Moneyfarm in live meeting su FOL

nobody67

Nuovo Utente
Registrato
1/11/11
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Ciao e grazie per la domanda,

i nostri portafogli intermedi hanno reso circa il 9% lordo nel 2012 e il 10,5% se comprendiamo anche i primi 3 mesi del 2013. Fiscalmente solo parte del rendimento di etf si può compensare con minus di altri strumenti.

Grazie mille.

A presto,

Giovanni


Ma...non si era detto:

"i rendimenti attesi dei nostri portafogli si collocano tra l'1.8% e il 6%, all'incirca. Questo dipende dalla composizione dei portafogli e quindi dal tradeoff tra rischio e rendimento.
Per quanto riguarda la quantità di risparmi da investire, l'asset allocation di MoneyFarm è pensata come forma di gestione patrimoniale, per cui si riferisce potenzialmente a tutto il patrimonio del cliente. Nel momento in cui ti iscrivi, dovrai compilare un questionario che conterrà anche queste domande (la percentuale del tuo patrimonio che stai investendo e il tuo orizzonte temporale). A seconda delle tue risposte e dei tuoi obiettivi di investimento, verrai assegnato a una categoria di rischio specifica"

in risposta a:

"Citazione:
Originalmente inviato da ConteUgolino
Buongiorno

sapete indicarci alcuni rendimenti medi dei vostri portafoglio (con tutte le cautele del caso ovviamente)
Quale parte dei miei risparmi (120.000) mi consigliate di gestire con la vostra piattaforma?
Prospettiva di medio periodo (24 mesi)

Grazie"
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Buongiorno sig. Daprà

Tra i migliori ETF negli ultimi mesi ci sono quelli sul Giappone con copertura dal rischio cambio. In quali contesti la protezione dal rischio cambio risulta premiante?

Grazie :)

Ciao e grazie per la domanda,

La copertura del rischio di cambio risulta premiante quando un mercato estero si apprezza in valuta locale ma la divisa si deprezza. Coprendo il rischio valuta si beneficia della salita del mercato locale.

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
e' vero che tra breve ci sarà una rotazione dagli investimenti fixed income su equity. Se si, quali aree geografiche per l'equity sono ( saranno) le più interessanti?
grazie


Ciao e grazie per la domanda,

tra le area più interessanti a livello di valutazioni riteniamo ci siano i paesi emergenti e l’area Euro.

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
buonasera,
due righe di apprezzamento per la piattaforma Moneyfarm, provata per un periodo di alcuni mesi e spero presto in via definitiva.

in riferimento agli ETF volevo solo sapere

gli ETF possono essere Fondi Comuni di Investimento oppure Sicav (OICR). Quest'ultimi hanno un patrimonio separato rispetto a quello delle società che ne curano le attività di costituzione, gestione, amministrazione.
Gli ETF pertanto sono esposti al rischio di insolvenza in caso di fallimento delle società appena menzionate?

Ciao e grazie per la domanda,

Gli Etf hanno patrimonio separato dalle società che li gestiscono per cui il fallimento della società non si trasforma nel fallimento dell’ Etf. Pero' per gli etf sintetici occorre considerare il rischio controparte ossia il rischio di problemi creditizi dell’emittente con cui l’Etf apre la posizione in derivati che serve per replicare l’indice di riferimento.

Grazie,

A Presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Gent.le Giovanni,

esiste una configurazione dei Vostri portafogli che preveda l'esposizione a ETF su volatilità (diretta o inversa)?

Grazie,

Ciao e grazie per la domanda,

Per il momento non siamo investiti in Etf sulla volatilità, però non escludiamo di poterlo fare in futuro in base alle condizioni di mercato.

Grazie.

A presto.

Chiara
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Ciao a tutti, volevo sapere se sulla vostra piattaforma esiste la possibilità di tradare con il grafico Kagi, se si, vorrei sapere se è possibile impostare Reversal amount personali? oppure per default la piattaforma parte da un Reversal Amount di base? Inoltre vorrei sapere se si possono impostare gli ordini sui grafici.
Negli ultimi anni nel trading si sono (e si stanno) sviluppando tantissime piattaforme, quindi con una concorrenza (forse non percepita) ma forte. Volevo sapere cosa offrite ( come prezzi e strumenti offerti dalla piattaforma) ai trader "casalinghi" che cercano di fare questo mestiere nel modo più professionale possibile.
Grazie mille.


Ciao broker8 e grazie della domanda, la nostra non è una piattaforma di trading. Consigliamo una asset allocation di lungo termine e per questo non ribilanciamo spesso (ogni 2 mesi circa salvo eventi eccezionali). Gli ordini da noi consigliati vengono poi eseguiti dai clienti con la loro piattaforma, sia essa una banca tradizionale, online banking, o un sito di online trading.

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Gentile Dr.Giovanni buon pomeriggio.

Vorrei chiederle un parere sulla piazza azionaria giapponese:
► Japan benchmarks (Nikkey Average; Nikkey 300; MSCI Japan ETF; Topix/150 ETF).

