Perchè quando si ha.....

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Tika

Tendre Poison
Registrato
5/3/00
Messaggi
5.516
Punti reazioni
396
malinconia..... si ascoltano canzoni tristi ?
 
Probabilmente....

.



...il più bel sonetto scritto in lingua italiana.

Magari -paradossalmente- ti può aiutare. ;)

==============================

Alla sera

Forse perche' della fatal quiete
tu sei l'immago, a me si cara vieni,
o Sera! E quando ti corteggian liete
le nubi estive e i zeffiri sereni,

e quando dal nevoso aere inquiete
tenebre e lunghe all'universo meni,
sempre scendi invocata, e le secrete
vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme
delle cure onde meco egli si strugge;

e mentre guardo la tua pace, dorme
quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.

(Ugo Fòscolo)
 
.


Senza infierire...:D :)

===========================

Via


Palazzeschi, eravamo tre,
Noi due e l'amica ironia,
A braccetto per quella via
Così nostra alle ventitré.

Il nome, chi lo ricorda?
Dalle parti di San Gervasio;
Silvio Pellico o Metastasio;
C'era sull'angolo in blu.

Mi ricordo però del resto:
L'ombra d'oro sulle facciate,
Qualche raggio nelle vetrate;
Agiatezza e onorabilità.

Tutto nuovo, le lastre azzurre
Del marciapiede annaffiato,
Le persiane verdi, il selciato,
I lampioni color caffè;

Giardinetti disinfettati,
Canarini ai secondi piani,
Droghieri, barbieri, ortolani,
Un signore che guardava in su;

Un altro seduto al balcone,
Calvo, che leggeva il giornale,
Tra i gerani del davanzale
Una bambinaia col bébé;

Un fiacchere fermo a una porta
Col fiaccheraio assopito,
Un can barbone fiorito
Di seta, che ci annusò;

Un sottotenente lucente,
Bello sulla bicicletta,
Monocolo e sigaretta,
Due preti, una vecchia, un lacchè.

- Che bella vita - dicesti -
Ammogliati, una decorazione,
Qui tra queste brave persone,
I modelli della città.

Che bella vita, fratello! -
E io sarei stato d'accordo;
Ma un organetto un po' sordo
Si mise a cantare: Ohi Marì...

E fummo quattro oramai
A braccetto per quella via.
Peccato! La malinconia
S'era invitata da sé

(Ardengo Soffici)
 
Bellissime....

Grazie helix :)
 
Scritto da ti.ka
malinconia..... si ascoltano canzoni tristi ?

Si è vero per alimentarla e solo così, la malinconia, piano piano svanisce per poi puntualmente tornare come l'autunno segue sempre l'estate.....fino a che tutto finisce. Ciao ti.ka:)
FR

AUTUNNO
Un'oca che guazza nel fango,
un cane che abbaia a comando,
la pioggia che cade e non cade
le nebbie striscianti che svelano e velano strade...

Profilo degli alberi secchi,
spezzarsi scrosciante di stecchi,
sul monte, ogni tanto, gli spari
e cadono urlando di morte gli animali ignari...
L'autunno ti fa sonnolento,
la luce del giorno è un momento
che irrompe e veloce è svanita:
metafora lucida di quello che è la nostra vita...

L'autunno che sfuma i contorni
consuma in un giorno più giorni,
ti sembra sia un gioco indolente,
ma rapido brucia giornate che appaiono lente...

Odori di fumo e foschia,
fanghiglia di periferia,
distese di foglia marcita
che cade in silenzio lasciando per sempre la vita...

Rinchiudersi in casa a aspettare
qualcuno o qualcosa da fare,
qualcosa che mai si farà,
qualcuno che sai non esiste e che non suonerà...

Rinchiudersi in casa a contare
le ore che fai scivolare
pensando confuso al mistero
dei tanti "io sarò" diventati per sempre "io ero"...

Rinchiudersi in casa a guardare
un libro, una foto, un giornale
e ignorando quel rodere sordo
che cambia "io faccio" e lo fa diventare "io ricordo"...

La notte è di colpo calata,
c'è un'oscurità perforata
da un'auto che passa veloce
lasciando soltanto al silenzio la buia sua voce...

Rumore che appare e scompare,
immagine crepuscolare
del correre tuo senza scopo,
del tempo che gioca con te come il gatto col topo...

Le storie credute importanti
si sbriciolano in pochi istanti:
figure e impressioni passate
si fanno lontane e lontana così è la tua estate...

