OPZIONISTI e Opzionisti

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.465
Punti reazioni
764
"Non lo fare perchè te lo dice biondao" è una frase per me irrilevante, voglio capire il rischio, se è gestibile e come, e se la strategia è migliorabile. E comunque "zero rischio" non esiste in questo mondo, l'importante è esserne consapevoli ed esporsi in maniera calcolata.

Mica mi spavento per qualche piccola perdita contabilizzata su qualche settimana, quando la strategia ha un orizzonte temporale di 20 mesi.

Da quel che mi dici, si potrebbe iniziare senza marginazione e quando il titolo sale semplicemente gestire la marginazione con le perdite che (si spera) possano essere assorbite dalle successive vendite di call.

I problemi quindi potrebbero saltare fuori con un improvviso repentino balzo in alto del titolo (per cui andrei in margin call e dovrei liquidare tutto, ma comunque le perdite dovrebbero essere limitate a meno di roba tipo +300% overnight).
Inoltre se il titolo dovesse salire anche gradualmente, ma più velocemente del premio delle call, pian piano si verrebbe a creare una posizione di margine.

Con i numeri di oggi, la perdita si verrebbe a creare se il titolo dovesse fare tipo +100% in 12 mesi, in quel caso i guadagni sulla vendita delle call non sarebbero sufficienti a compensare le perdite per la salita del titolo, e il bilancio dopo 12 mesi sarebbe negativo.

Supponendo di utilizzare la strategia in un conto in marginazione, esiste uno scenario in cui si perde tutto il capitale?
Forse se il titolo fa tipo +300% in una settimana?

Neretto : Wow che supponenza ,KO! chissà perchè? :mmmm: A parte che non hai neppure capito l'ironia e la "leggerezza" di quella frase finale ( peccato) ed in ogni caso hai chiesto parere al forum su una idea e io te l'ho dato , ti ho detto perchè non è come dici tu con esempi numerici e con concetti semplici da capire , non perchè lo dico io :no:, . Sei partito con un computo/postulato matematico facendo affermazioni di capitalizzazione composta con gli incassi di call per portare il capitale a X incassando 80 settimanali , ti ho dimostrato e spiegato perchè non è cosi' , sei arrivato ora a dire ( rosso) " si spera" di .ecc ecc...) , voglio capire il rischio , se è gestibile e come , c'è di cui parlare , ma essendo irrilevante anche per me farlo ,( giustamente una perdita di tempo in meno per entrambi OK!) hai un intero forum a disposizione che ti dedicherà sicuramente il suo tempo e le sue competenze :yes:
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.636
Punti reazioni
523
Biondao si e' offeso, stanotte non dormiro' dal rimorso e domattina mi svegliero' piangendo lacrime di sangue :'(
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Valutazioni tecniche di questo trade sono bene accette:

Capitale da impegnare circa $50k, zero margine.
Long 1000 WPM
Buy to Open 10 WPM put, strike $45, expiry 19.01.2024, @ $7.5
Sell to Open 10 WPM call, strike ATM, scadenza settimanale (ogni settimana per le prossime 80 settimane) @ $1

Capitale iniziale da spendere $52500: con WPM quota venerdi' a $45, quindi servono $45000 per andare long su WPM + $7500 per andare long sulla put a strike $47.
Ogni settimana vendo la call a $1 quindi incasso $1000 per circa 80 settimane.
Togliamo $2000 di commissioni (le opzioni settimanali vanno rinnovate).
Stima del capitale finale a Gennaio 2024 = $78000

Se il titolo collassa ho le put e quindi incasso $47 + quello che sono riuscito a vendere settimanalmente (e se il titolo collassa subito e va fallito domani mattina prima della pisciata dell'alba, l'evento di massima perdita = $7500).
Se il titolo sale non vedo alcun guadagno immediato, ma vendo le call a prezzo piu' alto di $1 e quindi se il titolo fa 18 mesi di bull run, il capitale finale potrebbe essere piu' alto di $78000.
Ed incassi anche i dividendi, circa $3000 che male non fa e paga le commissioni.

Come si potrebbe introdurre la marginazione in un trade del genere?
E quali sarebbero i rischi?

E se un frócio decidesse di reinvestire la rendita delle call, comprando ogni 8 settimane 100 azioni + 1 put + vendita 1 call settimanale in piu'?
Qualse sarebbe il compunding effett con e senza marginazione?

