Mutuo Prima Casa

baster68

Nuovo Utente
Registrato
7/8/02
Messaggi
72
Punti reazioni
8
Devo stipulare un mutuo come prima casa.
Sapete consigliarmi....?
Tutti i suggerimenti sono ben accetti (banche, tasii ecc....)

Grazie mille
 
La rata mensile di un buon mutuo per 15 anni con tasso variabile dovrebbe essere:
0,00715 x importo chiesto.
Esempio: 80.000 euro x 0,00715 = 572 euro al mese circa, ma forse è ancora più bassa.
Occhio alle differenze tra banche. Occhio alle rate diversificate, alcune banche ti chiedono meno all'inizio e poi ti tartassano. Occhio alle spese, assicurazioni, penale per risoluzione anticipata ecc.
Ma occhio sopratutto al costo dell'immobile. Il mercato è drogato e corri il rischio di pagare poco di interesse e moltissimo la casa.
Se compri adesso è come se avessi comprato azioni a fine 2000.
Fai sempre il paragone in lire al mq., adesso ti sparano anche in paese 4.000 £ al metro quadro se non di più. Ante 2000, il nuovo oscillava sulle 2000/2500 lire in periferia città e ancor meno in paese.
Se ti affidi alle agenzie sei fregato ulteriormente. Stanno contribuendo anche loro a tenere i prezzi alti perchè con internet lavorano molto meno e devono recuperare i soldi con gli sprovveduti.
Prendi il giornaletto di tecnocasa e vedi le feste che organizzano coi nostri soldi!!!
Io ho venduto due case senza agenzia, risparmio per me e per l'acquirente di almeno 20.000.000.
Ciao.
 
La domanda che pongo è

Mutuo a tasso Fisso o Variabile????

Fino a qualche giorno fa ero convinto del tasso fisso poi ho letto un articolo sulla Repubblica in cui si affermava che il tasso variabile è attualmente più conveniente.

Bye
 
Scritto da Goofy
La domanda che pongo è

Mutuo a tasso Fisso o Variabile????

Fino a qualche giorno fa ero convinto del tasso fisso poi ho letto un articolo sulla Repubblica in cui si affermava che il tasso variabile è attualmente più conveniente.

Bye
Ovviamente è più conveniente il variabile. Però se negli anni i tassi dovessero aumentare, la rata verrebbe adeguata.
Personalmente sceglierei il variabile per due motivi:
meglio l'uovo oggi della gallina domani
l' euro dovrebbe essere una garanzia (se fosse rimasta la lira avrei scelto il fisso!)

In ogni caso del doman non v'è certezza.
 
Scritto da erasmo
Ovviamente è più conveniente il variabile. Però se negli anni i tassi dovessero aumentare, la rata verrebbe adeguata.
Personalmente sceglierei il variabile per due motivi:
meglio l'uovo oggi della gallina domani
l' euro dovrebbe essere una garanzia (se fosse rimasta la lira avrei scelto il fisso!)

In ogni caso del doman non v'è certezza.

ovviamente, non v'è nulla di ovvio.

la scelta tra fisso e variabile va ponderata in quanto presenta rischi diversi.

su durate brevi il variabile probabilmente è consigliabile epr tutti. Su durate più lunghe, dipende molto dal chi contrae il mutuo: semplicemente per il variabile ad un tasso minore corrisponde un rischio maggiore. Chi ha redditi non in crescita ed è piuttosto tirato con la rata è bene che faccia un fisso: i tassi si sono sempre mossi, e nell'arco di 20 30 anni e con il variabile esite il richio di vedersi raddoppiarer la rata e di non essere in grado di pagarla.
 
Indietro