Ministro Fedeli (intestazione autonoma): veniamo noi con questa mia a dirvi...

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Ebenezer Scrooge

Famo domani
Registrato
22/9/00
Messaggi
32.745
Punti reazioni
3.782
... una parola:

La Fedeli scrive al Corriere ma sbaglia pure il congiuntivo

Un'altra gaffe per il ministro dell'Istruzione: utilizza il congiuntivo presente al posto del congiuntivo imperfetto. Il web la punzecchia e scatta lo sfottò

Questa volta però il ministro dell'Istruzione casca proprio là dove chi ricopre il suo incarico non dovrebbe mai cascare.
In una lettera scritta oggi al Corriere della Sera, la Fedeli ha clamorosamente sbagliato un congiuntivo con un errore da scuole elementari. Si legge testualmente nella lettera vergata dalla titolare del Miur: "A proposito di costante aggiornamento, sarebbe opportuno che lo studio della Storia non si fermasse tra le pareti delle aule scolastiche ma prosegua anche lungo i percorsi professionali."

Un proposito certamente lodevole, che però non è stato espresso nel rispetto delle regole del corretto italiano. Al posto di prosegua, il ministro avrebbe dovuto scrivere proseguisse, congiuntivo imperfetto peraltro concordato con fermasse.
L'errore non è però sfuggito all'occhio vigile del web che subito ha punzecchiato la Fedeli, già finito nell'occhio del ciclone poco meno di un anno fa, quando si era scoperto che, contrariamente a quanto affermato nel proprio sito personale, non si era mai laureata.

:o :rolleyes: :asd: :bye: :bye:

3432462_1957.jpg
 
Spettacolo .... :D

Ora verra fuori che hanno sbagliato quelli del corriere. :asd:
 
Spettacolo .... :D

Ora verra fuori che hanno sbagliato quelli del corriere. :asd:

No, hanno sbagliato i suoi collaboratori...

La ministra Fedeli sul Corriere cita Croce ma sbaglia il congiuntivo. Ironia sui social - Secolo d'Italia

Sicuramente la ministra è troppo impegnata per vergare di suo pugno le missive ai giornali, ma rileggere ciò che scrivono i suoi collaboratori dovrebbe essere il minimo. A meno che non si comporti così anche con le circolari da inviare ai presidi, perché allora ci sarebbe di che essere davvero allarmati…


:o :bye: :bye:
 
No, hanno sbagliato i suoi collaboratori...

La ministra Fedeli sul Corriere cita Croce ma sbaglia il congiuntivo. Ironia sui social - Secolo d'Italia

Sicuramente la ministra è troppo impegnata per vergare di suo pugno le missive ai giornali, ma rileggere ciò che scrivono i suoi collaboratori dovrebbe essere il minimo. A meno che non si comporti così anche con le circolari da inviare ai presidi, perché allora ci sarebbe di che essere davvero allarmati…


:o :bye: :bye:

Ma insomma un congiuntivo presente potrebbe pure starci non è un errore, il problema è che magari va a farsi benedire il parallelismo.
Curioso il vero errore della collaboratrice/ore nel reputare che il presente suggerisca più marcatamente azione futura rispetto al precedente, deve schiarirsi le idee.
ma il presente va pure bene e sarebbe pure indicativo presente se sparisse il congiuntivo.
polemiche un poco secondarie
 
Faccio una difesa della Fedeli...manco lo avrà scritto lei, in quanto incapace di farlo. Quindi non è colpa sua.
E poi è del Pd e quindi esperta e competente.
 
Ma di che cosa si parla?

Si parla di un ministro, anzi di una ministra, dell'istruzione che non è laureata e che forse non è neanche diplomata?

E' mia opinione che si parli di niente.

Ma è possibile che non ci siano professori universitari, di scuole superiori, anche di scuole medie, che si rifiutino di obbedire agli ordini di una ministra non laureata?
 
More beautiful than intelligent
 
tranqui................ ancora pochi mesi.......... poi torna a zappare la zolla andando in tv fregiandosi di essere stata ministra di sta................
 
all'università che ha frequentato la fedeli non c'era lezione di congiuntivo
 
... una parola:

La Fedeli scrive al Corriere ma sbaglia pure il congiuntivo

Un'altra gaffe per il ministro dell'Istruzione: utilizza il congiuntivo presente al posto del congiuntivo imperfetto. Il web la punzecchia e scatta lo sfottò

Questa volta però il ministro dell'Istruzione casca proprio là dove chi ricopre il suo incarico non dovrebbe mai cascare.
In una lettera scritta oggi al Corriere della Sera, la Fedeli ha clamorosamente sbagliato un congiuntivo con un errore da scuole elementari. Si legge testualmente nella lettera vergata dalla titolare del Miur: "A proposito di costante aggiornamento, sarebbe opportuno che lo studio della Storia non si fermasse tra le pareti delle aule scolastiche ma prosegua anche lungo i percorsi professionali."