Ciao, purtroppo non è cosi , se il titolo ti sale il giochino è già finito . Se ti va , ad esempio a 50 dollari ( scrivo un valore a caso a titolo esemplificativo) la call va itm, vieni esercitato, ti vendono i titoli a 50 dollari e il tuo guadagno è sempre e solo l'importo del premio, cioè 1 ( la perdita della opzione è chiaramente compensata dal gain sul titolo ). Poi tu dici che ricominci a vendere le nuove call atm, certo ma devi anche riacquistare il titolo ( che non hai piu', è questo che manca nel ragionamento e inficia il tutto) a 50 dollari e la put è comprata a strike 47 e hai 3 dollari di ulteriore potenziale loss ( non hai piu' la blindatura che pensavi di avere fino a scadenza ) da aggiungere ai 7.50 del premio pagato sulla put. E cosi' via su ogni eventuale rialzo ti allontani dalla copertura aumentando continuamente il profilo di rischio ed il R/R . Anche comprando una call DITM per non farti esercitare avresti ugualmente il problema delle oscillazioni del titolo, se sale a 50 compensi la perdita della opzione col valore del titolo ma lo devi realizzare il gain ( vendendo la call itm ) altrimenti se il titolo dovesse scendere la settimana successiva la perdita della call settimanale venduta andata ITM sarebbe consolidata e non compensata da alcun gain. Per fare quello che vorresti fare tu , il titolo dovrebbe rimanere fermo a questi prezzi (presupposto impossibile :yes:) allora ti ritroveresti con gli incassi che hai descritto :yes:OK! Certo che se vendessi le call con scadenza piu' lunga e piu' otm ( evitando l'esercizio e non pareggiando solo il loss della settimanale col gain sul titolo ma con una lauta plusvalenza sul sottostante) allora è un ragionamento approcciabile ma con un profilo di rischio completamente diverso_OK!
Salve .
La put che vuoi comprare del 19/01/2024 è strike 45 o 47 ? Compra la put in scadenza 19/01/2024 per copertura che ti fa stare più tranquillo !
Il titolo oggi ha chiuso a 45,04
Comincia vendendo una put atm stike 45 e prendi il premio di 1$ se ti vengono assegnate hai i titoli per iniziare la tua strategia di vendita di call atm . Se non ti vengono assegnate hai incassato il premio e settimana prossima vendi un'altra put atm aspettando di essere assegnato e cominciare cosi la tua strategia. Se ti vengono assegnate e cominci a vendere le call atm e queste ti vengono esercitate . Vendi nuovamente una put atm per incassare nuovamente il premio aspettando di essere assegnato e cominciare nuovamente la ruota !
Altrimenti puoi fare come suggerisce biondao prendere una scadenza più lunga otm di 45 o 60 giorni ma sempre iniziando con la vendita di put in modo che se ti vengono assegnate hai i titoli per vendere le call. Se entro una settimana del put sell to open il sottostante sale e sei al 25% del premio fai un buy sell e passi alla settimana seguente vendendo un'altra put con scadenza tra 45 o 60 giorni . Se alla prima settimana non a raggiunto il 25% continua. Se a 2 o 3 settimane sei al 50% fai un buy sell e fai lo stesso nuovamente vendi una put tra 45 o 60 giorni . Se a 21 giorni della scadenza le cose vanno male e va sotto 39 o 37 a seconda se hai comprato la put che scade il 19/01/2024 a 45 o 47 eserciti la tua opzione . Altrimenti se chiudendo la operazione a 21 giorni della scadenza e faccendo roll ricevi altro premio fai un roll a un'altra scadenza più lontana tra 45 e 60 giorni mantenendo la tua put salvavita in scadenza nel 2024 .Ripetendo tutto una e un'altra volta.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
Neretto : Wow che supponenza ,KO! chissà perchè? :mmmm: A parte che non hai neppure capito l'ironia e la "leggerezza" di quella frase finale ( peccato) ed in ogni caso hai chiesto parere al forum su una idea e io te l'ho dato , ti ho detto perchè non è come dici tu con esempi numerici e con concetti semplici da capire , non perchè lo dico io :no:, . Sei partito con un computo/postulato matematico facendo affermazioni di capitalizzazione composta con gli incassi di call per portare il capitale a X incassando 80 settimanali , ti ho dimostrato e spiegato perchè non è cosi' , sei arrivato ora a dire ( rosso) " si spera" di .ecc ecc...) , voglio capire il rischio , se è gestibile e come , c'è di cui parlare , ma essendo irrilevante anche per me farlo ,( giustamente una perdita di tempo in meno per entrambi OK!) hai un intero forum a disposizione che ti dedicherà sicuramente il suo tempo e le sue competenze :yes:

Oh, Biondo, ho visto una tua (molto interessante) presentazione.
Ma ti suggerisco per il futuro la lettura di testi sulla presentazione efficace.

