 
Scritto da ataru33
meglio preavvisare sempre :D

Se l'aumento supera il tasso annuo di inflazione posso disdire senza rispettare i termini per la disdetta ?

Ho fatto un preventivo on line con DIRECT LINE, spendo il 40 %, QUARANTAPERCENTO , in meno.

Ma siamo matti, mica vado a rubare io !
 
Scritto da Riminese
Se l'aumento supera il tasso annuo di inflazione posso disdire senza rispettare i termini per la disdetta ?

Ho fatto un preventivo on line con DIRECT LINE, spendo il 40 %, QUARANTAPERCENTO , in meno.

Ma siamo matti, mica vado a rubare io !

ma se hai firmato il contratto non puoi farlo .. leggilo bene ! altrimenti devi aspettare la fine dell'anno assicurativo.
 
Giovedì tornando dall'ufficio ho tamponato in maniera lieve non procurando danni se non un piccolo graffio sul paraurti posteriore dell'auto che mi precedeva.
Sabato mi telefona il ragazzo comunicandomi che il suo carrozziere stimava il danno nell'ordine dei 500 euro.
voi come Vi comportereste? (siate seri)
 
Scritto da Sometimes
Giovedì tornando dall'ufficio ho tamponato in maniera lieve non procurando danni se non un piccolo graffio sul paraurti posteriore dell'auto che mi precedeva.
Sabato mi telefona il ragazzo comunicandomi che il suo carrozziere stimava il danno nell'ordine dei 500 euro.
voi come Vi comportereste? (siate seri)

gli direi che non era cosi' costoso il danno, ci parlerei, se insiste riferirei il fatto alla mia assicurazione :)
 
Embe...

Se invece di stare a 3 m/m (millimetri) dall'auto che precede
come fanno molti teppisti stradali mantenessi la distanza di sicurezza prevista dal codice non ti era successo.
Ora che vuoi? :p :p :p
 
Re: Embe...

Scritto da jlupo
Se invece di stare a 3 m/m (millimetri) dall'auto che precede
come fanno molti teppisti stradali mantenessi la distanza di sicurezza prevista dal codice non ti era successo.
Ora che vuoi? :p :p :p

in italiano magari avessimo capito

o avrebbimo?
 
Scritto da Sometimes
Giovedì tornando dall'ufficio ho tamponato in maniera lieve non procurando danni se non un piccolo graffio sul paraurti posteriore dell'auto che mi precedeva.
Sabato mi telefona il ragazzo comunicandomi che il suo carrozziere stimava il danno nell'ordine dei 500 euro.
voi come Vi comportereste? (siate seri)


seriamente?
era meglio se lo mandavi all'ospedale
in più i danni alla tua auto.......ma almeno non ti sentivi raggirato.

adesso non puoi fare niente. metti il cuore in pace
 
Parlo dell'entità del danno non ho asserito di non volerne sapere di risarcire il danno stesso.

Essendo a mio parere eccessivo chiedevo se il tutto poteva riferirsi a quanto esposto nel titolo ossia aumenti delle assicurazioni dovuti a frodi.

Sono fatto così:in questo caso non mi interessa spendere cifre considerevoli in avvocati o quant'altro piuttosto che dare in regalo 500 euro a un pseudo furbo per riportare ai grandiosi fasti la sua opel corsa.
 
Re: Embe...

Scritto da jlupo
Se invece di stare a 3 m/m (millimetri) dall'auto che precede
come fanno molti teppisti stradali mantenessi la distanza di sicurezza prevista dal codice non ti era successo.
Ora che vuoi? :p :p :p


pirata o no
se voglio passare....... prova a tenermi......"didietro"
rey:didietro?.......ti piace.....:p :p :p :p
 
Scritto da Riminese
Se l'aumento supera il tasso annuo di inflazione posso disdire senza rispettare i termini per la disdetta ?

Ho fatto un preventivo on line con DIRECT LINE, spendo il 40 %, QUARANTAPERCENTO , in meno.

Ma siamo matti, mica vado a rubare io !



Dal sito ISVAP:


R.C. Auto: Consigli utili per i consumatori


Le differenze tra i prezzi delle polizze r.c.auto tra le diverse imprese e nelle diverse città riscontrate dalla recente indagine a campione svolta dall’ISVAP, comportano l’esigenza per i consumatori di operare delle scelte per individuare l’impresa che presenta prodotti e prezzi più convenienti.



