Oscar Giannino «silurato» da Radio24

frankyone

Utente Registrato
Registrato
20/4/09
Messaggi
32.703
Punti reazioni
1.518
Cancellato l'appuntamento su Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.
Almeno fino alla data delle elezioni.
MICROFONI SPENTI. L'impegno in politica è costato momentaneamente il posto a Oscar Giannino, conduttore del programma Nove in punto. La versione di Oscar, e fondatore di Fermare il declino. Il movimento è stato presentato il 27 dicembre a Bari, dove il giornalista ha voluto sottolineare che non intende aderire a partiti pre-esistenti.
Nell'ultima puntata, quella di venerdì 28 dicembre, Giannino ha salutato e ringraziato tutti, criticando però la scelta dell'editore di chiudere il programma durante i mesi che precedono il voto. (Ascolta l'audio).
BERLUSCONI OVUNQUE. Il giornalista ha rivolto una domanda provocatoria agli ascoltatori e a Radio24 stessa: «Perché me ne vado? È meglio che me ne vada perché così non creo un problema», ha risposto Giannino.
Poi, alzando il tono della voce, il conduttore ha tuonato: «Condivido la scelta di Radio24 di non mandarmi in onda durante la campagna elettorale, anche se rispetto alle elezioni io non ho ancora preso alcuna decisione, ma con Berlusconi ovunque, il problema sono io?». Fonti interne di Radio24 hanno fatto comunque sapere che la sospensione è dovuta al regolamento dell'Agicom, l'autorità delle telecomunicazioni, che commina sanzioni pecuniarie a chi viola le regole imposte durante la campagna elettorale.

Oscar Giannino «silurato» da Radio24 - POLITICA

Indubbiamente è dura emergere tra coloro che invece sono già noti ed affermati politicamente. Per Oscar niente tv e niente radio.
 
Cancellato l'appuntamento su Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.
Almeno fino alla data delle elezioni.
MICROFONI SPENTI. L'impegno in politica è costato momentaneamente il posto a Oscar Giannino, conduttore del programma Nove in punto. La versione di Oscar, e fondatore di Fermare il declino. Il movimento è stato presentato il 27 dicembre a Bari, dove il giornalista ha voluto sottolineare che non intende aderire a partiti pre-esistenti.
Nell'ultima puntata, quella di venerdì 28 dicembre, Giannino ha salutato e ringraziato tutti, criticando però la scelta dell'editore di chiudere il programma durante i mesi che precedono il voto. (Ascolta l'audio).
BERLUSCONI OVUNQUE. Il giornalista ha rivolto una domanda provocatoria agli ascoltatori e a Radio24 stessa: «Perché me ne vado? È meglio che me ne vada perché così non creo un problema», ha risposto Giannino.
Poi, alzando il tono della voce, il conduttore ha tuonato: «Condivido la scelta di Radio24 di non mandarmi in onda durante la campagna elettorale, anche se rispetto alle elezioni io non ho ancora preso alcuna decisione, ma con Berlusconi ovunque, il problema sono io?». Fonti interne di Radio24 hanno fatto comunque sapere che la sospensione è dovuta al regolamento dell'Agicom, l'autorità delle telecomunicazioni, che commina sanzioni pecuniarie a chi viola le regole imposte durante la campagna elettorale.

Oscar Giannino «silurato» da Radio24 - POLITICA

Indubbiamente è dura emergere tra coloro che invece sono già noti ed affermati politicamente. Per Oscar niente tv e niente radio.

pazienza ci faremo una ragione di ciò ostreca:D:p
 
se devono emergere ste zucche vuote
meglio se ne stia dove sta
ci saranno meno geni del male contro il nostro paese
 
Atto dovuto. O la par condicio per lui non vale?
 
