Mutuo giovani under 36 - confrontiamoci

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
ciao a tutti,
Apro questo thread per un confronto riguardo questo nuovissimo decreto (Sostegni bis) entrato in vigore da poco e come sempre molto ambiguo.
personalmente vorrei focalizzarmi sulla parte che riguarda l'esenzione delle imposte, perchè penso che per il discorso mutui non cambi poi molto rispetto al solito Consap.
ora veniamo al nocciolo, nel decreto viene scritto che per rientrare in tutte queste esenzioni bisogna avere un ISEE inferiore ai 40.000 e essere under 36.
Ho 28 anni lavoro con contratto a tempo indeterminato (da 4 anni) e quindi non sono a carico dei miei genitori da 4 anni, però nello stato di famiglia risulto ancora con i miei genitori, perchè sono giovane e sto per comprare la mia prima casa non ho spostato la residenza da nessuna parte, come potrei farlo se ancora non ho comprato la mia prima casa... l'ISEE dovrò comunque presentarlo con tutti i redditi dei miei genitori/fratelli che compongono lo stato di famiglia?
questa cosa non è chiara, leggendo su internet la risposta è: Sì, perchè lo stato di famiglia fa fede al documento riportato nel tuo comune di residenza.
Dal mio punto di vista NON HA SENSO, se io sono giovane e ho bisogno di accedere a queste esenzioni sulle imposte perchè devono concorrere anche i redditi e le proprietà dei miei genitori?
Oppure l'ISEE potrà essere presentato DOPO? quindi compro casa, pago tutto quello che devo pagare, sposto la residenza, risulto con uno stato di famiglia in cui sono SOLO IO e recupero tutto nel 730 dell'anno prossimo.

Ho chiamato un CAF di zona e mi ha riferito che eventualmente c'è la possibilità di fare un autocertificazione di stato di famiglia in cui dichiaro di essere da solo assumendomene anche i rischi penali.

Voi cosa ne pensate?
 

aquinocheco

Nuovo Utente
Registrato
2/6/21
Messaggi
1
Punti reazioni
0
Buongiorno,
sono nuovo nel forum vi scrivo dalla Prov. di Parma, 32 anni single lavoro a tempo indeterminato dal 2019 in una riconosciuta SPA Italiana dell'industria alimentare ho uno stipendio di circa 1600€ netti per 14 mensilità + premio di produzione al raggiungimento degli obiettivi.
segnalato in CRIF e con una cessione del quinto di 147 euro mensili per 36 mesi. Chiedevo se era possibile accedere ad un mutuo per l'acquisto del Bilocale in qui sono in affitto me lo hanno chiesto perchè il proprietario vuole vendere.
 

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
Buongiorno,
sono nuovo nel forum vi scrivo dalla Prov. di Parma, 32 anni single lavoro a tempo indeterminato dal 2019 in una riconosciuta SPA Italiana dell'industria alimentare ho uno stipendio di circa 1600€ netti per 14 mensilità + premio di produzione al raggiungimento degli obiettivi.
segnalato in CRIF e con una cessione del quinto di 147 euro mensili per 36 mesi. Chiedevo se era possibile accedere ad un mutuo per l'acquisto del Bilocale in qui sono in affitto me lo hanno chiesto perchè il proprietario vuole vendere.


Ciao penso che la risposta più giusta alla tua domanda sia: parlane con la tua banca. indubbiamente è la cosa migliore!
 

brandotw

Nuovo Utente
Registrato
6/4/21
Messaggi
34
Punti reazioni
0
Buongiorno,
sono nuovo nel forum vi scrivo dalla Prov. di Parma, 32 anni single lavoro a tempo indeterminato dal 2019 in una riconosciuta SPA Italiana dell'industria alimentare ho uno stipendio di circa 1600€ netti per 14 mensilità + premio di produzione al raggiungimento degli obiettivi.
segnalato in CRIF e con una cessione del quinto di 147 euro mensili per 36 mesi. Chiedevo se era possibile accedere ad un mutuo per l'acquisto del Bilocale in qui sono in affitto me lo hanno chiesto perchè il proprietario vuole vendere.

