Milano (città) - Osservatorio mercato immobiliare - Parte XIII

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • SONDAGGIO: Potrebbe interessarti una sezione "Trading Sportivo"?

    Ciao, ci piacerebbe sapere se potrebbe interessarti l'apetura di una nuova sezione dedicata unicamente al trading sportivo o betting exchange. Il tuo voto è importante perchè ci consente di capire se vale la pena pianificarla o no. Per favore esprimi il tuo voto, o No, nel seguente sondaggio: LINK.
    Puoi chiudere questo avviso premendo la X in alto a destra.

    Staff | FinanzaOnline

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Ciao, ho acquistato casa 1 anno e mezzo fa ormai.

Leggo sempre con curiositá questo 3d, c'é gente che a leggere quanto dite dovrebbe aspettare anni, se non decenni, per acquistare una casa, aspettando il dump di turno. Vivere in milano centro é per pochi, dati alla mano non potrebbe essere differente. Vivere in periferia, pero', é tutt'altra cosa. Voglio dire, non é tutto bianco o nero. Poi ognuno scende a compromessi in base al suo portafogli.

Detto cio', a tendere, i prezzi di Milano centro non possono che crescere. E' un dato di fatto. Non c'é piu spazio per costruire, la domanda eccede l'offerta. Oggi siamo al punto che i figli di papá milanesi, ereditano le case dei nonni e - giustamente direi - le mettono in vendita per farsi i villoni in brianza. Queste case, si badi bene, non finiscono neanche sul mercato libero, vengono intercettate prima da fondi di investimento, che rimettono prima a nuovo e poi a reddito. AirBNB é complice in tutto cio'.

Inoltre, permettetimi di dire, in pieno covid c'é stata una corsa allo smartworking, prima ancora c'erano addirittura sussidi a favore di questo strumento. La veritá é che, finito il covid, societá di consulenza a parte (che d altronde fanno body rental), la quasi totalitá delle aziende é passata a forme ibridi (3su5 o giu di li) che richiedono la presenza in zona. E la spinta, in questa direzione, é venuta dall "alto". Ecco che i prezzi hanno continuato a macinare. E visto che Miliano, piaccia o no, é l unica "city" italiana, il trend non potrá che continuare.

Chiudo, concludendo da dove avevamo cominciato, ovvero non é tutto bianco o nero. Personalmente ho trovato un buon compromesso comprando a Sesto SG 160mq, in condizioni buone, a 390k (circa 2.4k/mq). SI badi bene, Sesto non é Milano centro, ma neanche tanto diverso dalla piu quotata "NoLo" (se non erro circa 5k/mq). Ho la metro sotto casa, in 20 min sono al Duomo volendo. E soprattutto mi evito di passare le giornate aspettando i treni, perché chi fa il pendolare (e io l ho fatto) sa a cosa mi riferisco.

Buona vita a tutti. E scusate se ho scritto un post da profano ;)
e hai fatto bene. Sesto è un altro comune per modo dire, ma di fatto è praticamente un quartiere di Milano.
 
Ciao, ho acquistato casa 1 anno e mezzo fa ormai.

Leggo sempre con curiositá questo 3d, c'é gente che a leggere quanto dite dovrebbe aspettare anni, se non decenni, per acquistare una casa, aspettando il dump di turno. Vivere in milano centro é per pochi, dati alla mano non potrebbe essere differente. Vivere in periferia, pero', é tutt'altra cosa. Voglio dire, non é tutto bianco o nero. Poi ognuno scende a compromessi in base al suo portafogli.

Detto cio', a tendere, i prezzi di Milano centro non possono che crescere. E' un dato di fatto. Non c'é piu spazio per costruire, la domanda eccede l'offerta. Oggi siamo al punto che i figli di papá milanesi, ereditano le case dei nonni e - giustamente direi - le mettono in vendita per farsi i villoni in brianza. Queste case, si badi bene, non finiscono neanche sul mercato libero, vengono intercettate prima da fondi di investimento, che rimettono prima a nuovo e poi a reddito. AirBNB é complice in tutto cio'.

