Morti da vaccino fascia 15-44 - Dati Euromomo

dave75

Nuovo Utente
Registrato
7/9/08
Messaggi
1.670
Punti reazioni
84
innanzitutto bisognerebbe sapere con precisione quando è stata vaccinata la fascia 15-44

Se consideriamo sanitari, forze dell'ordine ed anche lavoratori della scuola, oltre al fatto che per le altre categorie si è andati a scalare, le vaccinazioni in quella fascia d'età, che è piuttosto ampia, sono state spalmate nel corso dell'intero anno

Come tu faccia ad individuare un periodo ristretto è obiettivamente un mistero

La maggior parte dei vaccini in quella fascia di età è stato fatto tra l'estate (dopo aver vaccinato sanitari ed anziani) e fine anno 2021 (dopo l'introduzione del sgp)....come tempistiche il dubbio ci sta tutto
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.135
innanzitutto bisognerebbe sapere con precisione quando è stata vaccinata la fascia 15-44

Se consideriamo sanitari, forze dell'ordine ed anche lavoratori della scuola, oltre al fatto che per le altre categorie si è andati a scalare, le vaccinazioni in quella fascia d'età, che è piuttosto ampia, sono state spalmate nel corso dell'intero anno

Come tu faccia ad individuare un periodo ristretto è obiettivamente un mistero

In realtà non è poi così difficile da ricostruire, perchè, da giugno scorso si è aperto ai giovani fino a dodici e a metà luglio sono cominciati i ricatti morali, con l’inizio della scuola c’è stato il grosso fino ad arrivare a ottobre con L’inizio della aparteid verso i non vax si è avuto dal 15 ottobre fino a gennaio con gli obblighi per mezzi e lavoro.

Le due dosi le hanno fatte in tantissimi giovani in età scolare o lavorativa, i dati son pubblicati, la terza quasi nessuno, quindi sono tutti nella fase di protezione negativa su cui c’èormai tanta letteratura.
 

ale.v

ἐποχή ἀπάθεια ἀπορέω
Registrato
31/8/07
Messaggi
17.562
Punti reazioni
1.332
Un rapporto causa effetto deve avere qualche ragione sostanziale .

Non basta dire che l'eccesso di mortalita' è dovuto alla campagna vaccinale .
Questo in statistica è basilare .

Ripeto per l'ennesima volta che il mio grafichetto postato in precedenza non è decisivo.

Sono perfettamente consapevole che servirebbero altri dati che in questo momento non ho (mi ero anche messo a cercarli un paio di mesi fa, ma poi ci sono tante cose da fare...).

Se intitolassi il mio articolo: "Dimostrazione che l'eccesso di mortalità è causato dai vaccini", ogni revisore e ogni editore me lo respingerebbero e avrebbero ragione.

Ma non è questa la mia tesi.

Con i dati che ho in mano posso solamente far rilevare questi punti:

- l'eccesso di mortalità nella fascia 15-44 è nettamente il più ampio degli ultimi anni (questo è un dato e vi ripeto: non sarebbe auspicabile che qualcuno possa spiegarlo? Ci accontentiamo di dire che non dimostra nulla? Anche se non si dimostra nulla, l'eccesso c'è.)
- l'eccesso si nota durante le ondate pandemiche (purtroppo anche in questa fascia il cov-sars-2 è peggio di un influenza, nonostante i negazionisti)
- l'eccesso maggiore, tuttavia si ha durante l'estate, in assenza di ondata pandemica e GROSSOLANAMENTE in corrispondenza delle vaccinazioni di massa
- ovviamente queste considerazioni non possono essere decisive.


Ci sono prove che il vaccino faccia morire le persone ?

Purtroppo, come ogni medicina, ci sono effetti collaterali, quindi, si, un vaccino può far morire un individuo.
E' pure tristemente accettato da tutti, enti approvatori compresi.


E perche' solo nella fascia 15-44 ??

No, nella fascia 15-44 è evidente, perchè il tasso di decessi annuo in quella fascia è abbastanza basso che introdurre nuove cause lo aumenta in modo percettibile.

