Monti ha praticamente appena dato del matto a papy

Sentito in diretta... Comunque Monti è 100 volte più furbo del frequentatore di minorenni :yes:

che piaccia o no, Monti è un uomo molto intelligente e ironico........Berlusconi è più che altro un furbastro e fa il gradasso,ma di quei furbastri che però di fronte all'intelligenza autentica non hanno partita.........
non per niente cerca di guadagnarsi un elettorato particolarmente sprovveduto
 
"altrimenti alla pacca sulla spalla segue il risolino"


tie',beccate pure questa :clap::clap:
 
che piaccia o no, Monti è un uomo molto intelligente e ironico........Berlusconi è più che altro un furbastro e fa il gradasso,ma di quei furbastri che però di fronte all'intelligenza autentica non hanno partita.........
non per niente cerca di guadagnarsi un elettorato particolarmente sprovveduto

peccato che non esista uno spread culturale...
 
il solito comunista Monti. ke da del matto a ki nn la pensa come lui:wall::D:clap::clap:
 
Vaiiiiiiiiii MARIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Fallo nerooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:yes::yes::yes:
 
lo sta massacrando


"immagino presto vedrete conferenze stampa inondate da grafici":clap::clap::clap:
 
il nano ha preso alla lettera il fatto che del maiale non si deve mai buttare via nulla
 
Fermo restando che non sopporto più il nano, tra i due non saprei dire chi è più matto. Infatti, è follia pura che un tecnico vada in tv tutti i giorni a dire di aver messo in sicurezza i conti dello stato, quando in un solo anno, dopo aver tassato di tutto e di più, ha fatto aumentare il debito pubblico di 100 miliardi di euro. :wall:
 
"che svenda il futuro dei giovani italiani per farsi rieleggere"


immagino Il Giornale domani :clap::clap::clap::clap::clap:
 
L'attacco al Pdl. Uno dei primi passaggi è stato il ringraziamento a Napolitano per i "tanti consigli". Ma il primo affondo politico è stato riservato al Pdl. Monti ha ricordato il discorso di Alfano alla Camera, sottolineando che ha rappresentato una dimostrazione di sostanziale sfiducia. "Non potevo non prenderne atto", ha aggiunto. Insomma, dimissioni inevitabili. E poi uno scatto: "Non avevamo chiesto noi di governare". E ancora, sempre riferendosi ad Alfano: "E' stato grave dire che siamo stati cedevoli con il Pd. Questo governo è sempre stato imparziale". Poi parole nette rivolte direttamente a Berlusconi: "Provo gratitudine e sbigottimento verso di lui. Ci conosciamo dal 1994 quando mi indicò in Europa. Ma talora faccio fatica a seguire la linearità del suo pensiero...". Quindi spiega: "Per questo non potevo accettare l'offerta peraltro generosa di prendere la leadership dei moderati". Poi una precisazione al veleno: "Sono stato invitato al Ppe solo grazie a Martens". Una smentita netta rispetto alla ricostruzione del Cavaliere che si era presentato come regista dell'operazione.
 
Fermo restando che non sopporto più il nano, tra i due non saprei dire chi è più matto. Infatti, è follia pura che un tecnico vada in tv tutti i giorni a dire di aver messo in sicurezza i conti dello stato, quando in un solo anno, dopo aver tassato di tutto e di più, ha fatto aumentare il debito pubblico di 100 miliardi di euro. :wall:

Però questa è una falsità...

Il debito pubblico è aumentato per la legislazione del passato non per Monti...

L'unica cosa addebitale al governo è il pagamento della quota del fondo salva stati ma penso che qualsiasi governo di qualsiasi colore lo avrebbe fatto...
 
L'attacco al Pdl. Uno dei primi passaggi è stato il ringraziamento a Napolitano per i "tanti consigli". Ma il primo affondo politico è stato riservato al Pdl. Monti ha ricordato il discorso di Alfano alla Camera, sottolineando che ha rappresentato una dimostrazione di sostanziale sfiducia. "Non potevo non prenderne atto", ha aggiunto. Insomma, dimissioni inevitabili. E poi uno scatto: "Non avevamo chiesto noi di governare". E ancora, sempre riferendosi ad Alfano: "E' stato grave dire che siamo stati cedevoli con il Pd. Questo governo è sempre stato imparziale". Poi parole nette rivolte direttamente a Berlusconi: "Provo gratitudine e sbigottimento verso di lui. Ci conosciamo dal 1994 quando mi indicò in Europa. Ma talora faccio fatica a seguire la linearità del suo pensiero...". Quindi spiega: "Per questo non potevo accettare l'offerta peraltro generosa di prendere la leadership dei moderati". Poi una precisazione al veleno: "Sono stato invitato al Ppe solo grazie a Martens". Una smentita netta rispetto alla ricostruzione del Cavaliere che si era presentato come regista dell'operazione.

Quest'uomo è un GIGANTE rispetto ai troppi nani che ci vivono intorno.

Certo,si può anche criticarlo per certe sue scelte di Governo,ma questo è davvero una grande persona.
 
"una disciplina sul conflitto di interessi"

a questo punto e' chiaro che si candida col PDL :clap:
 
"festini irriguardosi di ogni dignita'"


ih ih :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
standing ovation
 
Indietro