Cancellato l'appuntamento su Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.
Almeno fino alla data delle elezioni.
MICROFONI SPENTI. L'impegno in politica è costato momentaneamente il posto a Oscar Giannino, conduttore del programma Nove in punto. La versione di Oscar, e fondatore di Fermare il declino. Il movimento è stato presentato il 27 dicembre a Bari, dove il giornalista ha voluto sottolineare che non intende aderire a partiti pre-esistenti.
Nell'ultima puntata, quella di venerdì 28 dicembre, Giannino ha salutato e ringraziato tutti, criticando però la scelta dell'editore di chiudere il programma durante i mesi che precedono il voto. (Ascolta l'audio).
BERLUSCONI OVUNQUE. Il giornalista ha rivolto una domanda provocatoria agli ascoltatori e a Radio24 stessa: «Perché me ne vado? È meglio che me ne vada perché così non creo un problema», ha risposto Giannino.
Poi, alzando il tono della voce, il conduttore ha tuonato: «Condivido la scelta di Radio24 di non mandarmi in onda durante la campagna elettorale, anche se rispetto alle elezioni io non ho ancora preso alcuna decisione, ma con Berlusconi ovunque, il problema sono io?». Fonti interne di Radio24 hanno fatto comunque sapere che la sospensione è dovuta al regolamento dell'Agicom, l'autorità delle telecomunicazioni, che commina sanzioni pecuniarie a chi viola le regole imposte durante la campagna elettorale.

Oscar Giannino «silurato» da Radio24 - POLITICA

Indubbiamente è dura emergere tra coloro che invece sono già noti ed affermati politicamente. Per Oscar niente tv e niente radio.

in effetti mi chiedevo pure io, ascoltandolo a volte la mattina, come potesse ancora condurre la trasmissione......mi sembra una cosa normale.......
...non lo ha obbligato nessuno a fondare un movimento e presentarsi alle prox elezioni.......mi stupisco che non lo avesse messo in preventivo lo stesso Giannino.....
 
lo sapeva già, la par condicio la conosce
 
se devono emergere ste zucche vuote
meglio se ne stia dove sta
ci saranno meno geni del male contro il nostro paese

Persona inutile, non capisce na fava di nulla, economia zero come la farina, ma che si candida a fa, sbeffeggiato continuamente in Tv :D sto difensore dei poteri forti, ma che vada anche lui, neanche cicciolina tira tanti sfondoni come questo :D:D
 
Ultima modifica:
in effetti mi chiedevo pure io, ascoltandolo a volte la mattina, come potesse ancora condurre la trasmissione......mi sembra una cosa normale.......
...non lo ha obbligato nessuno a fondare un movimento e presentarsi alle prox elezioni.......mi stupisco che non lo avesse messo in preventivo lo stesso Giannino.....
Beh lui dice solo che c'è una lotta impari contro Berlusconi ma riconosce la giustezza di non andare più in onda.
 
Persona inutile, non capisce na fava di nulla, ma che si candida a fa, sbeffeggiato continuamente in Tv :D sto difensore dei poteri forti, ma che vada anche lui :D:D

:yes:
lui si candida per un motivo ben preciso
come tutti lassu
non certo per il popolo
che non capisce na fava basta leggere il suo programmma
ma molti in AP lo vedono come un salvatore
uno che ci capisce di economia (ridiamoci su)
tra l'altro
lui come berluschino ha promesso di togliere l'imu :rolleyes:
 
