Montagna: prezzi italiani 1/10 di quelli svizzeri e francesi

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
Togliamo Cortina, Courmajeur, Madonna di Campiglio, San Candido, Corvara, e pochissimi altri posti.
Su tutto il resto dell'Italia, abbiamo i prezzi medi nelle localita' di maggior gradimento e piu' rinomate appena sui 2.000 - 3.000 Euro al mq.

Localita' similari all'estero girano su prezzi da 15.000 a 25.000 Euro al mq. (vedi in calce)

Non solo: causa il Covid, in molte localita' svizzere e francesi i prezzi sono aumentati di molto negli ultimi 2 anni, dato che sono luoghi ideali per lo smart working, mentre quelli italiani nello stesso periodo sono diminuiti.

In questi dati nudi e crudi si manifesta una caratteristica tutta italiana: l'italiano vuole la casa al mare, e si svena per comperarla.

Verrebbe la tentazione di vendere la casa al mare ed investire in localita' montane di pregio italiane nell'attesa di una mean reversion dei prezzi nelle localita' migliori, affinche' seguano il processo di rivalutazione presente da un paio di anni all'estero.

Un valore commerciale di appena 1/10 delle nostre piu' belle localita' sciistiche rispetto ai posti oltre le Alpi fa davvero gridare allo scandalo
 

Allegati

  • Immagine 2021-11-09 101106.jpg
    Immagine 2021-11-09 101106.jpg
    51,1 KB · Visite: 1.062

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
Aggiungo qualche dato di confronto tratto dal Sole, che mostra la miseria in cui siamo precipitati a causa del Covid e della preferenza dell'italiano per le spiagge
 

Allegati

  • Immagine 2021-11-09 101042.jpg
    Immagine 2021-11-09 101042.jpg
    45,5 KB · Visite: 1.064

fortune1

Fortuna Imperatrix Mundi
Registrato
7/2/12
Messaggi
899
Punti reazioni
54
Facciamo che gli italiani "intelligenti" vadano in massa alle spiaggie:
affollate, code kilometriche per arrivarci, pieni di bimbi chiassosi, di gente che urla al telefonino a 1 metro di ombrellone, di palestrati e "belle" donne in pieno lustro, ombrellone e sdraio che sono una rapina legalizzata, venditori di gadget assurdi che rompono ogni 10 minuti...etc etc

, io (che intelligente non sono) preferisco la montagna per evitare quanto sopra scritto.
 

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
Facciamo che gli italiani "intelligenti" vadano in massa alle spiaggie:
affollate, code kilometriche per arrivarci, pieni di bimbi chiassosi, di gente che urla al telefonino a 1 metro di ombrellone, di palestrati e "belle" donne in pieno lustro, ombrellone e sdraio che sono una rapina legalizzata, venditori di gadget assurdi che rompono ogni 10 minuti...etc etc

, io (che intelligente non sono) preferisco la montagna per evitare quanto sopra scritto.

Stride soprattutto il contrasto tra Valtournenche a 2.000€ mq per il nuovo o ristrutturato primo ingresso e Zermatt a 21.000 € al mq.

Le piste da sci del comprensorio sono le stesse. La differenza e' giustificata in gran parte dall'impossibilita' di raggiungere Zermatt in auto.
 

minimax76

Nuovo Utente
Registrato
24/12/20
Messaggi
85
Punti reazioni
4
Un valore commerciale di appena 1/10 delle nostre piu' belle localita' sciistiche rispetto ai posti oltre le Alpi fa davvero gridare allo scandalo

ti sei fatto un'idea del/dei motivo/i di queste differenze?
 

konda

Nuovo Utente
Registrato
31/3/13
Messaggi
375
Punti reazioni
9
A me questo articolo ricorda:

Cattura.PNG

e chi gli rispose facendogli notare quanto mare circondasse la nostra penisola.
 

serian

Nuovo Utente
Registrato
20/9/08
Messaggi
3.637
Punti reazioni
112
Togliamo Cortina, Courmajeur, Madonna di Campiglio, San Candido, Corvara, e pochissimi altri posti.
Su tutto il resto dell'Italia, abbiamo i prezzi medi nelle localita' di maggior gradimento e piu' rinomate appena sui 2.000 - 3.000 Euro al mq.