Nel 2011 mi interessai ai segni/segnali che tale piazza (indice: Nikkei) stava rilasciando, in merito ad una possibile ed imminente inversione del lungo trend ribassista, che partì nel capodanno 1989/1990.
Durante il 2012 si sono verificati gli eventi ''grafici'' o di ''prezzo'', che a mio avviso hanno dato il via ad un importantissimo tentativo (almeno di medio termine) di inversione.
Inoltre mi risultava molto evidente una stretta co-evoluzione delle curve di Au 1980/2001 vs. Nikkei 1990/2011 (+/- 1.5 anni).
Difatti individuai nei minimi del 2010 il livello chiave di prezzo che avrebbe potuto liberare l'indice dalla morsa del ribasso. Mentre il livello chiave per una reale inversione strutturale lo collocai in area 14000/15000 (ancora distante).

I miei dati sono molto semplici e sono solo di natura grafica sui benchmarks su elencati.
Pertanto volevo chiederle se ha una idea similare alla mia sul mercato giapponese ???
Quanto è plausibile collocare una inversione strutturale dell'intero ribasso della piazza giapponese, proprio negli anni dell'attuale fase lateral-ribassista 2009/2012 ???
Ha dati quantitativi, a supporto o meno, dell'ultimo importante ramo rialzista (da metà 2012: +50% circa) ???

Grazie del tempo dedicato.
Buon lavoro
Sa!Vi

Allego alcuni charts della mia analisi citata.
Complete chart.
1993-2011 chart.
2010-low zoom chart.
Au vs. Nikkei


Ciao Sal.Vi e grazie della domanda. Il processo di investimento di MoneyFarm è molto strutturato e per ogni asset class prevede una analisi basata su indicatori macroeconomici, valutazioni di borsa e sentiment dei mercati. Il tutto funziona come input in un modello statistico di ottimizzazione. Ci fondiamo quindi su un processo quali-quantitativo e non ci interessano molto i grafici e il “chartismo”. Detto questo, l’azionario giapponese ha avuto una crescita importante grazie alla politica monetaria della Banca Centrale, che ha spostato il target dell’inflazione al 2% (al momento intorno allo 0%) immettendo quindi massicce iniezioni di liquidità nel sistema. Avendo individuato, come del resto molti altri, questo trend, abbiamo provveduto ad aggiungere un’ETF sul Giappone ai nostri portafogli.

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
vorrei conoscere il Vs parere sull'ETF COVERED BOND ISH

grazie

Ciao valevand e grazie della domanda.

Non usiamo (per adesso) covered bonds sui nostri portafogli, quindi non copriamo l’ETF iSh sul settore.

Grazie.

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Desidero conoscere se da parte vostra è possibile gestire una posizione unicamente tramite etf che erogano cedole
(mensili,trimestrali,annuali) il tutto in relazione al profilo di rischio del cliente . Provvedero a collegarmi giovedi prossimo
per la vostra risposta. Ringrazio e porgo distinti saluti, Tribuzio Gilberto


Ciao e Grazie per la domanda,

I nostri portafogli hanno sia etf a distribuzione che ad accumulo.
A seconda delle esigenze l’investitore è indirizzato su un portafoglio più o meno “distributivo”. I portafogli vanno da una componente di distribuzione dal 5 al 65% degli asset.

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Salve
scusate una domanda stupida :D
ma visto che MoneyFarm è un servizio a pagamento come faccio a capire
se il sevizio vale il prezzo?
Sapete, consigliare qualche ETF, diversificare un pò, potrei farlo anch'io!:D

Ciao e Grazie,
Quello che proviamo a fare noi è dare all’investitore medio-piccolo una strategia di gestione dei suoi risparmi che viene implementata tramite ETF. Secondo noi il valore di MoneyFarm è dare all’investitore dei consigli per la costruzione di un portafoglio di investimento che faccia crescere i propri risparmi. Questi consigli sono il frutto delle analisi del nostro team di asset allocation e di un processo di gestione professionale che ha dietro il lavoro di una squadra di esperti dei mercati finanziari.

Non è facile trovare un consulente indipendente, qualificato e a costi accessibili che non abbia conflitti d’interesse e che sia totalmente trasparente

Grazie,

A presto.

Giovanni
 

MoneyFarm

Giovanni Daprà Co-Founder & CIO MoneyFarm
Registrato
6/7/12
Messaggi
1.549
Punti reazioni
79
Buon giorno.
Mi chiamo Massimo e sono cliente MoneyFarm da poco più di un mese.
Volevo chiedere se per caso il mercato dovesse girare improvvisanmente e crollare, come purtroppo ha fatto varie volte negli ultimo decenni, come pensate di difendere le varie strategie che fanno riferimento ai vostri portafogli più aggressivi dove la componente azionaria può arrivare vicino al 50%?

Ciao e grazie per la domanda,

I nostri portafogli hanno una composizione che mira a gestire il rischio attraverso la diversificazione globale senza eccessiva esposizione su un singolo mercato.

La costruzione dei nostri portafogli si basa su degli scenari, tra cui scenari di crollo generalizzato. Attraverso questi stress test costruiamo una composizione di portafogli che si bilanci in quasi tutti gli scenari.

La logica cosi descritta prevede la presenza di oro nei portafogli con forte esposizione ai risk asset, e la presenza di più valute in portafoglio (Dollaro, Euro).


Grazie,

A presto.

Giovanni