okkio al warrant

Flafly

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
10/2/06
Messaggi
906
Punti reazioni
16
Milano: 27/04/2006 - 08:37
PROSEGUONO GLI ACQUISTI SU FIAT.
Ancora un record per Fiat che grazie al rialzo di ieri si è portata sui massimi dell'estate 2002 in area 11.50/60. Il rialzo che il titolo è riuscito a costruire nell'ultimo anno appare per il momento solido, fortificato nel recente passato dal superamento della parte alta del canale crescente che ne aveva contenuto l'andamento fino allo scorso mese, supporto attualmente nei dintorni di area 10.00. E proprio sui 10.00 euro transitano attualmente anche la media a 40 sedute e la linea di tendenza che sale dai bottom di gennaio a 7.65 circa, circostanze che rendono il livello strategico in ottica di medio lungo periodo. Nel breve primi supporti rilevanti a 10.90 e poi a 10.60 euro circa. Sul fronte delle resistenze invece il superamento di quota 11.60 dovrebbe permettere l'allungo verso quelle successive a 12.20 e 12.60 euro.
 
sopra 11.70 si vola


okkio al warrant
 
(*) FIAT - Secondo Finanza&Mercati il recente deciso rialzo del titolo in borsa è motivato anche dal "forte interesse" da parte del gruppo russo Severstal, con cui Fiat ha siglato un'intesa industriale lo scorso anno. Fiat smentisce trattative per l'ingresso dei russi nel capitale, riporta lo stesso quotidiano.
 
FIAT: JOHN ELKANN, RILANCIO DOVUTO CAMBIO MANAGEMENT

(AGI) - Torino, 26 apr. - "Il rilancio della Fiat e' convenuto attraverso il cambiamento del management; il sostegno finanziario da parte degli azionisti con due aumenti di capitale; il supporto bancario; la concentrazione sui mestieri industriali; nuovi prodotti in tutti i settori (dal 2003 al 2005 sono stati lanciati piu' di 40 nuovi prodotti di cui 13 nel settore auto)". E' quanto sostenuto da John Elkann, vicepresidente Fiat, intervenendo questa sera al primo incontro per il Centenario dell'Unione Industriali di Torino intitolato "La rivoluzione dell'industria". "Il coraggio di fare impresa in momenti difficili - ha aggiunto John Elkann - la capacita' di mobilitare risorse importanti, l'attenzione nella scelta del miglior management sono state scelte decisive ed hanno caratterizzato l'impegno e le responsabilita' della mia famiglia". Secondo il vicepresidente della Fiat, "la storia della industria, forse a Torino piu' che altrove, e' stata scritta dagli imprenditori. Talvolta - ha osservato - si ritiene che il modello basato sulla imprenditoria familiare rappresenti il passato". In realta' il confronto con altre situazioni internazionali "anche in America patria del capitalismo piu' avanzato, o in Asia, dimostra che tale modello e' compatibile con aziende sane, moderne, profittevoli e competitive". Secondo John Elkann "L'impegno produttivo del XXI secolo reclama un ruolo attivo del capitale e della finanza.
 
Ma falla finita di pompare tutto ciò che hai comprato 2 minuti prima..

Fai semplicemente ribrezzo...KO!KO!
 
Indietro