Obbligazioni brasile

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • SONDAGGIO: Potrebbe interessarti una sezione "Trading Sportivo"?

    Ciao, ci piacerebbe sapere se potrebbe interessarti l'apetura di una nuova sezione dedicata unicamente al trading sportivo o betting exchange. Il tuo voto è importante perchè ci consente di capire se vale la pena pianificarla o no. Per favore esprimi il tuo voto, o No, nel seguente sondaggio: LINK.
    Puoi chiudere questo avviso premendo la X in alto a destra.

    Staff | FinanzaOnline

Scusa se rispondo solo adesso, ma non riesco a partecipare regolarmente al forum, solo occasionalmente do una guardata e ogni tanto vedo castronerie enormi che mi fanno desistere o peggio inca...re.

I rischi dei titoli IPCA+ in BRL (privati o pubblici) sono:
(a) come ho già detto sopra l'indice di inflazione IPCA è parzialmente taroccato dal governo attuale attraverso di alcuni controlli di prezzi più o meno espliciti (stile peronista).
(b) rischio di cambio molto maggiore delle possibili cedole (confronta svalutazione BRL/USD vs rateo CDI/Selic/IPCA+6 negli ultimi 15 anni)
(c) problemi e costi pratici elencati sotto.

Il problema dei titoli di debito in BRL è il mercato secondario che su borsa è molto illiquido ed è principalmente un OTC molto opaco tra broker/banche e se hai bisogno di vendere ti tagliano facile dal 2% al 5% (commissioni da strozzini). Io i titoli di stato IPCA+ li chiamo ancora NTNb (sono gli unici titoli di debito in BRL con scadenze fino ad oltre 30 anni, i corporate "debêntures" più lunghi molto difficilmente raggiungono 15 anni e normalmente sono emessi con scadenze fino a 10 anni). Il mercato azionario e dei derivati su borsa è invece liquidissimo e avanzatissimo (a livello americano).

I conti per non residenti in BRL si chiamano CDE e 4373 (anticamente si chiamavano 2689) e io consiglio altamente quelli di BTG Pactual: Um portal para aprender tudo sobre o mercado financeiro | BTG Pactual Dipendendo da quanto apporti (non penso che ti aprano un 4373 per meno di 1M USD, 15 anni fa per meno di 10M USD non aprivano un 2689), ti aprono un conto di investimento vero e BTG é la "banca di investimento" in Brasile contro cui le banche multinazionali competono, la gestione purtroppo soffre di azzardo morale con alcuni scandali molto grandi in passato di Esteves). La miglior maniera di comprare i titoli di stato come NTNb per avere liquidità (visto che il Tesoro brasiliano stesso te li ricompra a uno spread di mercato molto minore) è il "Tesouro Direto", solo che è disponibile solo per residenti.

Per il cambio conviene Wise (c'è di molto meglio ma solo per residenti), visto che BTG se non cambi grandi somme ti mette uno spread del 2% o più e poi c'è anche una Tobin tax (che entro fine 2029 dovranno rimuovere per entrare nell'OCSE) che si chiama IOF del 1,10% (quella del 0,38% tocca giustificarla ed è una rottura per ottenerla) per ogni operazione di cambio.

Ottica di vivere in Brasile con il costo dei beni primari equivalente a paesi del sud Europa e servizi da terzo mondo non la vedo bene (ma questo è OT). Sono tornato da pochissimo da una visita lunga e la situazione è solo peggiorata da un punto di vista di qualità della vita.
Grazie per la risposta.
Scusami non ho specificato che mia moglie è Brasiliana e ho abitato li per un anno… quasi tutti gli anni ci torniamo per un mesetto…
Quindi conosco molto bene i costi attuali della vita e le varie problematiche (sicurezza in primis).
Mia moglie ha già un conto INTER e un Nubank che utilizziamo quando siamo lì trasferendo tramite wise. L’INTER mi sembra molto valido per gli investimenti.

L’idea sarebbe quella di andare sui Tesouro Direto e “dimenticarceli”, poi un domani potrebbero essere utili in caso di trasferimento, investimento o “aposentadoria”.

