Pensione reversibilità

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

romeod

Nuovo Utente
Registrato
23/1/17
Messaggi
1.010
Punti reazioni
34
Figlia rimasta disoccupata che svolge lavoretti occasionali, decide di trasferirsi dalla madre pensionata che percepisce una pensione di reversibilità del marito.
Al decesso della madre potrebbe avere qualche diritto sulla sua pensione di reversibilità?
 
Figlia rimasta disoccupata che svolge lavoretti occasionali, decide di trasferirsi dalla madre pensionata che percepisce una pensione di reversibilità del marito.
Al decesso della madre potrebbe avere qualche diritto sulla sua pensione di reversibilità?

i figli hanno diritto all’erogazione della pensione di reversibilità solo se al momento del decesso del genitore sono:
- minori di 18 anni;
- studenti fino a 21 anni;
- universitari fino a 26 anni e comunque non oltre il corso legale di laurea;
- inabili al lavoro, a prescindere dall’età.

INPS - Pensione ai superstiti indiretta e di reversibilità
 
Un vecchio thread in cui vorrei riversare parte della mia rabbia, perdonatemi......

La pensione di reversibilità è un oltraggio generazionale.

Anzitutto, illustro la mia posizione: ho mezza età, con 20 anni di contributi in diverse gestioni presso INPS, ed ho un fondo pensione chiuso e un fondo pensione aperto. Tutti soldi, molti o pochi, che ho guadagnato da solo, in quanto non ho mai lavorato nello Stato.

Mio suocero, boomer e medico, ha avuto un vita di estrema agiatezza, e la moglie non ha lavorato un secondo della sua vita.
Possibile che sua moglie abbia diritto alla reversibilità?

Voglio dire: i contributi che mio suocero ha versato (e glieli ha versati lo Stato, dunque i contribuente boomer come lui) possono dare una rendita pensionistica anche alla moglie?

Non è come dire:
tu versa lo i contributi, ed io Stato do la rendita sia a te,, e quando muori la do a tua moglie?:5eek::vomito:

Una cosa che - da quanto so io - nel sistema attuale delle pensioni private, quello dei fondi pensioni, non esiste neanche lontanamente.......


Perdonate lo sfogo......
 
Certo che esiste l'opzione reversibilità nei fondi pensione privati... ci mancherebbe.
 
Una cosa che - da quanto so io - nel sistema attuale delle pensioni private, quello dei fondi pensioni, non esiste neanche lontanamente.......


Perdonate lo sfogo......
Veramente e' una possibilita' che esiste anche nei FPN/FPA da quel che so, opzione che ovviamente ha un costo. Sul resto purtroppo la legge e' cosi', puo' essere una cosa positiva come negativa ( per la collettivita' o per i parenti dei defunti ), per dirti io ho avuto diversi parenti con 40 e piu' anni di contributi, morti 1/2 anni dopo la pensione e credo sia giusto che la moglie/marito prendano la reversibilita'.
 
Veramente e' una possibilita' che esiste anche nei FPN/FPA da quel che so, opzione che ovviamente ha un costo. Sul resto purtroppo la legge e' cosi', puo' essere una cosa positiva come negativa ( per la collettivita' o per i parenti dei defunti ), per dirti io ho avuto diversi parenti con 40 e piu' anni di contributi, morti 1/2 anni dopo la pensione e credo sia giusto che la moglie/marito prendano la reversibilita'.
Io lo trovo profondamente ingiusto.
Anche perché parliamo dei boomers, quelli del retributivo.
 
Io lo trovo profondamente ingiusto.
Anche perché parliamo dei boomers, quelli del retributivo.
Dipende dal lavoro che hai fatto. Certo se lavoravi in certi enti pubblici o anche in qualche ente privato, lavori principalmente da ufficio, l'ultimo anno/gli ultimi anni ti aumentavano il livello e ti portavi a casa una pensione relativamente alta in base ai contributi versati. Io invece parlo principalmente di operai che si facevano un bel m@zzo dalla mattina alla sera, in condizioni di lavoro che oggi non sarebbero considerate lo standard minimo per la sicurezza e quasi tutti morti di cancro proprio per le condizioni di lavoro.
 