Un consiglio da presentatore occasionale, ma seriale, quale sono: una presentazione non è la lettura di un libro. Una slide non deve essere la pagina di un libro perché, a parte le difficoltà squisitamente ottiche dell'audience (miopi, presbiti, ipermetropi, ecc.) nessuno la leggerà mai.
Se vuoi fornire contenuti a portar via OK, ma la presentazione deve avere una sintesi colorata (grafici, numeri e parole grandi in numero limitato) del contenuto a portar via.

La curva dell'attenzione è molto breve 'L'apprendimento e la curva dell'attenzione' di Rosalba Petrolo - UP STEP Consapevole a.p.s. link preso a caso.
 

Imar

Nuovo Utente
Registrato
9/2/05
Messaggi
2.067
Punti reazioni
189
Biondao si e' offeso, stanotte non dormiro' dal rimorso e domattina mi svegliero' piangendo lacrime di sangue :'(

L'operazione che proponi è sostanzialmente equivalente alla vendita seriale di PUT settimanali ATM, e all'acquisto di un PUT a lunga scadenza. E' ovvio che se il sottostante si muove molto, i due strike price diventeranno sostanzialmente scorrelati e la put a lungo perderà la sua funzione di copertura di quella a breve.

Se anche "messa giù così", non capisci dove stanno i potenziali problemi, beh forse è il caso di lasciarti alla tua esuberanza giovanile

Inoltre, ma andiamo molto oltre a quello che puoi probabilmente capire, per avere una edge in questo metodo di trading, sarebbe necessario che il mercato avesse una valutazione relativa sbagliata tra le opzioni a breve e le opzioni a lungo, cosa sempre possibile ma l'idea che una opzionista da FOL possa fare questa valutazione meglio del mercato nel suo complesso fa un pò ridere, per non dire altro.

Biondao è un pratico, quindi non puoi aspettarti da lui un inquadramento teorico-formale, ma tutto quello che ti ha detto è al 90% corretto (non è vero che il "meglio della stategia è che scenda sempre", il meglio della strategia è che il titolo si muova il meno possibile)
Se la netiquette ancora esiste dovresti ringraziarlo invece di fare facile ironia.



PS ah magari pensi di avere avuto un colpo di genio, ma non è niente di nuovo, vai sui siti USA e trovi pieno di "geni" che ti spiegano da anni il "time warp", cioè il differente decadimento temporale delle opzioni brevi rispetto a quelle lunghe. Solo che - stranamente - guadagnano vendendo corsi, invece che tradare le opzioni loro stessi.
 
Ultima modifica:

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
L'operazione che proponi è sostanzialmente equivalente alla vendita seriale di PUT settimanali ATM, e all'acquisto di un PUT a lunga scadenza. E' ovvio che se il sottostante si muove molto, i due strike price diventeranno sostanzialmente scorrelati e la put a lungo perderà la sua funzione di copertura di quella a breve.

Se anche "messa giù così", non capisci dove stanno i potenziali problemi, beh forse è il caso di lasciarti alla tua esuberanza giovanile

Inoltre, ma andiamo molto oltre a quello che puoi probabilmente capire, per avere una edge in questo metodo di trading, sarebbe necessario che il mercato avesse una valutazione relativa sbagliata tra le opzioni a breve e le opzioni a lungo, cosa sempre possibile ma l'idea che una opzionista da FOL possa fare questa valutazione meglio del mercato nel suo complesso fa un pò ridere, per non dire altro.

Biondao è un pratico, quindi non puoi aspettarti da lui un inquadramento teorico-formale, ma tutto quello che ti ha detto è al 90% corretto (non è vero che il "meglio della stategia è che scenda sempre", il meglio della strategia è che il titolo si muova il meno possibile)
Se la netiquette ancora esiste dovresti ringraziarlo invece di fare facile ironia.



PS ah magari pensi di avere avuto un colpo di genio, ma non è niente di nuovo, vai sui siti USA e trovi pieno di "geni" che ti spiegano da anni il "time warp", cioè il differente decadimento temporale delle opzioni brevi rispetto a quelle lunghe. Solo che - stranamente - guadagnano vendendo corsi, invece che tradare le opzioni loro stessi.

