Pensione con soli 10 anni di contributi???

batti38

Nuovo Utente
Registrato
4/4/06
Messaggi
3.428
Punti reazioni
620
Ciao a tutti.

Mia moglie ha soli 10 anni di contributi, attualmente ha 50 anni e non è previsto un ritorno al lavoro.
Primo contributo 1997, ultimo contributo 2008

- Da quello che ho letto con meno di 20 anni di contributi non è possibile ricevere la pensione all'età attualmente di 67 anni.
- Ho inoltre letto che all'età di 71 anni con almeno 5 anni di contributi si riceve una pensione in base ai contributi versati.

Ho letto che è possibile versare dei contributi volontari, ma forse versare 10 anni di contributi mi sembra troppo oneroso.
Ho inoltre letto la possibilità di fare la Pace Contributiva, ma prevede un massimo di 5 anni e, se ho capito bene, puoi coprire solo buchi contributivi, cioè ci devono essere contributi sia prima che dopo il periodo richiesto.

Potete darmi un vostro parere su cosa fareste al mio posto? Ha senso spendere soldi per ricevere l'assegno 4 anni prima?
 
Perchè reputi oneroso il versamento dei contributi volontari e poi ti orienti verso la pace contributiva?
Anche quest'ultima è a pagamento.
Forse risparmi qualcosa di tasse ma non tantissimo e devi avere un irpef da cui scalare.
 
Perchè reputi oneroso il versamento dei contributi volontari e poi ti orienti verso la pace contributiva?
Anche quest'ultima è a pagamento.
Forse risparmi qualcosa di tasse ma non tantissimo e devi avere un irpef da cui scalare.
Erano due opzioni che stavo valutando, ma la pace contributiva credo che non posso usufruirne perché non ci sono più contributi dal 2008, mentre i contributi volontari alla fine sono soldi buttati li, che potrei investire in un altro modo più redditizio
 
Erano due opzioni che stavo valutando, ma la pace contributiva credo che non posso usufruirne perché non ci sono più contributi dal 2008, mentre i contributi volontari alla fine sono soldi buttati li, che potrei investire in un altro modo più redditizio
Si ma ancora non hai spiegato perchè la pace contributiva dovrebbe risultare preferibile.
Guarda che la pace contributiva è a pagamento mica gratuita e anche se ti permette di recuparare qualche soldo in più sulla tassazione sono pur sempre soldi buttati lì...
Detto questo io ti suggerisco di fare due conti e poi valutare, adesso tua moglie ha 50 anni e 10 anni di contiìbuti versati.
Attendi che si avvicini ai 60 anni e poi fatti fare un preventivo di spesa e di convenienza di riscatto dal CAF.
Secondo me se intorno ai 60 anni tua moglie resta con 10 anni di contribuzione non le conviene riscattare a pagamento ma meglio se ti fai fare i conteggi.
 
Si ma ancora non hai spiegato perchè la pace contributiva dovrebbe risultare preferibile.
Guarda che la pace contributiva è a pagamento mica gratuita e anche se ti permette di recuparare qualche soldo in più sulla tassazione sono pur sempre soldi buttati lì...
Detto questo io ti suggerisco di fare due conti e poi valutare, adesso tua moglie ha 50 anni e 10 anni di contiìbuti versati.
Attendi che si avvicini ai 60 anni e poi fatti fare un preventivo di spesa e di convenienza di riscatto dal CAF.
Secondo me se intorno ai 60 anni tua moglie resta con 10 anni di contribuzione non le conviene riscattare a pagamento ma meglio se ti fai fare i conteggi.
Ma io non mai detto che la pace contributiva è preferibile....


Per il resto grazie dei consigli
 
Scusate la domanda, ma la pace contributiva può sanare situazioni in cui non eri obbligato a versare tributi pensionistici?


Io ho riscattato un po di "buchi" tra un lavoro e l'altro, quando c'era la legge, quella tanto voluta da Salvini credo.
Inoltre quanto ho versato per il buco era anche detraibile, secondo la Legge 4/2019 (Documentazione Economica e Finanziaria - Dettaglio Articolo).
 
Indietro