Inoltre, permettetimi di dire, in pieno covid c'é stata una corsa allo smartworking, prima ancora c'erano addirittura sussidi a favore di questo strumento. La veritá é che, finito il covid, societá di consulenza a parte (che d altronde fanno body rental), la quasi totalitá delle aziende é passata a forme ibridi (3su5 o giu di li) che richiedono la presenza in zona. E la spinta, in questa direzione, é venuta dall "alto". Ecco che i prezzi hanno continuato a macinare. E visto che Miliano, piaccia o no, é l unica "city" italiana, il trend non potrá che continuare.

Chiudo, concludendo da dove avevamo cominciato, ovvero non é tutto bianco o nero. Personalmente ho trovato un buon compromesso comprando a Sesto SG 160mq, in condizioni buone, a 390k (circa 2.4k/mq). SI badi bene, Sesto non é Milano centro, ma neanche tanto diverso dalla piu quotata "NoLo" (se non erro circa 5k/mq). Ho la metro sotto casa, in 20 min sono al Duomo volendo. E soprattutto mi evito di passare le giornate aspettando i treni, perché chi fa il pendolare (e io l ho fatto) sa a cosa mi riferisco.

Buona vita a tutti. E scusate se ho scritto un post da profano ;)

Ciao e benvenuto!
Io mi ritengo sostenitore della libera scelta individuale: si compra dove si pensa di stare bene. Per me ogni scelta ha la sua dignità. Sesto peraltro mi sembra una meta abbastanza gettonata visti i collegamenti e la dimensione.

Tutte le teghe mentali servono a far passare il tempo mentre l'inerzia del mercato immobiliare è sempre noiosa :D
 
Ciao, ho acquistato casa 1 anno e mezzo fa ormai.

Leggo sempre con curiositá questo 3d, c'é gente che a leggere quanto dite dovrebbe aspettare anni, se non decenni, per acquistare una casa, aspettando il dump di turno. Vivere in milano centro é per pochi, dati alla mano non potrebbe essere differente. Vivere in periferia, pero', é tutt'altra cosa. Voglio dire, non é tutto bianco o nero. Poi ognuno scende a compromessi in base al suo portafogli.

Detto cio', a tendere, i prezzi di Milano centro non possono che crescere. E' un dato di fatto. Non c'é piu spazio per costruire, la domanda eccede l'offerta. Oggi siamo al punto che i figli di papá milanesi, ereditano le case dei nonni e - giustamente direi - le mettono in vendita per farsi i villoni in brianza. Queste case, si badi bene, non finiscono neanche sul mercato libero, vengono intercettate prima da fondi di investimento, che rimettono prima a nuovo e poi a reddito. AirBNB é complice in tutto cio'.

Inoltre, permettetimi di dire, in pieno covid c'é stata una corsa allo smartworking, prima ancora c'erano addirittura sussidi a favore di questo strumento. La veritá é che, finito il covid, societá di consulenza a parte (che d altronde fanno body rental), la quasi totalitá delle aziende é passata a forme ibridi (3su5 o giu di li) che richiedono la presenza in zona. E la spinta, in questa direzione, é venuta dall "alto". Ecco che i prezzi hanno continuato a macinare. E visto che Miliano, piaccia o no, é l unica "city" italiana, il trend non potrá che continuare.

Chiudo, concludendo da dove avevamo cominciato, ovvero non é tutto bianco o nero. Personalmente ho trovato un buon compromesso comprando a Sesto SG 160mq, in condizioni buone, a 390k (circa 2.4k/mq). SI badi bene, Sesto non é Milano centro, ma neanche tanto diverso dalla piu quotata "NoLo" (se non erro circa 5k/mq). Ho la metro sotto casa, in 20 min sono al Duomo volendo. E soprattutto mi evito di passare le giornate aspettando i treni, perché chi fa il pendolare (e io l ho fatto) sa a cosa mi riferisco.

Buona vita a tutti. E scusate se ho scritto un post da profano ;)
Con quei soldi avrei comuque comprato a Milano con qualche mq in meno, 160mq quanti siete in famiglia a viverci in 7

?
Calcolo dei metri quadrati di casa: gli italiani vivono in 117 mq
 
Ultima modifica:
@cecc88 ti comunico che sei riuscito a vincere l'incontro con @Flavio Ezio. :yeah: :pop:

Nella giornata di ieri sei riuscito nell'impresa mastodontica di avere l'ULTIMA parola senza che Flavio Ezio replicasse.

