Pac etf invece del Deposito

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

Ora, io non ne capirò nulla ma i grafici li so leggere e gli etf obbligazionari in tre anni hanno fatto sempre in negativo...dove sta la convenienza?
ma sai cosa è successo negli ultimi due anni e perchè sono tutti crollati?
prima i tassi erano a zero e gli ETF rendevano vicino a 0; poi BCE e FED hanno effettuato il più rapido e repentino incremento dei tassi di riferimento della storia. Questo ha un effetto diretto.
Non ti sto dicendo che devi comprare ETF obb (anche se a questi tassi un ingresso può starci); ti stavo dando qualche tickets da studiare su justetf in base alle info che hai scritto te (60/40).
 
ma sai cosa è successo negli ultimi due anni e perchè sono tutti crollati?
prima i tassi erano a zero e gli ETF rendevano vicino a 0; poi BCE e FED hanno effettuato il più rapido e repentino incremento dei tassi di riferimento della storia. Questo ha un effetto diretto.
Non ti sto dicendo che devi comprare ETF obb (anche se a questi tassi un ingresso può starci); ti stavo dando qualche tickets da studiare su justetf in base alle info che hai scritto te (60/40).
si ma infatti il tuo intervento è stato prezioso e non sto ovviamente criticando i tuoi suggerimenti, anzi! però volevo solo capire, rendimenti vicini a 0 è un bene? la previsione è l'abbassamento graduale dei tassi, quindi se io compro in questo periodo è un bene visto che si prevede che la curva risalirà? oppure posso andare tranquillamente solo su azionario per un tempo decennale? Dimmi sinceramente cosa faresti tu.
 
questo vorrebbe dire che farei un acquisto all'anno o pagherei le commissioni se volessi farlo ogni sei mesi.
E come la mettiamo con la mediazione del timing? investire in momenti così distanti non rischia di annullare questo effetto?
poi ho guardato l'etf, ora ,sarà che io non ne capisco un c... ma ha veramente questo grande potenziale?
ha il potenziale di un portafoglio 60/40.
con 150€ al mese ci manca solo che lo vai a ricostruire con più etf...
 
ha il potenziale di un portafoglio 60/40.
con 150€ al mese ci manca solo che lo vai a ricostruire con più etf...
Se dovessi decidermi su ls60, vorrei capire quanto sarebbero le commissioni su directa se dovessi mettere ogni tre mesi 400euro circa.
La linea dinamica dice 1,9per mille sull'importo, ma parla di mercato ita, non riesco a capire in realtà quanto sono ste commissioni
Perché se parliamo di una decina di euro l'anno magari non è tutta sta gran spesa.
 
Se dovessi decidermi su ls60, vorrei capire quanto sarebbero le commissioni su directa se dovessi mettere ogni tre mesi 400euro circa.
La linea dinamica dice 1,9per mille sull'importo, ma parla di mercato ita, non riesco a capire in realtà quanto sono ste commissioni
Perché se parliamo di una decina di euro l'anno magari non è tutta sta gran spesa.
Confermo 0,19% con minimo 1,5€ e massimo 18€.
Nel tuo caso andresti a pagare 1,5€ ad eseguito
 
Confermo 0,19% con minimo 1,5€ e massimo 18€.
Nel tuo caso andresti a pagare 1,5€ ad eseguito
Pensavo peggio, è poco. Come ho chiesto nell'altro post, leggendo i rendimenti di SWDA per 3 anni e confrontandoli con LS 60 il primo ha reso molto molto di più, però non so se sono io che non so leggere il dato, nel senso che magari se si legge 73% di rendimento non vuol dire che i miei importi hanno avuto interessi del 73%. Vorrei capire se LS è un buon strumento o mi perdo qualcosa se non investo in altro(ovvio che non abbiamo la palla di cristallo ma secondo i dati statistici).
 