Veramente e' una possibilita' che esiste anche nei FPN/FPA da quel che so, opzione che ovviamente ha un costo. Sul resto purtroppo la legge e' cosi', puo' essere una cosa positiva come negativa ( per la collettivita' o per i parenti dei defunti ), per dirti io ho avuto diversi parenti con 40 e piu' anni di contributi, morti 1/2 anni dopo la pensione e credo sia giusto che la moglie/marito prendano la reversibilita'.
Penso che la reversibilità dell’INPS sia giusta con i limiti derivanti dal reddito di chi la dovrebbe percepire. Quello che non è corretto è che viene tuttora considerata come previdenza e quindi finanziata dai contributi versati dai lavoratori e dai datori di lavoro mentre concettualmente si tratta di assistenza e quindi dovrebbe essere a carico della fiscalità generale.
 
Penso che la reversibilità dell’INPS sia giusta con i limiti derivanti dal reddito di chi la dovrebbe percepire. Quello che non è corretto è che viene tuttora considerata come previdenza e quindi finanziata dai contributi versati dai lavoratori e dai datori di lavoro mentre concettualmente si tratta di assistenza e quindi dovrebbe essere a carico della fiscalità generale.
Pensi e sbagli , contribuente e datore pagano la IVS (invalidità- vecchiaia e superstisti). L'ivs è universale.
 
Un vecchio thread in cui vorrei riversare parte della mia rabbia, perdonatemi......

La pensione di reversibilità è un oltraggio generazionale.

Anzitutto, illustro la mia posizione: ho mezza età, con 20 anni di contributi in diverse gestioni presso INPS, ed ho un fondo pensione chiuso e un fondo pensione aperto. Tutti soldi, molti o pochi, che ho guadagnato da solo, in quanto non ho mai lavorato nello Stato.

Mio suocero, boomer e medico, ha avuto un vita di estrema agiatezza, e la moglie non ha lavorato un secondo della sua vita.
Possibile che sua moglie abbia diritto alla reversibilità?

Voglio dire: i contributi che mio suocero ha versato (e glieli ha versati lo Stato, dunque i contribuente boomer come lui) possono dare una rendita pensionistica anche alla moglie?

Non è come dire:
tu versa lo i contributi, ed io Stato do la rendita sia a te,, e quando muori la do a tua moglie?:5eek::vomito:

Una cosa che - da quanto so io - nel sistema attuale delle pensioni private, quello dei fondi pensioni, non esiste neanche lontanamente.......


Perdonate lo sfogo......

non starai mica scherzando e chi dovrebbe beneficiare dei contributi versati da tuo suocero?
mio padre ha versato un botto di contributi circa 43 anni, è morto 20 giorni prima della pensione
mia madre ha preso giustamente la reversibilità al 60%, già per questo INPS ha fatto bingo
poi dopo 3 anni è venua a mancare pure mia madre e li si è chiuso il ciclo e l' inps ha fatto SUPERBINGO

non ha restituito quasi nulla di quello che mio padre ha versato, ti sembra giusto?

almeno quelli versati su un fondo pensione tornano tutti agli eredi
 
Grazie, ma non mi avete convinto.

Resto della mia opinione e resto scandalizzato e schifato da un sistema che fotte chiaramente le generazioni future.

Dispiace per chi ha perso la vita ad un passo dalla pensione. Ma un sistema che assicura “due persone al posto di una” è chiaramente una truffa.

Ho già pensato a mia moglie, e pago una assicurazione sulle mia vita a suo beneficio.
Troverei giusto che lei non ricevesse altro.

Saluti
 
Grazie, ma non mi avete convinto.

Resto della mia opinione e resto scandalizzato e schifato da un sistema che fotte chiaramente le generazioni future.

