OPZIONISTI e Opzionisti

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
già :yes:OK!

ogni intermediario va utilizzato per quello che offre.. personalmente ho in FinecoBank le posizioni sui mercati esteri che seguo - Xetra, Nyse e Nasdaq - e in Sella quelle sul mercato italiano e i derivati Idem ed Eurex (opzioni comprese ;))

magari - anzi.. certamente :D - oggi ci saranno combinazioni migliori di quella adottata da me a suo tempo :rolleyes: ma ormai son 25 anni che son sistemato così e tutto sommato mi pare ancora un compromesso accettabile ;) (anche perchè l'home banking di FinecoBank mi sembra tuttora inarrivabile per chiunque altro:yes::clap: e tutto sommato Sella Extreme come piattaforma e Banca Sella come condizioni per l'operatività in derivati, sono comunque soddisfacenti :yes:OK!)

ps. quando parlo di posizioni su mercati esteri e mercato italiano, mi riferisco ad asset allocation, quindi ad operatività che definire lenta è già un eufemismo :D;)

Per le opzioni secondo me la migliore piattaforma di opzioni è testyworks :

https://youtu.be/6WQSfk9-xDQ
 

roverone

ilREèNUDO
Registrato
10/12/03
Messaggi
28.529
Punti reazioni
1.575
Per le opzioni secondo me la migliore piattaforma di opzioni è testyworks :

https://youtu.be/6WQSfk9-xDQ

.. non conosco.. non so che dire..

a me serve intermediario affidabile ed onesto :D per andare sul mercato.. tutto il resto - gestione delle strategie, at now, greche, OI, ripartizione, etc. etc. - li ho su un foglio excel autoprodotto :D alimentato tramite DDE e/o dati statistici di fine giornata da Eurex ;)

per quanto serve a me Selle Extreme è sufficiente - e nello stesso tempo BancaSella è Banca ;):p
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Molte volte si critica per disconoscimento. Sulla sezione dei mutui si critica il tasso variabile perché non si conosce come funziona un piano di ammortamento. Su la sezione di trading online si critica il regime dichiarativo, perché non si sa che si può optare per la tassazione ordinaria degli etf, ottimo per chi ha solo reditto d'investimento e non puo compensare detrazioni e deduzioni fiscali. Minusvalenza e plusvalenze si possono compensare senza seguire un ordine cronologico come con el regime amministrato. Le tasse si pagano un anno dopo . Posso utilizzare broker esteri con commissioni bassissime.
Le opzioni sono contratti emessi dalla borsa di valore . Che diferenza fa che l'operazione venga eseguita da un broker o da una banca, entrambi sono solo intermediari!?
 

roverone

ilREèNUDO
Registrato
10/12/03
Messaggi
28.529
Punti reazioni
1.575
Molte volte si critica per disconoscimento. Sulla sezione dei mutui si critica il tasso variabile perché non si conosce come funziona un piano di ammortamento. Su la sezione di trading online si critica il regime dichiarativo, perché non si sa che si può optare per la tassazione ordinaria degli etf, ottimo per chi ha solo reditto d'investimento e non puo compensare detrazioni e deduzioni fiscali. Minusvalenza e plusvalenze si possono compensare senza seguire un ordine cronologico come con el regime amministrato. Le tasse si pagano un anno dopo . Posso utilizzare broker esteri con commissioni bassissime.
Le opzioni sono contratti emessi dalla borsa di valore . Che diferenza fa che l'operazione venga eseguita da un broker o da una banca, entrambi sono solo intermediari!?

:mmmm::mmmm:

ho scritto che a me la piattaforma serve solo per andare sul mercato

l'intermediario deve fornire una piattaforma possibilmente efficiente e deve essere affidabile

io personalmente mi sento più tranquillo ad affidare i miei capitali ad un istituto bancario che ad un semplice broker.. tra le altre cose si ha la garanzia dei famosi 100'000 € del fondo interbancario di tutela dei depositi in caso di crack e in momenti di tassi non negativi c'era (e ci sarà) anche la remunerazione del capitale (già tornata sul conto in USD presso FinecoBank)

mi sono riletto e non leggo critiche ad alcuno :cool:

in ogni caso quando vuoi riferirti a qualcosa o qualcuno, quota il post oggetto del tuo riferimento OK!

buona giornata :bye:
 