Ti direi che 3 anni fa le obbligazioni rendevano poco, in alcuni casi meno di 0.
Poi c'è stato un rialzo dei tassi da parte delle principali banche centrali ed ora le obbligazioni non rendono più zero.
Cosa accadrà in futuro non è dato sapersi: i tassi potrebbero alzarsi ancora e dunque le obbligazioni che compri oggi potrebbero scendere di valore nei prossimi anni, oppure potrebbero restare a questi livelli e tu guadagneresti dalle relative cedole o ancora potrebbero abbassare i tassi e tu guadagneresti, oltre che dalle cedole, dall'apprezzamento in conto capitale.
Ma una cosa è certa: un bund 3 anni fa non rendeva nulla, oggi rende di più a scadenza.

Quando si giudica uno strumento a replica passiva occorre valutare cosa lo strumento stia replicando, se lo replica fedelmente e se il sottostante è desiderato nel tuo portafoglio oppure no.
Se guardi solo il rendimento puoi prendere abbagli.
Se guardassi il rendimento degli ultimi anni metterei in portafogli cacao, bitcoin e stock nvidia. Ma non sarebbe esattamente un buon portafogli bilanciato nè sensato e ragionato.
Per dire, dopo che il Leicester di Ranieri ha vinto la premier, avresti scommesso che l'anno dopo avrebbe vinto ancora?
 
Ti direi che 3 anni fa le obbligazioni rendevano poco, in alcuni casi meno di 0.
Poi c'è stato un rialzo dei tassi da parte delle principali banche centrali ed ora le obbligazioni non rendono più zero.
Cosa accadrà in futuro non è dato sapersi: i tassi potrebbero alzarsi ancora e dunque le obbligazioni che compri oggi potrebbero scendere di valore nei prossimi anni, oppure potrebbero restare a questi livelli e tu guadagneresti dalle relative cedole o ancora potrebbero abbassare i tassi e tu guadagneresti, oltre che dalle cedole, dall'apprezzamento in conto capitale.
Ma una cosa è certa: un bund 3 anni fa non rendeva nulla, oggi rende di più a scadenza.

Quando si giudica uno strumento a replica passiva occorre valutare cosa lo strumento stia replicando, se lo replica fedelmente e se il sottostante è desiderato nel tuo portafoglio oppure no.
Se guardi solo il rendimento puoi prendere abbagli.
Se guardassi il rendimento degli ultimi anni metterei in portafogli cacao, bitcoin e stock nvidia. Ma non sarebbe esattamente un buon portafogli bilanciato nè sensato e ragionato.
Per dire, dopo che il Leicester di Ranieri ha vinto la premier, avresti scommesso che l'anno dopo avrebbe vinto ancora?
Grazie per la spiegazione, in effetti ho capito che non ho capito bene come funzionano le obbligazioni. Se cerco etf obbligazionari io vedo solo rosso negli ultimi 3 anni e a quanto parenquesto non vuol dire che è stato 3 anni interi a rendimento in negativo (a quanto dici tu). Ecco perché avevo dubbi.
Una domanda sulla composizione del portafoglio, lo so LS è già bilanciato, ma se volessi farlo da me, come si calcolano le %? In base al numero di quote o a quanto si investe e quindi a quanto costa ogni singola quota? Se compro 1 quota da 80euro di un azionario e una due da 10euro di obbligazionario ho un portafoglio 80/20 ?
 
Calcoli in base al valore di mercato.
80€ azionario e 20€ obbligazionario fanno chiaramente 80% e 20% se il totale del ptf é 100€.

Sul discorso obbligazionario ti suggerisco di studiare il funzionamento di una obbligazione e compreso il meccanismo, studiare cos'è e come si comporta un etf di obbligazioni.
É tutto fuorchè semplice, ovviamente a seconda di quale livello di approfondimento si desidera raggiungere.

