Napoli, assunti come spazzini: laureati in festa. Posto fisso per 200 giovani

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.622
Punti reazioni
583
Ho visto l'altro giorno una intervista ad una neo laureata in Cina, ha fatto un colloquio per un lavoro da 1'400 euro netti al mese ( con il cambio ovviamente ). Se non erro era comunque una grande citta' ed il lavoro era per un grande gruppo. Comunque il servizio verteva sul fatto che con la crisi anche in Cina e' diventato non piu' cosi' facile trovare lavoro, o almeno questo si diceva.
Si, ultimamente hanno problemi a inserire i neolaureati, in particolare nel tech.
Poi hanno anche il problema del settore immobiliare che stanno tenendo su a fatica.
Per non parlare della politica dello zero covid che sta distruggendo l'economia interna.

Comunque a cose normali non c'è paragone come possibilità di carriera e crescita anche per gli expat. Lì la classe produttiva e chi fa i soldi veri è tutta under 40.
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.622
Punti reazioni
583
Io conosco gente con laurea STEM che prendeva 2,200-2,300 netti al mese nel privato che ha
mollato per andare nel pubblico a prendere sui 2,000. Perche'? Per la sicurezza, per i ritmi,
ma pure per le prospettive. Qua dentro son tutti chiaccheroni, tutti che dicono di andare
a fare le facolta' stem ... ok, per cosa?
Se resti in italia, a 2,000 euro netti al mese sei gia' considerato
caro (se rimani nel tecnico ... se poi vai a fare altri ruoli dirigenziali parliamo di un altro sport).

Qua c'e' gente sostanzilamente che si lamenta se le persone fanno scelte razionali. E' ridicolo.
Infatti, le facoltà stem non cambiano poi tanto le prospettive a meno che non si vada all'estero. La cosa determinante in Italia è la ricchezza familiare e la posizione sociale che si può ereditare. Un paese ormai a mobilità sociale zero.

In che ambito si entra con quelle cifre nel pubblico? Non bisogna già avere diversi anni di anzianità?
 
Ultima modifica:

Lupak

Nuovo Utente
Registrato
25/11/06
Messaggi
16.963
Punti reazioni
962
Io conosco gente con laurea STEM che prendeva 2,200-2,300 netti al mese nel privato che ha
mollato per andare nel pubblico a prendere sui 2,000. Perche'? Per la sicurezza, per i ritmi,
ma pure per le prospettive.
Aridaje...
Il problema è semplicemente che i dipendenti pubblici italiani a tutti i livelli sono strapagati.
Questi spazzini prenderanno stipendi molto alti per lavoro notturno, straordinari, festivi etc etc
Facile fare concorrenza al privato semplicemente scrivendo su un contratto "Stipendo: mille mila euro"
Risultato debito pubblico mostruoso, tassazione assurda per tutti.
 

Heart

Nuovo Utente
Registrato
2/11/20
Messaggi
7.133
Punti reazioni
147
Laureati in cosa e in quali università? le poche università serie in questo paese sono locate da Bologna in su il resto è una carnevalata priva di qualsiasi valore formativo, basta conoscere o pagare e il pezzo di carta è garantito a tutti.
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.622
Punti reazioni
583
Aridaje...
Il problema è semplicemente che i dipendenti pubblici italiani a tutti i livelli sono strapagati.
Questi spazzini prenderanno stipendi molto alti per lavoro notturno, straordinari, festivi etc etc
Facile fare concorrenza al privato semplicemente scrivendo su un contratto "Stipendo: mille mila euro"
Risultato debito pubblico mostruoso, tassazione assurda per tutti.
Lo sono i boomers, quelli entrati negli anni 80.
Conosco gente che lavora negli enti delle case popolari che prende 2500 € al mese che fa finta di lavorare e nessuno può dirgli nulla. L'impiegato giovane appena entrato con le stesse mansioni prende i 1200 €. La deflazione salariale c'è anche nel pubblico con i turnover.
In enti di provincia ci sono dirigenti da 6000-7000 € al mese.
Negli enti con sede a Roma poi c'è gente con stipendi fuori dal mondo.
 

yumatu

Nuovo Utente
Registrato
8/6/14
Messaggi
1.236
Punti reazioni
51
Conosco gente che lavora negli enti delle case popolari che prende 2500 € al mese che fa finta di lavorare e nessuno può dirgli nulla. L'impiegato giovane appena entrato con le stesse mansioni prende i 1200 €.
Quindi nella prossima generazione ci dovrebbe essere finalmente uno stipendio basso per i dipendenti pubblici?
 

missed_approach

Nuovo Utente
Registrato
18/7/15
Messaggi
1.320
Punti reazioni
228
Il problema è semplicemente che i dipendenti pubblici italiani a tutti i livelli sono strapagati.

- Insegnante Ingegnere Informatico 1.560€ al mese
- Istruttore direttivo D1 laureato in Economia e commercio 1.400€ il mese
- Infermiere laurea in Scienze Infermieristiche 1.450€ al mese

Come fai a dire che a tutti i livelli i dipendenti pubblici sono strapagati?
Nella P.A si guadagna poco in cambio dell'intoccabilità.
 

bomba84

Kansei Dorifto
Registrato
4/1/14
Messaggi
22.385
Punti reazioni
1.341
Io mi giocherei 1 $ che tra questi neo netturbini troveremo laureati in Giurisprudenza, Psicologia, Lettere, Lettere antiche, Scienze Sociali , Lingue, Scienze della Comunicazione, Scienze Politiche, Filosofia e Sociologia :o

mentre i dropouts come dee mayo so' diventati ministri :o
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.622
Punti reazioni
583
Quindi nella prossima generazione ci dovrebbe essere finalmente uno stipendio basso per i dipendenti pubblici?

I costi stanno già scendendo anche perché diminuiranno molto come numero (penso agli insegnanti ad esempio).
D'altra parte anche questa gente deve campare e molti lavorano sul serio.
Con il ricambio, grazie all'uso del digitale già molti servizi stanno migliorando.

Il problema vero sono i pensionati, la vera zavorra di questo paese.
 

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.485
Punti reazioni
565
Aridaje...
Il problema è semplicemente che i dipendenti pubblici italiani a tutti i livelli sono strapagati.
Questi spazzini prenderanno stipendi molto alti per lavoro notturno, straordinari, festivi etc etc
Facile fare concorrenza al privato semplicemente scrivendo su un contratto "Stipendo: mille mila euro"
Risultato debito pubblico mostruoso, tassazione assurda per tutti.
In realtà gli stipendi pubblici sono abbastanza allineati al
costo della vita
 

Sir Wildman

The White Knight
Registrato
21/6/03
Messaggi
86.210
Punti reazioni
2.816
Prima di dirlo vediamo che lauree hanno. Se sei laureato in scienze del packaging non puoi pretendere chissà che cosa.
Neanche se hai lauree STEM non e' che hai tutte ste prospettive. A meno che non cerchi di entrare nel management,
ma quello e' un altro sport.
Aridaje...
Il problema è semplicemente che i dipendenti pubblici italiani a tutti i livelli sono strapagati.
Questi spazzini prenderanno stipendi molto alti per lavoro notturno, straordinari, festivi etc etc
Facile fare concorrenza al privato semplicemente scrivendo su un contratto "Stipendo: mille mila euro"
Risultato debito pubblico mostruoso, tassazione assurda per tutti.

Ma cosa cavolo vuol dire alti? Siamo vagamente sopra la soglia di poverta'. Non e' che stiamo parlando
di dirigenti cretini parenti di qualche politico che prendono 120k euro di RAL.

Secondo te cosa dovrebbe prendere uno spazzino in turbo? 800 euro? 700?

Sono gli stipendi nel privato che fanno schifo e per diverse ragioni:

1 - Sono i risultati di aver fornito lavoro a basso costo: all'inizio hai un vantaggio, ma rallenti gli investimenti e la selezione
delle imprese a piu' alto margine. Dopo 10-15 anni hai un gap di competitivita' enorme da colmare. Gli stipendi sono schiacciati
dalla concorrenza di chi ha investito (magari anche esteri visto che siamo in un mercato comune).

2 - Lo stato intermedia il 50% del pil. Gli appalti che ne conseguono sono al limite del ridicolo: ci sono appalti con 3-4-5-6 livelli
di subappalto. Il risultato e' che l'ultima ditta che fa sul serio il lavoro, non ha margini e paga la gente in maniera vergognosa. Lo stato,
al contrario, paga piu' di prima per avere uno schifo.

3 - Ad esclusione di alcuni grandi ditte, i sindacati da 3 decenni se ne sbattono le balle dei lavoratori del privato.

Potrei continuare ma verrebbe fuori un romanzo.

In Italia dopo il 2011 c'e' stata un'ampia selezione sulle imprese, ma soprattutto quelle esposte sui mercati internazionali.
E' ora di spazzare via il sottobosco parassitario-clientelare dei partiti. E' ora anche di riportare certi servizi nel pubblico
che non ha senso che vengano affidati ai privati (servizi in oligopolip / monopolio).
Ci vogliono standard per i lavori pubblici. Non e' possibile vedere ancora oggi gente che tappa le buche con una palata di
asfalto buttata li per poi farsi pagare 5k euro di cui 1k in tasca al solito amico in comune. Per 5k euro mi devono ripristinare
la strada come dio comanda.
 

Sir Wildman

The White Knight
Registrato
21/6/03
Messaggi
86.210
Punti reazioni
2.816
Infatti, le facoltà stem non cambiano poi tanto le prospettive a meno che non si vada all'estero. La cosa determinante in Italia è la ricchezza familiare e la posizione sociale che si può ereditare. Un paese ormai a mobilità sociale zero.

In che ambito si entra con quelle cifre nel pubblico? Non bisogna già avere diversi anni di anzianità?
Ma infatti aveva gia' diversi anni di anzianita', senno col cavolo che nel privato prendeva 2,2k netti come tecnico.
 

Enix

Nuovo Utente
Registrato
10/4/20
Messaggi
1.417
Punti reazioni
62
Oh ragà, ma se uno ha bisogno di campare, che problema c'è a raccogliere il pattume?
Ogni lavoro onesto è degno del massimo rispetto.
E poi laureati in che cosa? Non è che la laurea garantisce sempre e comunque un posto di rilievo e ben pagato.
Si, ma da qui a fare la foto ricordo con il sindaco ed i genitori emozionati penso che ce ne passi.
 

BlackM

Rock and Roll
Registrato
30/3/00
Messaggi
170.396
Punti reazioni
3.205
Bisogna vedere dove ... in certe zone con 500-600 euro col cavolo che tieni in piedi una casa, anche se piccola.
Li spendi solo di affitto per una casa. Un appartamento in un paesello magari costa meno, ma una casa...
 

Lupak

Nuovo Utente
Registrato
25/11/06
Messaggi
16.963
Punti reazioni
962
In realtà gli stipendi pubblici sono abbastanza allineati al
costo della vita
Al nord forse sì, al sud sono sproporzionati.
Gli stipendi dirigenziali e di alcune categorie di dipendenti pubblici sono semplicemente spropositati.
Ma cosa cavolo vuol dire alti?
Vuol dire che il rapporto tra ral dei dipendenti pubblici e pil pro-capite è da noi tra i più alti in Europa: Public employees: comparisons between European countries are deceptive
Il che a sua volta vuol dire che da noi la retribuzione pubblica media è più alta ed attraente di quella privata.
RAL media pubblica: ~32.000€ https://servizi2.inps.it/servizi/ComunicatiStampa/DownloadCS.aspx?ID_COMUNICATO=3191
RAL media privata: ~21.800 https://www.inps.it/osservatoristatistici/api/getAllegato/?idAllegato=1043

Ora voi vedete il bicchiere mezzo pieno coi privati che sono kattivi e danno paghe basse, io vedo il bicchiere mezzo vuoto, con i privati che pagano a condizioni di mercato, mentre il pubblico scrive su carta "retribuzione millemila euro" e paga coi bot e btp
 
Ultima modifica: