paghera' fineco i danni?

Tefor

Nuovo Utente
Registrato
5/2/01
Messaggi
19
Punti reazioni
0
ho avuto un problema con fineco:

in sintesi, mi hanmno bloccato l'operativita' del portafoglio trading, perche' dicevano che avevano ricevuto una mia richiesta

non di cambiare, (che potevo fare da solo) ma addirittura di rigenerare un nuovo pin.
cosa che non ho mai fatto.
questo ha comportato l'attesa del nuovo pin tramite posta prioritaria. di circa 5 giorni.(il colmo che e' arrivata senza timbro ,
quindi altre barzellette con l'ufficio postale.)

ho inviato subito e mail e raccomandate, con richiesta danni, o prova che la richiesta sia partita dal mio computer o numero di telefono o da quale altro posto .
credete che possa spuntarla?
vi ringrazio per la risposta.
 
Deve essere Fineco a dimostrare che il cliente ha effettuato la richiesta, altrimenti deve risarcire il danno provocato dal blocco del conto.

Tutta la legislazione sui servizi di investimento è incentrata sul fatto che è l'intermediario a dover dimsotrare di aver agito con diligenza, correttezza e trasparenza, e non il cliente a dimostrare l'opposto.
 
Fondamentalmente, in materia contrattuale, occorre dimostrare che si è adempiuto alle proprie obbligazioni (sorte con il contratto e prescritte anche dalla legge). Specificatamente per i servizi di investimento, la legge e la regolamentazione Consob prescrivono che sia l'intermediario a provare anche in giudizio ad aver adempiuto correttamente. Resta tuttavia fermo che l'intermediario possa dimostrare che l'inadempienza non è a lui imputabile, perchè dipendente - ad esempio - dal fatto di un terzo.
 
Scritto da Verm & Solitair
Fondamentalmente, in materia contrattuale, occorre dimostrare che si è adempiuto alle proprie obbligazioni (sorte con il contratto e prescritte anche dalla legge). Specificatamente per i servizi di investimento, la legge e la regolamentazione Consob prescrivono che sia l'intermediario a provare anche in giudizio ad aver adempiuto correttamente. Resta tuttavia fermo che l'intermediario possa dimostrare che l'inadempienza non è a lui imputabile, perchè dipendente - ad esempio - dal fatto di un terzo.

RINGRAZIANDOVI PER LE RISPOSTE,
CREDO CHE IL MIO SIA STATO UN PROBLEMA DI FUNZIONAMENTO TECNICO CAUSATO DA LORO O CHI PER LORO E NON DI ERRORI SU ORDINI. CREDO.
SALUTI E ANCORA GRAZIE
 
Indietro