Ultimo consiglio: non avere fretta di investire, i mercati aprono tutte le mattine, apriranno anche domani. Prima cerca di capire, poi di investire. Mai investire su strumenti che non si sono capiti o alla prima scrollata del mercato si rischia di uscirne con le ossa rotte
 
Se cerco etf obbligazionari io vedo solo rosso negli ultimi 3 anni e a quanto parenquesto non vuol dire che è stato 3 anni interi a rendimento in negativo (a quanto dici tu). Ecco perché avevo dubbi.
In realtà non hai capito male, se uno strumento finanziario è "rosso" significa che il suo valore è minore rispetto alla data di acquisto (o alla data di inizio del periodo che hai scelto), quindi questo significa che in caso di vendita si otterrebbe una perdita, ovvero un rendimento negativo.
Il fatto è che gli etf obbligazionari non hanno (al contrario delle obbligazioni singole) un rendimento predeterminato a scadenza, perché non hanno scadenza; nelle schede informative è riportato "rendimento a scadenza" o "yield", che dovrebbe essere il rendimento dell'etf nel caso in cui non cambino i tassi fino alla "duration", ma negli ultimi anni i tassi sono cambiati eccome...
 
In realtà non hai capito male, se uno strumento finanziario è "rosso" significa che il suo valore è minore rispetto alla data di acquisto (o alla data di inizio del periodo che hai scelto), quindi questo significa che in caso di vendita si otterrebbe una perdita, ovvero un rendimento negativo.
Il fatto è che gli etf obbligazionari non hanno (al contrario delle obbligazioni singole) un rendimento predeterminato a scadenza, perché non hanno scadenza; nelle schede informative è riportato "rendimento a scadenza" o "yield", che dovrebbe essere il rendimento dell'etf nel caso in cui non cambino i tassi fino alla "duration", ma negli ultimi anni i tassi sono cambiati eccome...
ah ok ora capisco il senso del grafico, quindi se io acquisto ora in realtà è un bene perchè la possibilità che si rialzi e quindi che possa venderla a di più è molto più probabile.

Alla fine sto creando un pac da 170euro con dentro: SWDA+EIMI+GAGG con bilanciamento quindi di 70/30.
però ho un capitale iniziale di 12k che devo investire e quindi le prime quote le faccio più alte mettendo 2k su swda e meno sugli altri due per poi ristabilire il mensile a 170 euro finiti i 12k.
che dici, potrebbe essere corretta come strategia?
In tutto questo sono indeciso sugli emergenti..
 
Ultima modifica:
Alla fine sto creando un pac da 170euro con dentro: SWDA+EIMI+GAGG con bilanciamento quindi di 70/30.
però ho un capitale iniziale di 12k che devo investire e quindi le prime quote le faccio più alte mettendo 2k su swda e meno sugli altri due per poi ristabilire il mensile a 170 euro finiti i 12k.
che dici, potrebbe essere corretta come strategia?
All'inizio mi ero chiesto perché avessi scelto di dividere emergenti e sviluppati, ma poi ho visto che su directa l'unico all world è ACWI che ha una quota molto elevata...quindi direi che va bene, le alternative sarebbero VWCE o IMIE con pac manuale, ma poi potresti avere la tentazione di fare market timing (e comunque è meno "pigro":sleep:)

Ho visto che avevi chiesto pareri sul thread degli etf ad accumulazione e condivido gli utili consigli che ti hanno dato, però suggerirei di definire in anticipo quando eseguire i controlli per ribilanciare (es. una volta l'anno) e a quali soglie di scostamento ribilanciare (es. ribilanciare solo se un etf pesa il 10% in più o in meno rispetto al previsto), in modo da rimuovere la tentazione di fare "gestione attiva"
 
All'inizio mi ero chiesto perché avessi scelto di dividere emergenti e sviluppati, ma poi ho visto che su directa l'unico all world è ACWI che ha una quota molto elevata...quindi direi che va bene, le alternative sarebbero VWCE o IMIE con pac manuale, ma poi potresti avere la tentazione di fare market timing (e comunque è meno "pigro":sleep:)