Raian

Stay Foolish
Registrato
5/10/08
Messaggi
10.934
Punti reazioni
386
i giorni dei messaggi scorsi.. mi era venuta voglia di una call su nasdaq.. ma costavano cmq parecchio.. e non ho avuto il coraggio... mannaggia
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
:mmmm::mmmm:

ho scritto che a me la piattaforma serve solo per andare sul mercato

l'intermediario deve fornire una piattaforma possibilmente efficiente e deve essere affidabile

io personalmente mi sento più tranquillo ad affidare i miei capitali ad un istituto bancario che ad un semplice broker.. tra le altre cose si ha la garanzia dei famosi 100'000 € del fondo interbancario di tutela dei depositi in caso di crack e in momenti di tassi non negativi c'era (e ci sarà) anche la remunerazione del capitale (già tornata sul conto in USD presso FinecoBank)

mi sono riletto e non leggo critiche ad alcuno :cool:

in ogni caso quando vuoi riferirti a qualcosa o qualcuno, quota il post oggetto del tuo riferimento OK!

buona giornata :bye:
Certo , ognuno deve utilizzare la piattaforma più adatta alla sua forma di fare trading. Ad esempio Io utilizzo DIRECTA solo per i certificati d'investimento perché sono basse le commissioni sul sedex . DEGIRO lo utilizzo per comprare ETF prevalentemente di titoli di stato senza commissioni che fanno di collaterali per la marginazione della vendita di naket put. Facendo attenzione a non superare il 50% della marginazione disponibile per evitare Margin Call .
Poi qualcuno dice, non te . Poi hai l'impiccio del regime dichiarativo. A me serve il regime dichiarativo ...
FINECO non fa per la mia forma di fare trading . Che me ne faccio della remunerazione del capitale libero , se dopo non posso vendere nemmeno una neked put e ha commissioni alte per le transazioni .
Dicevo che Testyworks era una ottima piattaforma di opzioni perché configurabile con tutte le principali greche inoltre ha commissioni più basse di Interative broker . Banca Sella mi pare da come hai detto non ha il software delle greche, perché ti devi appoggiare a un Excel autoprodotto .
 

roverone

ilREèNUDO
Registrato
10/12/03
Messaggi
28.529
Punti reazioni
1.575
Certo , ognuno deve utilizzare la piattaforma più adatta alla sua forma di fare trading. Ad esempio Io utilizzo DIRECTA solo per i certificati d'investimento perché sono basse le commissioni sul sedex . DEGIRO lo utilizzo per comprare ETF prevalentemente di titoli di stato senza commissioni che fanno di collaterali per la marginazione della vendita di naket put. Facendo attenzione a non superare il 50% della marginazione disponibile per evitare Margin Call .
Poi qualcuno dice, non te . Poi hai l'impiccio del regime dichiarativo. A me serve il regime dichiarativo ...
FINECO non fa per la mia forma di fare trading . Che me ne faccio della remunerazione del capitale libero , se dopo non posso vendere nemmeno una neked put e ha commissioni alte per le transazioni .
Dicevo che Testyworks era una ottima piattaforma di opzioni perché configurabile con tutte le principali greche inoltre ha commissioni più basse di Interative broker . Banca Sella mi pare da come hai detto non ha il software delle greche, perché ti devi appoggiare a un Excel autoprodotto .

Sella Extreme ha le greche :yes:;)

sono io che son difettoso :D e preferisco sempre calcolare tutto piuttosto che leggere il calcolo già fatto ;) (tra parentesi, quanto codificato in VBA-Excel va ben oltre il discorso greche ;))

cmq.. ragioni correttamente :yes:OK! ciascuno deve trovare equilibrio in base alle proprie esigenze e alle proprie conoscenze/capacità :yes:OK!
 

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Giorgio Salvato, gemma1

Sotto di oltre seimila euro alle 10 di stamani! E lo invitano pure in tv...
Ma non è finita, arriva la gemma 2
 

Allegati

  • Salvato.jpg
    Salvato.jpg
    138,7 KB · Visite: 11

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Gemma 2 su altro conto
meno 580 euro
 

Allegati

  • Salvato.jpg
    Salvato.jpg
    169,7 KB · Visite: 11

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198

Allegati

  • Schermata 2022-06-10 alle 11.44.11.jpg
    Schermata 2022-06-10 alle 11.44.11.jpg
    129,9 KB · Visite: 6

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Che vuoi insegnare con questo?
Tutti sappiamo che se vendiamo neked put e strangle si vuole una grande marginazione perché operazioni a rischio Indefinito .
Ma sappiamo anche che sono l'operazioni con più alta probabilità di successo .
Perciò come regola principale dobbiamo sempre lasciare il 50% del margine libero.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.467
Punti reazioni
770
Giorgio Salvato, gemma1

Sotto di oltre seimila euro alle 10 di stamani! E lo invitano pure in tv...
Ma non è finita, arriva la gemma 2

Che vuoi insegnare con questo?
Tutti sappiamo che se vendiamo neked put e strangle si vuole una grande marginazione perché operazioni a rischio Indefinito .
Ma sappiamo anche che sono l'operazioni con più alta probabilità di successo .
Perciò come regola principale dobbiamo sempre lasciare il 50% del margine libero.

