per Zedemel

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Brasviz

Nuovo Utente
Registrato
7/10/08
Messaggi
38.042
Punti reazioni
1.158
per Zedemel : ENERGIE RINNOVABILI, PAESI ECOLOGICAMENTE AVANZATI Vs ITALIA

non trovo quel thread , sichhè ti posto qui ...

Termovalorizzatori, energie rinnovabili, Danimarca

Per l'esattezza, sono 27:
Affaldsforbrænding i Danmark - Dansk Restprodukthåndtering

affald significa rifiuti in danese.


Che li conteggiano tra le rinnovabili posso confermare, perché lo avevo già notato.
Ora stanno mettendo un sacco di fjernvarme, riscaldamento a distanza. Non so con cosa riscaldano l'acqua calda che ti portano a casa.
Ci sono agevolazioni fiscali per chi lo adotta.

:yes:
 
Ultima modifica:
Nord (30)

13 in Lombardia (l'unica regione che ne possiede due sopra i 100 Megawatt: a Brescia e aMilano)
9 in Emilia Romagna
4 in Veneto
2 in Piemonte
1 in Friuli e in Trentino

Centro (14)

9 in Toscana
3 nel Lazio
1 in Umbria e nelle Marche

Sud (8)

3 in Calabria
2 in Puglia e in Sardegna
1 in Sicilia

TIPI DI IMPIANTI

4 impianti SRE (Senza Recupero Energetico)
11 impianti RET&E (con ciclo di cogenerazione)
35 impianti con REE (solo Receupero Energetico Elettrico)

(Dati 2005)

Termovalorizzazione: nel 2010 invariato il numero di inceneritori, cresce poco la quantità di rifiuti trattata - ECO dalle CITTA'

:o
 
Di tutte le cose buone che fanno i Danesi proprio gli inceneritori devi andare a vedere? :D

Facciamo così, adottiamo il sistema danese in toto e accetto anche di bruciare i rifiuti di fianco a casa mia. Sicuramente in Danimarca non buttano dentro schifi vari come qui.
Prendiamo anche i loro politici però. E i nostri li mandiamo ad Antigua insieme a Silvio.
Paga lui.
 
Di tutte le cose buone che fanno i Danesi proprio gli inceneritori devi andare a vedere? :D

Facciamo così, adottiamo il sistema danese in toto e accetto anche di bruciare i rifiuti di fianco a casa mia. Sicuramente in Danimarca non buttano dentro schifi vari come qui.
Prendiamo anche i loro politici però. E i nostri li mandiamo ad Antigua insieme a Silvio.
Paga lui.

perchè tiri sempre in ballo silvio? Argomenti sulla questione ne hai ?
 
Di tutte le cose buone che fanno i Danesi proprio gli inceneritori devi andare a vedere? :D

Facciamo così, adottiamo il sistema danese in toto e accetto anche di bruciare i rifiuti di fianco a casa mia. Sicuramente in Danimarca non buttano dentro schifi vari come qui.
Prendiamo anche i loro politici però. E i nostri li mandiamo ad Antigua insieme a Silvio.
Paga lui.

So che in Danimarca il riciclaggio soprattutto dei rifiuti industriali e commerciali è altissimo. Non so quale sia la situazione in Italia.
In generale, i rifiuti bruciati in Scandinavia sono molto più "puliti" di quelli italiani.

Devo dire comunque, per correttezza, che ero già stato sorpreso dal fatto che gli ambientalisti danesi non si mobilitano contro gli inceneritori in sé. Si mobilitano per avere un riciclaggio maggiormente spinto, che di conseguenza comporterebbe meno inceneritori, ma non chiedono la chiusura immediata di inceneritori. Con mia sorpresa, nessun ambientalista danese proponeva manifestazioni contro i due inceneritori presenti nell'area urbana di Copenhagen.

Riporto semplicemente con la massima correttezza che riesco ad avere. Ho una posizione molto fluida al riguardo, dopo il contatto con gli ambientalisti danesi.
 
So che in Danimarca il riciclaggio soprattutto dei rifiuti industriali e commerciali è altissimo. Non so quale sia la situazione in Italia.
In generale, i rifiuti bruciati in Scandinavia sono molto più "puliti" di quelli italiani.

Devo dire comunque, per correttezza, che ero già stato sorpreso dal fatto che gli ambientalisti danesi non si mobilitano contro gli inceneritori in sé. Si mobilitano per avere un riciclaggio maggiormente spinto, che di conseguenza comporterebbe meno inceneritori, ma non chiedono la chiusura immediata di inceneritori. Con mia sorpresa, nessun ambientalista danese proponeva manifestazioni contro i due inceneritori presenti nell'area urbana di Copenhagen.

Riporto semplicemente con la massima correttezza che riesco ad avere. Ho una posizione molto fluida al riguardo, dopo il contatto con gli ambientalisti danesi.

esattamente quel che cerco di spiegare da tempo inutilmente..

qui da noi c'è "chiaramente" malafede e disinformazione

<<dobbiamo fare come i paesi ecologicamente virtuosi come danimarca, germania , olanda , svezia.... << :o

facciamolo dico io

Parma.... :rolleyes:

(tanto per dire)
 
Ultima modifica:
Premesso che, ovviamente, se una cosa la si fa in Danimarca non vuol dire automaticamente che sia la migliore...

Mi sono letto gli articoli in danese.
Abbastanza strani per chi è abituato ai dibattiti italiani.