Ho visto che avevi chiesto pareri sul thread degli etf ad accumulazione e condivido gli utili consigli che ti hanno dato, però suggerirei di definire in anticipo quando eseguire i controlli per ribilanciare (es. una volta l'anno) e a quali soglie di scostamento ribilanciare (es. ribilanciare solo se un etf pesa il 10% in più o in meno rispetto al previsto), in modo da rimuovere la tentazione di fare "gestione attiva"
Si, ho chiesto un po' ovunque per cercare di ricevere più info possibili ma in parallelo ovviamente ho visto video, ascoltato podcast e visto un po' su just etf, seppur ancora ho difficoltà ad interpretare i dati, spero che questa difficoltà non abbia il risvolto di perdere troppi soldi, ma come dicono in molti, sugli etf, se non si fanno cose troppo strane conviene sempre investire.
Quindi emergenti si, a quello che ho capito, piccola quota, ma si.
 
secondo me non ha senso non scegliere un etf rispetto ad un altro per risparmiare quei 3-4 euro all'anno di commissioni...
 
secondo me non ha senso non scegliere un etf rispetto ad un altro per risparmiare quei 3-4 euro all'anno di commissioni...
Si per carità hai ragione, ma ho letto di chi sconsiglia il lifestrategy perché non puoi cambiare le componenti in base a come vanno i bilanciamenti e perché non rende bene.
Sono così indeciso che non faccio partire più nemmeno il pac mi sa.
 
Ultima modifica:
Ma se io metto per dire 4000€ su un etf azionario che sia SeP500 e poi non metto più nulla, questo genera interessi comunque senza che compri altre quote? E poi magari faccio pac di altro e lo alimento per anni
 
Si per carità hai ragione, ma ho letto di chi sconsiglia il lifestrategy perché non puoi cambiare le componenti in base a come vanno i bilanciamenti e perché non rende bene.
Sono così indeciso che non faccio partire più nemmeno il pac mi sa.
"non puoi cambiare le componenti in base a come vanno i bilanciamenti e perché non rende bene."
Scusa ma non avevi scritto di volere un 60/40 pigro? Ora sembra che te saresti in grado di gestirlo attivamente bilanciando azionario paesi sviluppati, emergenti, bonds, mat prime etc in base alle fasi/condizioni macroeconomiche?
Mi sembra che devi decidere cosa vuoi fare.

Ma se io metto per dire 4000€ su un etf azionario che sia SeP500 e poi non metto più nulla, questo genera interessi comunque senza che compri altre quote? E poi magari faccio pac di altro e lo alimento per anni
Certo che genera interessi... PAC di altro.... tipo?
Poi in questo momento inizierei con le obb, non 100% azionario.
Se non vuoi obb. vai di 100% azionario mondo e basta.
Però decidi.
 
"non puoi cambiare le componenti in base a come vanno i bilanciamenti e perché non rende bene."
Scusa ma non avevi scritto di volere un 60/40 pigro? Ora sembra che te saresti in grado di gestirlo attivamente bilanciando azionario paesi sviluppati, emergenti, bonds, mat prime etc in base alle fasi/condizioni macroeconomiche?
Mi sembra che devi decidere cosa vuoi fare.


Certo che genera interessi... PAC di altro.... tipo?
Poi in questo momento inizierei con le obb, non 100% azionario.
Se non vuoi obb. vai di 100% azionario mondo e basta.
Però decidi.
Si, quando scrissi quella cosa su LS era solo per citare ciò che gli altri hanno detto ma in effetti forse per me un prodotto che si ribilancia da solo sarebbe meglio. E a questo punto metto tutto su un solo strumento. Devo solo decidermi se ls60 o ls80.
(Devo dire che inizialmente mi scocciava la cosa di pagarci la commissione ma perché pensavo fosse 5-8 eruo a transazione)
 
Caro @nicox86 ho letto diversi tuoi post e vedo che sei molto indeciso, e un po' in confusione... mi fai simpatia perché mi ricordi me!!
provo a buttarti giù la mia opinione