E vesti la notte incombente
lasciando vagare la mente
al niente temuto e aspettato
sapendo che questo è il tuo autunno...
che adesso è arrivato...

Francesco Guccini
 
Che depressione questi post :(
Forza!! Reagire!!
Subito tassativamente un bel pezzo di cioccolato o una di quelle schifezze alimentari che tanto ci piacciono...e senza rimorsi!!
Poi fuori all'aria aperta, andate a farvi un micro shopping da pochi euro -ma non per questo meno soddisfacente- in libreria, al cinema, sulle giostre,quello che volete.Ma l'imperativo è reagire.:)


Tristezza
Ornella Vanoni

Tristezza
per favore va via
tanto tu in casa mia
no, non entrerai mai

c'è tanta gente che ha bisogno di soffrire
e ogni giorno piange un pò
invece io voglio vivere e cantare
e devo dirti di no. . .

tristezza
per favore va via
non aver la mania
di abitare con me

ormai dipingerò di rosso la mia stanza
appena parti lo farò
al posto tuo ho già invitato la speranza
e finalmente vivrò.
 
[..]Oh mal di vivere!

Oh tristezza per un qualcosa!

Oh luna dolore

che mi dai la consapevolezza

di essere inutilmente re

nel magico confine di un reame muto

in una solitaria terra lunare[..]



P.S. Quando la bella stagione volge al termine, l'animo nostro è triste di una tristezza profonda!!



Ram
 
Scritto da Helix
Per poterla alimentare.
Condivido.

In ogni modo, per tentare di saggiare il "gioco dei contrari", stamane, tika, ti dedico questa canzone in lingua, napoletana. Ti ci metto anche la "versione" in italiano, e che ho trovato in rete. Non mi piace del tutto, comunque ...

(Pino Daniele)


Passa 'o tiempo e che fa'
tutto cresce e se ne va
passa 'o tiempo e nun
vuo bene cchiu'
Voglio o' sole pe' m'asciutta
voglio n'ora pe m'arricurda'

Alleria pe nu mumento te vuo' scurda'
che hai bisogno d'alleria
quan'haje suffert 'o ssape sulo Dio

E saglie 'a voglia d'allucca
ca nun c'azzicche niente tu
vulive sulamente da'
l'alleria se ne va ...

Passa 'o tiempo e che fa'
se la mia voce cambiera'
passa 'o tiempo e nun
ti cride cchiu'

e ti resta solo quello che non vuoi
e non ti aspetti niente perche' lo sai
che passa 'o tiempo ma tu non cresci mai

Vocalizzo….

E saglie 'a voglia d'allucca
ca nun c'azzicche niente tu
vulive sulamente da'
l'alleria se ne va ...



TRADUZIONE (effettuata da Salvatore)



Passa il tempo e che fa
tutto cresce e se ne va
passa il tempo e non
vuoi bene più
Voglio il sole per asciugarmi*
voglio un'ora per ricordarmi

Allegria per un momento ti vuoi scordare
che hai bisogno di allegria
quanto hai sofferto lo sa solo Dio

E sale la voglia di gridare
che non c'entri niente tu
volevi solamente dare
l'allegria se ne va

Passa il tempo e che fa
se la mia voce cambierà
passa il tempo e non
ti credi più

e ti resta solo quello che non vuoi
e non ti aspetti niente perchè lo sai
che passa il tempo ma tu non cresci mai

Vocalizzo...

E sale la voglia di gridare
che non c'entri niente tu
volevi solamente dare
l'allegria se ne va...

* dal cattivo "umore"
 
Aggiungo anche:


Chi tene ‘o mare
s’accorge ‘e tutto chello che succede
po’ sta luntano
e te fa’ sentì comme coce
Chi tene ‘o mare ‘o ssaje
porta ‘na croce
Chi tene ‘o mare
cammina c’a vocca salata
Chi tene ‘o mare
‘o sape ca è fes.s.o e cuntento
Chi tene ‘o mare ‘o ssaje
nun tene niente.
(CHI TENE ‘O MARE - Pino Daniele, 1979)

Mare: metafora del sentimento

Trad. mia:

Chi si porta il mare dentro
è attento a tutto quello che succede
può stare lontano
e (tuttavia) ti dà calore con il tizzone e con le braci (del suo sentimento)
Chi si porta il mare dentro, lo sai
vaga per il mondo portando anche una croce
Chi trattiene il mare
cammina con l'amaro (caustico del sale) in bocca
Chi si porta il mare dentro
(tra sé) lo sa che è fe..sso e contento
Chi (si) tiene il mare, lo sai,
non trattiene niente
 
Ultima modifica:
Se n’è andata..… :)

Ps: salvo questo 3d – è bellissimo
 
Scritto da ti.ka
Se n’è andata..… :)

Ps: salvo questo 3d – è bellissimo

:)

LE FOGLIE MORTE

Oh! Vorrei tanto che tu ti ricordassi

dei giorni felici in cui siamo stati amici

quando la vita era più bella

ed il sole più ardente di oggi.

