Monti e gli impegni presi da Berlusconi

alturia

Utente Registrato
Registrato
29/9/02
Messaggi
15.272
Punti reazioni
1.389
Monti ad un anno dall'inizio del suo mandato sostiene che, dovendo egli onorare gli impegni presi da Berlusconi, non aveva altra strada che quella di fare precipitare l'Italia in una recessione senza precedenti. e aggiunge piccato che solo gli inetti completamente digiuni di economia potevano aspettarsi qualcosa di diverso.

Io a questo punto mi domando: ma lui, che di fronte ad un Parlamento di inetti e di zecche non è riuscito ad imporsi per far passare un solo provvedimento che prevedesse la tanto sbandierata equità, se non è riuscito a tagliare minimamente ii costi della politica, a fare le liberalizzazioni degli ordini, a imporre l'imu alla chiesa e altre quisquilie di tal fatta, come si sarebbe comportato con l'Europa se fosse stato al posto di Berlusconi?
 
Monti ad un anno dall'inizio del suo mandato sostiene che, dovendo egli onorare gli impegni presi da Berlusconi, non aveva altra strada che quella di fare precipitare l'Italia in una recessione senza precedenti. e aggiunge piccato che solo gli inetti completamente digiuni di economia potevano aspettarsi qualcosa di diverso.

Io a questo punto mi domando: ma lui, che di fronte ad un Parlamento di inetti e di zecche non è riuscito ad imporsi per far passare un solo provvedimento che prevedesse la tanto sbandierata equità, se non è riuscito a tagliare minimamente ii costi della politica, a fare le liberalizzazioni degli ordini, a imporre l'imu alla chiesa e altre quisquilie di tal fatta, come si sarebbe comportato con l'Europa se fosse stato al posto di Berlusconi?

gli italiani hanno messo berlusconi al governo non monti
 
Anche volendo, per gli italiani sarebbe stato un po' difficile eleggere Monti dal momento che non era candidato.

appunto....e quindi come puoi pensare che possa combinare qualcosa di buono senza una rappresentanza parlamentare
 
appunto....e quindi come puoi pensare che possa combinare qualcosa di buono senza una rappresentanza parlamentare

Questo è un appunto che avresti dovuto fare a Napolitano, non a me.

A che pro affidare il ruolo di PdC a qualcuno se già si sa che non potrà combinare nulla di buono?:confused:
 
Questo è un appunto che avresti dovuto fare a Napolitano, non a me.

A che pro affidare il ruolo di PdC a qualcuno se già si sa che non potrà combinare nulla di buono?:confused:


bella domanda!


re_giorgio_napolitano.JPG
 
Questo è un appunto che avresti dovuto fare a Napolitano, non a me.

A che pro affidare il ruolo di PdC a qualcuno se già si sa che non potrà combinare nulla di buono?:confused:

è stato un tentativo dell'europa più che di napolitano.......ma l'elettore idi.ota (maggioritario in questo paese) ha dimostrato l'impraticabilità della cosa
 
è stato un tentativo dell'europa più che di napolitano.......ma l'elettore idi.ota (maggioritario in questo paese) ha dimostrato l'impraticabilità della cosa

Ma l'Europa sapeva che Monti non avrebbe combinato nulla di buono o immaginava che Monti sarebbe stato un servo più affidabile di Berlusconi?

E qui torno alla domanda iniziale. Monti, al posto di Berlusconi, che avrebbe fatto? E' questo che mi piacerebbe sapere.
 
Ma l'Europa sapeva che Monti non avrebbe combinato nulla di buono o immaginava che Monti sarebbe stato un servo più affidabile di Berlusconi?

E qui torno alla domanda iniziale. Monti, al posto di Berlusconi, che avrebbe fatto? E' questo che mi piacerebbe sapere.

il concetto mi sembrava abbastanza chiaro....è stato un tentativo.....


....non si può fermare il vento con le mani.....
 
Monti ad un anno dall'inizio del suo mandato sostiene che, dovendo egli onorare gli impegni presi da Berlusconi, non aveva altra strada che quella di fare precipitare l'Italia in una recessione senza precedenti. e aggiunge piccato che solo gli inetti completamente digiuni di economia potevano aspettarsi qualcosa di diverso.

Io a questo punto mi domando: ma lui, che di fronte ad un Parlamento di inetti e di zecche non è riuscito ad imporsi per far passare un solo provvedimento che prevedesse la tanto sbandierata equità, se non è riuscito a tagliare minimamente ii costi della politica, a fare le liberalizzazioni degli ordini, a imporre l'imu alla chiesa e altre quisquilie di tal fatta, come si sarebbe comportato con l'Europa se fosse stato al posto di Berlusconi?

monti purtroppo ci ha massacrati per preparare la vittoria del pd alle prossime elezioni. berlusconi in ritardo ha capito il gioco dei tecnici.
 
monti purtroppo ci ha massacrati per preparare la vittoria del pd alle prossime elezioni. berlusconi in ritardo ha capito il gioco dei tecnici.