Ho 37 anni e vorrei mettere soldi da parte per un futuro "pensionistico" di buon livello economico, diciamo che come tempi mi do 20-30 anni di investimento.
beh direi ottimo orizzonte temporale, con questi anni a disposizione potresti andare diretto su un ETF obbligazionario globale e non pensarci più.
Ho appena spostato 42 k in un conto deposito che vincolerei al 3,50% per 36 mesi come fondo di emergenza, ma in realtà ne ho altri 10k in conto corrente con remunerazione al 4%
42k in un conto deposito vincolato non è un fondo d'emergenza. Vincolando è come un "pseudo investimento".
Come fondo di emergenza hai solo quei 10k sul conto remunerato. Il mio consiglio è di suddividere questi 52k totali in due parti (sta a te scegliere le proporzioni)
- quello che vuoi come fondo d'emergenza sul c/c remunerato oppure depositi svincolabili
- il resto puoi metterlo in obbligazioni tipo BTP con scadenze varie... se ne avrai bisogno prima potrai sempre venderli

Quindi la mia domanda è, tenendo conto che oggi aprirò anche un fondo pensione in cui metterò 430 euro/mese comparto azionario, Ha senso tenere 42k in deposito quando potrei anche metterne meno e investire su pac in etf?
appunto.

Quello che vuoi investire a lungo termine, oltre 10 anni lo puoi investire in ETF. Molti di diranno di metterlo in azionario, io come te preferirei una linea più prudente inserendo una parte obbligazionaria che ti taglierà un po' il rendimento nel lungo termine ma ti abbasserà la volatilità.
Per me SWDA/GAGG va bene, anche se io preferirei l'ETF obbligazionario solo in Euro per non avere rischio cambio.
Non amo neanche gli emergenti.. ma se ne metti pochi.. non è una mossa sbagliata. In futuro forse lo farò anch'io.

Riguardo l'ETF io non amo per nulla i Lifestrategy. Perché va bene la gestione passiva, ma quello per me è troppo. Quando venderai non potrai decidere quale comparto, ma dovrai farlo in proporzione, anche se fiscalmente non conveniente. Il pac è un'ottima cosa, ma tra tre anni per esempio potrai cambiare idea e gestirli in modo diverso...
Stai facendo il passaggio classico che molti investitori inesperti fanno agli inizi: conti deposito-> moneyfarm -> Lifestrategy -> EFT vari. Hai saltato un passaggio, io ti consigli di saltare anche l'altro ;)

Inoltre con Directa dovrai comprare LF manualmente, invece hai tanti ETF con commissioni gratuiti che puoi mettere nel pac e, una volta settato, non pensarci più. Ma se vorrai pensarci, potrai cambiarlo ogni minuto fino a poco tempo prima dell'orario di acquisto effettivo.

Il ribilanciamento, secondo me è un falso problema... non farti condizionare più di tanto. Va bene se il portafoglio è davvero molto consistente ma altrimenti cosa ti frega se uno corre più dell'altro? Da qui a 10 anni avrai modo di pensarci.
Finché i tuoi acquisti sono bassi (le quote degli ETF non frazionabili..) dovrai mettere in conto una certa approssimazione.. ma che te frega? tra un anno o due, potresti settare il tuo PAC per acquistare più un ETF in modo da riportare le proporzioni all'idea originaria.
 
Grazie per la spiegazione, in effetti ho capito che non ho capito bene come funzionano le obbligazioni. Se cerco etf obbligazionari io vedo solo rosso negli ultimi 3 anni e a quanto parenquesto non vuol dire che è stato 3 anni interi a rendimento in negativo (a quanto dici tu). Ecco perché avevo dubbi.
Una domanda sulla composizione del portafoglio, lo so LS è già bilanciato, ma se volessi farlo da me, come si calcolano le %? In base al numero di quote o a quanto si investe e quindi a quanto costa ogni singola quota? Se compro 1 quota da 80euro di un azionario e una due da 10euro di obbligazionario ho un portafoglio 80/20 ?
Secondo me le obbligazioni non si comprano nè con i fondi né con gli etf. Ma si acquistano singolarmente così si sa con sicurezza la cedola, la durata e, se si tengono fino a scadenza, rimborsano a 100.
 
Indietro