:oPertanto, comunico a Flavio Ezio che qualsiasi sua ulteriore risposta verrà considerata tardiva e che si conferma che il vincitore del lungo incontro a suon di post è cecc88 :o
 
Ultima modifica:
Ciao, ho acquistato casa 1 anno e mezzo fa ormai.

Leggo sempre con curiositá questo 3d, c'é gente che a leggere quanto dite dovrebbe aspettare anni, se non decenni, per acquistare una casa, aspettando il dump di turno. Vivere in milano centro é per pochi, dati alla mano non potrebbe essere differente. Vivere in periferia, pero', é tutt'altra cosa. Voglio dire, non é tutto bianco o nero. Poi ognuno scende a compromessi in base al suo portafogli.

Detto cio', a tendere, i prezzi di Milano centro non possono che crescere. E' un dato di fatto. Non c'é piu spazio per costruire, la domanda eccede l'offerta. Oggi siamo al punto che i figli di papá milanesi, ereditano le case dei nonni e - giustamente direi - le mettono in vendita per farsi i villoni in brianza. Queste case, si badi bene, non finiscono neanche sul mercato libero, vengono intercettate prima da fondi di investimento, che rimettono prima a nuovo e poi a reddito. AirBNB é complice in tutto cio'.
Ereditano le case dei nonni per farsi i villoni in brianza? Nel 2023?:mmmm:

Non mi risulta. In una ci abitano le altre le mettono semplicemente in affitto ed integrano lo stipendio.
copia.png


Inoltre, permettetimi di dire, in pieno covid c'é stata una corsa allo smartworking, prima ancora c'erano addirittura sussidi a favore di questo strumento. La veritá é che, finito il covid, societá di consulenza a parte (che d altronde fanno body rental), la quasi totalitá delle aziende é passata a forme ibridi (3su5 o giu di li) che richiedono la presenza in zona. E la spinta, in questa direzione, é venuta dall "alto". Ecco che i prezzi hanno continuato a macinare. E visto che Miliano, piaccia o no, é l unica "city" italiana, il trend non potrá che continuare.
Ancora questo smart working, du balle.

Chi pensava di poter lavorare dove volesse connesso al pc, era fuori dal mondo prima e lo è ancor di più adesso. A lavoro si va in presenza, al scuola si va in presenza, all'università si va in presenza.

Volete lavorare in SW a Lembrate sul membro. Bene fate gli imprenditori e se riuscite lavorate dove volete(in bocca al lupo), fino a quando si è lavoratori subordinati, dove si lavora lo decide il datore di lavoro. Fermo restando che se mi accorgo che un lavoro si può svolgere anche solo per il 85% da remoto un pensierino ad esternalizzarlo ce lo faccio... :fiufiu:

Sì Milano è la CITY di Italia. E per me dovrebbe esserne anche la Capitale.
Chiudo, concludendo da dove avevamo cominciato, ovvero non é tutto bianco o nero. Personalmente ho trovato un buon compromesso comprando a Sesto SG 160mq, in condizioni buone, a 390k (circa 2.4k/mq). SI badi bene, Sesto non é Milano centro, ma neanche tanto diverso dalla piu quotata "NoLo" (se non erro circa 5k/mq). Ho la metro sotto casa, in 20 min sono al Duomo volendo. E soprattutto mi evito di passare le giornate aspettando i treni, perché chi fa il pendolare (e io l ho fatto) sa a cosa mi riferisco.

Buona vita a tutti. E scusate se ho scritto un post da profano ;)
 
Ultima modifica:
Chi pensava di poter lavorare dove volesse connesso al pc, era fuori dal mondo prima e lo è ancor di più adesso. A lavoro si va in presenza, al scuola si va in presenza, all'università si va in presenza.

al telefono si va nella CABINA TELEFONICA.


Fermo restando che se mi accorgo che un lavoro si può svolgere anche solo per il 85% da remoto un pensierino ad esternalizzarlo ce lo faccio... :fiufiu:

ma cosa volete esternalizzare che a malapena parlate l'italiano di mike bongiorno, suvvia...

