Pensione Opzione Uomo

laradio

Nuovo Utente
Registrato
4/2/14
Messaggi
3.516
Punti reazioni
183
La PC servirebbe in teoria proprio ad avvicinare ie prestazioni ai contributi versati: se funzionasse bene, a regime ci sarebbe una pensione pubblica minima versata a tutti, per evitare situazioni di povertà e disagio sulle quali lo Stato sarebbe comunque costretto a intervenire, e una pensione individuale commisurata ai contributi versati nella PC e quindi scelta sulla base delle preferenze tra reddito e futura pensione di ciascun lavoratore. Però come sempre in Italia si prende un'idea che funziona altrove e la si massacra fino a renderla controproducente

Scusa ma mi potresti spiegare perché la pensione pubblica dovrebbe essere minima per tutti ? Posso capire che deve essere minima per chi non versa adeguatamente ma per chi ha carriere piene e versa adeguatamente per 40 anni perché mai dovrebbe essere minima ? Per le carriere piene il contributivo ci arriva al 75-80% di tasso di sostituzione . Perché mai tu gliela vuoi tagliare al minimo di sussistenza?
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
Scusa ma mi potresti spiegare perché la pensione pubblica dovrebbe essere minima per tutti ? Posso capire che deve essere minima per chi non versa adeguatamente ma per chi ha carriere piene e versa adeguatamente per 40 anni perché mai dovrebbe essere minima ? Per le carriere piene il contributivo ci arriva al 75-80% di tasso di sostituzione . Perché mai tu gliela vuoi tagliare al minimo di sussistenza?

immagino che volesse dire anche che i versamenti necessari per "garantire" una pensione minima sarebbero più bassi di quelli "pieni" cui ti riferisci. Contributi più bassi che "libererebbero" del denaro da accumulare su un fondo per la PC... se vuoi
Al termine avresti, la pensione minima (relativa ai contributi minimi versati) + la pensione personale derivante da quanto hai accumulato sul fondo privato.
Un po' quello che succede in Germania
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
Se con una laurea in Ingegneria non ci capisci nulla di montante che c'entra mander?

Se te non hai voglia di lavorare che c'entra l' Inps?

invece di rispondere a me... rispondi a umiki! :p
 

laradio

Nuovo Utente
Registrato
4/2/14
Messaggi
3.516
Punti reazioni
183
immagino che volesse dire anche che i versamenti necessari per "garantire" una pensione minima sarebbero più bassi di quelli "pieni" cui ti riferisci. Contributi più bassi che "libererebbero" del denaro da accumulare su un fondo per la PC... se vuoi
Al termine avresti, la pensione minima (relativa ai contributi minimi versati) + la pensione personale derivante da quanto hai accumulato sul fondo privato.
Un po' quello che succede in Germania

Non credo sottintendeva casi specifici dal momento che scriveva “ una minima versata a tutti”.

Che senso avrebbero contributi più bassi all’INPS per usare il resto per la PC ? Pensate veramente che togliere di qui e mettere di là sia un toccasana per la previdenza Italiana? Chi propone il gioco delle tre carte non lo fa perché ha a cuore il conti dell’INPS/STATO ma perché vuole mettere , pian piano la previdenza nelle mani di privati .

Privati che della miglior Telecom Europea, prima della privatizzazione in favore dei capitani d’industria , ne han fatto un cadavere. Privati, che delle poste , ne han fatto fondamentalmente una banca ma non più la posta. Con le BIN , fior di banche prima di privatizzarle , disperse in più rivoli ….

L’Italia non è la Germania o la Svizzera e al termine del, togli di qui e metti di là, stai sicuro che i poveri non diminuiranno ma aumenteranno ulteriormente perchè si aggiungeranno quelli che potenzialmente dovrebbero avere domani dall'INPS una pensione dignitosa.
 

rothangpass

Nuovo Utente
Registrato
8/4/13
Messaggi
1.467
Punti reazioni
140
immagino che volesse dire anche che i versamenti necessari per "garantire" una pensione minima sarebbero più bassi di quelli "pieni" cui ti riferisci. Contributi più bassi che "libererebbero" del denaro da accumulare su un fondo per la PC... se vuoi
Al termine avresti, la pensione minima (relativa ai contributi minimi versati) + la pensione personale derivante da quanto hai accumulato sul fondo privato.
Un po' quello che succede in Germania

esatto, grazie ;)
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
Non credo sottintendeva casi specifici dal momento che scriveva “ una minima versata a tutti”.