In altre parole, se la letalità del vaccino fosse costante (e non grande, ma una piccola percentuale!) in tutte le fasce di età, nelle fasce di età alte, con mortalità annua alta, il nuovo piccolo effetto si perderebbe nella fluttuazione statistica.
Nelle fasce più basse, la relativamente piccola nuova causa, si confronterebbe con tassi comparabili e quindi sarebbe visibile.

Diciamo che è come gettare un sasso in uno stagno o in un mare mosso... ...in uno stagno si vedono bene le onde, nel mare mosso no.


Insomma : se i giovani si fossero vaccinati contemporaneamente agli anziani e nella stessa altissima percentuale avremmo avuto una diminuzione della mortalita anziche' un eccesso

No, l'aumento nel 2021 è avvenuto quando NON c'era l'ondata pandemica, rivedi la fascia verde nel mio grafico.
Questo è molto evidente.
Ho messo apposta il grafico per tutte le età


Forse c'è qualche altra obiezione che mi sono perso, semmai dopo vedo.

Ma credimi, so abbastanza esattamente quali sono i limiti di quanto affermo e ho messo in conto già abbastanza obiezioni.
E ce ne sono alcune che non avete tirato fuori.

Ad esempio si potrebbero chiamare in causa anche gli effetti long covid.
Se fossero effetti long covid mi aspetterei, in prima analisi, una curva dei decessi sopra la media soprattutto nei momenti seguenti l'ondata pandemica numericamente più rilevante, quella di fine 2021, inizio 2022.
Invece finita l'ondata pandemica 21/22, il numero di decessi rientra rapidamente nella norma...


Insomma l'eccesso di mortalità nel 2021 c'è ed è bello rilevante.

Ci accontentiamo di dire che non ci sono dati per sapere che è colpa dei vaccini?
Perchè abbiamo paura di aver fatto una capzata enorme?
E' umano, temo che per un po' sarà così, ignoreremo questo dato...
 

Poche Certezze

Nuovo Utente
Registrato
30/7/21
Messaggi
4.146
Punti reazioni
218
In realtà non è poi così difficile da ricostruire, perchè, da giugno scorso si è aperto ai giovani fino a dodici e a metà luglio sono cominciati i ricatti morali, con l’inizio della scuola c’è stato il grosso fino ad arrivare a ottobre con L’inizio della aparteid verso i non vax si è avuto dal 15 ottobre fino a gennaio con gli obblighi per mezzi e lavoro.

Le due dosi le hanno fatte in tantissimi giovani in età scolare o lavorativa, i dati son pubblicati, la terza quasi nessuno, quindi sono tutti nella fase di protezione negativa su cui c’èormai tanta letteratura.

Le vaccinazioni 15-44 sono andate forte, con seconde e terze dosi, anche nel primo trimestre 2022, mentre nel 2021 erano molte meno

eppure il primo trimestre 2021 e 2022 sono praticamente identici

hai una spiegazione?
 

belanda

Nuovo Utente
Registrato
4/1/13
Messaggi
49.881
Punti reazioni
938
Ripeto per l'ennesima volta che il mio grafichetto postato in precedenza non è decisivo.

Sono perfettamente consapevole che servirebbero altri dati che in questo momento non ho (mi ero anche messo a cercarli un paio di mesi fa, ma poi ci sono tante cose da fare...).

Se intitolassi il mio articolo: "Dimostrazione che l'eccesso di mortalità è causato dai vaccini", ogni revisore e ogni editore me lo respingerebbero e avrebbero ragione.

Ma non è questa la mia tesi.

Con i dati che ho in mano posso solamente far rilevare questi punti:

- l'eccesso di mortalità nella fascia 15-44 è nettamente il più ampio degli ultimi anni (questo è un dato e vi ripeto: non sarebbe auspicabile che qualcuno possa spiegarlo? Ci accontentiamo di dire che non dimostra nulla? Anche se non si dimostra nulla, l'eccesso c'è.)
- l'eccesso si nota durante le ondate pandemiche (purtroppo anche in questa fascia il cov-sars-2 è peggio di un influenza, nonostante i negazionisti)
- l'eccesso maggiore, tuttavia si ha durante l'estate, in assenza di ondata pandemica e GROSSOLANAMENTE in corrispondenza delle vaccinazioni di massa
- ovviamente queste considerazioni non possono essere decisive.