Cancellato l'appuntamento su Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.
Almeno fino alla data delle elezioni.
MICROFONI SPENTI. L'impegno in politica è costato momentaneamente il posto a Oscar Giannino, conduttore del programma Nove in punto. La versione di Oscar, e fondatore di Fermare il declino. Il movimento è stato presentato il 27 dicembre a Bari, dove il giornalista ha voluto sottolineare che non intende aderire a partiti pre-esistenti.
Nell'ultima puntata, quella di venerdì 28 dicembre, Giannino ha salutato e ringraziato tutti, criticando però la scelta dell'editore di chiudere il programma durante i mesi che precedono il voto. (Ascolta l'audio).
BERLUSCONI OVUNQUE. Il giornalista ha rivolto una domanda provocatoria agli ascoltatori e a Radio24 stessa: «Perché me ne vado? È meglio che me ne vada perché così non creo un problema», ha risposto Giannino.
Poi, alzando il tono della voce, il conduttore ha tuonato: «Condivido la scelta di Radio24 di non mandarmi in onda durante la campagna elettorale, anche se rispetto alle elezioni io non ho ancora preso alcuna decisione, ma con Berlusconi ovunque, il problema sono io?». Fonti interne di Radio24 hanno fatto comunque sapere che la sospensione è dovuta al regolamento dell'Agicom, l'autorità delle telecomunicazioni, che commina sanzioni pecuniarie a chi viola le regole imposte durante la campagna elettorale.

Oscar Giannino «silurato» da Radio24 - POLITICA

Indubbiamente è dura emergere tra coloro che invece sono già noti ed affermati politicamente. Per Oscar niente tv e niente radio.



LA MAFIA PRETENDE IL CONTROLLO ... E LE LEGGI AD HOC LO GARANTISCONO !

AGGINGENDOCI L'AUMENTO COSTANTE DELLE PREFERENZE DEGLI ITALIANI VERSO GIANNINO, METTE A DURA PROVA LA TENUTA DELLA MAFIA ROMANA STESSA ...

MENTRE IL VECCHIUME BIDONA A RAFFICA GLI ITALIANI .... GIANNINO VIENE CENSURATO .... ( chi vale , viene allontanato ) .. A SALVAGUARDIA DELLE ANTICHITA' ROMANE
 
Cancellato l'appuntamento su Radio24, la radio de Il Sole 24 Ore.
Almeno fino alla data delle elezioni.
MICROFONI SPENTI. L'impegno in politica è costato momentaneamente il posto a Oscar Giannino, conduttore del programma Nove in punto. La versione di Oscar, e fondatore di Fermare il declino. Il movimento è stato presentato il 27 dicembre a Bari, dove il giornalista ha voluto sottolineare che non intende aderire a partiti pre-esistenti.
Nell'ultima puntata, quella di venerdì 28 dicembre, Giannino ha salutato e ringraziato tutti, criticando però la scelta dell'editore di chiudere il programma durante i mesi che precedono il voto. (Ascolta l'audio).
BERLUSCONI OVUNQUE. Il giornalista ha rivolto una domanda provocatoria agli ascoltatori e a Radio24 stessa: «Perché me ne vado? È meglio che me ne vada perché così non creo un problema», ha risposto Giannino.
Poi, alzando il tono della voce, il conduttore ha tuonato: «Condivido la scelta di Radio24 di non mandarmi in onda durante la campagna elettorale, anche se rispetto alle elezioni io non ho ancora preso alcuna decisione, ma con Berlusconi ovunque, il problema sono io?». Fonti interne di Radio24 hanno fatto comunque sapere che la sospensione è dovuta al regolamento dell'Agicom, l'autorità delle telecomunicazioni, che commina sanzioni pecuniarie a chi viola le regole imposte durante la campagna elettorale.

Oscar Giannino «silurato» da Radio24 - POLITICA

Indubbiamente è dura emergere tra coloro che invece sono già noti ed affermati politicamente. Per Oscar niente tv e niente radio.

ma siamo sempre di piu' a sostenerti...forza Oscar ci dara' una mano anche Cruciani con la zanzara...Giannino contro tutti...una battaglia nella battaglia
 
al di là delle convinzioni politiche,
giannino è uno dei pochi che ci capisce di economia,
e parla chiaro, senza fronzoli,
e magari dice cose che risultano sgradite alle orecchie di milioni di italiani lobotomizzati da porta a porta

magari quello che dice è un po' utopistico,
ma è sempre meglio puntare in alto come propone lui,
se si vuole cercare di cambiare qualcosa in questa paese,
che si riduce sempre al duello preistorico berlu-bersani
 
Indietro