Che senso avrebbero contributi più bassi all’INPS per usare il resto per la PC ? Pensate veramente che togliere di qui e mettere di là sia un toccasana per la previdenza Italiana? Chi propone il gioco delle tre carte non lo fa perché ha a cuore il conti dell’INPS/STATO ma perché vuole mettere , pian piano la previdenza nelle mani di privati .

Privati che della miglior Telecom Europea, prima della privatizzazione in favore dei capitani d’industria , ne han fatto un cadavere. Privati, che delle poste , ne han fatto fondamentalmente una banca ma non più la posta. Con le BIN , fior di banche prima di privatizzarle , disperse in più rivoli ….

L’Italia non è la Germania o la Svizzera e al termine del, togli di qui e metti di là, stai sicuro che i poveri non diminuiranno ma aumenteranno ulteriormente perchè si aggiungeranno quelli che potenzialmente dovrebbero avere domani dall'INPS una pensione dignitosa.

E' prorpio quello che predica e che vorrebbe fare mander... :o
 

rothangpass

Nuovo Utente
Registrato
8/4/13
Messaggi
1.467
Punti reazioni
140
Non credo sottintendeva casi specifici dal momento che scriveva “ una minima versata a tutti”.

Che senso avrebbero contributi più bassi all’INPS per usare il resto per la PC ? Pensate veramente che togliere di qui e mettere di là sia un toccasana per la previdenza Italiana? Chi propone il gioco delle tre carte non lo fa perché ha a cuore il conti dell’INPS/STATO ma perché vuole mettere , pian piano la previdenza nelle mani di privati .

Privati che della miglior Telecom Europea, prima della privatizzazione in favore dei capitani d’industria , ne han fatto un cadavere. Privati, che delle poste , ne han fatto fondamentalmente una banca ma non più la posta. Con le BIN , fior di banche prima di privatizzarle , disperse in più rivoli ….

L’Italia non è la Germania o la Svizzera e al termine del, togli di qui e metti di là, stai sicuro che i poveri non diminuiranno ma aumenteranno ulteriormente perchè si aggiungeranno quelli che potenzialmente dovrebbero avere domani dall'INPS una pensione dignitosa.

L'Italia non è la Germania o la Svizzera perchè rinuncia costantemente a essere come loro ma questo è un discorso che prescinde dalle pensioni. Se non ti fidi dei privati puoi anche creare un INPS 2 pubblico che si occupi solo della pensione integrativa e dove le prestazioni erogate corrispondano ai contributi versati volontariamente da ciascun contribuente. INPS 1 rimarrebbe per la pensione cd, minima, di cittadinanza, chiamala come vuoi. Finchè è tutto in un unico calderone è illusorio pensare che chi lo gestisce non prenda di qui e di là a seconda della bisogna. Se ho un conto corrente cointestato con mia moglie inutile che mi lamento se usa la carta di credito senza prima avvisarmi :D
 

laradio

Nuovo Utente
Registrato
4/2/14
Messaggi
3.516
Punti reazioni
183
L'Italia non è la Germania o la Svizzera perchè rinuncia costantemente a essere come loro ma questo è un discorso che prescinde dalle pensioni. Se non ti fidi dei privati puoi anche creare un INPS 2 pubblico che si occupi solo della pensione integrativa e dove le prestazioni erogate corrispondano ai contributi versati volontariamente da ciascun contribuente. INPS 1 rimarrebbe per la pensione cd, minima, di cittadinanza, chiamala come vuoi. Finchè è tutto in un unico calderone è illusorio pensare che chi lo gestisce non prenda di qui e di là a seconda della bisogna. Se ho un conto corrente cointestato con mia moglie inutile che mi lamento se usa la carta di credito senza prima avvisarmi :D

La moglie spendacciona la puoi controllare con un CC a firme congiunte . Nessuno munge l’INPS, a meno di truffe, senza che nessuno lo sappia. L’INPS è sottoposto alla sorveglianza del MEF . l’INPS adempie alle funzioni che gli sono attribuite . Il problema non è L’INPS ma la politica tipicamente italiana poco lungimirante sui problemi del lavoro e del paese in generale. INPS 1 e INPS 2 non saprei se è un’ idea buona, certo sarebbe buono separare l’assistenza e i sostegni vari dalla previdenza.
Risolvere pensando di consegnare nelle mani dei privati la previdenza obbligatoria e come passare dalla padella al fuoco in Italia.