manca forse il dato più importante. Il costo dell'immobile e se hai anticipo da dare
 

giangy11

Nuovo Utente
Registrato
26/4/16
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Per la questione età, compio 36 anni ad ottobre, se rogito prima di ottobre posso usufruire del bonus oppure vale l'anno in cui si compiono i 36 anni?
 

l1uk3

Nuovo Utente
Registrato
2/5/09
Messaggi
934
Punti reazioni
139
Per la questione età, compio 36 anni ad ottobre, se rogito prima di ottobre posso usufruire del bonus oppure vale l'anno in cui si compiono i 36 anni?

conta l'anno, anche se non hai compiuto ancora 36 anni, sei fuori dalle esenzioni

In merito all'isee è effettivamente un casino perché è impossibile aver isee prima dell'atto se si è vissuto in famiglia. L'autocertificazione può andar bene alla banca, ma non so se l'accetta il notaio, quindi è opportuno parlarne con lui/lei
 

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
In merito all'isee è effettivamente un casino perché è impossibile aver isee prima dell'atto se si è vissuto in famiglia. L'autocertificazione può andar bene alla banca, ma non so se l'accetta il notaio, quindi è opportuno parlarne con lui/lei

ciao l1uk3, grazie per la risposta.
dunque penso che l'autocertificazione non interessi al notaio, perchè lui riceverà direttamente l'ISEE, quindi l'inghippo sta solo nel capire se è "legale" fare un autocertificazione in cui dico che il mio stato di famiglia sono solo io, ma ho la residenza nella stessa casa dei miei genitori. anche se i miei genitori non hanno più alcun vincolo IRPEF ecc.
e poi è sicuro quindi che il notaio vuole l'ISEE subito?? BOH
Bello sto nuovo decreto, tutti ne parlano, ma nessuno l'ha capito.
 

Ale1254

Nuovo Utente
Registrato
1/6/21
Messaggi
5
Punti reazioni
0
Ciao io ho 30 anni e il mio compagno 37. Secondo voi potremmo usufruire anche noi di questa legge o solo se entrambi hanno meno di 36 anni? Ne ho parlato con intesa ma ancora hanno detto non hanno delle direttive chiare... abbiamo già firmato il compromesso.. non so se ci conviene aspettare fine giugno per fare la richiesta di mutuo oppure iniziare adesso (rischiando di non ricevere tutte le agevolazioni). Voi che ne pensate? Grazie in anticipo
 

memar

Nuovo Utente
Registrato
18/10/17
Messaggi
762
Punti reazioni
16
Fatta la legge, trovato l'inghippo...o forse no...come molte agevolazioni è prevista per i nuclei familiari meno ricchi (fermo restando che quella dei 40.000 non è una soglia bassa per il tipo di agevolazione). Pertanto è inutile che vi scervellate, l'ISEE va fatto indicando la residenza e lo stato di famiglia attuale, che coincide con la famiglia anagrafica ai fini ISEE. Le uniche eccezioni previste sono in alcuni casi (coniugi o coppie non conviventi, figli a carico non conviventi etc.). I caf (almeno quelli seri) per farvi la dichiarazione ISEE vogliono il certificato di famiglia e residenza altro che autocertificazione (ci sono sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci). Stessa cosa per l'età, 36 anni non compiuti nell'anno.
 

kazuya

Nuovo Utente
Registrato
4/11/18
Messaggi
55
Punti reazioni
0
e per chi ha fatto un mutuo prima casa 20 giorni fa? :D
 

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
Fatta la legge, trovato l'inghippo...o forse no...come molte agevolazioni è prevista per i nuclei familiari meno ricchi (fermo restando che quella dei 40.000 non è una soglia bassa per il tipo di agevolazione). Pertanto è inutile che vi scervellate, l'ISEE va fatto indicando la residenza e lo stato di famiglia attuale, che coincide con la famiglia anagrafica ai fini ISEE. Le uniche eccezioni previste sono in alcuni casi (coniugi o coppie non conviventi, figli a carico non conviventi etc.). I caf (almeno quelli seri) per farvi la dichiarazione ISEE vogliono il certificato di famiglia e residenza altro che autocertificazione (ci sono sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci). Stessa cosa per l'età, 36 anni non compiuti nell'anno.