Mi sono studiato lo storico del IPCA e del SELIC e mi sembra più “performante” il primo (ho notato periodi di tassi bassi e inflazione alta, mai il contrario).. poi tutte le inflazioni sono tarocche, vogliamo parlare di quella Italiana?
Propenderei su quelli legati all’inflazione perché proteggono almeno parzialmente dal rischio cambio (se peggiora aumenterà pure l’inflazione) mentre i tasso fisso al 10% nel lungo periodo potrebbero regalare degli scherzi.

Detto questo, continui a pensare sia una cattiva idea? :specchio:
 
Grazie per la risposta.
Scusami non ho specificato che mia moglie è Brasiliana e ho abitato li per un anno… quasi tutti gli anni ci torniamo per un mesetto…
Quindi conosco molto bene i costi attuali della vita e le varie problematiche (sicurezza in primis).
Mia moglie ha già un conto INTER e un Nubank che utilizziamo quando siamo lì trasferendo tramite wise. L’INTER mi sembra molto valido per gli investimenti.

L’idea sarebbe quella di andare sui Tesouro Direto e “dimenticarceli”, poi un domani potrebbero essere utili in caso di trasferimento, investimento o “aposentadoria”.

Mi sono studiato lo storico del IPCA e del SELIC e mi sembra più “performante” il primo (ho notato periodi di tassi bassi e inflazione alta, mai il contrario).. poi tutte le inflazioni sono tarocche, vogliamo parlare di quella Italiana?
Propenderei su quelli legati all’inflazione perché proteggono almeno parzialmente dal rischio cambio (se peggiora aumenterà pure l’inflazione) mentre i tasso fisso al 10% nel lungo periodo potrebbero regalare degli scherzi.

Detto questo, continui a pensare sia una cattiva idea? :specchio:
Banco Inter è molto valido, anche per cambio BRL/USD è il secondo migliore (molto meglio di Wise per USD). Io continuo a pensare a chi sarà il sostituto di Campos Neto, se mettono altro Tombini che abbassa tassi a livelli ridicoli (come vorrebbe Lula) USD schizza.
 
Scusa se rispondo solo adesso, ma non riesco a partecipare regolarmente al forum, solo occasionalmente do una guardata e ogni tanto vedo castronerie enormi che mi fanno desistere o peggio inca...re.

I rischi dei titoli IPCA+ in BRL (privati o pubblici) sono:
(a) come ho già detto sopra l'indice di inflazione IPCA è parzialmente taroccato dal governo attuale attraverso di alcuni controlli di prezzi più o meno espliciti (stile peronista).
(b) rischio di cambio molto maggiore delle possibili cedole (confronta svalutazione BRL/USD vs rateo CDI/Selic/IPCA+6 negli ultimi 15 anni)
(c) problemi e costi pratici elencati sotto.

Il problema dei titoli di debito in BRL è il mercato secondario che su borsa è molto illiquido ed è principalmente un OTC molto opaco tra broker/banche e se hai bisogno di vendere ti tagliano facile dal 2% al 5% (commissioni da strozzini). Io i titoli di stato IPCA+ li chiamo ancora NTNb (sono gli unici titoli di debito in BRL con scadenze fino ad oltre 30 anni, i corporate "debêntures" più lunghi molto difficilmente raggiungono 15 anni e normalmente sono emessi con scadenze fino a 10 anni). Il mercato azionario e dei derivati su borsa è invece liquidissimo e avanzatissimo (a livello americano).

I conti per non residenti in BRL si chiamano CDE e 4373 (anticamente si chiamavano 2689) e io consiglio altamente quelli di BTG Pactual: Um portal para aprender tudo sobre o mercado financeiro | BTG Pactual Dipendendo da quanto apporti (non penso che ti aprano un 4373 per meno di 1M USD, 15 anni fa per meno di 10M USD non aprivano un 2689), ti aprono un conto di investimento vero e BTG é la "banca di investimento" in Brasile contro cui le banche multinazionali competono, la gestione purtroppo soffre di azzardo morale con alcuni scandali molto grandi in passato di Esteves). La miglior maniera di comprare i titoli di stato come NTNb per avere liquidità (visto che il Tesoro brasiliano stesso te li ricompra a uno spread di mercato molto minore) è il "Tesouro Direto", solo che è disponibile solo per residenti.

Per il cambio conviene Wise (c'è di molto meglio ma solo per residenti), visto che BTG se non cambi grandi somme ti mette uno spread del 2% o più e poi c'è anche una Tobin tax (che entro fine 2029 dovranno rimuovere per entrare nell'OCSE) che si chiama IOF del 1,10% (quella del 0,38% tocca giustificarla ed è una rottura per ottenerla) per ogni operazione di cambio.