Un proposito certamente lodevole, che però non è stato espresso nel rispetto delle regole del corretto italiano. Al posto di prosegua, il ministro avrebbe dovuto scrivere proseguisse, congiuntivo imperfetto peraltro concordato con fermasse.
L'errore non è però sfuggito all'occhio vigile del web che subito ha punzecchiato la Fedeli, già finito nell'occhio del ciclone poco meno di un anno fa, quando si era scoperto che, contrariamente a quanto affermato nel proprio sito personale, non si era mai laureata.

:o :rolleyes: :asd: :bye: :bye:

Vedi l'allegato 2461812

Cmq secondo me hanno sbagliato anche gli intellettuali del web.

Va' modificato il primo congiuntivo, non il secondo.
...."..che non si fermi.."
 
Cmq secondo me hanno sbagliato anche gli intellettuali del web.

Va' modificato il primo congiuntivo, non il secondo.
...."..che non si fermi.."

La questione si chiama "consecutio temporum".
 
"Necessita' editoriali". Quali? Che vuol dire?

:confused:

In effetti il collaboratore della ministra si è prontamente scusato...

Il ministro Fedeli inciampa ancora sulla grammatica: "Sempre piu migliori" - Politica - quotidiano.net

Non è la prima volta che la Fedeli inciampa sulla grammatica, a cominciare dalle polemiche che l'avevano coinvolta nel momento del suo insediamento per via dell'ambigua definizione del suo titolo di studio nella biografia personale. Molto più di recente, ovvero solo qualche giorno fa, la ministra aveva sbagliato il congiuntivo in una lettera inviata a un quotidiano. In quel caso lo strafalcione sarebbe stato opera del portavoce della ministra, che si è prontamente scusato e giustificato dando la colpa a "necessità editoriali".

:rolleyes: :o :bye::bye:
 
Necessità editoriali

:confused:

In effetti il collaboratore della ministra si è prontamente scusato...

Il ministro Fedeli inciampa ancora sulla grammatica: "Sempre piu migliori" - Politica - quotidiano.net

Non è la prima volta che la Fedeli inciampa sulla grammatica, a cominciare dalle polemiche che l'avevano coinvolta nel momento del suo insediamento per via dell'ambigua definizione del suo titolo di studio nella biografia personale. Molto più di recente, ovvero solo qualche giorno fa, la ministra aveva sbagliato il congiuntivo in una lettera inviata a un quotidiano. In quel caso lo strafalcione sarebbe stato opera del portavoce della ministra, che si è prontamente scusato e giustificato dando la colpa a "necessità editoriali".

:rolleyes: :o :bye::bye:

evoluzione delle definizioni politiche

convergenze parallele etc etc:asd:
 
Più meglio di così :D
 
Adriano Sofri sul Foglio cazzeggia un po'...

Valeria Fedeli non ha fatto un errore di grammatica. Ecco perche - Il Foglio

Cari correttori pedanti, andate a quel paese. Ecco qualche possibile interpretazione dell'ormai celebre “sempre più migliori” pronunciato dal ministro

di Adriano Sofri

21 Dicembre 2017 alle 16:37

A proposito, pedanteria per pedanteria, cercate finalmente su Google “più meglio”, e troverete un bravo professore che avverte: “Quanto al popolarissimo ‘più meglio’, non manca un es. di Fogazzaro (1881): ‘Potevano metterci nome l’Alpe del diavolo ch’era più meglio’, e uno del ’500 di F. Belo (1529): ‘E lo mio è più meglio’”. Concludo con una citazione di Arbasino 2010, che aveva anticipato e scavalcato il probblema (non toglietemi le due b, siate gentili, è Natale): “Sarà un segno dei tempi, la diffusione crescente del ‘più deteriore’? A scuola ci si insegnava che è un comparativo, come ‘peggiore’; e dunque anche ‘più peggiore’ è uno sbaglio di grammatica. Ma per dare un filo di speranza agli italiani, non si potrebbe tentare qualche ‘più migliore’?”. Ecco: tentammo.

:rolleyes: :specchio:
 
Adriano Sofri sul Foglio cazzeggia un po'...

Valeria Fedeli non ha fatto un errore di grammatica. Ecco perche - Il Foglio

Cari correttori pedanti, andate a quel paese. Ecco qualche possibile interpretazione dell'ormai celebre “sempre più migliori” pronunciato dal ministro

di Adriano Sofri

21 Dicembre 2017 alle 16:37

A proposito, pedanteria per pedanteria, cercate finalmente su Google “più meglio”, e troverete un bravo professore che avverte: “Quanto al popolarissimo ‘più meglio’, non manca un es. di Fogazzaro (1881): ‘Potevano metterci nome l’Alpe del diavolo ch’era più meglio’, e uno del ’500 di F. Belo (1529): ‘E lo mio è più meglio’”. Concludo con una citazione di Arbasino 2010, che aveva anticipato e scavalcato il probblema (non toglietemi le due b, siate gentili, è Natale): “Sarà un segno dei tempi, la diffusione crescente del ‘più deteriore’? A scuola ci si insegnava che è un comparativo, come ‘peggiore’; e dunque anche ‘più peggiore’ è uno sbaglio di grammatica. Ma per dare un filo di speranza agli italiani, non si potrebbe tentare qualche ‘più migliore’?”. Ecco: tentammo.

:rolleyes: :specchio:

Chiaro esempio di prostituzione
 
Indietro