Ri-precisando che io non sfrutto ciò che mi viene detto qui per investire né rivendo il contenuti a qualche convegno (di ignoranti più di me), ma trattandosi di matematica ne vengo inevitabilmente attratto:

Forse anzi sicuramente non ho capito: stai dicendo che il premio delle PUT ATM che scadono prima, in caso di rialzo di volatilità, sale di più di quelle che scadono dopo?
A me sarebbe venuto da dire a intuito il contrario, cioè che più lunga è la scadenza, maggiore è la probabilità che la PUT ATM vada ITM, quindi maggiore è il premio (al netto del valore temporale), quindi anche in caso di rialzo della volatilità...

ME-options-chart-vega-vs-stock-price.jpeg
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.465
Punti reazioni
764
Oh, Biondo, ho visto una tua (molto interessante) presentazione.
Ma ti suggerisco per il futuro la lettura di testi sulla presentazione efficace.

Un consiglio da presentatore occasionale, ma seriale, quale sono: una presentazione non è la lettura di un libro. Una slide non deve essere la pagina di un libro perché, a parte le difficoltà squisitamente ottiche dell'audience (miopi, presbiti, ipermetropi, ecc.) nessuno la leggerà mai.
Se vuoi fornire contenuti a portar via OK, ma la presentazione deve avere una sintesi colorata (grafici, numeri e parole grandi in numero limitato) del contenuto a portar via.

La curva dell'attenzione è molto breve 'L'apprendimento e la curva dell'attenzione' di Rosalba Petrolo - UP STEP Consapevole a.p.s. link preso a caso.

Non ho capito di che presentazione parli, :mmmm: , sei sicuro che sia io ?? scrivimi in mp a cosa ti riferisci che sono curioso:yes:.
PS: lo conosco quel concetto, me lo dice sempre il mio amico docente universitario che dopo i 15 minuti "si perdono" .
PS: per Imar, grazie. Si è vero , hai fatto bene a puntualizzarlo , " il meglio della strategia" è che scenda solo è sbagliato , ma muoversi poco OK!. L'ho scritto nel primo post ( quello prima di quello da te citato ) scrivendo che " il titolo dovrebbe rimanere fermo a questi prezzi per ottimizzare questa strategia " che significa che meno si muove meglio è , quindi il concetto è chiaro ma, ripeto, hai fatto bene a ribadirlo e puntualizzarlo per chi legge perchè nel secondo post è rimasto scritto male OK! E' stato un "refuso mentale "associato ad altre cose che stavo pensando di fare OK!
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.636
Punti reazioni
523
L'operazione che proponi è sostanzialmente equivalente alla vendita seriale di PUT settimanali ATM, e all'acquisto di un PUT a lunga scadenza. E' ovvio che se il sottostante si muove molto, i due strike price diventeranno sostanzialmente scorrelati e la put a lungo perderà la sua funzione di copertura di quella a breve.

Se anche "messa giù così", non capisci dove stanno i potenziali problemi, beh forse è il caso di lasciarti alla tua esuberanza giovanile

Inoltre, ma andiamo molto oltre a quello che puoi probabilmente capire, per avere una edge in questo metodo di trading, sarebbe necessario che il mercato avesse una valutazione relativa sbagliata tra le opzioni a breve e le opzioni a lungo, cosa sempre possibile ma l'idea che una opzionista da FOL possa fare questa valutazione meglio del mercato nel suo complesso fa un pò ridere, per non dire altro.

Biondao è un pratico, quindi non puoi aspettarti da lui un inquadramento teorico-formale, ma tutto quello che ti ha detto è al 90% corretto (non è vero che il "meglio della stategia è che scenda sempre", il meglio della strategia è che il titolo si muova il meno possibile)
Se la netiquette ancora esiste dovresti ringraziarlo invece di fare facile ironia.



PS ah magari pensi di avere avuto un colpo di genio, ma non è niente di nuovo, vai sui siti USA e trovi pieno di "geni" che ti spiegano da anni il "time warp", cioè il differente decadimento temporale delle opzioni brevi rispetto a quelle lunghe. Solo che - stranamente - guadagnano vendendo corsi, invece che tradare le opzioni loro stessi.

Quanta permalosita' in un solo thread!
Per due battute in croce si sono offesi tutti gli "option guru" del forum, per un'operazione che nemmeno ho fatto e volevo solo valutare!

Un po' di cafoneria stimola anche gli animi, in una sezione altrimenti deserta e priva di contenuto (nonostante sulle opzioni gli argomenti non mancherebbero e ci sarebbero da scrivere papiri su papiri).
 

