Per nikkei

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

feliceanima

Nuovo Utente
Registrato
27/6/05
Messaggi
15.530
Punti reazioni
740
Scusami nikkei tu cosa consgli per un piano di accumulo graduale metti caso una persona non ha un capitale iniziale e lo vuole creare nel tempo quale metodo tu personalmente consigli grazie :bow:
 
Puoi usare Oyster.

Poi quando le cifre cominciano a diventare più importanti puoi scegliere altre vie.

E il tutto ti costa lo 0,30% (0,15% a entrare e 0,15% a uscire).

Ciao
G.
 
feliceanima ha scritto:
Scusami nikkei tu cosa consgli per un piano di accumulo graduale metti caso una persona non ha un capitale iniziale e lo vuole creare nel tempo quale metodo tu personalmente consigli grazie :bow:

Beh, non è che ci siano tante strade.
Se i soldi non ci sono, bisogna iniziare a risparmiare, nel senso di mettere da parte qualcosa tutti i mesi (non che sia facile, oggigiorno...).
In questo caso, un PAC (strumento che non apprezzo troppo, ma che aiuta a disciplinarsi) è una buona soluzione. Tu sai che tutti i mesi, alla tal data, ti verranno tolti dal CC n Euri. E, inconsciamente, sei portato a spendere qualcosina in meno per le cose futili. E questo è un bene.

Resta da definire su cosa fare il PAC.
Innanzitutto, bisogna guardare i costi. Non ho mai fatto PAC con ETF o Sicav, ma immagino che ci siano costi superiori ai fondi comuni italiani. Cioè, sicuramente non inferiori, visto che tranne alcune eccezioni, tutti quelli con cui opero io mi hanno proposto il PAC senza costi. Con Nextra e Aletti, ad esempio, ho fatto (ed in alcuni casi ancora ho attivi) PAC senza alcun costo per versamento (con Aletti ho pagato forfettariamente 5E per il primo, poi niente per i successivi). Con BG Sgr pago 2E di diritti ad ogni versamento (ma l'importo mi rende i 2E poco pesanti, anche se sgraditi).

Poi, scelta la sgr sulla base dei costi, vanno definiti gli obiettivi. Se si chiede una rivalutazione significativa e reale del capitale, può avere un senso puntare su un azionario. Se invece si chiede giusto la preservazione del potere d'acquisto, di sicuro c'è molto poco. La scelta cade su monetari o obbligazionari corti. Entrambi, oggi, rendono in proiezione attorno al 2% netto, il che è quasi una rimessa in termini reali. Ma andare su obbligazionari lunghi, potrebbe comportare una perdita secca in caso di ulteriori rialzi.
Su questo punto, veditela tu.

Una cosa importante: verifica che non ci siano penali o costi se interrompi il PAC.

Ciao

Nikkei
 
Su fundstore si possono acquistare quote di Franklin Templeton classe N a zero spese (come da prospetto). Stessa cosa i fondi Sella, mentre per Grifogest c'è una commissione fissa di 0.58euro a botta.
Sono quelli che ho visto dando una scorsa veloce.
 
Ti ringrazio della risposta mi era venuto in mente di farti questa domanda in merito al fatto che in questi giorni si e' parlato di come ti muovi tu personalmente ma avevo capito che erano in gioco un buon montante.
La mia domanda era infatti come si puo' muovere una persona senza un'apprezzabile montante grazie a presto
 
Indietro