Ciao memar, partendo dal presupposto che il tuo ragionamento è corretto. ci sono dei casi limite, esempio pratico mio:
convivo con la mia ragazza, non siamo sposati ne abbiamo figli. Siamo in affitto e abbiamo un regolare contratto registrato all'agenzia delle entrate. perchè siamo in affitto? perchè siamo in attesa di finalizzare l'acquisto della casa che avverrà spero entro Settembre 2021.
ora la residenza non l'ho spostata perchè trattasi di un affitto "temporaneo", dunque se vado a richiedere il mio stato di famiglia risulto ancora residente con i miei genitori, cosa che a livello fiscale non è più così. dunque potrò fare un ISEE separato dai miei genitori?
Bella domanda eheh nemmeno i CAF lo sanno, nè l'agenzia delle entrate, nè i notai
 

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
e per chi ha fatto un mutuo prima casa 20 giorni fa? :D

mi spiace. l'unica chance è vedere l'entrata in vigore in gazzetta ufficiale del decreto. tutto quello che è avvenuto prima di tale data non esiste per il decreto.
 

memar

Nuovo Utente
Registrato
18/10/17
Messaggi
762
Punti reazioni
16
Ciao memar, partendo dal presupposto che il tuo ragionamento è corretto. ci sono dei casi limite, esempio pratico mio:
convivo con la mia ragazza, non siamo sposati ne abbiamo figli. Siamo in affitto e abbiamo un regolare contratto registrato all'agenzia delle entrate. perchè siamo in affitto? perchè siamo in attesa di finalizzare l'acquisto della casa che avverrà spero entro Settembre 2021.
ora la residenza non l'ho spostata perchè trattasi di un affitto "temporaneo", dunque se vado a richiedere il mio stato di famiglia risulto ancora residente con i miei genitori, cosa che a livello fiscale non è più così. dunque potrò fare un ISEE separato dai miei genitori?
Bella domanda eheh nemmeno i CAF lo sanno, nè l'agenzia delle entrate, nè i notai

La situazione non è soggetta ad interpretazioni, di fatto non rientra nella legge. La convivenza ai fini isee deve essere oltre che di fatto registrata all'anagrafe (altrimenti converrai si presterebbe a troppi sotterfugi), esistono alcune eccezioni, ma tu non rientri in queste. Nessuno ti vieta comunque di fare una dichiarazione ISEE che comunque è un'autocertificazione, se fai l'isee online nessuno ti verrà a chiedere certificati od altro. Devi sapere che sei soggetto a controlli (a campione) nel caso in oggetto potresti dover pagare le tasse che non hai pagato ed una sanzione.
 

FraGiorgio

Nuovo Utente
Registrato
19/6/14
Messaggi
1.201
Punti reazioni
48
La situazione non è soggetta ad interpretazioni, di fatto non rientra nella legge. La convivenza ai fini isee deve essere oltre che di fatto registrata all'anagrafe (altrimenti converrai si presterebbe a troppi sotterfugi), esistono alcune eccezioni, ma tu non rientri in queste. Nessuno ti vieta comunque di fare una dichiarazione ISEE che comunque è un'autocertificazione, se fai l'isee online nessuno ti verrà a chiedere certificati od altro. Devi sapere che sei soggetto a controlli (a campione) nel caso in oggetto potresti dover pagare le tasse che non hai pagato ed una sanzione.

L'ISEE "va indietro nel tempo" o certifica la situazione attuale?

Mi spiego meglio con un classico esempio: tizio vive da solo in affitto e, se fosse residente nella casa in affitto, avrebbe un ISEE di €30k; tuttavia non ha mai spostato la residenza e risulta quindi residente con i genitori e pertanto il suo ISEE, che tiene conto della situazione dei genitori, è di €100k.
Tizio allora oggi va a spostare la residenza e domani il Comune accetta il cambio di residenza.

Dopodomani tizio va al CAF a fare l'ISEE: l'ISEE di tizio sarà di €30k o di €100k?
 

Biolab

Nuovo Utente
Registrato
5/11/16
Messaggi
179
Punti reazioni
2
L'ISEE "va indietro nel tempo" o certifica la situazione attuale?