Chi capisce le cose con un anno di ritardo secondo me è uno statista del menga.
 
Monti ad un anno dall'inizio del suo mandato sostiene che, dovendo egli onorare gli impegni presi da Berlusconi, non aveva altra strada che quella di fare precipitare l'Italia in una recessione senza precedenti. e aggiunge piccato che solo gli inetti completamente digiuni di economia potevano aspettarsi qualcosa di diverso.

Io a questo punto mi domando: ma lui, che di fronte ad un Parlamento di inetti e di zecche non è riuscito ad imporsi per far passare un solo provvedimento che prevedesse la tanto sbandierata equità, se non è riuscito a tagliare minimamente ii costi della politica, a fare le liberalizzazioni degli ordini, a imporre l'imu alla chiesa e altre quisquilie di tal fatta, come si sarebbe comportato con l'Europa se fosse stato al posto di Berlusconi?

l'ho visto
difficile dargli torto

cmq non ho capito la domanda :mmmm:
 
monti purtroppo ci ha massacrati per preparare la vittoria del pd alle prossime elezioni. berlusconi in ritardo ha capito il gioco dei tecnici.

questa è una bella barzelletta


..e perchè Berlusca e Tremonti presentarono la famosa lettera-strozza Italiani alla BCE?,,a cui monti si è comunque adeguato?
in quella lettera firmata dal governo italiano c'erano :

riforma pensioni
l'IMU
alcuni parametri da non sforare per tenere sotto controllo il bilancio dello stato






la realtà è che il Paese era stato portato
sull'orlo del baratro,
lo stato non poteva più pagare neppure gli stipendi
le aste della collocazione dei nostri titoli di stato andavano deserte
lo spread a 600
credibilità internazionale di berlusca sotto-zero
 
Monti ad un anno dall'inizio del suo mandato sostiene che, dovendo egli onorare gli impegni presi da Berlusconi, non aveva altra strada che quella di fare precipitare l'Italia in una recessione senza precedenti. e aggiunge piccato che solo gli inetti completamente digiuni di economia potevano aspettarsi qualcosa di diverso.

Io a questo punto mi domando: ma lui, che di fronte ad un Parlamento di inetti e di zecche non è riuscito ad imporsi per far passare un solo provvedimento che prevedesse la tanto sbandierata equità, se non è riuscito a tagliare minimamente ii costi della politica, a fare le liberalizzazioni degli ordini, a imporre l'imu alla chiesa e altre quisquilie di tal fatta, come si sarebbe comportato con l'Europa se fosse stato al posto di Berlusconi?

con una maggioranza come quella del venditore di cazzate o :cool: con un'altro tipo ?


:cool:
 
Chi capisce le cose con un anno di ritardo secondo me è uno statista del menga.

pensa che ci sono "persone" che dopo 30 anni non lo hanno ancora capito e continuano a dare fiducia ai comici:D:D
 
Berlusca non si appelli alla sentenza che lo condanna a 4 anni di carcere per frode fiscale. Sconti la pena. Vada in galera.
 
e chi avrebbe capito cosa????......il nano ha sfiduciato monti a prescindere.....

Opinabile..... a novembre 2011 con i parlamentari terrorizzati di perdere i prorpi privilegi, un tantino di coraggio in più a affettuare qualche taglio per tentare di riformare lo stato, invece che tassare come qualsiasi altro ******** sarebbe stato in grado di fare, non mi sembra fosse utopia.....

Invece nulla, anche i tassisti hanno fatto abbassare la cresta a Monti..... facile randellare solo e sempre Pantalone.
 
in quella lettera firmata dal governo italiano c'erano :

riforma pensioni
l'IMU
alcuni parametri da non sforare per tenere sotto controllo il bilancio dello stato

In quella lettera c'erano tante cose non fatte da Monti, ma soprattutto non si parlava di "riforma delle pensioni", ma semplicemente di parificare l'età delle donne agli uomini e di rendere più stringenti i requisiti per accedere alle pensioni di anzianità. Se vuoi era il progetto Sacconi di togliere gli anni della laurea e del servizio militare.

La riforma paurosa della Fornero (aumento eta', diminuzione prestazioni, eliminazione pensione di anzianità) è andata assai oltre la richiesta BCE!

Quindi Monti ha dimostrato che in fondo ha fatto quello che gli interessava.
 
Indietro