Imar

Nuovo Utente
Registrato
9/2/05
Messaggi
2.067
Punti reazioni
189
Ri-precisando che io non sfrutto ciò che mi viene detto qui per investire né rivendo il contenuti a qualche convegno (di ignoranti più di me), ma trattandosi di matematica ne vengo inevitabilmente attratto:

Forse anzi sicuramente non ho capito: stai dicendo che il premio delle PUT ATM che scadono prima, in caso di rialzo di volatilità, sale di più di quelle che scadono dopo?
A me sarebbe venuto da dire a intuito il contrario, cioè che più lunga è la scadenza, maggiore è la probabilità che la PUT ATM vada ITM, quindi maggiore è il premio (al netto del valore temporale), quindi anche in caso di rialzo della volatilità...

Vedi l'allegato 2827109

Sto dicendo - visto che ti piace la matematica - che tutte le volte che studi strutture multiscadenza (calendar, diagonal) è necessario tenere presente gli effetti di alcune greche di secondo ordine, a causa delle quali è assolutamente possibile che quella operazione possa avere problemi anche in caso di ribasso (soprattutto se forte e concentrato in poco tempo).

Questi effetti sono in genere ignorati ex ante non solo dagli opzionisti da forum che pensano di avere trovato il Graal, ma anche dalla maggior parte dei calcolatori, anche a pagamento, che si trovano in giro, per cui periodicamente trovi qualcuno che inzia una disussione del tipo " avevo questo calendar, pensavo di essere completamente coperto, ed invece sono andato in margin call"....)

Come sempre, dove l'intuito non basta, possono venire a soccorso delle simulazioni storiche....
:bye::bye::bye:
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
Sto dicendo - visto che ti piace la matematica - che tutte le volte che studi strutture multiscadenza (calendar, diagonal) è necessario tenere presente gli effetti di alcune greche di secondo ordine, a causa delle quali è assolutamente possibile che quella operazione possa avere problemi anche in caso di ribasso (soprattutto se forte e concentrato in poco tempo).

Questi effetti sono in genere ignorati ex ante non solo dagli opzionisti da forum che pensano di avere trovato il Graal, ma anche dalla maggior parte dei calcolatori, anche a pagamento, che si trovano in giro, per cui periodicamente trovi qualcuno che inzia una disussione del tipo " avevo questo calendar, pensavo di essere completamente coperto, ed invece sono andato in margin call"....)

Come sempre, dove l'intuito non basta, possono venire a soccorso delle simulazioni storiche....
:bye::bye::bye:

Il Graal ovvio non può esistere a livello "basso", altrimenti verrebbe subito venduto.
Allora: è giusto in teoria, ma in pratica è più facile che la PUT ATM a breve guadagni di più di quella a lungo in caso di repentini aumenti di volatilità (e quindi hai problemi se hai shortato una PUT ATM, ecc.).
Ora, fra tutte le famose greche, ma anche le tedesche, devo vedere quale è la più p°ttana, cioè quale provoca un aumento dell'at now "violando" la sicurezza teorica quando il sottostante si muove molto.
Mo vedo.

Grazie comunque.

P.S. sembra comunque, almeno col calendar, un problema simile a quello che può venire dallo short straddle (e fin qui ci arrivavo). Anche se dipende anche lì da quanto riesci a stare sopra la linea della morte (asse orizzontale p/l) quando apri la strategia.

Oggi ho comprato il BTP matusalemme, mi ero ripromesso che lo avrei fatto quando fosse stato di nuovo intorno agli 80/90 indipendentemente dal motivo. Non ho guardato le operazioni di riacquisto di Banca d'Itaglia. Da oltre 130 a 89. Tra un po' anche per il BTP si inizierà a parlare di greche. La derivata seconda del BTP rispetto a Draghi, Delta BTP/Delta Draghi.
 
Ultima modifica:

Cren

Nuovo Utente
Registrato
6/10/09
Messaggi
10.600
Punti reazioni
615
Tra un po' anche per il BTP si inizierà a parlare di greche. La derivata seconda del BTP rispetto a Draghi, Delta BTP/Delta Draghi.
L'hai messa come una battuta ma non è che il concetto sia sbagliato, anzi: qualsiasi "Greca" di qualsiasi strumento finanziario è calcolata rispetto a determinati fattori di rischio.

Nel mondo delle opzioni siamo legati agli input classici (sottostante, tempo, volatilità, dividendi, tassi di interesse etc.) perché sono le grandezze con cui virtualmente è possibile coprirsi ma nulla vieta di stimarsi altre "sensitività".