1. Informazione - L’assicurato ha diritto ad essere informato dal proprio assicuratore della variazione del premio richiesto.

2. Scelta della compagnia - L’assicurato potrà cercare sul mercato un’impresa che offra un prodotto più conveniente. In proposito l’assicurato non dovrà limitarsi a valutare la percentuale astratta di aumento applicata dal proprio assicuratore ma dovrà confrontare gli effettivi importi dei premi richiesti dai diversi operatori.

3. Disdetta - L’assicurato qualora reputi conveniente cambiare compagnia deve sapere che oggi è più agevole disdettare il contratto. Infatti nel caso in cui l’aumento di premio richiesto dal vecchio assicuratore sia superiore al tasso programmato di inflazione (1,7% per il 2001) potrà disdettare il contratto con raccomandata o anche a mezzo telefax fino al giorno della scadenza.

4. Attestato di rischio - L’assicurato ha diritto al rilascio dell’attestato di rischio, cioè del documento che registra gli eventuali sinistri provocati, che gli consente di far valere presso il nuovo assicuratore la classe di merito maturata. In altre parole, l’assicurato che cambia impresa porta con sé la propria storia assicurativa, nel bene e nel male.

5. Pubblicità dei nomi delle compagnie – Nel corso del mese di aprile verranno resi pubblici, per legge, i premi di riferimento relativi ad ogni compagnia per le tariffe che saranno in vigore dal 1° luglio.

Le Camere di Commercio e il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti a loro volta renderanno note le modalità di pubblicizzazione.




E in più, con particolare attenzione al punto 6:



PRINCIPI “CORNICE” PER UNA CORRETTA INFORMATIVA DEI CONSUMATORI IN MATERIA DI R.C.AUTO


1) Con il monitoraggio dei premi R.C.auto l’ISVAP intende accrescere lo “Standard di trasparenza” del mercato R.C.auto, nella linea intrapresa dal legislatore con la legge sulla apertura e regolazione dei mercati;

2) L’Istituto rende noti i risultati dell’indagine sui prezzi per far conoscere le rilevanti differenze riscontrate tra le varie imprese oggetto del campione (24 compagnie rappresentative di oltre l’80% del mercato), orientare i consumatori ad effettuare opportuni raffronti tra i prezzi offerti e scegliere gli operatori più convenienti;

3) La conoscenza delle differenze emerse nei prezzi costituisce il necessario presupposto per rendere più efficace la concorrenza tra le imprese.

4) Il consumatore deve superare la tradizionale vischiosità che lo lega al suo assicuratore per ricercare il prodotto - premio e condizioni di polizza – più confacente alle sue esigenze: ciò deve valere per i massimali di garanzia R.C.auto ritenuti più congrui, per la verifica della esistenza nella polizza delle condizioni di esclusione e rivalsa, per la conoscenza della partecipazione dell’impresa prescelta agli accordi esistenti in materia di indennizzo diretto (CID) e tamponamenti multipli, per una attenta valutazione delle garanzie accessorie alla R.C.auto (incendio/furto, tutela giudiziaria, copertura per gli atti vandalici ecc.).

5) Un maggior tasso di MOBILITA’ degli assicurati è quindi necessario perchè consente di usufruire dei vantaggi concorrenziali e al tempo stesso costituisce un importante fattore propulsore della concorrenza stessa.

6) Le disdette contrattuali sono oggi rese più agevoli dalla norma che consente agli assicurati di dare disdetta con lettera raccomandata o con fax , anche all’ultimo momento, nei confronti di quelle imprese che hanno presentato aumenti superiori al tasso di inflazione programmato, e ciò faciliterà naturalmente la mobilità degli assicurati;

nei confronti invece di quelle imprese che risultassero aver aumentato i premi in misura inferiore rispetto al tasso di inflazione programmato, le disdette vanno inoltrate, anche a mezzo telefax, almeno trenta giorni prima della scadenza così come è stabilito dalla legge di regolazione dei mercati.

7) Resta confermato l’obbligo per le imprese di dare comunicazione per iscritto ai propri assicurati delle variazioni di premio che intendono applicare alla scadenza del contratto, come stabilito dall'ISVAP con la circolare n. 235 del gennaio 1995. L’assicurato può comunicare all’assicuratore, 30 giorni prima della scadenza del contratto, la propria volontà di non accettare il premio propostogli.

