per voltaire

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
128.313
Punti reazioni
2.176
normativa eurosim (penso del 97)
obbligava a distinguere operatori qualificati e non...
per i primi di conseguenza la consegna della scheda
finanziaria...
per i secondi,posso dire il 99,9%, definiti operatori
non qualificati, pensi che basti stabilire che un'operazione
è non adeguata per piazzare fondi azionari o acquistare
azioni in borsa...mi sembra che ancora una volta ci sia
voluti prendere una sorta di giustificazione ed il
sollevarsi da qualsiasi responsabilita'...che ne dici?
 
Adesso è in vigore il Testo Unico della Finanza: la distinzione tra operatori qualificati e non è la stessa di prima.

Le operazioni non adeguate lo possono essere per "tipologia, oggetto, frequenza, dimensione", partendo dal presupposto che il cliente abbia fornito le informazioni riguardanti la propria situazione finanziaria, ecc.: ecco perché molti intermediari preferiscono non ricevere le informazioni. Inoltre, spesso fanno firmare per autorizzare l'operazione non adeguata proprio per scaricare ogni responsabilità (ala mia vecchia banca l'indicazione mi usciva sempre e comunque, su quasiasi modulo mi riguardasse, ad esempio).

Comunque, la Consob ha stabilito, mediante risposta ad un quesito, che la mancata indicazione da parte di un cliente delle informazioni non esonera l'intermediario dalla valutazione dell'eventuale inadeguatezza delle operazioni poste in essere.
 
Indietro