Nel caso dei BTP le "Greche" convenzionali sono rispetto ai tassi di interesse e al rischio di credito semplicemente perché virtualmente con un IRS e un CDS puoi replicare il titolo di Stato, ma nella realtà di tutti i giorni sui mercati (e soprattutto per il piccolo risparmiatore che non ha accesso a nessuno strumento di copertura tranne i futures su Eurex) calcolarsi una "sensitività" rispetto ad altri fattori di rischio non è mica una idea stupida.

Tanto più che queste si possono usare anche per generare idee di trading.
 

roverone

ilREèNUDO
Registrato
10/12/03
Messaggi
28.529
Punti reazioni
1.575
L'hai messa come una battuta ma non è che il concetto sia sbagliato, anzi: qualsiasi "Greca" di qualsiasi strumento finanziario è calcolata rispetto a determinati fattori di rischio.

Nel mondo delle opzioni siamo legati agli input classici (sottostante, tempo, volatilità, dividendi, tassi di interesse etc.) perché sono le grandezze con cui virtualmente è possibile coprirsi ma nulla vieta di stimarsi altre "sensitività".

Nel caso dei BTP le "Greche" convenzionali sono rispetto ai tassi di interesse e al rischio di credito semplicemente perché virtualmente con un IRS e un CDS puoi replicare il titolo di Stato, ma nella realtà di tutti i giorni sui mercati (e soprattutto per il piccolo risparmiatore che non ha accesso a nessuno strumento di copertura tranne i futures su Eurex) calcolarsi una "sensitività" rispetto ad altri fattori di rischio non è mica una idea stupida.

Tanto più che queste si possono usare anche per generare idee di trading.

:clap::clap::clap:

già :bow::bow:

e anche i BTP hanno un AtNow :D:D

ps. dati e rendimenti di qualche tempo fa.. ma il discorso non cambia ;)

:bye:

iceberg.jpg
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.465
Punti reazioni
764
Il Graal ovvio non può esistere a livello "basso", altrimenti verrebbe subito venduto.
Allora: è giusto in teoria, ma in pratica è più facile che la PUT ATM a breve guadagni di più di quella a lungo in caso di repentini aumenti di volatilità (e quindi hai problemi se hai shortato una PUT ATM, ecc.).
Ora, fra tutte le famose greche, ma anche le tedesche, devo vedere quale è la più p°ttana, cioè quale provoca un aumento dell'at now "violando" la sicurezza teorica quando il sottostante si muove molto.
Mo vedo.

Qui siamo ancora a livelli poco piu' che base direi non scomoderei il Graal :)( che non esiste :no: ) .
Quando scrivo e sottolineo che il payoff non conta nulla o quasi ma conta l'at now ( e i margini) adesso inizi a capire le tue obiezioni che ti interessa solo il payoff? Certo che un vertical spread a debito non ha questi problemi ma quello non è lavorare con le opzioni . Con le opzioni non si fanno solo operazione chiuse , con quelle non si guadagna nulla e se lo si fa è nel 50% della monetina non si tratta di conoscenza o abilità nello sfruttare le peculiarità delle opzioni. Nel durante della strategia , prima della scadenza, la "sicurezza" del tuo payoff o della copertura ( teorica , ahh la teoria :wall::wall:) puo' portarti in margin call .( ma ne abbiamo già parlato , speriamo rimanga per chi legge e vuole operare realmente con le opzioni.)
In allegato un esempio reale di marzo 2020 di come la IV sulla breve raddoppi o triplichi le scadenza successive ( la backwardation è questo), riquadro rosso . E questo sulle ATM, figuriamoci sulle otm ( le famose vendite seriali davanti allo schiacciasassi che quando arriva ti frantuma) .
PS: visto che hai scovato quella cosa di cui parlavi , se la ascolti con attenzione mi ricordo di avere illustrato e spiegato come , in caso di rimbalzo del mercato ( opzione migliore) dopo un forte crollo o consolidamento di qualche giorno , la IV si abbassi notevolmente( e lo vedi bene nell'allegato molto bene sul rimbalzo dell'indice. ) . Per quanto riguarda la ricerca del tuo neretto leggi questo bell'articolo del mio amico/collega Bruno ( shybrazen ) già del 2015 quando scrivevamo ancora sul blog del forum Opzioni: le greche di 1deg ordine ed il Vomma - TradingPro
 

Allegati

  • volatilità oggi .jpg
    volatilità oggi .jpg
    214,1 KB · Visite: 15

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Vendere come vincente una strategia (il cui margine operativo in una settimana è passato da 13k a 29750K, senza apportare alcun correttivo) e propagandarla in televisione è gravissimo. Anche perché il soggetto in questione, di cui non faccio il nome, nella sua pagina Telegram dove la pubblicizza non consente di poter intervenire per un sano e proficuo scambio di opinioni. Perciò ho deciso di farlo qui, come ulteriore spunto per una crescita collettiva di noi opzionisti.