Non è difficile da capire quello che sta dimostrando, che quello che dici nella realtà spesso si tramuta in grosse perdite o margin call , le probabilità a favore non sono sinonimo di guadagno se non si conoscono i risvolti che le greche hanno con l'aumento di volatilità implicita legata al movimento del sottostante. Tutti pensano che vendere put e farsi assegnare o incassare il premio sono semplici e banali al posto di acquistare il sottostante ma fare strangle o ladder coperti da un semplice vertical spread e pensare di "allungare il brodo" ( rollare in verticale o calendarizzare) siano strategie " win win" ma le volte che va male ci si rompono le ossa , lo abbiamo detto migliaia di volte in tutti questi anni e qui dentro , oltre ai neofiti che leggono, ci sono persone che la materia la conoscono a fondo . Queste "strategie" sono basate su dei margini fatti con 20.000 euro ( lo ha scritto nel suo primo post) e quando vanno in difficoltà sta facendo vedere che per mantenerle occorrono 81.000 euro di margine che sicuramente nessuno degli utenti che la seguono ha , poichè è richiesto un margine di 20.000 euro per farle.
Se devi aprire una posizione con il 50% del margine liquido ( come dici tu che è anche giusto , forse anche piu' del 50% ) con 10.000 euro con queste strategie non vai da nessuna parte o guadagni i bruscolini che non servono ad un trader che lo fa per lavoro , come sei in difficoltà i margini salgono perchè vendere otm "in numero" per incassare qualcosa ( non 1 per incassare 50 euro come fanno molti forumisti che non fanno i trader ma passano il tempo col trading ) spesso il gioco non vale la candela. Ecco cosa vuole insegnare :yes:

Evidentemente sostiene che chiamare "maestro" uno che fa strategie simile è alquanto inopportuno. Ma io non lo conosco quindi non posso dire nulla in merito. :censored:
 
Ultima modifica:

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Non è difficile da capire quello che sta dimostrando, che quello che dici nella realtà spesso si tramuta in grosse perdite o margin call , le probabilità a favore non sono sinonimo di guadagno se non si conoscono i risvolti che le greche hanno con l'aumento di volatilità implicita legata al movimento del sottostante. Tutti pensano che vendere put e farsi assegnare o incassare il premio sono semplici e banali al posto di acquistare il sottostante ma fare strangle o ladder coperti da un semplice vertical spread e pensare di "allungare il brodo" ( rollare in verticale o calendarizzare) siano strategie " win win" ma le volte che va male ci si rompono le ossa , lo abbiamo detto migliaia di volte in tutti questi anni e qui dentro , oltre ai neofiti che leggono, ci sono persone che la materia la conoscono a fondo . Queste "strategie" sono basate su dei margini fatti con 20.000 euro ( lo ha scritto nel suo primo post) e quando vanno in difficoltà sta facendo vedere che per mantenerle occorrono 81.000 euro di margine che sicuramente nessuno degli utenti che la seguono ha , poichè è richiesto un margine di 20.000 euro per farle.
Se devi aprire una posizione con il 50% del margine liquido ( come dici tu che è anche giusto , forse anche piu' del 50% ) con 10.000 euro con queste strategie non vai da nessuna parte o guadagni i bruscolini che non servono ad un trader che lo fa per lavoro , come sei in difficoltà i margini salgono perchè vendere otm "in numero" ( non 1 per incassare 50 euro come fanno molti forumisti che non fanno i trader ma passano il tempo col trading ) quindi spesso il gioco non vale la candela. Ecco cosa vuole insegnare :yes:

Evidentemente sostiene che chiamare "maestro" uno che fa strategie simile è alquanto inopportuno. Ma io non lo conosco quindi non posso dire nulla in merito. :censored:
Periodicamente alcuni di questi Geni delle opzioni ci lasciano le penne perché hanno pensato di essere più dritti del Padreterno. La cosa che fa specie è che hanno un seguito e che ricevono inviti in televisione. Lo scopo di questi miei saltuari post è solo di aprire gli occhi ai neofiti più arguti, perché per quelli stupidi e che si credono più intelligenti degli altri la bara finanziaria è pronta...:D
 
Ultima modifica:

rob.luc

Nuovo Utente
Registrato
28/12/00
Messaggi
2.015
Punti reazioni
74
Che vuoi insegnare con questo?
Tutti sappiamo che se vendiamo neked put e strangle si vuole una grande marginazione perché operazioni a rischio Indefinito .
Ma sappiamo anche che sono l'operazioni con più alta probabilità di successo .
Perciò come regola principale dobbiamo sempre lasciare il 50% del margine libero.