NB: una primaria banca sta inviando messaggi ai propri clienti chiamandoli per nome e scrivendogli che .. "la TUA banca è sempre aperta , ma non disponibile nei giorni x, y . Eccoti l'Italia
 
Ultima modifica:

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
Qui si salta di palo in frasca, si fanno diverse affermazioni gratuite:

1. l'inps non restituisce mai i montanti con le prestazioni ( mozart)
2. l'inps è in equilbrio attuariale ( bastiano)
3. non siamo tedeschi, olandesi , danesi, svizzeri e non sapremmo gestire la pc ( pensiero unico)

4. si tace sul fatto che la nostra ivs non solo è la più cara in assoluto , il 33 % dell'imponibile , ma è pure aggravata di costi aggiuntivi mediamente + 7%,
5. si tace sul fatto che c'è la contribuzione per il metalmeccanico, quella del salumiere e quella del travet
6. si tace che la previdenza è in mano al volere dei partiti in senso legislativo e sindacale in ambito gestionale
7. si producono riforme grandi e piccole, ma non si sciolgono i nodi che attanagliano i conti dello stato e rendono le occasioni di lavoro sempre più rarefatte
8. c'è una previdenza complementare che a tutto serve , tranne che integrare la pensione del 1° pilastro
9. vi siete mai chiesto quanto costa la avs svizzera quella inglese, e le altre
10. perché la PC svizzera funziona e quella inglese impegna la metà del risparmio nazionale
11. vi siete mai chiesto quale sia il sistema previdenziale migliore rispetto alle risorse impegnate.
12. avete mai provato a capire come funziona dal di dentro la nostra previdenza e quanto è : stabile - solida - sicura- certa e solidaristica quella degli altri.
13. avete nozione di quello che affermate quando parlate e sentenziate di previdenza, o state ingannando il tempo in attesa di Polonia - Argentina
 
Ultima modifica:

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
Mander chi, non importa chi sia , importa spiegare percheeè secondo alcuni espertoni l'inps:

. non dà prestazioni adeguate ai contributi versati
. le prestazioni sono attuarialmente in equilibrio rispetto a chè
 
Ultima modifica:

laradio

Nuovo Utente
Registrato
4/2/14
Messaggi
3.516
Punti reazioni
183
Qui mi sembra si aver letto che c’è veramente un espertone ...del ciocolat .

Non si capisce perché le prestazioni contributive non siano attuarialmente in equilibrio visto che le medesime vengono determinate dal prodotto del montante per il coefficiente di trasformazione .IL montante è quello individuale accumulato e il coefficiente è calcolato dagli attuari e di concerto dal ministero del lavoro e dal MEF , aggiornato ogni due anni in base alla variazione della speranza di vita.

Per le prestazioni miste e retributive (il transitorio) sono ormai decenni che sono state inquadrate e presenteranno la gobba massima tra una decina di anni. Anche se da ormai 10 anni c’è una costante depredazione in quanto sistematicamente vengono tagliate le rivalutazioni.

L’ultimo taglio è in legge di bilancio 2023, che da una parte fa aumentare di qualche euro le pensione degli evasori o di quelli che nulla o poco hanno versato distribuendo loro circa 350-400 milioni di € , dall’altra però va tagliare 3,5 miliardi € alle pensioni dignitose cioè quelle sopra i 2.100 € che in tal modo va a ridurre ben del 17.5% il ritmo di crescita della spesa previdenziale.
 
Ultima modifica:

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
Il ciocolattaio , cioè il mander chi , chiede cortesemente di avere risposte chiare e coerenti con i 13 punti evidenziati sopra.

Non è per nulla interessato al teatrino. Stop
 

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
Ci sono 13 punti spia che rendono evidenti le anomalie della n.s. previdenza. Il sistema previdenziale è nostro di tutti e dobbiamo tenercelo stretto , sostenibile e in equilibrio:

Affermare ché le prestazioni contributive siano in equilibrio perché i coefficienti vengono aggiornati in sede attuariale non spiega perché la ns. IVS costa 3 volte quella svizzera a parità di prestazioni e non spiega perché costi sommariamente la metà di una rendita reversibile erogata dal fondo pensione nostrano..

L'ultimo taglio della perequazione è il primo di una lunga seria di necessari aggiustamenti in ordine alla sostenibilità di lungo periodo.