Localita' similari all'estero girano su prezzi da 15.000 a 25.000 Euro al mq. (vedi in calce)

Non solo: causa il Covid, in molte localita' svizzere e francesi i prezzi sono aumentati di molto negli ultimi 2 anni, dato che sono luoghi ideali per lo smart working, mentre quelli italiani nello stesso periodo sono diminuiti.

In questi dati nudi e crudi si manifesta una caratteristica tutta italiana: l'italiano vuole la casa al mare, e si svena per comperarla.

Verrebbe la tentazione di vendere la casa al mare ed investire in localita' montane di pregio italiane nell'attesa di una mean reversion dei prezzi nelle localita' migliori, affinche' seguano il processo di rivalutazione presente da un paio di anni all'estero.

Un valore commerciale di appena 1/10 delle nostre piu' belle localita' sciistiche rispetto ai posti oltre le Alpi fa davvero gridare allo scandalo

Mah i nomi che vedo nella tua tabella sono proprio quelle paragonabili ai nomi che hai deciso di togliere per l'Italia ... :wall:
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.634
Punti reazioni
599
Facciamo che gli italiani "intelligenti" vadano in massa alle spiaggie:
affollate, code kilometriche per arrivarci, pieni di bimbi chiassosi, di gente che urla al telefonino a 1 metro di ombrellone, di palestrati e "belle" donne in pieno lustro, ombrellone e sdraio che sono una rapina legalizzata, venditori di gadget assurdi che rompono ogni 10 minuti...etc etc

, io (che intelligente non sono) preferisco la montagna per evitare quanto sopra scritto.

Per non parlare del vicino di ombrellone che mentre stai pranzando fuma la sigaretta con 38 gradi all'ombra.

Italiani, andate al mare, comprate la seconda casa a forte dei marmi o dove vi pare, la montagna non va di moda, è brutta, è per i vecchi e per gli sfigati! Mi raccomando!
 

marchr1us

Nuovo Utente
Registrato
9/3/19
Messaggi
805
Punti reazioni
58
Gli italiani non hanno la stessa testa dei tedeschi, svizzeri, austriaci, francesi ecc., noi siamo fatti così, ci piace il mare, il sole e la musica a palla la sera nei locali. Siamo mediterranei. Poi non capisco molto il senso di togliere proprio le località di punta dal tuo ragionamento... un paesello relativamente inutile del Trentino lo devi comparare con un paesello relativamente inutile svizzero e dubito che lassù i prezzi siano dieci volte superiori ai nostri. E comunque una certa differenza ci sarà sempre perché qui sei in Italia e i prezzi delle case in generale sono molto bassi rispetto alle nazioni d'oltralpe, questo vale per tutto lo stivale, mica solo la montagna...
 

ciccino53

Nuovo Utente
Registrato
19/11/11
Messaggi
1.435
Punti reazioni
70
Se paragoniamo mele a pere, i conti tornano sempre….
 

turbolent

Nuovo Utente
Registrato
30/6/16
Messaggi
78
Punti reazioni
4
Mah i nomi che vedo nella tua tabella sono proprio quelle paragonabili ai nomi che hai deciso di togliere per l'Italia ... :wall:
infatti...

togliamo i posti dove la montagna costa tanto in italia, e paragoniamola ai posti dove costa tanto in svizzera. e poi ci si fa su la storiellina

terminillo e vigo di fassa contro stmoriz e zermatt...

ooook.
 

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
Io ho tolto appena 4 nomi, eccezioni che non fanno testo perche' non sono rappresentativi dato l'offerta limitatissima di immobili in vendita (prima dell'attuale sindaco Ghedina a Cortina non si poteva nemmeno piu' costruire)
Per il resto l'offerta italiana e' quella migliore che come paese possiamo offrire: Breuil Cervinia, Canazei, Moena, da me citati come paragone NON SONO RIPIEGHI, sono tra i migliori luoghi di montagna italiani.

Chi ha mai sentito nominare da noi i paragonabili Villars sur Ollon a 12300 ?

E St. Martin del Belleville, che nulla c'entra con Courchevel, a 13000 ?
 

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
Se non sono 1/10, sono sicuramente almeno 1/5 inferiori, cioe' in Francia e Svizzera la montagna costa almeno 5 volte quanto costa in Italia.

