Nuova delega fiscale Draghi: riforma tassazione finanziaria

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
Come avevo scritto circa un anno fa, si è arrivati all' approvazione della nuova delega fiscale su immobili e risparmio. Oggi la nota che si legge è:

"superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi" oltre ad avere un unica tassazione tra titoli di stato e non portati tutti al 23%.

Qualcuno ha fonti o notizie più specifiche sulla compensazione delle minusvalenze che a quanto detto un anno fa dovrebbero essere universali sia che siano da redditi da capitale che da redditi diversi? Praticamente le nostre minusvalenze potranno compensarsi anche dalle cedole di titoli si stato, obbligazioni, etf, dividendi, ecc.?
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
Come avevo scritto circa un anno fa, si è arrivati all' approvazione della nuova delega fiscale su immobili e risparmio. Oggi la nota che si legge è:

"superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi" oltre ad avere un unica tassazione tra titoli di stato e non portati tutti al 23%.

Qualcuno ha fonti o notizie più specifiche sulla compensazione delle minusvalenze che a quanto detto un anno fa dovrebbero essere universali sia che siano da redditi da capitale che da redditi diversi? Praticamente le nostre minusvalenze potranno compensarsi anche dalle cedole di titoli si stato, obbligazioni, etf, dividendi, ecc.?

dove hai preso questo dettaglio ?

il testo dei due emendamenti in commissione finanze che ci riguardano non risultano ancora votati

proposta emendativa 2.15., atto portante leg.18.eme.ac.3343

proposta emendativa 2.43., atto portante leg.18.eme.ac.3343

qui il dettaglio della delega con l'ultimo testo pubblico del 2021 (senza emendamenti e correttivi)

XVIII Legislatura - Lavori - Progetti di legge - Scheda del progetto di legge
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
Si il testo verrà votato il 20 giugno e la maggioranza voterà compatta si. Nel testo è presente la dicitura “superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi" ... se viene universalizzata è ovvio che le minus e plus non si distingueranno più ... sbaglio in qualcosa?
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
dove hai preso questo dettaglio ?

il testo dei due emendamenti in commissione finanze che ci riguardano non risultano ancora votati

proposta emendativa 2.15., atto portante leg.18.eme.ac.3343

proposta emendativa 2.43., atto portante leg.18.eme.ac.3343

qui il dettaglio della delega con l'ultimo testo pubblico del 2021 (senza emendamenti e correttivi)

XVIII Legislatura - Lavori - Progetti di legge - Scheda del progetto di legge

Se il 20 giugno vengono votati possiamo compensare le minus con cedole e dividendi?
 

tirammannanz

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
26/1/21
Messaggi
1.518
Punti reazioni
22
La prima domanda che mi viene in mente, se così sarà, si pagherà ancora le tasse sulle rivalutazioni del Tfr e fondo pensione? In caso di possesso di minusvalenze?
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
Se il 20 giugno vengono votati possiamo compensare le minus con cedole e dividendi?

il documento di novembre 2021 riporta un principio generale , un desiderata. Gli emendamenti dettagliano attraverso quali modifiche questo principio verra attuato.

Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 19/01/2022 [ apri ]
2.15.

  Al comma 1, sostituire la lettera d), con la seguente:

   d) armonizzazione, fermo l'obiettivo di contenere gli spazi di elusione dell'imposta, dei regimi di tassazione del risparmio per:

    1) unificare la categoria dei redditi da capitale con i redditi diversi;

    2) uniformare il criterio di tassazione prevedendo quale unico momento di applicazione dell'imposta il momento della effettiva realizzazione, anche per la disciplina fiscale della previdenza complementare.

Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 19/01/2022 [ apri ]
2.43.

  Al comma 1, lettera d), inserire, in fine, le seguenti parole: , revisione della disciplina dei redditi di capitale e dei redditi diversi mediante la creazione di una unica categoria di redditi di natura finanziaria, previsione di criteri di tassazione omogenei basati sul principio di cassa e di compensazione e coordinamento della disciplina con quella contenuta nel decreto legislativo 1° aprile 1996, n. 239, e con le disposizioni contenute nel decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600.


Dopo il voto in camera e senato (ancora da calendarizzare) emaneranno i decreti attuativi per emendare le leggi attuali in materia. Non immaginarti una cosa che entrera in vigore dall'oggi al domani. Forse entro fine anno potremmo compensare minus e plus su strumenti diversi
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
La prima domanda che mi viene in mente, se così sarà, si pagherà ancora le tasse sulle rivalutazioni del Tfr e fondo pensione? In caso di possesso di minusvalenze?

sicuramente no , si compensano solo oggetti all'interno dello stesso dossier titoli per ovvie ragioni , le rivalutazioni del tfr non sono redditi da capitale , quelli del fondo pensione sono tassate in base a norme di legge specifiche del settore , la rivalutazione credo sia tassata sul nav , il resto in base ad aliquote fisse di favore per il settore

Conoscere la fiscalita applicata al fondo
 

Celestino_JS

Nuovo Utente
Registrato
12/8/18
Messaggi
512
Punti reazioni
33
Come avevo scritto circa un anno fa, si è arrivati all' approvazione della nuova delega fiscale su immobili e risparmio. Oggi la nota che si legge è:

"superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi" oltre ad avere un unica tassazione tra titoli di stato e non portati tutti al 23%.

Qualcuno ha fonti o notizie più specifiche sulla compensazione delle minusvalenze che a quanto detto un anno fa dovrebbero essere universali sia che siano da redditi da capitale che da redditi diversi? Praticamente le nostre minusvalenze potranno compensarsi anche dalle cedole di titoli si stato, obbligazioni, etf, dividendi, ecc.?

Probabilmente Draghi e famiglia hanno diverse minusvalenze da recuperare e tanti fondi azionari/obbligazionari da utilizzare :D ! Meglio così, per una volta.
 

tirammannanz

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
26/1/21
Messaggi
1.518
Punti reazioni
22
sicuramente no , si compensano solo oggetti all'interno dello stesso dossier titoli per ovvie ragioni , le rivalutazioni del tfr non sono redditi da capitale , quelli del fondo pensione sono tassate in base a norme di legge specifiche del settore , la rivalutazione credo sia tassata sul nav , il resto in base ad aliquote fisse di favore per il settore

Conoscere la fiscalita applicata al fondo

Grazie
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
il documento di novembre 2021 riporta un principio generale , un desiderata. Gli emendamenti dettagliano attraverso quali modifiche questo principio verra attuato.

Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 19/01/2022 [ apri ]
2.15.

  Al comma 1, sostituire la lettera d), con la seguente:

   d) armonizzazione, fermo l'obiettivo di contenere gli spazi di elusione dell'imposta, dei regimi di tassazione del risparmio per:

    1) unificare la categoria dei redditi da capitale con i redditi diversi;

    2) uniformare il criterio di tassazione prevedendo quale unico momento di applicazione dell'imposta il momento della effettiva realizzazione, anche per la disciplina fiscale della previdenza complementare.

Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 19/01/2022 [ apri ]
2.43.

  Al comma 1, lettera d), inserire, in fine, le seguenti parole: , revisione della disciplina dei redditi di capitale e dei redditi diversi mediante la creazione di una unica categoria di redditi di natura finanziaria, previsione di criteri di tassazione omogenei basati sul principio di cassa e di compensazione e coordinamento della disciplina con quella contenuta nel decreto legislativo 1° aprile 1996, n. 239, e con le disposizioni contenute nel decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600.


Dopo il voto in camera e senato (ancora da calendarizzare) emaneranno i decreti attuativi per emendare le leggi attuali in materia. Non immaginarti una cosa che entrera in vigore dall'oggi al domani. Forse entro fine anno potremmo compensare minus e plus su strumenti diversi

Perfetto busso sei stato preciso e chiaro, ti ringrazio. Tocca aspettare fine anno .... ma almeno la strada è quella giusta.
 

klon

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
23/5/22
Messaggi
23
Punti reazioni
1
Non mi sembra corretto equiparare la tassazione sulle rendite da TDS con le altre. Per il semplice motivo che l'acquirente di titoli di stato sta finanziando l'Erario, lo Stato Italiano. E quindi, per questo motivo, dovrebbe avere una tassazione premiale rispetto ad altre forme di risparmio ed investimento. IMHO. Sul resto non mi pronuncio perchè è veramente poco chiaro cosa vogliano fare.
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
Non mi sembra corretto equiparare la tassazione sulle rendite da TDS con le altre. Per il semplice motivo che l'acquirente di titoli di stato sta finanziando l'Erario, lo Stato Italiano. E quindi, per questo motivo, dovrebbe avere una tassazione premiale rispetto ad altre forme di risparmio ed investimento. IMHO. Sul resto non mi pronuncio perchè è veramente poco chiaro cosa vogliano fare.

Si sono d' accordo ma sembra che la tassazione sui TDS resti uguale al 12,50%; sull' armonizzazione dei redditi da capitale con redditi diversi l' emendamento depositato in commissione finanze da Marattin è chiarissimo... Si deve arrivare a cancellare la distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi; ciò permetterà la compensazione di minusvalenze universalmente, quindi anche le cedole, dividendi, ecc. potranno essere compensate. Come detto da Busso però c'è molto da aspettare; intanto vediamo il 20 giugno che succede e poi si passerà agli emendamenti e quindi non prima della fine dell' anno avremo la conferma... La strada è quella comunque.
A me personalmente, avendo un bel pò di minus, mi toglierebbe tanto lavoro se con le cedole e dividendi li potessi compensare. Vediamo se l' iter promesso verrà eseguito.
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
REDDITI DA CAPITALE

Un’altra modifica accordata, e proposta da Iv, prevede che oltre alla “progressiva armonizzazione dei regimi di tassazione del risparmio anche con riferimento alle basi imponibili” si procedo verso il “progressivo superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi di natura finanziaria, prevedendo in ogni caso che detta armonizzazione operi esclusivamente con riferimento ai redditi prodotti dopo l’entrata in vigore dei dereti delegati e tenendo conto dell’obiettivo di contenere gli spazi di elusione e di erosione dell’imposta.
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
REDDITI DA CAPITALE

Un’altra modifica accordata, e proposta da Iv, prevede che oltre alla “progressiva armonizzazione dei regimi di tassazione del risparmio anche con riferimento alle basi imponibili” si procedo verso il “progressivo superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi di natura finanziaria, prevedendo in ogni caso che detta armonizzazione operi esclusivamente con riferimento ai redditi prodotti dopo l’entrata in vigore dei dereti delegati e tenendo conto dell’obiettivo di contenere gli spazi di elusione e di erosione dell’imposta.

Quindi se produco un reddito finanzairio dopo l' eventuale entrata in vigore del decreto posso compensarlo con le minus che ho nel cassetto fiscale? Parla solo di produzione di nuovo reddito dopo il decreto... Produzione che sia plusvalenza, cedola, dividendo, ecc.
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
Quindi se produco un reddito finanzairio dopo l' eventuale entrata in vigore del decreto posso compensarlo con le minus che ho nel cassetto fiscale? Parla solo di produzione di nuovo reddito dopo il decreto... Produzione che sia plusvalenza, cedola, dividendo, ecc.

Anche io mi sono allarmato leggendo la nota , ma in ultima analisi ho usato la tua stessa interpretazione, il riferimento è al momento in cui il "reddito" viene prodotto , dall'entrata in vigore del decreto non dovrebbe piu esserci distinzione. Le minusvalenze invece sono adimensionali , sono tali , non vengono attribuite ad una o all'altra fattispecie. L'abbiamo scampata per un pelo :-) , rimane cmq nebulosa la definizione di "progressivo superamento" , spero non ci sia un dettaglio tecnico nascosto nell'esigenza di questa formulaizone cosi specifica
 

Netstudio

Nuovo Utente
Registrato
28/11/15
Messaggi
659
Punti reazioni
184
Anche io mi sono allarmato leggendo la nota , ma in ultima analisi ho usato la tua stessa interpretazione, il riferimento è al momento in cui il "reddito" viene prodotto , dall'entrata in vigore del decreto non dovrebbe piu esserci distinzione. Le minusvalenze invece sono adimensionali , sono tali , non vengono attribuite ad una o all'altra fattispecie. L'abbiamo scampata per un pelo :-) , rimane cmq nebulosa la definizione di "progressivo superamento" , spero non ci sia un dettaglio tecnico nascosto nell'esigenza di questa formulaizone cosi specifica

Stiamoci sopra e incrociamo le dita .)
 

busso

Nuovo Utente
Registrato
10/3/21
Messaggi
538
Punti reazioni
17
da il sole24ore

Verso armonizzazione delle tasse sul risparmio

Plusvalenze e minusvalenze su titoli o dividendi rientreranno nella stessa categoria fiscale dei redditi da capitale. Nell testo modificato in base all’intesa fra maggioranza e governo si prevede infatti una «progressiva armonizzazione dei regimi di tassazione del risparmio, anche con riferimento alle basi imponibili e al progressivo superamento della distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi di natura finanziaria, prevedendo, in ogni caso, che detta armonizzazione operi esclusivamente con riferimento ai redditi prodotti dopo l’entrata in vigore dei decreti delegati e tenendo conto dell’obiettivo di contenere gli spazi di elusione e di erosione dell’imposta».

La riformulazione prevede anche l’aumento del «grado di neutralità fiscale», una misura nata dall’idea che imponendo aliquote diverse, come ora accade (i titoli di Stato sono tassati al 12,5%, le plusvalenze sugli investimenti al 26%), si influenzino le scelte sull’allocazione degli investimenti
 

kisono

Nuovo Utente
Registrato
29/8/12
Messaggi
1.932
Punti reazioni
76
Non mi sembra corretto equiparare la tassazione sulle rendite da TDS con le altre. Per il semplice motivo che l'acquirente di titoli di stato sta finanziando l'Erario, lo Stato Italiano. E quindi, per questo motivo, dovrebbe avere una tassazione premiale rispetto ad altre forme di risparmio ed investimento. IMHO. Sul resto non mi pronuncio perchè è veramente poco chiaro cosa vogliano fare.

Il 12,5% si applica a tutti i titoli in white list, circa 120 Stati.
Si tratte della tipica tassizione a protezione dei rentier. Poi ci si lamenta che non vengono fatti investimenti e che le aziende private non riescono a raccogliere capitale.