Le foglie morte si raccolgono.

Tu vedi che non l'ho dimenticato

le foglie morte raccolgono

anche i ricordi ed i rimpianti

ed il vento del nord li porta via con sé

nella notte fredda dell'oblio.

Vedi che non ho dimenticato

la canzone che tu mi cantavi.

E' mia canzone che ci somiglia

tu mi amavi

ed io ti amavo

e vivevamo insieme

tu che mi amavi

ed io che ti amavo.

Ma la vita separa coloro che si amano

dolcemente

senza far rumore

ed il mare cancella sulla sabbia

i passi degli amanti non più uniti.

Le foglie morte si raccolgono

i ricordi ed i rimpianti anche

ma il mio amore silenzioso e fedele

sorride sempre e ringrazia la vita.

Ti amavo talmente tanto che tu eri cosÏ felice

come vuoi che ti dimentichi

quando la vita era più bella

ed il sole più ardente di oggi.

Tu eri la mia più dolce amica

ma adesso non mi resta che il rimorso

e la canzone che tu cantavi,

sempre, sempre la canterò.

E' una canzone che ci somiglia

tu mi amavi

ed io ti amavo

e vivevamo insieme

tu che mi amavi

ed io che ti amavo.

Ma la vita separa coloro che si amano

dolcemente

senza far rumore

ed il mare cancella sulla sabbia

i passi degli amanti non più uniti.

Jacques Prevert





Ciao, Masca
 
Scritto da Masca
:)

LE FOGLIE MORTE
Jacques Prevert

Ciao, Masca


Ciao Masca :)

E' la prima volta che la leggo in italiano.
 
Sto pensando che essere malinconici sia un privilegio....Privilegio di chi non è continuamente preso dalle "battaglie" quotidiane.
Ben venga la malinconia.

:)
 
Basta con queste tristezze! Su, animo, allegria!


Quale allegria
se ti ho cercato per una vita senza trovarti
senza nemmeno avere la soddisfazione di averti
per vederti andare via

quale allegria,
se non riesco neanche più a immaginarti
senza sapere se strisciare se volare
insomma, non so più dove cercarti

quale allegria,
senza far finta di dormire
con la tua faccia sulla mia
saper invece che domani ciao come stai
una pacca sulla spalla e via...
quale allegria,

quale allegria,
cambiar faccia cento volte per far finta di essere un bambino
con un sorriso ospitale ridere cantare far casino
insomma far finta che sia sempre un carnevale...
Sempre un carnevale.

Senza allegria
uscire presto la mattina
la testa piena di pensieri
scansare macchine, giornali
tornare in fretta a casa
tanto oggi è come ieri

senza allegria
anche sui tram e gli aeroplani
o sopra un palco illuminato
fare un inchino a quelli che ti son davanti
e son in tanti e ti battono le mani.

Senza allegria
a letto insieme senza pace
senza più niente da inventare.
Esser costretti a farsi anche del male
per potersi con dolcezza perdonare
e continuare.

Con allegria
far finta che in fondo in tutto il mondo
c'è gente con gli stessi tuoi problemi
e poi fondare un circolo serale
per pazzi sprassolati e un poco scemi

facendo finta che la gara sia
arrivare in salute al gran finale.
Mentre è già pronto Andrea
con un bastone e cento denti
che ti chiede di pagare

per i suoi pasti mal mangiati
i sonni derubati i furti obbligati
per essere stato ucciso
quindici volte in fondo a un viale
per quindici anni la sera di Natale...
 
Sono momenti, poi passa, poi ritorna...