Solo per evitare allarmismi e senza nessuna voglia di fare polemica.
La naket put in genere non ha rischio indefinito. Ha rischio simil sottostante (escluso il premio incassato).Può avere rischio indefinito se il sottostante ha rischio indefinito (vedi la scadenza sul petrolio).In genere su azioni o future su indici ci si ferma allo 0 (anche se sugli indici non ci sono esempi reali a 0(che io sappia l'indice viene ricostituito e onestamente non ricordo che fine fanno i derivati)).Così come lo short strangle o quello che vuoi tu ha rishio indefinito solo sul lato call.
Concordo pienamente sul fatto che il rischio maggiore di chi opera in opzioni sia l'eccesso di leva.
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Solo per evitare allarmismi e senza nessuna voglia di fare polemica.
La naket put in genere non ha rischio indefinito. Ha rischio simil sottostante (escluso il premio incassato).Può avere rischio indefinito se il sottostante ha rischio indefinito (vedi la scadenza sul petrolio).In genere su azioni o future su indici ci si ferma allo 0 (anche se sugli indici non ci sono esempi reali a 0(che io sappia l'indice viene ricostituito e onestamente non ricordo che fine fanno i derivati)).Così come lo short strangle o quello che vuoi tu ha rishio indefinito solo sul lato call.
Concordo pienamente sul fatto che il rischio maggiore di chi opera in opzioni sia l'eccesso di leva.

Grazie .OK!
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Periodicamente alcuni di questi Geni degli opzioni ci lasciano le penne perché hanno pensato di essere più dritti del Padreterno. La cosa che fa specie è che hanno un seguito e che ricevono inviti in televisione. Lo scopo di questi miei saltuari post è solo di aprire gli occhi ai neofiti più arguti, perché per quelli stupidi e che si credono più intelligenti degli altri la bara finanziaria è pronta...:D

A me più che altruista mi sembri invidioso.
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
Non è difficile da capire quello che sta dimostrando, che quello che dici nella realtà spesso si tramuta in grosse perdite o margin call , le probabilità a favore non sono sinonimo di guadagno se non si conoscono i risvolti che le greche hanno con l'aumento di volatilità implicita legata al movimento del sottostante. Tutti pensano che vendere put e farsi assegnare o incassare il premio sono semplici e banali al posto di acquistare il sottostante ma fare strangle o ladder coperti da un semplice vertical spread e pensare di "allungare il brodo" ( rollare in verticale o calendarizzare) siano strategie " win win" ma le volte che va male ci si rompono le ossa , lo abbiamo detto migliaia di volte in tutti questi anni e qui dentro , oltre ai neofiti che leggono, ci sono persone che la materia la conoscono a fondo . Queste "strategie" sono basate su dei margini fatti con 20.000 euro ( lo ha scritto nel suo primo post) e quando vanno in difficoltà sta facendo vedere che per mantenerle occorrono 81.000 euro di margine che sicuramente nessuno degli utenti che la seguono ha , poichè è richiesto un margine di 20.000 euro per farle.
Se devi aprire una posizione con il 50% del margine liquido ( come dici tu che è anche giusto , forse anche piu' del 50% ) con 10.000 euro con queste strategie non vai da nessuna parte o guadagni i bruscolini che non servono ad un trader che lo fa per lavoro , come sei in difficoltà i margini salgono perchè vendere otm "in numero" per incassare qualcosa ( non 1 per incassare 50 euro come fanno molti forumisti che non fanno i trader ma passano il tempo col trading ) spesso il gioco non vale la candela. Ecco cosa vuole insegnare :yes:

Evidentemente sostiene che chiamare "maestro" uno che fa strategie simile è alquanto inopportuno. Ma io non lo conosco quindi non posso dire nulla in merito. :censored:

Io la televisione non la guardo e non so chi sia questo traider . Non posso credere che ci sia gente cosi ingenua che non sappia che c'è un margine iniziale e un margine di mantenimento.
 

maracaibo+

Nuovo Utente
Registrato
24/8/14
Messaggi
5.475
Punti reazioni
270
La questione secondo me, è che cercare di mettere paura al uso delle opzioni e criticare un collega senza propore niente di concreto, sia una cosa sbagliata.
Perché alla fine se anche proponi qualcosa di diverso non è detto che chi è abituato a fare trading in un certo modo voglia cambiare la sua strategia o la sua forma d'investire. Perché la percezione del rischio è una questione molto personale, che viene datta dalla esperienza di ognuno.
Ad esempio nella sezione, mercato italiano e obligazioni, ci sono tanti che più che investitori sembrano giocatori di azzardo, e purè se tu le dici che è un modo sbagliato d'investire con prove matematiche mica ti stanno ad ascoltare. Vogliano imperterriti, continuare la loro strategia.
Nella sezione banking c'è gente che fa un uso molto pocco efficiente del capitale . Tipo vincola 100k per 5 anni al 1,5 % lordo .