Per quelle imprese che hanno scelto di informare la clientela tramite la pubblicizzazione dei premi nelle agenzie, gli assicurati sono liberi di disdire il contratto al momento della sua scadenza anche se l'aumento del premio fosse inferiore al tasso di inflazione programmato.

8) In caso di disdetta, che può essere esercitata come contrattualmente previsto sia dall’assicuratore che dall’assicurato, la garanzia non opera nel periodo di “tolleranza” di 15 giorni successivi alla scadenza del contratto, il quale pertanto cessa di avere efficacia il giorno stesso della scadenza.

9) Una maggiore trasparenza nei prezzi sarà assicurata dai "premi annuali di riferimento" che debbono per legge essere resi noti agli utenti tramite appositi "opuscoli o altro materiale pubblicitario” messo a disposizione degli assicurati entro novanta giorni dall'entrata in vigore della legge.



10) La legge rafforza, prevedendo specifiche sanzioni pecuniarie, l'obbligo per le imprese r.c.auto di rendere visibili agli utenti nei punti vendita le tariffe adottate e le condizioni contrattuali praticate, obbligo già a suo tempo previsto dall'ISVAP con propria circolare. Tariffe e condizioni debbono altresì essere rese visibili nell'ambito dei sistemi informativi telematici.
 
Scritto da Riminese
Se l'aumento supera il tasso annuo di inflazione posso disdire senza rispettare i termini per la disdetta ?

Ho fatto un preventivo on line con DIRECT LINE, spendo il 40 %, QUARANTAPERCENTO , in meno.

Ma siamo matti, mica vado a rubare io !


io li ho mollati questi di direct.
senza incidenti mi hanno aumetato di 400€ per estendere la guida ai famigliari. copertura che ,fra l'altro ,era in essere nel contratto in scadenza. poi 5 giorni per contattarli.........stanno organizzandosi, rispondono,.....peccato che duri da un anno.
mollati.
prova genertel........con loro risparmio i 400€ dell'aumento .
 
Ultima modifica:
Scritto da olivetto
io li ho mollati questi di direct.
senza incidenti mi hanno aumetato di 400€ per estendere la guida ai famigliari. copertura che ,fra l'altro ,era in essere nel contratto in scadenza. poi 5 giorni per contattarli.........stanno organizzansosi, rispondono,.....peccato che duri da un anno.
mollati.
prova genertel........con loro risparmio i 400€ dell'aumento .



:D

Parapà, Parapà, Parapà....papà papà papà

Alla faccia di Direct line!

:D
 
Scritto da Sometimes
Parlo dell'entità del danno non ho asserito di non volerne sapere di risarcire il danno stesso.

Essendo a mio parere eccessivo chiedevo se il tutto poteva riferirsi a quanto esposto nel titolo ossia aumenti delle assicurazioni dovuti a frodi.

Sono fatto così:in questo caso non mi interessa spendere cifre considerevoli in avvocati o quant'altro piuttosto che dare in regalo 500 euro a un pseudo furbo per riportare ai grandiosi fasti la sua opel corsa.

se si limita solo al danno della macchina ...ti va anche bene:D
 
........da 3 anni con Genyalloyd..........risparmio il 40%.....e non ho mai avuto sorprese........
 
Io provo con tutte le compagnie telefoniche ogni anno. Finora mi conveniva la Royal (ora directline), ma non per tutti è così. Poi per chi ha la moto è ancora diverso.
 
Scritto da Daee
Io provo con tutte le compagnie telefoniche ogni anno. Finora mi conveniva la Royal (ora directline), ma non per tutti è così. Poi per chi ha la moto è ancora diverso.

....io ho fatto il preventivo con Lloyd e Linear.....che tra l'altro fanno parte di due grosse compagnie (Ras e Unipol), per le auto conviene di brutto...........per le moto no.........cmq calcoli il preventivo on-line e vedi se conviene.....
 
Scritto da nickanonimo72
....io ho fatto il preventivo con Lloyd e Linear.....che tra l'altro fanno parte di due grosse compagnie (Ras e Unipol), per le auto conviene di brutto...........per le moto no.........cmq calcoli il preventivo on-line e vedi se conviene.....

......il discorso è uno solo.........se sei in classi basse ( dalla 6 in giù) conviene.....e poi arrivato in classe 1 ci sono altre 6 classi di merito migliorative ( -1 -2 -3 etc....) .........
 
......... mio padre che pagava 1150 Euro l'anno adesso ne paga 650........
 
Indietro