Purtroppo, come ogni medicina, ci sono effetti collaterali, quindi, si, un vaccino può far morire un individuo.
E' pure tristemente accettato da tutti, enti approvatori compresi.




No, nella fascia 15-44 è evidente, perchè il tasso di decessi annuo in quella fascia è abbastanza basso che introdurre nuove cause lo aumenta in modo percettibile.

In altre parole, se la letalità del vaccino fosse costante (e non grande, ma una piccola percentuale!) in tutte le fasce di età, nelle fasce di età alte, con mortalità annua alta, il nuovo piccolo effetto si perderebbe nella fluttuazione statistica.
Nelle fasce più basse, la relativamente piccola nuova causa, si confronterebbe con tassi comparabili e quindi sarebbe visibile.

Diciamo che è come gettare un sasso in uno stagno o in un mare mosso... ...in uno stagno si vedono bene le onde, nel mare mosso no.




No, l'aumento nel 2021 è avvenuto quando NON c'era l'ondata pandemica, rivedi la fascia verde nel mio grafico.
Questo è molto evidente.
Ho messo apposta il grafico per tutte le età


Forse c'è qualche altra obiezione che mi sono perso, semmai dopo vedo.

Ma credimi, so abbastanza esattamente quali sono i limiti di quanto affermo e ho messo in conto già abbastanza obiezioni.
E ce ne sono alcune che non avete tirato fuori.

Ad esempio si potrebbero chiamare in causa anche gli effetti long covid.
Se fossero effetti long covid mi aspetterei, in prima analisi, una curva dei decessi sopra la media soprattutto nei momenti seguenti l'ondata pandemica numericamente più rilevante, quella di fine 2021, inizio 2022.
Invece finita l'ondata pandemica 21/22, il numero di decessi rientra rapidamente nella norma...


Insomma l'eccesso di mortalità nel 2021 c'è ed è bello rilevante.

Ci accontentiamo di dire che non ci sono dati per sapere che è colpa dei vaccini?
Perchè abbiamo paura di aver fatto una capzata enorme?
E' umano, temo che per un po' sarà così, ignoreremo questo dato...

Si taglierebbe la testa al toro semplicemente stabilendo se coloro che sono morti erano stati vaccinati o meno , perche' il punto è solo questo .

Se in maniera significativa statisticamente i vaccinati sono morti in misura maggiore dei non vaccinati,assumendo le percentuali relative alle due condizioni , allora il sospetto puo' avere un fondamento , ma non fornirebbe egualmente una prova decisiva perche' poi bisognerebbe stabilire la causa della morte e correlarla con gli eventuali effetti collaterali del vaccino noti .

Per farla semplice , vediamo quanti giovani sono morti per malattie cardiache e vediamo quanti di essi sono stati vaccinati o non vaccinati , li parametriamo alla frequenza delle vaccinazioni in quella fascia d'eta' e al fatto di essere stati o meno colpiti dal covid che sappiamo puo' produrre , come effetto collaterale, una maggiore frequanza di miocarditi e pericarditi e poi stabiliamo un possibile causa effetto da vaccino .

Io penso , a buon senso, che le migliaia di ricercatori sparsi in tutto il mondo abbiano gia' fatto questi studi e se non è saltato fuori nulla , l'ipotesi BUFALA trova molto credito
 

dave75

Nuovo Utente
Registrato
7/9/08
Messaggi
1.670
Punti reazioni
84
Le vaccinazioni 15-44 sono andate forte, con seconde e terze dosi, anche nel primo trimestre 2022, mentre nel 2021 erano molte meno

eppure il primo trimestre 2021 e 2022 sono praticamente identici

hai una spiegazione?

Il 90% delle delle persone in quella fascia si è vaccinato da giugno a gennaio.

Le terze dosi le hanno fate soprattutto gli anziani
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.135
Le vaccinazioni 15-44 sono andate forte, con seconde e terze dosi, anche nel primo trimestre 2022, mentre nel 2021 erano molte meno

eppure il primo trimestre 2021 e 2022 sono praticamente identici

hai una spiegazione?

:D
Che anche i dati euromomo sono fasulli :D

A parte gli scherzi

Ho già scritto in proposito ed io ritengo che ci sia una concomitanza di fattori che ho analizzato in un altro intervento sulla demografia italiana, che mostra un aumento del tasso di mortalità in aumento dal 2012, con una impennata nel 2019 per assurdo maggiore rispetto al 2020, che io imputo alle politiche progressive di disinvestimento nella sanità pubblica, nel frattempo si è sovrapposta una condizione di blocco di interventi e analisi più o meno preventive anche per terapie vitali.
Che ci sia la coda di questi mancati controlli, può essere ancora per parecchio tempo’, un altro fattore è l’effetto delle restrizioni che, dall’aumento dei suicidi osservato ma non scientificamente registrato, all’uso smodato delle mascherine ai vaccini come effetti avversi analizzbili solo con verifiche approfondite, tutto ci sta, compreso il caalo immunitario sempre vaxinale.

Come diceva giustamente ale.v sono fenomeni analizzabili solo dopo anni sulle sequenze di grandi numeri e possibilmente suddivisi per fattori. Fino ad alcuni anni fa la stragrande maggioranza della mortalitaà della fascia era dovuta ad incidenti, può essere un fattore non riconducibile con la ripresa della “vita spericolata” (anche se ci credo poco)
 

belanda

Nuovo Utente
Registrato
4/1/13
Messaggi
49.881
Punti reazioni
938
Il 90% delle delle persone in quella fascia si è vaccinato da giugno a gennaio.

Le terze dosi le hanno fate soprattutto gli anziani

Questo effetto vaccino quando si manifesterebbe ? ' A quanta distanza dalla vaccinazione ? .


Abbiamo i dati di miliardi di persone , la gioia di ogni statistico poter lavorare su numeri enormi .

Esiste un solo studio serio pubblicato su lancet o altre riviste serie che rilevi questo fenomeno oppure come dice l'articolo di ISPI i no vax si sono buttati su quel dato senza alcuna preparazione statistica scientifica e ne han fatto il loro vessillo per la lotta contro il vaccino
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.135
Questo effetto vaccino quando si manifesterebbe ? ' A quanta distanza dalla vaccinazione ? .


Abbiamo i dati di miliardi di persone , la gioia di ogni statistico poter lavorare su numeri enormi .

Esiste un solo studio serio pubblicato su lancet o altre riviste serie che rilevi questo fenomeno oppure come dice l'articolo di ISPI i no vax si sono buttati su quel dato senza alcuna preparazione statistica scientifica e ne han fatto il loro vessillo per la lotta contro il vaccino

Cosa dice il Governo Giapponese sui Vaccini Covid ? - Esempio di Governo che Lavora per il Bene del proprio Popolo - PeerTube.it
 

Newnick

Claim your due
Registrato
19/8/07
Messaggi
9.238
Punti reazioni
613

In Giappone non solo è lecito mettere in dubbio l'efficacia e la sicurezza dei vaccini, ma a farlo è lo stesso Governo. La farmacovigilanza nipponica ha infatti dichiarato che per i giovani fino a 20 anni, le possibilità di morire a causa dell'iniezione sono ben 7 volte più alte di quelle di morire per Covid.

Belanda...... commento?
 

Poche Certezze

Nuovo Utente
Registrato
30/7/21
Messaggi
4.146
Punti reazioni
218
Il 90% delle delle persone in quella fascia si è vaccinato da giugno a gennaio.

Le terze dosi le hanno fate soprattutto gli anziani

Allego questo così non ci sono più dubbi.

Possiamo dire che sotto i 44 anni e sopra i 15, il 60% si è vaccinato con la terza?

Bene, hanno fatto praticamente tutti la terza dose nei primi mesi del 2022, non prima perché a fine 2021 si vaccinavano altre fasce d'età.

Bene i primi mesi del 2022 sono simili ai primi mesi del 2021, quando i vaccinati in quella fascia di età erano pochi.

I primi mesi del 2022 rispetto ai primi mesi del 2021 dovrebbero essere in impennata, in base alle note teorie, ma non lo sono.

Come lo spieghi?
 

Allegati

  • Screenshot_2022-07-06-13-38-47-55_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg
    Screenshot_2022-07-06-13-38-47-55_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg
    100,5 KB · Visite: 3
Ultima modifica:

dave75

Nuovo Utente
Registrato
7/9/08
Messaggi
1.670
Punti reazioni
84
Questo effetto vaccino quando si manifesterebbe ? ' A quanta distanza dalla vaccinazione ? .


Abbiamo i dati di miliardi di persone , la gioia di ogni statistico poter lavorare su numeri enormi .

Esiste un solo studio serio pubblicato su lancet o altre riviste serie che rilevi questo fenomeno oppure come dice l'articolo di ISPI i no vax si sono buttati su quel dato senza alcuna preparazione statistica scientifica e ne han fatto il loro vessillo per la lotta contro il vaccino

Io mi pongo dei dubbi, come ben dice Ale.v...poi non spetta a me fare studi sull'argomento.

Se sono stupidaggini sarebbe bene che qualcuno del mestiere lo dimostri, così possono mettere tutti a tacere.
 

Zeropercento

fedele alla linea
Registrato
12/1/06
Messaggi
10.136
Punti reazioni
298
sarebbe interessante sapere quali studi hanno convinto i japan..
 

dave75

Nuovo Utente
Registrato
7/9/08
Messaggi
1.670
Punti reazioni
84
Allego questo così non ci sono più dubbi.

Possiamo dire che sotto i 44 anni e sopra i 15, il 60% si è vaccinato con la terza?

Bene, hanno fatto praticamente tutti la terza dose nei primi mesi del 2022, non prima perché a fine 2021 si vaccinavano altre fasce d'età.

Bene i primi mesi del 2022 sono simili ai primi mesi del 2021, quando i vaccinati in quella fascia di età erano pochi.

I primi mesi del 2022 rispetto ai primi mesi del 2021 dovrebbero essere in impennata, in base alle note teorie, ma non lo sono.

Come lo spieghi?

Il tuo grafico conferma ciò che ho detto, cioè che la terza dose l'hanno fanno fatta soprattutto gli anziani fino agli over 50, che oltretutto sono la fascia più popolosa in Italia...più si scende con l'età più decresce il numero di terze dosi.
Comunque basta aprire qualunque grafico sulle vaccinazioni per capire che i picchi sono stati a giugno e gennaio, non c'è bisogno di fare tanti giri di parole.
 

Poche Certezze

Nuovo Utente
Registrato
30/7/21
Messaggi
4.146
Punti reazioni
218
Io mi pongo dei dubbi, come ben dice Ale.v...poi non spetta a me fare studi sull'argomento.

Se sono stupidaggini sarebbe bene che qualcuno del mestiere lo dimostri, così possono mettere tutti a tacere.

Gli studi ci sono, ce ne sono tanti da parte degli enti preposti dei vari paesi.

Anche per quanto riguarda gli effetti sulla fertilità ne sono stati fatti.

Il problema è che quando questi studi non confermano la propria idea vengono bollati come studi taroccati.

Poi vengono presi come oro colato studi meno ufficiali, dalla metodologia incerta, solo perché sono più in linea con le proprie credenze.

Vaccini contro COVID-19: risultati intermedi sull'efficacia e sicurezza
 

Poche Certezze

Nuovo Utente
Registrato
30/7/21
Messaggi
4.146
Punti reazioni
218
Il tuo grafico conferma ciò che ho detto, cioè che la terza dose l'hanno fanno fatta soprattutto gli anziani fino agli over 50, che oltretutto sono la fascia più popolosa in Italia...più si scende con l'età più decresce il numero di terze dosi.
Comunque basta aprire qualunque grafico sulle vaccinazioni per capire che i picchi sono stati a giugno e gennaio, non c'è bisogno di fare tanti giri di parole.

Il mio grafico conferma che tra i 15 ed i 44 circa il 60% ha fatto la terza dose.

Il booster in questa fascia d'età è stato fatto nel 2022, non nel 2021.

Se ti sembra poco.

Il problema è che non sai più cosa dire.
 

Newnick

Claim your due
Registrato
19/8/07
Messaggi
9.238
Punti reazioni
613

Rimane da chiarire se l’infezione cardiaca causata dal vaccino si associ anche alla formazione di una cicatrice miocardica, che è poi quella che potrebbe potenzialmente causare eventi aritmici”, chiarisce la cardiologa dell’Istituto Auxologico italiano.

i dati dicono che al momento l’ipotesi di un aumento della mortalità tra i giovani per effetto della campagna vaccinale contro covid-19 non è supportata da evidenze scientifiche.