Parliamo di una strategia sul Dax, scadenza 20 maggio, aperta il 19 aprile scorso. Sono state vendute 3 call 14000 e 3 call 14300 e acquistate 3 call 14250 e 3 call 14550. E dulcis in fundo, 5 put 13250. La strategia marginava poco più di 13 mila euro e l'opzionista diceva di averla fatta perché contava su una riduzione dei corsi. Il pronostico, perché a questo lui si è affidato, sta andando come auspicato solo che il soggetto ha ignorato la greca proncipale dell'opzionista, il Vega che è mosso dalla volatilità. Ha infatti messo in campo le operazioni con un Vstoxx che si aggirava sui 27 e che ieri ha quasi raggiunto i 32; i margini che la sua banca gli ha richiesto per tenerla in piedi si sono quasi triplicati dal 19 aprile e se il mercato dovesse continuare a scendere occorre un mutuo per tenerla in piedi...
Le cinque put vendute sono una pesante zavorra. Se è vero che aveva scommesso su una discesa del Dax avrebbe dovuto attendere che questa si concretizzasse e vendere le put con ben altra volatilità!! Ignorare la IV è da doppio cartellino rosso per un opzionista che in questo caso ha sfruttato malissimo, a livello operativo, anche il Delta....

Strategie come queste, senza paracadute, bruciano i conti. Dirà: ma la linea del pay off è centrata!!! Lo dicevano in tanti nella primavera del 2020, ora sono sotto i ponti!
La curva impietosa dell'At now è inesorabile. E non fa star tranquilli neanche chi ha capitali in abbondanza che potrebbe meglio sfruttare se solo conoscesse l'Abc delle opzioni :)
Il signor Gio.Salv.... è ancora in piedi con la sua folle strategia propagandata per mari e monti che attualmente, anche grazie a splendide operazioni (la chiusura di uno spread venduto di call e l'apertura avantieri di uno spread venduto di put) galleggia tra i meno duemila euro e i meno 1500. Ma lui la spunterà perchè è un grande che capisce tutto delle opzioni, a cominciare dalla volatilità... :D
 

Allegati

  • Pessima strategia.jpg
    Pessima strategia.jpg
    142,4 KB · Visite: 11
Ultima modifica:

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
Il Graal ovvio non può esistere a livello "basso", altrimenti verrebbe subito venduto.
Allora: è giusto in teoria, ma in pratica è più facile che la PUT ATM a breve guadagni di più di quella a lungo in caso di repentini aumenti di volatilità (e quindi hai problemi se hai shortato una PUT ATM, ecc.).
Ora, fra tutte le famose greche, ma anche le tedesche, devo vedere quale è la più p°ttana, cioè quale provoca un aumento dell'at now "violando" la sicurezza teorica quando il sottostante si muove molto.
Mo vedo.

Qui siamo ancora a livelli poco piu' che base direi non scomoderei il Graal :)( che non esiste :no: ) .
Quando scrivo e sottolineo che il payoff non conta nulla o quasi ma conta l'at now ( e i margini) adesso inizi a capire le tue obiezioni che ti interessa solo il payoff? Certo che un vertical spread a debito non ha questi problemi ma quello non è lavorare con le opzioni . Con le opzioni non si fanno solo operazione chiuse , con quelle non si guadagna nulla e se lo si fa è nel 50% della monetina non si tratta di conoscenza o abilità nello sfruttare le peculiarità delle opzioni. Nel durante della strategia , prima della scadenza, la "sicurezza" del tuo payoff o della copertura ( teorica , ahh la teoria :wall::wall:) puo' portarti in margin call .( ma ne abbiamo già parlato , speriamo rimanga per chi legge e vuole operare realmente con le opzioni.)
In allegato un esempio reale di marzo 2020 di come la IV sulla breve raddoppi o triplichi le scadenza successive ( la backwardation è questo), riquadro rosso . E questo sulle ATM, figuriamoci sulle otm ( le famose vendite seriali davanti allo schiacciasassi che quando arriva ti frantuma) .
PS: visto che hai scovato quella cosa di cui parlavi , se la ascolti con attenzione mi ricordo di avere illustrato e spiegato come , in caso di rimbalzo del mercato ( opzione migliore) dopo un forte crollo o consolidamento di qualche giorno , la IV si abbassi notevolmente( e lo vedi bene nell'allegato molto bene sul rimbalzo dell'indice. ) . Per quanto riguarda la ricerca del tuo neretto leggi questo bell'articolo del mio amico/collega Bruno ( shybrazen ) già del 2015 quando scrivevamo ancora sul blog del forum Opzioni: le greche di 1deg ordine ed il Vomma - TradingPro

Letto.