Un cioccolataio può anche sbagliare a far di conto , un espertone no, spIega, semplifica ,chiarisce ,dimostra ,non offende la categoria che in Svizzera e in Italia viene tanto apprezzata
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
io non sono per niente addentro a certi meccanismi, né francamente ritengo sia normale addentrarvicisi per il comune cittadino.
tuttavia mi chiedo, ma in Svizzera e/o in altri paesi, con i soldi dei contributi dei lavoratori, ci pagano anche le pensioni sociali a gente che non ha mai versato? Ci pagano la CIG e la Naspi? Ci pagano i buchi dei bilanci nelle altre gestioni, quando queste vengono assorbite?
così... "chiedo per un amico"... :D
 

laradio

Nuovo Utente
Registrato
4/2/14
Messaggi
3.516
Punti reazioni
183
Non c’è alcuna relazione tra equilibrio attuariale del sistema contributivo italiano e il rapporto di aliquote contributive di 1° pilastro tra Svizzera e Italia.

Sarebbe come mettere a confronto i Mon -Chery con le cipolle.

Tal mander nel volume 14 dei fondi pensione ha riportato che un metalmeccanico in Svizzera guadagna mediamente 5500-6000 Fr .

Il metalmeccanico italiano mediamente guadagna 2.000 €

Costo contributi AVS Svizzera 6000*12/100 = 720 Fr

Costo contributi INPS IVS 2000*33/100= 660 €

Lo svizzero con il 12% di AVS versa per il suo 1°pilastro molto più dell’italiano con il 33% di aliquota IVS INPS

Dunque un predicatore che predica il - 3 volte di qua e il 3 volte di là – è fuori luogo . Sarebbe credibile solo quando anche il metalmeccanico italiano potesse disporre di una retribuzione pari a quella svizzera.

-----------------

NB: Il prossimo taglio della perequazione delle pensioni dignitose a vantaggio di quelle degli evasori o di chi non ha versato o versato molto poco, non è il primo furto ai pensionati virtuosi ma l’ennesimo operato da Monti, da Letta , da Renzi …
 
Ultima modifica:

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
io non sono per niente addentro a certi meccanismi, né francamente ritengo sia normale addentrarvicisi per il comune cittadino.
tuttavia mi chiedo, ma in Svizzera e/o in altri paesi, con i soldi dei contributi dei lavoratori, ci pagano anche le pensioni sociali a gente che non ha mai versato? Ci pagano la CIG e la Naspi? Ci pagano i buchi dei bilanci nelle altre gestioni, quando queste vengono assorbite?
così... "chiedo per un amico"... :D
Dovrebbe essere compito dell'espertone rispondere, io ci provo con tutti i limiti di un cioccolataio, andando per concetti. In tutti i paesi democraticamente compiuti ed evoluti la previdenza è equa , sostenibile, solidaristica . Poggia su 3 pilastri :
. la previdenza di base inabilità, vecchiaia e superstiti
. la previdenza complementare
. la previdenza volontaria

La prima da pensioni minime a tutti la massima non supera 2 volte la minima come nel caso svizzera cui pe4r facilità faccio riferimento.
Le differenze sostanziali rispetto al ns. sistema sono:
. il salumiere versa quanto il metalmeccanico o l'impiegato
. i contributi sono equamente ripartiti fra lavoratore e datore
. i costi accessori sono a carico della fiscalità generale.
. a mo' di es. per avere la ivs si spende 1/6 + 1/6 di quella nostrana
. resta cosi tanto spazio per la previdenza integrativa professionale, attraverso fondi di categoria che erogano quasi esclusivamente rendite
. queste rendite integrative prevedono la rinuncia al capitale in cambio di una rendita pari al 6 % annuo, al 65 anno

Il tutto detto e sancito in maniera chiara e definitiva . Voglio dire comprensibile a cioccolataio , orologiai, salumieri . Insomma non han bisogno di espertoni come in Brianza
 

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.189
Punti reazioni
474
Un operaio senza specializzazione guadagna 5.898 CHF (franchi svizzeri); Un impiegato semplice guadagna 6.631 CHF; Un dirigente/quadro può guadagnare fino a 12.143 CHF.

A parte quanto guadagna lo svizzero conta quanto costa al datore un lavoratore, li e qui'. Cosa ottieni li e quanto qui. Li si crea ricchezza qui si creano debiti per le generazioni future . Li si produce prima ricchezza con il lavoro e poi la si distribuisce, qui trovare lavoro è una impresa .

Possibile che l'espertone non afferri ?
 

ciccino53

Nuovo Utente
Registrato
19/11/11
Messaggi
1.437
Punti reazioni
70
Quando si parla del primo pilastro svizzero bisogna anche dire a quanto ammonta, altrimenti sono solo parole e non riusciamo a chiarirci le idee, siamo qui per questo…. oggi non ho voglia di googlare…
Poi parliamo anche del coefficiente di trasformazione del montante contributivo, potremmo avere delle sorprese. A dire la verità col contributivo totale e’ l’unico parametro che conta!