Sì Milano è la CITY di Italia. E per me dovrebbe esserne anche la Capitale.

sì, una città che ha fatto la storia :ROFLMAO:
 
Sì Milano è la CITY di Italia. E per me dovrebbe esserne anche la Capitale.
Per carità, anche no... Ritrovarsi imbottiti di ministeri e il centro bloccato per manifestazioni un giorno sì e l'altro pure. Diventare capitale d'Italia è il bacio della morte per tutte le città che hanno avuto questa sventura 😁
 
L'Italia è un paese cattocomunista in cui il ricco va criminalizzato. Se lui non ha guadagnato i suoi soldi va criminalizzato perché è ingiusto che abbia ereditato dalla famiglia e se invece li ha guadagnati col suo lavoro va criminalizzato lo stesso perché l'ha sicuramente fatto sfruttando qualcun altro.

Poi in questo caso subentra il discorso "la volpe e l'uva": non posso avere il quartiere bello e quindi mi convinco che il quartiere brutto è meglio perché bla bla bla. L'evidenza dice il contrario, ma il comunista è ideologico, non ragiona in base all'evidenza ma solo in base all'ideologia.

Aik
https://www.finanze.gov.it/export/s...-fiscale-e-contributiva-2023_26set-finale.pdf
Già... in Italia i ricchi sono criminalizzati per invidia... tutti onesti :rolleyes:

Ma questi che hanno il porsche, li possiamo criminalizzare?
 
Ultima modifica:
Ancora cali... :terrore::terrore:

1700939493892.png



Abbassate i tassi!
 

Allegati

  • Schermata 2023-11-25 alle 20.06.58.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.06.58.png
    217,2 KB · Visite: 39
  • Schermata 2023-11-25 alle 20.07.07.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.07.07.png
    291,4 KB · Visite: 25
  • Schermata 2023-11-25 alle 20.07.31.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.07.31.png
    207,1 KB · Visite: 26
  • Schermata 2023-11-25 alle 20.09.02.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.09.02.png
    315,5 KB · Visite: 27
  • Schermata 2023-11-25 alle 20.09.39.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.09.39.png
    223,4 KB · Visite: 26
  • Schermata 2023-11-25 alle 20.13.23.png
    Schermata 2023-11-25 alle 20.13.23.png
    211,2 KB · Visite: 29
E' il giochino "dei servizi". Cosa ti manca a Lodi? 20 min vanno benissimo per risparmiare 700 al mq, utilità marginale abbomba.
Come hanno detto per N volte qui sopra "tanto quante volte ci vai?"


Il giochino dei servizi infatti è una invenzione nata da chi pensa che il prezzo degli immobili venga influenzato in modo apprezzabile dalla presenza dei servizi vicino casa, cosa che in verità impatta assai poco. Più dell'estetica, ma estremamente meno della distanza (spaziale e 'temporale') dal centro, che è il vero benchmark.


Sul vestiario il miglior qualità prezzo è sempre il prezzo vicino a zero, dato che assolve a gran parte dell'utilità. Quindi ogni euro sopra ha utilità marginale assai scarsa.


Se è per questo, anche la casa al centro regalata dal papi ha prezzo zero :rolleyes: cosi come il pranzo al ristorante di lusso che non paghi perchè fuggi prima del conto. Dai su, lascia perdere questo esempio che non ha senso.


Lol, "utilità marginale" e citi il gusto. Incredibile come cambiando tema lo status diventi "salute o gusto". Interessante.


Guarda, hanno già fatto l' esperimento di mangiare dal mcdonald tutti i giorni, gli effetti sulla salute non erano proprio ottimi, nonostante tutti i controlli del caso :cool:

Resta il fatto che l'ottimo si ha col cesso collegato coi mezzi. E dall'esempio non hai capito che il cesso, qualunque, non può stare tra 0 e 1 perché assolve, in quanto casa, al grosso delle sue funzioni.
Avere una stanza in più ha utilità marginale superiore alla location? E perché?

Tu sei fissato con questo ottimo. Solo tu parli di 'ottimo', hai una vera e propria ossessione per un termine che nel discorso è senza senso. Non esiste alcun ottimo, esistono al massimo persone che hanno un vincolo di bilancio e devono bilanciare gli acquisti in base al denaro E AL PROPRIO GUSTO PERSONALE. E il gusto personale delle persone generiche è che un cesso viene considerato per quello che è, cioè un cesso, che non dà chissà quale gratificazione ma si situa al minimo della scala (0 e 1). Ma un cesso che sta nel centro di Milano dà status, quindi ecco spiegato il suo valore triplo rispetto al cesso periferico.
 