È spiegato molto meglio (almeno x me) da un'altra parte, stesso autore, in cui si vedeva il vomma graficato come una successione di funzioni ben nota e che, tra l'altro, è il modello di almeno un fenomeno prettamente fisico di mia conoscenza. Anche capita la teoria, secondo me è perfettamente inutile cercare di spiegare l'esperienza a parole: il rischio è trovarsi fra le mani un Bentley Manual che, anche imparato a memoria, com'è noto non sostituirà mai l'esperienza del meccanico sul campo.
Per le opzioni, se sai guidare, guidi, e non vai contro un albero. Basta che non pretendi di essere anche meccanico se sai solo teoricamente come funziona un motore e quindi basta che ti limiti a guidare. Quindi le cose andrebbero separate fra trading in opzioni e costruzioni di strategie semplici (ben normate e ampiamente s*******te sul web). Per quei pochi mesi in IB guidavo tranquillamente e senza patemi d'animo. Ma non era trading in opzioni, erano semplici strategie in opzioni.
 
Ultima modifica:

fricchettone

Nuovo Utente
Registrato
26/2/21
Messaggi
259
Punti reazioni
10
Io sono lunico che guadagna con le opzioni ma non dirò il mio segreto. è il mio tesssoroooorooo
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Da quello che ho letto si parla sempre solo del margin call . Sembra che c'è gente che non capisce che se hai solo 10milla euro non devi mai e poi mai fare operazioni per 100k ! Perché se le cose non vanno come dovrebbe hai finito la tua carriera di trading o investitore , anche se prima te andato 10 volte bene !
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
L'hai messa come una battuta ma non è che il concetto sia sbagliato, anzi: qualsiasi "Greca" di qualsiasi strumento finanziario è calcolata rispetto a determinati fattori di rischio.

Nel mondo delle opzioni siamo legati agli input classici (sottostante, tempo, volatilità, dividendi, tassi di interesse etc.) perché sono le grandezze con cui virtualmente è possibile coprirsi ma nulla vieta di stimarsi altre "sensitività".

Nel caso dei BTP le "Greche" convenzionali sono rispetto ai tassi di interesse e al rischio di credito semplicemente perché virtualmente con un IRS e un CDS puoi replicare il titolo di Stato, ma nella realtà di tutti i giorni sui mercati (e soprattutto per il piccolo risparmiatore che non ha accesso a nessuno strumento di copertura tranne i futures su Eurex) calcolarsi una "sensitività" rispetto ad altri fattori di rischio non è mica una idea stupida.

Tanto più che queste si possono usare anche per generare idee di trading.

Però, anche se una derivata, da te ideata, ha sempre assunto una certa forma in passato, che prosegua su quella traiettoria anche in futuro è sempre una scommessa. "Educated Guess" quanto vuoi, ma sempre di scommessa si tratta (senza nulla togliere allo studio). Si ritorna sempre a bomba sulla stessa cosa: modello - backtesting - e poi in bocca al lupo.
 

Cren

Nuovo Utente
Registrato
6/10/09
Messaggi
10.600
Punti reazioni
615
Però, anche se una derivata, da te ideata, ha sempre assunto una certa forma in passato, che prosegua su quella traiettoria anche in futuro è sempre una scommessa. "Educated Guess" quanto vuoi, ma sempre di scommessa si tratta (senza nulla togliere allo studio). Si ritorna sempre a bomba sulla stessa cosa: modello - backtesting - e poi in bocca al lupo.
Tutto il resto si chiama arbitraggio, beato chi ne ha uno sotto mano.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.024
Punti reazioni
1.215
Tutto il resto si chiama arbitraggio, beato chi ne ha uno sotto mano.

Per quello ormai credo che, salvo errori marchiani di quotazione (come a volte capitano sui certificati, ma non sai né dove né quando, quindi a trovarli è **** anche lì e come una volta mi capitò su un ETN con un bel bid evidentemente dimenticato nel book), per beccarli ci vuole la potenza di calcolo di Dio (anche facendosi n modelli senza errori matematici).

Che so, uno "sniffer" per andare a caccia di opzioni fuori statistica sia in senso + che - sperando che, nel momento che la sniffi, quella quantisticamente non collassi allo stato normale :D vanificando il tempo e i soldi che hai speso per lo sniffer.