Quando la sera
tu ritorni a casa
non ho neanche voglia di parlare
tu non guardarmi
con quella tenerezza
come fossi un bambino
che rimane deluso
Si lo so
che questa
non è certo la vita
che hai sognato un giorno per noi
Vedrai vedrai
vedrai che cambierà
forse non sarà domani
ma un bel giorno cambierà
Vedrai vedrai
che non sei finito sai
non so dirti come e quando
ma vedrai che cambierà
Preferirei sapere che piangi
che mi rimproveri d'averti delusa
e non vederti sempre così dolce
accettare da me
tutto quello che viene
Mi fa disperare
il pensiero di te
e di me che non so darti di più
Vedrai vedrai
vedrai che cambierà
forse non sarà domani
ma un bel giorno cambierà
Vedrai vedrai
che non sei finito sai
non so dirti come e quando
ma vedrai che cambierà.

L. Tenco
 
Sto facendo un post doppione, ma tant'è ;)

Alphaville - Forever Young

Let's dance in style, lets dance for a while
Heaven can wait we're only watching the skies
Hoping for the best but expecting the worst
Are you going to drop the bomb or not?

Let us die young or let us live forever
We don't have the power but we never say never
Sitting in a sandpit, life is a short trip
The music's for the sad men

Can you imagine when this race is won
Turn our golden faces into the sun
Praising our leaders we're getting in tune
The music's played by the mad men

Forever young, I want to be forever young
do you really want to live forever, forever and ever
Forever young, I want to be forever young
do you really want to live forever? Forever young

Some are like water, some are like the heat
Some are a melody and some are the beat
Sooner or later they all will be gone
why don't they stay young

It's so hard to get old without a cause
I don't want to perish like a fleeing horse
Youth's like diamonds in the sun
and diamonds are forever

So many adventures couldn't happen today
So many songs we forgot to play
So many dreams swinging out of the blue
We let them come true

Forever young, I want to be forever young
do you really want to live forever, forever and ever
Forever young, I want to be forever young
do you really want to live forever, forever and ever

Forever young, I want to be forever young
do you really want to live forever?


Scaricatela perchè merita ;)
 
Scritto da ti.ka
malinconia..... si ascoltano canzoni tristi ?


E' una questione di armonia.

Perchè la malinconia (quando non è patologica) è un disagio dell'anima, un piccolo brivido del cuore, e anch'io trovo più "conveniente", per evitare stonature fra l'agire e il sentire, essere circondata da situazioni in armonia con il mio umore.
Semplificando - e nemmeno tanto metaforicamente, per quanto mi riguarda - la malinconia cerca in una giornata di pioggia il suo habitat naturale... la gioia vuole il sole e i colori, i rumori. Perciò trovo più terapeutico, quando sono malinconica, ascoltare il requiem di Mozart anzichè stordirmi in una discoteca o nella confusione di un grande magazzino. Tanto sarà lei, la malinconia, a decidere quando andarsene... tanto vale assecondarla.

Poi, leggera e silenziosa come è scesa nell'anima, scompare. E finalmente... vai di sole e di bachata :):):)
 
Scritto da Anita
Basta con queste tristezze! Su, animo, allegria!


Quale allegria
se ti ho cercato per una vita senza trovarti
senza nemmeno avere la soddisfazione di averti
per vederti andare via

quale allegria,
se non riesco neanche più a immaginarti
senza sapere se strisciare se volare
insomma, non so più dove cercarti

quale allegria,
senza far finta di dormire
con la tua faccia sulla mia
saper invece che domani ciao come stai
una pacca sulla spalla e via...
quale allegria,

quale allegria,
cambiar faccia cento volte per far finta di essere un bambino
con un sorriso ospitale ridere cantare far casino
insomma far finta che sia sempre un carnevale...
Sempre un carnevale.

Senza allegria
uscire presto la mattina
la testa piena di pensieri
scansare macchine, giornali
tornare in fretta a casa
tanto oggi è come ieri

senza allegria
anche sui tram e gli aeroplani
o sopra un palco illuminato
fare un inchino a quelli che ti son davanti
e son in tanti e ti battono le mani.

Senza allegria
a letto insieme senza pace
senza più niente da inventare.
Esser costretti a farsi anche del male
per potersi con dolcezza perdonare
e continuare.

Con allegria
far finta che in fondo in tutto il mondo
c'è gente con gli stessi tuoi problemi
e poi fondare un circolo serale
per pazzi sprassolati e un poco scemi

facendo finta che la gara sia
arrivare in salute al gran finale.
Mentre è già pronto Andrea
con un bastone e cento denti
che ti chiede di pagare

per i suoi pasti mal mangiati
i sonni derubati i furti obbligati
per essere stato ucciso
quindici volte in fondo a un viale
per quindici anni la sera di Natale...

Anita anche ti un "iniziata"...:)

Come lo capisco?

Lo so...sembra paranormale...ma è così...
 
Indietro