Dispiace per chi ha perso la vita ad un passo dalla pensione. Ma un sistema che assicura “due persone al posto di una” è chiaramente una truffa.

Ho già pensato a mia moglie, e pago una assicurazione sulle mia vita a suo beneficio.
Troverei giusto che lei non ricevesse altro.

Saluti
Ma quale opinione, tu bestemmi , dici cose prive di senso compiuto .L'IVS funziona cosi in tutti i paesi evoluti.

Quello che non funziona in Italia e che porta la spesa previdenziale fuori controllo , è:

1. la mancata sinergia fra 1 e 2 ° pilastro previdenziale
2. il livello delle prestazioni ad un tasso di sostituzione oltre il 65 % , (media ocse), facendo leva solo sul 1 ° pilastro
3. l' assenza di equilibrio attuariale fra contributi e prestazioni altissimi i primi - alti i secondi che rendono magri salari e pensioni
 
Grazie, ma non mi avete convinto.

Resto della mia opinione e resto scandalizzato e schifato da un sistema che fotte chiaramente le generazioni future.

Dispiace per chi ha perso la vita ad un passo dalla pensione. Ma un sistema che assicura “due persone al posto di una” è chiaramente una truffa.

Ho già pensato a mia moglie, e pago una assicurazione sulle mia vita a suo beneficio.
Troverei giusto che lei non ricevesse altro.

Saluti
e fai benissimo, pero' anche nei contributi che paghi all'inps c'è una quota che 'assicura' anche tua moglie, non è un regalo. L'ingiustizia è che con i fondi privati puoi decidere se avere la reversibilità oppure no, e se decidi per il no paghi meno a parità di prestazione. Mentre con la pensione pubblica non puoi fare questa scelta. Quindi io, che non sono sposata e non mi sposero', pago anche per tua moglie. Non è tanto un sistema che fotte le generazioni future (parlando comunque di gente che ha il contributivo, dato che il retributivo sta andando a estinguersi) quanto un sistema che fotte i zitelli
 
Ma quale opinione, tu bestemmi , dici cose prive di senso compiuto .L'IVS funziona cosi in tutti i paesi evoluti.

Quello che non funziona in Italia e che porta la spesa previdenziale fuori controllo , è:

1. la mancata sinergia fra 1 e 2 ° pilastro previdenziale
2. il livello delle prestazioni ad un tasso di sostituzione oltre il 65 % , (media ocse), facendo leva solo sul 1 ° pilastro
3. l' assenza di equilibrio attuariale fra contributi e prestazioni altissimi i primi - alti i secondi che rendono magri salari e pensioni
Ribadisco: resto della mia opinione.
Riconosco che hai argomentato (ma non mi hai dimostrato nulla di convincente).
La diversità di vedute non giustifica il tuo (disordinato) attacco personale.
 
e fai benissimo, pero' anche nei contributi che paghi all'inps c'è una quota che 'assicura' anche tua moglie, non è un regalo. L'ingiustizia è che con i fondi privati puoi decidere se avere la reversibilità oppure no, e se decidi per il no paghi meno a parità di prestazione. Mentre con la pensione pubblica non puoi fare questa scelta. Quindi io, che non sono sposata e non mi sposero', pago anche per tua moglie. Non è tanto un sistema che fotte le generazioni future (parlando comunque di gente che ha il contributivo, dato che il retributivo sta andando a estinguersi) quanto un sistema che fotte i zitelli
Non l'avevo mai vista da questo angolo, ma ritengo - in base alla scarne informazioni che ho - che tu abbia ragione a pensarla così.
 
Non l'avevo mai vista da questo angolo, ma ritengo - in base alla scarne informazioni che ho - che tu abbia ragione a pensarla così.

La legge è stata pensata per tutelare il coniuge più debole. Almeno a quei tempi era cosi. Ora lavorano anche le mogli , ma nessuno pensa di abolirla , anche perchè ci sono circa 5 milioni di voti in ballo...
 
Indietro