Aridaje con la foto. Perché la gente è orba, non si accorge della via carica di fianco così come non si accorge che in altri casi c'è il muro di popolari. Tutto uguale.

La foto è la realtà, il resto sono chiacchiere. La realtà è che a Milano semicentro ci sono vie totalmente anonime che hanno la stessa gradevolezza estetica di vie di periferia.
 
Di nuovo le % spassosissimo.
Ritardi e quello che vuoi, Gorgo sta a +50% su Lodi. Sento l'odore di status.

Lol, status a Gorgonzola. Mi sa che leggi troppo gli scritti di un famoso utente di questa sezione che vive proprio in quella città...

metticene pure 3, discorso analogo.
Stai arbitrariamente tirando righe e stimando % di status totalmente a sentimento. "50% il semi, 80% il centro, 20-30% la periferia"

Tu invece genericamente non dai nessuna spiegazione della formazione del prezzo, proprio 0. Ah giusto, l'estetica. Quindi estetica conta 100 no?

Solo cercano di stressare un po' i concetti per evidenziare come le eccessive semplificazioni portino a giudizi sommari sulla base di categorizzazioni difficili da trovare nella realtà.

In pratica, quindi, non stai apportando alcuna spiegazione, a parte scoperte dell'acqua calda, come,

Gli immobili tendono a essere unici


gli acquisti sono sempre guidati da driver anche personali

:cool:

Se bisogna fare la morale sul consumismo per "status",


Qui l' unico fissato che qualcuno stia facendo la morale sei tu e quell' altro simpatico utente che vede i mangiabambini ovunque.

quasi a esaltare la frivolezza della scelta del pollo di turno.

Di nuovo, pensieri tuoi, che non mi appartengono. Status per me è un termine/atteggiamento neutrale, non me ne frega nulla, è semplicemente l'evidenza, quelli ossessionati che sia un disvalore siete voi, a quanto pare.
 
L'Italia è un paese cattocomunista in cui il ricco va criminalizzato. Se lui non ha guadagnato i suoi soldi va criminalizzato perché è ingiusto che abbia ereditato dalla famiglia e se invece li ha guadagnati col suo lavoro va criminalizzato lo stesso perché l'ha sicuramente fatto sfruttando qualcun altro.

Poi in questo caso subentra il discorso "la volpe e l'uva": non posso avere il quartiere bello e quindi mi convinco che il quartiere brutto è meglio perché bla bla bla. L'evidenza dice il contrario, ma il comunista è ideologico, non ragiona in base all'evidenza ma solo in base all'ideologia.

Aik
te has olvidado poner esto :o

 
certo, ma a parità di altri motivi, ammetterai che avere un androne affrescato, scale in marmo, locali ampi 25-30 mq e altezze di soffitti di 3 metri e mezzo è meglio che vivere in loculi di 10mq alti 2 metri e 70 con androni anonimi di mattonelle anni 70.
Mi auguro sia cosi....

Chi è che non ammette che non sia meglio?
 
Ma sempre nella natura umana c'è anche una determinata ricerca del bello.

Lol, ancora il bello.
Dimmi il cessoso loculo sgangherato X al centro di Milano cosa ha di 'bello'. Se non ha niente di 'bello', perchè costa di più della carina casa in contesto carino in semicentro?
 
Lol, ancora il bello.
Dimmi il cessoso loculo sgangherato X al centro di Milano cosa ha di 'bello'. Se non ha niente di 'bello', perchè costa di più della carina casa in contesto carino in semicentro?
Perché è in centro, crea status, e alcuni sono disposti a vivere in contesti umanamente degradanti pur di avere una parvenza di status.

Poi ovvio non devono invitare a casa nessuno.
 
Perché è in centro, crea status, e alcuni sono disposti a vivere in contesti umanamente degradanti pur di avere una parvenza di status.

Poi ovvio non devono invitare a casa nessuno.

E se invece non è un contesto degradante, ma 'semplicemente' una anonima casa in centro?
La spiegazione è la stessa, ed è quella che hai detto tu
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro