Nuova Reno, caccia ai porti turistici

LucioTrader

The Last Frontier
Sospeso dallo Staff
Registrato
17/7/01
Messaggi
6.813
Punti reazioni
512
MF

Nuova Reno, caccia ai porti turistici

Reno de medici rimborsa il bond da 145 milioni e si concentra sulla quotazione del mattone.

La neonata società immobiliare punta anche alla logistica. Perizia Reag degli asset, schizza il valore dei terreni Magenta

Reno de Medici rimborsa il bond da 145 milioni di euro e si concentra sulla quotazione della Reno immobiliare. L'ingresso a piazza Affari della società nata dalla scissione della Reno de Medici è ormai vicino (tra giugno e luglio) e il mercato si interroga su quale sarà il suo futuro. In altre parole, in che cosa consisterà il core business e su quali asset potrà contare per sviluppare il giro d'affari. Tanto per cominciare si può dire che la ricchezza della Rdm realty è rappresentata da tutta una serie di immobili ereditati dalla società madre che risulteranno valorizzati grazie alle perizie di uno dei maggiori advisor europei del settore immobiliare, la Reag. Lo scorso anno, infatti, Alerion (azionista di controllo della Reno de Medici) proprio in vista della scissione ha chiesto alla Reag di fare una valutazione degli asset, in particolare dei terreni che si estendono nell'area adiacente allo stabilimento cartario di Magenta. Ebbene, il valore di libro di questi terreni, per lo più a destinazione agricola e industriale, è pari complessivamente a qualche milione di euro (come emerge dal progetto di scissione). Ma con l'applicazione dei parametri di mercato e in considerazione dei progetti che saranno sviluppati su quest'area, tale valore è destinato a moltiplicarsi. La perizia di Reag si conoscerà solo con la pubblicazione del prospetto di quotazione della Reno immobiliare, attualmente depositato in Consob. Quali sono i progetti che saranno realizzati a Magenta? La Reno immobiliare punta soprattutto ai servizi logistici, in considerazione anche della posizione dei dei terreni (adiacenti alla metropoli milanese). Ma la logistica non è tutto. Un altro settore sul quale la nuova società intende puntare sono i porti turistici. I posti barca sono sempre più rari in Italia e così, secondo alcune indiscrezioni, la Reno realty sta valutando alcuni dossier che riguardano l'acquisto e il recupero di porti turistici, rafforzandosi così in un settore nel quale è già presente con i siti di Legano e Bibione, altri asset ereditati dalla società madre.
Ieri, intanto, si è svolta l'assemblea della Reno de Medici che ha dato il via libera al bilancio 2005 che si chiude con una perdita di 35 milioni di euro, che sarà coperta da una riserva straordinaria. La società ha, inoltre, depositato presso il paying agent Bnp Paribas, 145 milioni di euro destinati all'integrale rimborso del prestito obbligazionario, in scadenza oggi. Le risorse provengono in parte dall'erogazione di nuovi finanziamenti da parte di un pool di banche (100 milioni di euro) e in parte dalle risorse già a disposizione del gruppo Reno (circa 45 milioni) derivanti dalla dismissione di attività non core.
 
MF

Fiorentino e Antonello, i manager in ascesa nel mondo Alerion

Si moltiplicano gli affari di Alerion, la holding di partecipazioni di Giuseppe Garofano, e aumentano i manager che crescono all'ombra dell'ex numero uno di Montedison. Entro maggio il consiglio di Alerion nominerà amministratore delegato Giulio Antonello, uno degli uomini di più stretta fiducia di Garofano. Si tratta in pratica di una ufficializzazione del ruolo dal momento che Antonello è già amministratore in pectore della holding, con un interesse particolare rivolto al settore energetico. Non è escluso che il ruolo di Antonello possa in futuro crescere in Enertad, la società di Luigi Agarini che, com'è noto, sta attraversando una delicata fase di riassetto. Chi sarà, invece, il numero uno della Rdm realty? Nessuna decisione è stata ancora assunta, ma in questo momento sono in ascesa le quotazioni di Valerio Fiorentino, consigliere di Alerion e probabilmente futuro a.d. della società nata dallo spin off. Nel mondo Alerion appare stabile la posizione di Ignazio Capuano, fratello del presidente di Borsa italiana Massimo e a.d. della Reno de Medici dal 2003. Dopo lo scorporo degli immobili si dovrà occupare del rilancio delle attività cartarie. Due ruoli chiave sono rappresentati da Federico Caporale, responsabile degli affari generali di Alerion (è soprattutto l'interfaccia della società con Borsa e Consob), e di Manuele Rossini, che si occupa delle partecipazioni industriali.
 
Ignazio Capuano si occuperà delle attività industriali/cartarie.

Io credo in Lui,forza Reno!
 
LucioTrader ha scritto:
MF

Nuova Reno, caccia ai porti turistici

Reno de medici rimborsa il bond da 145 milioni e si concentra sulla quotazione del mattone.

La neonata società immobiliare punta anche alla logistica. Perizia Reag degli asset, schizza il valore dei terreni Magenta

Reno de Medici rimborsa il bond da 145 milioni di euro e si concentra sulla quotazione della Reno immobiliare. L'ingresso a piazza Affari della società nata dalla scissione della Reno de Medici è ormai vicino (tra giugno e luglio) e il mercato si interroga su quale sarà il suo futuro. In altre parole, in che cosa consisterà il core business e su quali asset potrà contare per sviluppare il giro d'affari. Tanto per cominciare si può dire che la ricchezza della Rdm realty è rappresentata da tutta una serie di immobili ereditati dalla società madre che risulteranno valorizzati grazie alle perizie di uno dei maggiori advisor europei del settore immobiliare, la Reag. Lo scorso anno, infatti, Alerion (azionista di controllo della Reno de Medici) proprio in vista della scissione ha chiesto alla Reag di fare una valutazione degli asset, in particolare dei terreni che si estendono nell'area adiacente allo stabilimento cartario di Magenta. Ebbene, il valore di libro di questi terreni, per lo più a destinazione agricola e industriale, è pari complessivamente a qualche milione di euro (come emerge dal progetto di scissione). Ma con l'applicazione dei parametri di mercato e in considerazione dei progetti che saranno sviluppati su quest'area, tale valore è destinato a moltiplicarsi. La perizia di Reag si conoscerà solo con la pubblicazione del prospetto di quotazione della Reno immobiliare, attualmente depositato in Consob. Quali sono i progetti che saranno realizzati a Magenta? La Reno immobiliare punta soprattutto ai servizi logistici, in considerazione anche della posizione dei dei terreni (adiacenti alla metropoli milanese). Ma la logistica non è tutto. Un altro settore sul quale la nuova società intende puntare sono i porti turistici. I posti barca sono sempre più rari in Italia e così, secondo alcune indiscrezioni, la Reno realty sta valutando alcuni dossier che riguardano l'acquisto e il recupero di porti turistici, rafforzandosi così in un settore nel quale è già presente con i siti di Legano e Bibione, altri asset ereditati dalla società madre.
Ieri, intanto, si è svolta l'assemblea della Reno de Medici che ha dato il via libera al bilancio 2005 che si chiude con una perdita di 35 milioni di euro, che sarà coperta da una riserva straordinaria. La società ha, inoltre, depositato presso il paying agent Bnp Paribas, 145 milioni di euro destinati all'integrale rimborso del prestito obbligazionario, in scadenza oggi. Le risorse provengono in parte dall'erogazione di nuovi finanziamenti da parte di un pool di banche (100 milioni di euro) e in parte dalle risorse già a disposizione del gruppo Reno (circa 45 milioni) derivanti dalla dismissione di attività non core.

RDM IMM=Porti turistici+Magenta+Barcellona....
Sui porti turistici: da salone Nautico di Venezia...Un mare di opportunità” : il valore dell’ identità adriatica nello sviluppo dei servizi della nautica da diporto. Nel tema di questo convegno internazionale sta l’essenza non solo delle grandi potenzialità di sviluppo del comparto nautico in questo mare, non più di confine ma di pace, ma, soprattutto, l’impegno delle regioni rivierasche di fare un salto di qualità nella valorizzazione delle proprie coste e, quindi, delle proprie strutture nautiche.
Innegabile come a questo importante convegno siano affidate le linee direttrici di un grande progetto transnazionale. Si tratta di realizzare un nuovo “sistema nautico allargato” perchè l’Adriatico diventi sempre più il “cuore” di quel Mediterraneo Orientale già da tanti definito “Euradria” perchè spina dorsale della grande regione macroadriatica che ne rappresenta la testa di ponte o, se volete, il “gate” privilegiato per entrare nella “nuova Europa” che, proprio da questo mare, si aspetta nuove prospettive di rilancio economico e di benessere economico e sociale per i suoi popoli.
E’ , dunque, con grande attenzione, ma anche con grande attesa per i risultati che sortiranno da questo meeting congressuale, che il Salone Nautico Internazionale di Venezia si pone oggi come momento di dialogo tra le due sponde adriatiche, ma, ancor più, nella più schietta tradizione della nostra Città, come “ambasciatore” di idee e di progetti per creare un virtuale ponte tra imprenditori, politici, amministratori , tra le stesse società civili che sullo sviluppo dei rapporti prima culturali, poi commerciali, hanno deciso di intraprendere un percorso comune.
Il convegno di oggi rappresenta questa volontà che l’Associazione Porti Turistici Italiani dell’Adriatico è riuscita a far emergere con tutta la sua forza in una collaborazione internazionale dove domanda ed offerta si confrontano e si integrano per poter soddisfare le esigenze di un mercato nautico in espansione anche in questo mare forse ancor troppo sconosciuto nelle grandi rotte mediterranee del turismo nautico mondiale.
 
Pippava e ripippava :wall: e ... capperi :eek: ... 847.000 in un sol colpo! :D
 
S&P non è stata perdonata...

RDM, S&P conferma rating e outlook,elimina credit watch negativo

Reuters - 28/04/2006 18:58:39



MILANO, 28 aprile (Reuters) - Standard & Poor's ha confermato i rating di Reno de Medici (RM.MI) di lungo e di breve termine a "B", rimuovendoli dal credit watch negativo cui erano stati posti lo scorso 22 novembre. L'outlook rimane negativo.


La conferma dei rating e dell'outlook riflette le preoccupazioni dell'agenzia di rating sulle performance operative della società.

"Nonostante ci siano alcuni segnali di leggera ripresa del contesto economico italiano, le condizioni di mercato nel settore cartario rimangono difficili. Il continuo incremento dei prezzi dell'energia potrebbero mettere pressione sugli utili 2006, come già visto nel 2005", è scritto in una nota.

S&P's ritiene che dopo la vendita della divisione degli
imballaggi la diversificazione di prodotto di Reno de Medici si sia ridotta in modo sostanziale rendendo la società più dipendente dal settore di riferimento con conseguenza negative per il suo profilo di rischio.

"I rating potrebbero essere ridotti se le performance operative non mostrano alcun miglioramento nel 2006, se il cash flow continua a deteriorarsi, e se RDM non riesce a migliorare le sue risorse di credito nel breve e medio termine".




ed oggi Reno De Medici ha così risposto:




Revoca dell’incarico a Standard & Poor’s
Pontenuovo di Magenta, 10 maggio 2006
Reno De Medici S.p.A. comunica che, a seguito dell’integrale rimborso del prestito
obbligazionario di Reno De Medici International S.A. – avvenuto in data 4 maggio 2006 –, ha
revocato in data odierna ogni incarico a Standard & Poor’s Rating Services.



permalosi!! :D
 
visron ha scritto:
RDM, S&P conferma rating e outlook,elimina credit watch negativo




permalosi!! :D


:D :D :D ;)

credo che S&P (o chi ci lavora) ne abbia fatti parecchi di affarucci grazie a Reno... :D

guarda che oggi ho visto il tuo braccio dare una smanacciata nel book :D
eri tu quello grosso no? :rolleyes: ;)
 
Ita 03 ha scritto:
:D :D :D ;)

credo che S&P (o chi ci lavora) ne abbia fatti parecchi di affarucci grazie a Reno... :D

guarda che oggi ho visto il tuo braccio dare una smanacciata nel book :D
eri tu quello grosso no? :rolleyes: ;)

Benritrovato Itaaaaaaa OK!
 
saragos ha scritto:
Benritrovato Itaaaaaaa OK!



ciao Saragos,
ma io.....ci sono sempre......tanto prima o poi....(spero presto) mi divertirò anche qui.....e molto! ;)
 

Allegati

  • zz.gif
    zz.gif
    30,5 KB · Visite: 758
Finalmente MAR CO- mune mezzo gaudio.
Lucidità ed obiettività e competenza per i RENANI.

E' ritornatooooooooooooo
BUON SEGNO!!!!

GRANDEE
 
Tutto ciò è molto interessante,soprattutto per il nuovo core business che con la possibile rivalutazione ai valori di mercato delle immobilizzazioni, il bel progetto dei recuperi portuali e degli 840.000 e rotti pz in acquisto oggi.......
Mmmmmm....
:mmmm:
Mooolto interessante!
Ciao e grazie delle news
:clap:
 
guaranà natural ha scritto:
Finalmente MAR CO- mune mezzo gaudio.
Lucidità ed obiettività e competenza per i RENANI.

E' ritornatooooooooooooo
BUON SEGNO!!!!

GRANDEE


non sono mai mancato..... :)
 
IN ARRIVO I PORTI DEL:

RENO ADRIATICO,ribattezzatelo!!!

Si tratta di realizzare un nuovo “sistema nautico allargato” perchè l’Adriatico diventi sempre più il “cuore” di quel Mediterraneo Orientale già da tanti definito “Euradria” perchè spina dorsale della grande regione macroadriatica che ne rappresenta la testa di ponte o, se volete, il “gate” privilegiato per entrare nella “nuova Europa” che, proprio da questo mare, si aspetta nuove prospettive di rilancio economico e di benessere economico e sociale per i suoi popoli.


AH,NON VOGLIO FARE POLITICA,NN ME NE FREGA NULLA CREDETEMI MA stasera il RUTELLI PENSIERO E' STATO:

IN ITALIA dobbiamo rilanciare il TURISMO ,prima VOCE del PIL del ns PAESE.

Vuol venire in vacanza,ma a D'ALEMA il posto barca glielo diamo a pagamento sempre!!!!! :)
 
Reno de Medici: società revoca mandato a Standard & Poor's
(10/05/2006 19.21.05)

MILANO (Finanza.com) - Reno de Medici ha revocato in data odierna ogni incarico a Standard & Poor’s Rating Services "a seguito dell’integrale rimborso del prestito obbligazionario di Reno De Medici International sa avvenuto in data 4 maggio 2006 ", ha detto la società in una nota. Da ricordare che S&P nel novembre dello scorso anno aveva messo in credit watch "negativo" il rating "B" a lungo termine della società.

tiè :D

:clap: :clap:
 
Ricordo che la S&P ITALIA,manovratissima,lancio' il credit watch a Novembre 2005 con il titolo a 0.68 euro piu' o meno ,scese a 0.65e e guada caso entro INTESA BANCA....

S&P=CIAOOOOOOOOOOOOOO
VIA


Notizia del 18/4/2006..ma nel frattempo la pentola BOLLE...
Secondo MF la quotazione della società Rdm Realty, controllata da Reno de Medici (RM.MI) sarà intorno a 0,095 euro per azione.

EFFETTO
La valutazione indicata dai rumors è decisamente superiore alle nostre assunzioni di 0,055 euro per azione, pari al book value della società. Il valore comprenderebbe quindi già una parte dello sviluppo immobiliare delle aree di Magenta e Barcellona. S'intende che la notizia sarebbe positiva per Reno de Medici, ma a prescindere dalla valorizzazione effettiva, confermiamo il giudizio Molto Interessante, target 1 eu.
 
ITA ,che ne pensi,me l'ha girata un amico::::

Se po' fà?

La Guida ai “Golf Clubs del Veneto” si propone come uno strumento utile e dettagliato nella descrizione tecnica dei Golf relativamente a percorsi, guide altimetriche delle buche, facilitazioni per il golfista. Si tratta di una sintesi rapida, esaustiva, pratica, graficamente elegante.
Sfogliando questa pubblicazione si potrà conoscere tutta l’offerta, tutte le proposte dei Golf Clubs Veneti ed entrare in contatto, attraverso questa passione, con una regione ricca di Valori assoluti come la storia, l’arte, la cultura, la religiosità, le tradizioni e tutti i pregi naturalistici ed ambientali ideali per trascorrere periodi di vacanza, svago e relax.
Imponenti montagne, morbide colline, ampie spiagge dorate, il più grande lago d’Italia ed in più magnifiche città d’arte, vere contenitrici di cultura antica, preziosa.
Un clima mite ed interessanti itinerari si possono alternare con il Vostro sport preferito che diventa però ancora più bello e vario quando, spostandosi di soli pochi chilometri, troverete percorsi immersi tra i pini e l’aria delle montagne fino alle rive dolci dell’Adriatico o sulle coste tiepide del lago, sui pendii morbidi delle colline.
Il Golf è uno sport, una passione, che nella nostra regione si può realizzare ai massimi livelli di qualità in Clubs professionali ben gestiti e guidati.
“Golf Clubs del Veneto”, rappresenta uno strumento utile per il golfista ed un invito a conoscere i Valori del Veneto.

Comm.re Floriano Prà
Assessore al Turismo Regione Veneto
 
guaranà natural ha scritto:
Secondo MF la quotazione della società Rdm Realty, controllata da Reno de Medici (RM.MI) sarà intorno a 0,095 euro per azione.

Che la quotazione fosse circa 0,095 era scritto nero su bianco da un pezzo negli stessi documenti Reno ... dov'è la novità?

Secondo me quella quotazione non potrebbe comprendere già gli sviluppi futuri, altrimenti a che servirebbe quotarla!
 
Comneno ha scritto:
Che la quotazione fosse circa 0,095 era scritto nero su bianco da un pezzo negli stessi documenti Reno ... dov'è la novità?

Secondo me quella quotazione non potrebbe comprendere già gli sviluppi futuri, altrimenti a che servirebbe quotarla!


ma certo! OK!
 
guaranà natural ha scritto:
ITA ,che ne pensi,me l'ha girata un amico::::

Se po' fà?

omm.re Floriano Prà
Assessore al Turismo Regione Veneto


che ne penso? :rolleyes:
ecchecciazzecca? :D

sarebbe come dire che Reno c'entra con le numerose distillerie di ottima acquavite del Veneto o con gli ottimi vitigni dell'Amarone..... o con le belle ragazze Venete solo perchè nei fine settimana vanno in spiaggia ( :D :p )

a volte proprio non ti capisco....forse sono io.... :rolleyes:
 
Ita 03 ha scritto:
che ne penso? :rolleyes:
ecchecciazzecca? :D

sarebbe come dire che Reno c'entra con le numerose distillerie di ottima acquavite del Veneto o con gli ottimi vitigni dell'Amarone..... o con le belle ragazze Venete solo perchè nei fine settimana vanno in spiaggia ( :D :p )

a volte proprio non ti capisco....forse sono io.... :rolleyes:


...in più, (a mio parere) i golf clubs costano l'ira di D.. e non rendono un cavolo. :rolleyes:
 
Indietro