Più "definitivo" di così...

Comunque la fonte è autorevole: sentichiparla.it
 

davidean

Segnala Messaggio
Registrato
9/12/16
Messaggi
11.132
Punti reazioni
818
Ci sono prove che il vaccino faccia morire le persone ?' E perche' solo nella fascia 15-44 ??

c'era uno studio, citato anche da report, che questi vaccini hanno causato qualche morte tra i giovani perchè interferiva con il loro sistema immunitario funzionante, mentre causava molti meno problemi agli anziani e immunodepressi. ma siccome gli studi costano e le università e testate giornalistiche vengono finanziate dagli stessi che vorrebbero vaccinare pure le zanzare, a suon di milioni di $$$$$$$$$, immagina come possono reagire i potenziali ricevitori di questi finanziamenti...

Continuo a ribadire che NON parlo di Italia e tu riporti il discorso alla sola Italia

In tutto il mondo vengono sistematicamente negati i dati ai ricercatori che li chiedono?

Anche in UK, Svezia, Svizzera, Bulgaria?

Paesi che hanno avuto un approccio completamente diverso da quello italiano?

In tutto il mondo è successo quel che scrivi tu?

bisogna anche dire che all'estero se ne sbattono... i tanto decantati lockdown inneggiati dai giornalai italiani per spaventare il gregge, alla fine sono stati estremamente blandi, basta che parliate con qualcuno che vive li, non fidatevi della nostra stampa, parlate con i turisti stranieri
 

ale.v

ἐποχή ἀπάθεια ἀπορέω
Registrato
31/8/07
Messaggi
17.562
Punti reazioni
1.332

Definitivo proprio nulla.

Zero assoluto o quasi.

Rispondo solo per la questione euromomo, che è il nucleo del thread.

De Donato: "quei dati non possono essere interpretati correttamente senza guardare a quelli riguardanti i decessi su base settimanale e il relativo valore di riferimento"

Infatti, il mio grafico iniziale, quello con le fasce colorate mostra ESATTAMENTE il grafico di cui parla la de Donato, proprio perché conosco un minimo la statistica e come si prendono i dati e come si interpretano i dati.

Ed è evidente che gli eccessi rispetto alla norma ci sono sia durante i picchi pandemici, ma addirittura più esteso, nell'estate 2021.

Quindi l'eccesso c'è ed è statisticamente significativo.
Lo si nota, se lo si vuole vedere, dal grafico suggerito dalla de Donato.


Tra l'altro, nel secondo grafico che ho postato, quello cumulativo, ho fatto attenzione a non lasciare solo i tre anni che di default offre euromomo, ma ho aggiunto anche gli anni precedenti.
Perché?
Proprio perché, conoscendo un minimo la statistica, un eccesso di 6k non ha praticamente alcun significato se preso da solo e se non si conosce la variabilità intrinseca del fenomeno.
Un modo (non l'unico, non il migliore, ma facilmente attuabile sul sito di euromomo) è vedere tutti gli altri anni disponibili e vedere quale è la dispersione di questi anni... ...è abbastanza evidente che 6k è un eccesso notevolmente superiore alle fluttuazioni degli anni precedenti.



Altra "obiezione" di de Donato: "Non si può parlare di un eccesso perché i valori, proprio a causa dell’elevata variabilità, rimangono quasi sempre nel range atteso”.

Quasi sempre nel range atteso? E' semplicemente falso.

Nell'estate 2021, sempre nella fase critica NO EPIDEMIA, e si vaccinazioni nella fascia, dalla settimana 27 (inizio luglio) alla settimana 43 (ormai autunno e ricominciava l'epidemia) l'eccesso nella fascia 15-44 è stato SEMPRE SOPRA.

Non è una opinione, ecco il grafico (sempre lo stesso), solo zoommato...
 

Allegati

  • Screenshot_2022-07-06-15-15-44-760.jpg
    Screenshot_2022-07-06-15-15-44-760.jpg
    33,4 KB · Visite: 3