per dare un segnale forte al mercato del lavoro

fiammiferina

Nuovo Utente
Registrato
10/3/06
Messaggi
11.067
Punti reazioni
312
proporrei di chiuderla

così la finiamo con questo stillicidio
 
fiammiferina ha scritto:
proporrei di chiuderla

così la finiamo con questo stillicidio

Buon pomeriggio......!!!!!
Nn succederà mai che i nostri governanti decidano di chiudere bottega e mandare al diavolo la zavorra che nel corso degli anni si è accumulata ........!!!
Ma per fortuna i nuovi governanti sono i referenti delle vere leve di comando di AZA (le OO.SS), per cui la cessazione della conflittualità sindacale, ma compensata da una continua, inconcludente dialettica sui massimi sistemi.........Alla faccia degli azionisti e del mercato che da qualche settimana stanno manifestando contro questo modo di gestire una S.P.A.......!!! Sono molto ********* :angry: :angry: :angry: ........ ma non mollo....... :no: :no: :no: :no:
 
Nonpreoccupatevi Ci Pensano I Diessini Faranno 5000 Nuove Assunzioni(cosi' Iniziano A Risolvere Il Problema Lavoro)poi La Privatizzano A 10 Euro Cosi' Sanano Il Debito
 
palefacl ha scritto:
prese a 1,064
MF Online
Alitalia a bassa quota, confronto con i sindacati aggiornato a metà maggio
21/04/2006 14.20
Alitalia non riesce a beneficiare delle prese di beneficio di oggi sul prezzo del petrolio. Continuando a risentire dell'effetto negativo dell'aumento dei prezzi del carburante indotto dagli ultimi rialzi delle quotazioni del greggio, l'azione cede il 2,90% a 1,07 euro, testando i minimi di giornata.
Oggi alla riunione tra Governo, Alitalia e sindacati è stato deciso che il confronto sulla situazione della compagnia aerea viene aggiornato al 16 maggio prossimo, sempre al ministero per le Attività produttive. Nel frattempo il Governo avvierà delle verifiche sulla corrispondenza del piano industriale di Alitalia con gli obiettivi strategici fissati dall'accordo di Palazzo Chigi del 2004.
Durante la riunione di oggi è comunque stata fatta una verifica sull'andamento del confronto tra azienda e sindacati, relativamente al piano industriale, e si è deciso di approfondire i vari punti, compresi i rinnovi contrattuali del personale del vettore italiano. Le distanze più evidenti tra le parti riguardano proprio la parte economica, anche in considerazione di quanto detto dai vertici della compagnia ai sindacati sull'andamento del primo trimestre dell'anno: i dati si discostano in maniera significativa dalle previsioni di budget.
La posizione dell'azienda, quindi, anche alla luce della situazione economica, dovrebbe restare ancorata al recupero dell'inflazione programmata per i soli anni 2006 e 2007, pur sottolineando la disponibilità a discutere sui recuperi inflattivi nel rispetto del protocollo del luglio del 1993. Su questo fronte, però, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Unione Piloti hanno già fatto sapere di giudicare "insufficiente" la proposta sia dal punto di vista del recupero del potere d'acquisto dei salari sia per gli aumenti retributivi.

Così hanno avanzato due proposte: un nuovo incontro a maggio per affrontare il nodo delle alleanze e il posizionamento logistico della compagnia; la necessità che il nuovo Governo indichi una linea di sviluppo. Ma oltre che con i sindacati Alitalia deve vedersela anche con la concorrenza. Infatti British Airways ha comunicato l'inizio di un'aggressiva strategia low cost, tagliando i prezzi di circa il 50% su 69 rotte.
Tra queste ci sono molte rotte che collegano l'Italia con l'Inghilterra. Ad esempio, il collegamento tra Milano e Londra, solo andata, costerà circa 50 euro più tasse volando con BA, mentre costa circa 120 euro volando con Alitalia. "Questa notizia evidenzia la forte concorrenza che Alitalia sta subendo e riteniamo continuerà a subire con inevitabile contrazione dei margini", sottolinea l'analista di una sim milanese che sull'azione ha un rating di neutral.
E' chiaro che la pressione sui prezzi dei voli internazionali è ancora valida e non è destinata a esaurirsi, sostengono anche gli analisti di Mediobanca che hanno già stimato, secondo quanto riporta l'agenzia Mf-Dow Jones, in uno 0,9% all'anno il calo in termini di ricavi per passeggero internazionale. Tale valore è il risultato di un tasso medio annuo di crescita dei ricavi per passeggero negativo per il 2,4% nell'Europa occidentale nel 2004-2008 e di un aumento del 7,4% nell'Europa orientale. Rating di underperform (sottoperformerà il mercato) confermato su Alitalia con un target price a 0,8 euro.

Francesca Gerosa
 
per il TP parliamone! intanto facendo slittare l'incontro, si sono protetti da eventuali scioperi! I dipendenti dell'AZ dovrebbero smetterla con lo stipendio che hanno!
 
oggi chi e' che ha comprato?

perchè ...... hanno comprato e continueranno a comprare

perchè ?

alla faccia delle brutte notizie
 
per mischiare le carte ci vorrebbe una sospensione al rialzo nell'af

:D:D:D:D
 
ora basta! hanno veramente esagerato!
 
allacciate le cinture...si prevede un ammaraggio.....e speriamo che plani a filo d'acqua perchè non è facile...in ogni caso i giubbotti salvagente sono a portata di mano.
 
rob54 ha scritto:
allacciate le cinture...si prevede un ammaraggio.....e speriamo che plani a filo d'acqua perchè non è facile...in ogni caso i giubbotti salvagente sono a portata di mano.

quoto.
questa bella candelina bianca senza volume fatta di 25 aprile mi sa' tanto di fregatura.
mi è entrata una prima trance ma proprio nn ci faccio nessun tipo di speranza. al 90% la chiuderò gia domani.
 
pea_mi ha scritto:
quoto.
questa bella candelina bianca senza volume fatta di 25 aprile mi sa' tanto di fregatura.
mi è entrata una prima trance ma proprio nn ci faccio nessun tipo di speranza. al 90% la chiuderò gia domani.

come previsto.
falso segnale e gia stoppato stretto ne in profit ne in loss.
per fortuna che c'e' fiat... ;)
se si aspetta che aza recuperi qualcosa possono diventare tutti i capelli bianchi.
 
vediamo oggi come si comporta! Comunque se per questi weekend gli aerei si fossero riempiti.....
 
palefacl ha scritto:
vediamo oggi come si comporta! Comunque se per questi weekend gli aerei si fossero riempiti.....
09:18:46 ALITALIA: DIMENTICA LA GARA E PERDE LA SARDEGNA (SOLE)

ENAC: RICHIESTA PRESENTATA SOLO IERI, FUORI TEMPO (IL SOLE 24 ORE RADIOCOR) - ROMA, 28 APR - ALITALIA DIMENTICA I VOLI PER LA SARDEGNA. LA COMPAGNIA NON HA PRESENTATO ENTRO IL TERMINE DI SCADENZA, LUNEDI' SCORSO, LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA EUROPEA BANDITA DALL'ENAC PER L'IMPOSIZIONE DI ONERI DI SERVIZIO PUBBLICO SUI VOLI DI LINEA TRA GLI SCALI SARDI (ALGHERO, CAGLIARI E OLBIA) E I DUE HUB NAZIONALI, ROMA E MILANO. LO SCRIVE IL SOLE 24 ORE IL QUALE SOSTIENE CHE ALL'ENAC SONO GIUNTE SOLO LE DOMANDE DI MERIDIANA ED AIR ONE. ALITALIA, CHE ORA COLLEGA CAGLIARI CON MILANO E ROMA, NON HA PRESENTATO LA DOMANDA ENTRO IL TERMINE INDICATO DALLA GAZZETTA UFFICIALE UE. FONTI ALITALIA, AGGIUNGE IL QUOTIDIANO, HANNO DETTO CHE LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE E' STATA PRESENTATA. MA UN'AUTOREVOLE FONTE ENAC IN SERATA HA PRECISATO CHE ALITALIA HA CHIESTO DI PARTECIPARE 'SOLO IERI, FUORI TEMPO'. RRO (RADIOCOR) 28-04-06 09:19:12 (0108) 5 NNNN
 
un + 7% ci starebbe altro che notiziole! c'è qualcosa che a noi piccli ci sfugge
 
Indietro