Da una parte, dicono che la Danimarca è il primo paese europeo in cui è proibito per legge bruciare qualunque rifiuto che possa essere riciclato. Però, parallelamente, dicono anche che la Danimarca è il paese europeo in cui si bruciano più rifiuti per abitante.
In Danimarca non esistono discariche.
I rifiuti bruciati sono i più "puliti" d'europa.
In inverno il grosso dell'energia prodotta dai rifiuti viene usata per il fjernvarme, il riscaldamento a distanza.Aggiungo io che devono essere molto efficienti nel fjernvarme, perché arriva anche dove abito io, a circa 8 km dall'inceneritore più vicino.

E' solo per dire le cose come stanno, senza dire, almeno non ora, se siano giuste o sbagliate.
 
Ultima modifica:
Bisogna essere proprio scemi per buttare il vetro nell'indifferenziata.
 
Bisogna essere proprio scemi per buttare il vetro nell'indifferenziata.

In Danimarca è proibito mettere vetro nell'indifferenziata. Se lo fai ti fanno una bella multa.
Qui ogni abitazione ha i suoi portaimmondizie differenziati.

Un piccola cosa che trovo ottima è che qui, per legge, su lattine e bottiglie di plastica paghi una cauzione, da 1 a 3 corone, che ti restituiscono se le porti ai punti di raccolta nei supermercati grandi e piccoli. Le lattine non devono però essere spiaccicate, devono essere integre.
Visto che qui sono ubriaconi, molti comunque bevono fuori e buttano nei cestini. Molti poveracci poi passano e raccolgono le lattine.
Qui è considerato socialmente accettabile. Fanno una cosa utile, anziché chiedere l'elemosina. Qui il povero, se si dà da fare e non accattona, è meno disprezzato socialmente che in Italia.
 
In Danimarca è proibito mettere vetro nell'indifferenziata. Se lo fai ti fanno una bella multa.
Qui ogni abitazione ha i suoi portaimmondizie differenziati.

In Lombardia, dove vivo io, è esattamente la stessa cosa da ventanni almeno ;)

dico così perchè non metto più la mano sul fuoco di cosa succeda in altre regioni e, quindi, non parlo di Italia, ma di Lombardia . Non per "razzismo" , ma parlo solamente di quel che vedo.
 
Premesso che, ovviamente, se una cosa la si fa in Danimarca vuol dire automaticamente che sia la migliore...

Mi sono letto gli articoli in danese.
Abbastanza strani per chi è abituato ai dibattiti italiani.

Da una parte, dicono che la Danimarca è il primo paese europeo in cui è proibito per legge bruciare qualunque rifiuto che possa essere riciclato. Però, parallelamente, dicono anche che la Danimarca è il paese europeo in cui si bruciano più rifiuti per abitante.
In Danimarca non esistono discariche.
I rifiuti bruciati sono i più "puliti" d'europa.
In inverno il grosso dell'energia prodotta dai rifiuti viene usata per il fjernvarme, il riscaldamento a distanza.Aggiungo io che devono essere molto efficienti nel fjernvarme, perché arriva anche dove abito io, a circa 8 km dall'inceneritore più vicino.

E' solo per dire le cose come stanno, senza dire, almeno non ora, se siano giuste o sbagliate.

Sai perchè è nato questo mio dubbio?

Ero straconvinto anch'io che l'Italia fosse lontana anni luce dai paesi ecologicamente virtuosi e sai anche tu, che sei via da poco ;), che a un italiano è inculcato fina dalla tenera età che i "viruosi" sono >>i paesi del Nord europa, lo "zozzo" sei tu, italiano>>.
Poi mi è capitato in mano, casualmente, un documento ufficiale dell'Unione Europea dove, nero su bianco, era scritto che l'Italia non era messa poi così male: a fine 2010 eravamo sopra la Germania.
Guardando bene mi è caduto l'occhio sulla scomposizione della quota "Renewables" : solare. geotermico, Hydro, wind, "waste & biomass" :rolleyes:
Che intendono con waste??? :mmmm: Ho approfondito, intendono "Termovalorizzatori" :o
Va bene, ma quanto li utilizzano i virtusoi ?
Dalla Germania in su l'energia elettrica da "fonti rinnovabili" è prodotta bruciando rifiuti da un minimo del 70 fino all'80 % della quota.
Altro che solare, eolico: termovalorizzatori ;)
Mi ha meravigliato la cosa, come ha meravigliati te, sono talmente immerso nella "cappa" di disinformazione che ho mantenuto il dubbio anch'io.
Per questo ho chiesto la tua conferma .

fatte le debite proporzioni, 27 impianti su 5,5 milioni di abitanti in Danimarca è come se in Italia avessimo circa 500 termovalorizzatori , ce ne sono 52 :rolleyes:

immagino la colossale quantità di monnezza che mettiamo in discarica
 
Ultima modifica:
In Lombardia, dove vivo io, è esattamente la stessa cosa da ventanni almeno ;)

dico così perchè non metto più la mano sul fuoco di cosa succeda in altre regioni e, quindi, non parlo di Italia, ma di Lombardia . Non per "razzismo" , ma parlo solamente di quel che vedo.

In Toscana, almeno fino a pochi mesi fa, purtroppo non era così.
 
In Toscana, almeno fino a pochi mesi fa, purtroppo non era così.

infatti,
almeno a carta e cartone si defende bene ;)

75 kg per abitante , in abruzzo 43 ...

due anni fa rimasi perplesso per un thread di Kika in cui chiedeva informazioni
su come comportarsi con la differenziazione dei rifiuti <<la stanno per introdurre da me >> (umbria)
Come la "stanno per introdurre" :mmmm: siamo del 2011, io la faccio dal '96 :(

 
Ultima modifica:
io non ho capito cosa vuoi affermare in tutto ciò?
Che noi siamo virtuosi o no?
Che la danimarca è virtuosa o no?
 
Indietro