Ottica di vivere in Brasile con il costo dei beni primari equivalente a paesi del sud Europa e servizi da terzo mondo non la vedo bene (ma questo è OT). Sono tornato da pochissimo da una visita lunga e la situazione è solo peggiorata da un punto di vista di qualità della vita.

non so se sono OT, ma alla mia compagna brasiliana che due anni fa ha venduto un immobile in Brasile e che voleva tenere i soldi in ITAU ho costruito un portafoglio di CDB -principalmente prè, con scadenza lunga e quindi tassazione al 15%- che fra l'altro prevedono rendimento composto quando i tassi erano ancora sopra il 14% e sono incredulo per i rendimenti che sta riuscendo ad ottenere, con gli interessi ci ha completamente pagato uno stage di 6 mesi in Australia alla sua prima figlia.... :eek::eek::eek:
quelli già scaduti li ho girati in LCI di istituti che conosco -con rendimento più basso ma esenti da imposta de renda- ma certo dovessero iniziare ad abbassare i tassi in maniera importante avere in mano real potrebbe essere complicato da gestire..... :mmmm::mmmm:
 
non so se sono OT, ma alla mia compagna brasiliana che due anni fa ha venduto un immobile in Brasile e che voleva tenere i soldi in ITAU ho costruito un portafoglio di CDB -principalmente prè, con scadenza lunga e quindi tassazione al 15%- che fra l'altro prevedono rendimento composto quando i tassi erano ancora sopra il 14% e sono incredulo per i rendimenti che sta riuscendo ad ottenere, con gli interessi ci ha completamente pagato uno stage di 6 mesi in Australia alla sua prima figlia.... :eek::eek::eek:
quelli già scaduti li ho girati in LCI di istituti che conosco -con rendimento più basso ma esenti da imposta de renda- ma certo dovessero iniziare ad abbassare i tassi in maniera importante avere in mano real potrebbe essere complicato da gestire..... :mmmm::mmmm:
Grazie per il contributo, immagino abbiano reso molto...
Assomigliano ai nostri conti deposito e di base applicando il tasso del momento + spread qundi il "sottostante" è il SELIC...
Io siccome pensavo di tenerli per un periodo lungo opterei per il Tesouro Direto legato all'inflazione...
 
Grazie per il contributo, immagino abbiano reso molto...
Assomigliano ai nostri conti deposito e di base applicando il tasso del momento + spread qundi il "sottostante" è il SELIC...
Io siccome pensavo di tenerli per un periodo lungo opterei per il Tesouro Direto legato all'inflazione...
si hanno reso cifre assurde, io stesso inizialmente faticavo a crederci (poi sulla APP di ITAU hai il resoconto giornaliero del capitale più interessi -che sono composti....- ed i primi tempi credevo fosse una possibile truffa.....) :eek: :eek: :eek:

è che quando ha venduto la casa mi ha chiesto come investirli ed io ero -ed anzi sono ancora- totalmente analfabeta circa il mercato finanziario brasiliano, quindi ho iniziato a studiare ed a cercare di capire..... fra tutorial, guide sui vari siti e schede informative mi sono convinto che, per chi vuole mantenere il capitale in real, minimizzare il rischio e massimizzare il guadagno questi fossero gli strumenti più adatti, certo mi ha molto aiutato il timing avendo acquistato nel periodo in cui il SELIC era al 13,75% (e difatti ho fatto quasi tutto prefix), già adesso con i tassi che mi sembra siano scesi al 10,75% ho visto che l'offerta è decisamente meno interessante.... :rolleyes::rolleyes:
 
Solo per far capire cosa ha detto oggi quel pagliaccio di Lula e perché io sono preoccupato (ricordarsi che il controllo dell'inflazione da parte del BCB è uno dei tre pilastri del non default del Brasile da quando uscì il "Plano Real"):

++ LULA: BRASIL NÃO PODE FICAR TOMANDO SUSTO COM PERCEPÇÃO DO MERCADO++ LULA: MERCADO ESTÁ GANHANDO MUITO DINHEIRO COM TAXA DE JUROS ++ LULA: CAMPOS NETO TEM QUE SABER QUE QUEM PERDE DINHEIRO COM JUROS ALTO É O POVO
 
Indietro