OT: Chi mi puo' aiutare per un problema con un Concessionario BMW?r

alexyey

Nuovo Utente
Registrato
20/11/00
Messaggi
78
Punti reazioni
1
Questo il caso:

Porto la mia auto a fare il tagliando, chiedo all'operatore in accettazione il preventivo dell'intervento che consiste nel cambio olio e filtri e controllo generale. Risposta: intorno ai 250 euro. azz... dico io siete sicuri??? Mi risponde il capoofficina in persona non piu' di 250 euro se l'auto è a posto.
A questo punto chiedo di espressamente di essere avvertito preventivamente di ogni eventuale lavoro. Mio errore: tale dichiarazione viene registrata solo sul foglio di lavoro e non sulla mia ricevuta.
Non mi chiamano, insospettito chiamo io e mi rispondono: la macchina è pronta la spesa è di 500 euro...
A prescindere dall'incaz@@@@tura gli chiedo: cosa caspita avete fatto?
Risposta: pasticche dei freni e filtro benzina
A prescindere di nuovo dai prezzi esorbitanti per tali semnplici lavori gli chiedo: Chi Vi ha dato l'autorizzazione???
Risposta: Non c'è problema gli smontiamo la macchina e rimettiamo i pezzi vecchi(!!!!!!)


Cosa posso fare???????

Grazie in anticipo dell'aiuto

Alessio
 
In attesa della risposta legale, prenderei in considerazione il segnalare l'accaduto alla BMW Italia: i concessionari devono rispettare degli standard di vario genere, ed un caso simile non credo rientri nel concetto di customer satisfaction che la casa madra ha in mente.
 
la risposta di Voltaire è ben impostata: troppo difficile dimostrare una violazione del principio di correttezza nella fase delle trattative (prima dell'accordo per la riparazione del guasto) nè una condizione da te posta su un valore massimo di riparazione, una volta verificato la correttezza dei prezzi imposti (prezzi imposti, perchè stabiliti a monte da casa madre). Invero, non c'è una disciplina della concessione nè del franchising del resto, entrambi contratti c.d. di distribuzione, che discendono dalla somministrazione (contratto tipico, questo sì regolato dalla legge), ma che si distinguono tuttavia da questa per clausole particolari, tra cui appunto quella sui prezzi che i concessionari devono applicare in favore della clientela e quella sull'obbligo di assistenza ai clienti. Si tratta di clausole che legano il concessionario al produttore, quest'ultimo può recedere dal contratto. Il recesso provoca danni al concessionario, se pensi agli investimenti già eseguiti e a clausole di esclusiva se ve ne sono nella fattispecie concreta. In studio, un mio collega di lavoro ha difeso un concessionario contro una nota casa produttrice di autovetture (caso poi esposto a MiMandaraiTre su segnalazione del collega). Non mi è capitato un caso analogo al tuo in sede giudiziaria, normalmente risolto con lettera di protesta a casa madre.
 
Ultima modifica:
e ti lamenti??
io per l'ispection (il secondo tagliando) di euro ne ho spesi circa 1000.......
anche a me freni ecc. ecc. (ma almeno dei freni mi hanno avvisato),cmq servizio scadentissimo, su 5 cosettine che avevo detto di sistemarmi,ne hanno "aggiustate " solo 2........

purtroppo non ho nemmeno il tempo per tornarci e pretendere la sistemazione immediata delle cose da me richieste,mi costerebbe di piu'......
 
Indietro