Dati alla mano, quelli raccolti dal Sole 24 ore che ho riportato integralmente nelle tabelle di cui sopra.
 

dandytrader

tacete miscredenti..
Registrato
20/10/09
Messaggi
19.582
Punti reazioni
1.035
il nuovo a Livigno sfiora o supera i 10.000 al mq
l'usato è sui 7000 al mq Vendita Appartamento Livigno. Trilocale in via Teola. Ottimo stato, piano rialzato, posto auto, riscaldamento centralizzato, rif. 91273174

Livigno è la località italiana con più alte presenze e con la maggior crescita sia di popolazione sia come centro, tra l'altro è vicinissima a Davos e St. Moritz.
Prevedibile in 10 anni raddoppi anche perché nuove costruzioni sono approvate col contagocce.
Courma è stata rovinata, solo funivia Mt. Bianco l'ha tirata su, Cervinia località rovinata, ma comprensorio sciabile bellissimo, Cortina ha il fascino del jet set italiano, che è in declino. Val Gardena ha comunque quotazioni sopra i 10.000. Idem M. di Campiglio.
 

paola351

Nuovo Utente
Registrato
22/2/18
Messaggi
3.264
Punti reazioni
168
Aggiungo qualche dato di confronto tratto dal Sole, che mostra la miseria in cui siamo precipitati a causa del Covid e della preferenza dell'italiano per le spiagge

Asiago??? tutti i 7 comuni dell'altopiano sono pieni di cartelli vendesi, infatti e' un posto tristissimo...forse in estate un giro potrei anche farlo, ma in inverno fondo a parte, dove vai a sciare? alle melette? per carita' di Dio.
 

minimax76

Nuovo Utente
Registrato
24/12/20
Messaggi
85
Punti reazioni
4
una località che nel corso degli anni ha visto una continua rivalutazione seguita da nuove costruzione e Sexten (Sesto), dietro alle 3 cime, bellissima vallata, impianti stupenti e piste preparate molto bene, pista ciclabile quasi del tutto pianeggiante a/r con san candido. a Sesto i tedeschi e austriaci sono fissi. invece una che ha dei buoni fondamentali è versciaco e dove i prezzi sono ancora contenuti. il problema possono essere gli alloggi convezionati e non con obbligo di rimetterli per le compravendite nn prima di 20 anni.
 

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.492
Punti reazioni
567
Stride soprattutto il contrasto tra Valtournenche a 2.000€ mq per il nuovo o ristrutturato primo ingresso e Zermatt a 21.000 € al mq.

Le piste da sci del comprensorio sono le stesse. La differenza e' giustificata in gran parte dall'impossibilita' di raggiungere Zermatt in auto.

Zermatt per tipo di clientela è paragonabile forse a Livigno, Cortina, Canazei.
La stessa clientela non riesce ad andare a Valtournenche. Da Berna o Zurigo ci metterebbe 5-6 ore, dovrebbe fare il Gottardo etc etc

È vero che la montagna italiana in località meno blasonate è abbastanza svalutata, può essere un buon momento per comprate
 

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.492
Punti reazioni
567
una località che nel corso degli anni ha visto una continua rivalutazione seguita da nuove costruzione e Sexten (Sesto), dietro alle 3 cime, bellissima vallata, impianti stupenti e piste preparate molto bene, pista ciclabile quasi del tutto pianeggiante a/r con san candido. a Sesto i tedeschi e austriaci sono fissi. invece una che ha dei buoni fondamentali è versciaco e dove i prezzi sono ancora contenuti. il problema possono essere gli alloggi convezionati e non con obbligo di rimetterli per le compravendite nn prima di 20 anni.

A me la val Pusteria non piace....troppo tedescona
 

P.A.T.

Nuovo Utente
Registrato
8/5/01
Messaggi
30.252
Punti reazioni
1.096
una località che nel corso degli anni ha visto una continua rivalutazione seguita da nuove costruzione e Sexten (Sesto), dietro alle 3 cime, bellissima vallata, impianti stupenti e piste preparate molto bene, pista ciclabile quasi del tutto pianeggiante a/r con san candido. a Sesto i tedeschi e austriaci sono fissi. invece una che ha dei buoni fondamentali è versciaco e dove i prezzi sono ancora contenuti. il problema possono essere gli alloggi convezionati e non con obbligo di rimetterli per le compravendite nn prima di 20 anni.

Mai visto prezzi cosi' alti in rapporto all'oggettivo valore intrinseco come a San Candido.centro storico e bella passeggiata, ma c'e' chi la fa dieci volte al giorno tanto e' corta.
Se rapportati ai prezzi di San Candido, allora Versciaco mostra prezzi regalati