Mi spiego meglio con un classico esempio: tizio vive da solo in affitto e, se fosse residente nella casa in affitto, avrebbe un ISEE di €30k; tuttavia non ha mai spostato la residenza e risulta quindi residente con i genitori e pertanto il suo ISEE, che tiene conto della situazione dei genitori, è di €100k.
Tizio allora oggi va a spostare la residenza e domani il Comune accetta il cambio di residenza.

Dopodomani tizio va al CAF a fare l'ISEE: l'ISEE di tizio sarà di €30k o di €100k?

Da quel che ho capito io l'ISEE fa riferimento ai redditi e i possedimenti di un determinato periodo tipo anno 2019 o anno 2020 ecc.
però lo stato di famiglia fa fede quello attualmente depositato al comune, quindi se oggi nello stato di famiglia risulti con i genitori l'ISEE comprenderà i genitori. se domani la tua residenza è stata trasferita e risulti da solo, l'ISEE verrà fatto con gli stessi redditi, ma senza i tuoi genitori.
Attendo smentite da chi è più esperto
 

memar

Nuovo Utente
Registrato
18/10/17
Messaggi
762
Punti reazioni
16
L'ISEE "va indietro nel tempo" o certifica la situazione attuale?

Mi spiego meglio con un classico esempio: tizio vive da solo in affitto e, se fosse residente nella casa in affitto, avrebbe un ISEE di €30k; tuttavia non ha mai spostato la residenza e risulta quindi residente con i genitori e pertanto il suo ISEE, che tiene conto della situazione dei genitori, è di €100k.
Tizio allora oggi va a spostare la residenza e domani il Comune accetta il cambio di residenza.

Dopodomani tizio va al CAF a fare l'ISEE: l'ISEE di tizio sarà di €30k o di €100k?

Esiste l'ISEE corrente. Però questo tipo di ISEE (non ordinario) viene accettato solo in alcuni casi e per alcune prestazioni sociali.
 

simone.dell

Nuovo Utente
Registrato
5/6/21
Messaggi
1
Punti reazioni
0
Info fattibilita' mutuo

Ciao a tutti!
Vorrei chiedere informazioni agli esperti del forum circa la mia situazione.

Eta' : 29 anni
Contratto : tempo indeterminato
RAL : 25k
Mensilita' : 14
netto mensile : 1350euro circa
altri finanzimenti : 366 euro mensili
presenza di garanti : purtroppo no

Vorrei chiedere un mutuo basso, di circa 32 mila con la rata che non superi i 120euro (il valore dell'immobile e' di 40k).

Data la mia situazione vale la pena andare in banca a chiedere il mutuo oppure visto che ho altri finanzimenti importanti molto probabilmente verro' respinto?
Quali banche conigliate al momento che offrono cifre
 

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.462
Ciao a tutti!
Vorrei chiedere informazioni agli esperti del forum circa la mia situazione.

Eta' : 29 anni
Contratto : tempo indeterminato
RAL : 25k
Mensilita' : 14
netto mensile : 1350euro circa
altri finanzimenti : 366 euro mensili
presenza di garanti : purtroppo no

Vorrei chiedere un mutuo basso, di circa 32 mila con la rata che non superi i 120euro (il valore dell'immobile e' di 40k).

Data la mia situazione vale la pena andare in banca a chiedere il mutuo oppure visto che ho altri finanzimenti importanti molto probabilmente verro' respinto?
Quali banche conigliate al momento che offrono cifre

Non credo che ci siano banche che fanno mutui per cifre così basse... Nella tua situazione devi chiedere un prestito finalizzato, se lavori da abbastanza tempo puoi chiedere un anticipo del TFR...
 

FinanzaCafona

Nuovo Utente
Registrato
1/5/20
Messaggi
21
Punti reazioni
4
Non sono un esperto del settore quindi potrei sbagliare ma, purtroppo, il problema dell'ISEE è l'inghippo vero e proprio per accedere al mutuo giovani. Da quello che ho capito, però, il taglio dei costi di acquisto vale a prescindere per tutti i giovani under 36.